Rimosso il prete che ha celebrato nozze “trans”. Tanto per essere al passo coi tempi.

Eccola qui: sull’ANSA fresca fresca.

Don Santoro di Firenze viene rimosso dalla “cura pastorale” perchè ha celebrato un matrimonio ieri tra un “lui” e una “lei” che una volta era un “lui”.

Tra i tanti anacronismi di questa fantastica chiesa cattolica, guidata da un uomo che, se possibile, è riuscito a renderla ancora più reazionaria di quanto non fosse, adesso mettiamoci pure questa.

Perchè sollevare un parroco dal suo incarico? Non si limitava di certo a celebrare solo matrimoni. Faceva, si suppone, anche dell’altro. Magari aiutando delle persone, cosa che non potrù più fare.

Per un motivo ideologico (scusate: del cazzo) adesso quest’uomo dovrebbe “riflettere”?

Ma che rifletta invece l’arcivescovo di Firenze sul vero significato di ciò che la chiesa dovrebbe essere.

Condividi