>

Violenza: smettiamola di fare gli ipocriti.

Nel caso qual­cu­no non se ne fos­se anco­ra accor­to, la vita è un con­ti­nuo atto di vio­len­za; venia­mo al mon­do con gran­de dolo­re fisi­co, sia nostro che di nostra madre.

Duran­te tut­to l’ar­co del­la nostra vita usia­mo vio­len­za in con­ti­nua­zio­ne al mon­do ani­ma­le e a quel­lo vege­ta­le e quan­do la vita fini­sce… non ho anco­ra vis­su­to l’e­spe­rien­za, ma sono pron­to a scom­met­te­re che il dolo­re del distac­co in chi muo­re e in chi rima­ne non sia meno che violento.

Nel mon­do ani­ma­le la vio­len­za di un leo­ne che spez­za il col­lo ad una gaz­zel­la non è cosa da poco e il pia­ne­ta stes­so è un con­ti­nuo inno alla vio­len­za; guer­re, liti, dispu­te poli­ti­che, reli­gio­se, sopraf­fa­zio­ni di ogni genere.

Come la giri, la giri ma non si scap­pa. La vio­len­za è una par­te del­la vita. Ten­ta­re di negar­la, di fare i buo­ni a tut­ti i costi, non ha nes­sun senso.

Si può esse­re trau­ma­tiz­za­ti dal­la vio­len­za subi­ta in tene­ra età e rima­ne­re da que­sto segna­ti per tut­ta la vita ma occor­re com­pren­de­re che la vio­len­za non ha nul­la a che vede­re con la qua­li­tà emo­ti­va che le si attri­bui­sce ordinariamente.

La vio­len­za, come ci dimo­stra que­sto nostro mon­do in tut­ti i modi, in tut­ti gli istan­ti… sem­pli­ce­men­te fa par­te del “kit di instal­la­zio­ne” di que­sto pia­ne­ta (e cre­do non solo).

Il mon­do E’ vio­len­za. La vita E’ vio­len­za. Mani­fe­sta­re con­tro la vio­len­za non ha alcun sen­so. La vio­len­za non guar­da la televisione. 

Occor­re esse­re pre­pa­ra­ti alla vio­len­za. Occor­re sape­re difen­der­si, per quan­to pos­si­bi­le, dal­la violenza.

E la socie­tà dovreb­be difen­de­re chi per natu­ra è meno adat­to di altri a difen­der­si. E far­lo anche con la vio­len­za se necessario.

La socie­tà occi­den­ta­le si è così ram­mol­li­ta a furia di chiac­che­re poli­ti­che che è com­ple­ta­men­te iner­me di fron­te ad una socie­tà, for­se più pri­mi­ti­va, ma sicu­ra­men­te mol­to meno incli­ne alle chiac­che­re che deci­da di assalirla.

Pau­ra.

Lo stes­so moti­vo per cui a chi vio­len­ta una don­na non si stac­ca sem­pli­ce­men­te la testa e fine del­le trasmissioni.

Lo stes­so moti­vo per cui quan­do vedi una per­so­na in dif­fi­col­tà non inter­vie­ni per aiutarla.

La vio­len­za fa pau­ra per­chè ci ricor­da in con­ti­nua­zio­ne quan­to noi si sia pri­vi di qua­lun­que pote­re. Se fos­si­mo invul­ne­ra­bi­li la vio­len­za ci fareb­be anco­ra pau­ra? No, ovviamente.

Se fos­si­mo Super­man por­ge­rem­mo dav­ve­ro l’al­tra guan­cia? Forse…

Ma se lo faces­si­mo sareb­be per un atto volon­ta­rio di com­pren­sio­ne, di con­sa­pe­vo­lez­za. E non di impotenza.

Non vedo nes­sun meri­to, nes­sun pote­re nel por­ge­re l’al­tra guan­cia quan­do non hai altra scel­ta.

Ma se rinun­ci alla vio­len­za pur poten­do eser­ci­tar­la e sen­za rima­ner­ne vit­ti­ma per­chè hai com­pre­so che que­sto non ha sen­so, allo­ra si che c’è il pote­re in quel gesto che fa di te vera­men­te un esse­re uma­no e for­se anche qual­co­sa di più.

Pri­ma sei solo un caca­sot­to.

Con­di­vi­di

16 Comments

  1. Fede ha detto:

    Mi per­met­to, Nobi­le Franz, di fare una pre­ci­sa­zio­ne: la luce sola­re che in esta­te “aggre­di­sce” la nostra vista, un ter­re­mo­to, una leo­nes­sa che stri­to­la con un mor­so l’e­so­fa­go di uno gnu, un mare­mo­to, sono espres­sio­ni di una vio­len­za ‘pura’ per nul­la con­ta­mi­na­ta dal­la cat­ti­ve­ria di cui gli uma­ni, ahi­mè, sono capa­ci e ne fan­no lar­go uso su que­sto nostro bel­lis­si­mo pianeta.
    Buo­na­se­ra­ta a tut­ti noi
    :fin­ger:
    :fin­ger:

  2. FranzII ha detto:

    Con­cor­do con tut­to, tran­ne con il fat­to che la vio­len­za deb­ba esse­re espres­sa anche per giu­sti­zia­re un even­tua­le vio­len­ta­to­re, in que­sto caso si trat­ta di sem­pli­ce bru­ta­li­ta’, non indispensabile.

    • Fede ha detto:

      Franz2: ‘una sera rien­tran­do in casa tro­vi la por­ta d’in­gres­so aper­ta ed entran­do sen­ti la tua don­na pian­ge­re in un lamen­to di dispe­ra­zio­ne: allo­ra affret­ti il pas­so e entran­do nel­la cuci­na vedi quan­to: un uomo con una lama nel­la mano sini­stra che sta vio­len­tan­do a col­pi di caz­zo la tua ama­ta!!! Cosa fai?

  3. FranzII ha detto:

    Mi accon­ten­to di menar­lo, poi lo con­se­gno alle auto­ri­ta’ com­pe­ten­ti… ciao

  4. FranzII ha detto:

    Cer­to.… impic­chia­mo, maga­ri tor­tu­ria­mo, tor­niar­mo ad usa­re la gar­ro­ta. Quan­do la que­stio­ne vi riguar­da per­so­nal­men­te, vi per­met­te­re­ste il lus­so di usa­re vio­len­za, solo per­che’ fa par­te del­la vostra sfe­ra personale.

  5. FranzII ha detto:

    Vera­men­te poi lo fare­ste con chiunque…

    • franz ha detto:

      Fino al comm­men­to pre­ce­den­te pote­vo anche star­ci… ma a que­sto ti rispon­do che la tua è un’illazione.

      E comun­que ti garan­ti­sco che mi augu­ro di non aver mai occa­sio­ne di assi­ste­re ad uno stu­pro per­chè so già che fini­rei dentro.

  6. FranzII ha detto:

    Inten­de­vo che sup­pon­go che lo fare­ste con chiun­que vio­len­tas­se qual­cu­no. Cmq ho gia’ det­to in pre­ce­den­za, che puo’ esse­re com­pren­si­bi­le rea­gi­re in una cer­ta manie­ra di fron­te cer­te situazioni.
    Nes­su­no sa mai come si potreb­be com­por­ta­re quan­do vie­ne coin­vol­to in pri­ma per­so­na, la rea­zio­ne puo’ diven­ta­re anche estre­ma­men­te vio­len­ta. Il fat­to e’ che non mi pia­ce che ven­ga pero’ giu­sti­fi­ca­to tra­mi­te un post, secon­do me non e’ giu­sto a prio­ri ammaz­za­re una per­so­na, se poi suc­ce­de fa par­te del­l’u­ma­na natu­ra, ma non lo riten­go oppor­tu­no. A mio avvi­so non e’ giu­sti­fi­ca­to ammaz­za­re nes­su­no nono­stan­te abbia com­mes­so cri­mi­ni anche gravissimi.

    • franz ha detto:

      Fer­ma restan­do la tua liber­tà di pen­sar­la come vuoi… effet­ti­va­men­te l’ar­go­men­to del post era un altro. La vio­len­za non è solo ammaz­za­re qualcuno.
      Mi pare che ci si sia un po’ limi­ta­ti nel­la discus­sio­ne… o no?

  7. FranzII ha detto:

    Beh, ma infat­ti sul resto sia­mo per­fet­ta­men­te concordi 🙂

    ciao 🙂