>

Previsioni medianiche sull’influenza suina (ho chiesto al mio spirito “giuda”)

Visto che mi sono ritro­va­to Man­dra­ke in Apri­le, pro­vo ad azzar­da­re un’al­tra ipotesi.

Al momen­to la gen­te è per lo più ter­ro­riz­za­ta gra­zie al cla­mo­re media­ti­co di que­sti ulti­mi tem­pi e al ter­ro­ri­smo del­le infor­ma­zio­ni. Mol­te per­so­ne vedo­no l’in­fluen­za A peg­gio che se fos­se Ebo­la, per cui pre­ve­do una cor­sa indi­scri­mi­na­ta al vac­ci­no non appe­na sarà dispo­ni­bi­le (e fin qui non era difficile).

Ver­so fine Set­tem­bre (ma for­se anche già fra una deci­na di gior­ni) i tele­gior­na­li e i quo­ti­dia­ni ini­zie­ran­no a bat­te­re sul tam-tam del­la pre­ven­zio­ne e guar­da caso ci sarà un aumen­to dei casi in Ita­lia, soprat­tut­to di quel­li leta­li che, tra con­fer­me e smen­ti­te non si capi­rà più un caz­zo di chi è mor­to, chi no, ma soprat­tut­to di cosa.

Poi arri­ve­rà l’in­fluen­za clas­si­ca, quel­la sta­gio­na­le. Ci sarà un po’ di gen­te amma­la­ta e lì il cla­mo­re arri­ve­rà alle stel­le, per­chè gli orga­ni di infor­ma­zio­ne faran­no di tut­to per con­vin­ce­re la gen­te che alme­no tre quar­ti dei casi sono pro­prio di influen­za suina.

Ci saran­no mol­ti più mor­ti a que­sto pun­to, un po’ per­chè l’in­fluen­za sta­gio­na­le ne ammaz­za a cen­ti­na­ia ogni anno, mol­ti di più del­la sui­na, solo che nor­mal­men­te non ve lo ven­go­no a dire e un po’ per­chè mol­te per­so­ne mori­ran­no per la pau­ra di morire.

Ma soprat­tut­to per­chè non sarà più pos­si­bi­le smen­ti­re i nume­ri degli orga­ni uffi­cia­li (ricor­do che in Austra­lia il test per la sui­na ha dimo­stra­to di esse­re estre­ma­men­te fal­la­ce, al pun­to di gene­rea­re più del 10% di erro­re per fal­sa posi­ti­vi­tà).

Il tut­to dure­rà fino all’e­sau­ri­men­to del­le scor­te di vac­ci­no, dopo di che avve­rà il mira­co­lo e i casi dimi­nui­ran­no fino a qua­si zero e ovvia­men­te qual­cu­no dirà che è gra­zie al vac­ci­no se que­sto è suc­ces­so. E anco­ra non sarà pos­si­bi­le dimo­stra­re che ci han­no pre­so per il culo, ovvia­men­te, per­chè a quel pun­to come fai? Dovre­sti met­te­re le mani sul­le bol­le di con­se­gna e le fat­tu­re d’ac­qui­sto del vac­ci­no e con­tem­po­ra­nea­mean­te sui rap­por­ti di som­mi­ni­stra­zio­ne dei vari cen­tri e incro­cia­re i dati. Ma ti pare che il gover­no ti vie­ne a dire quan­to gli è costa­to que­sto gio­chet­to? Col caz­zo! E tan­ti salu­ti alle fat­tu­re!

Con­tem­po­ra­nea­men­te a tut­to que­sto ci sarà pre­su­mi­bil­men­te una bel­la cam­pa­gna per la ven­di­ta di vac­ci­ni con­tro l’in­fluen­za stan­dard, per­chè i para­cu­li uffi­cia­li andran­no in giro a dire che se le due influen­ze si asso­cia­no il risul­ta­to è anco­ra più letale. 

Per poi arri­va­re a Gen­na­io – Feb­bra­io, quan­do arri­ve­re­te in uffi­cio e lo tro­ve­re­te mez­zo vuo­to per­chè nel frat­tem­po l’in­fluen­za sta­gio­na­le avrà fat­to il suo clas­si­co ritor­no del dopo­fe­sta. Solo che a quel pun­to il vac­ci­no sarà esau­ri­to e quin­di suc­ce­de­rà una di que­ste due cose:

1) il gover­no tire­rà fuo­ri dal­la naf­ta­li­na tut­te le scor­te di Tami­flu e Relen­za che nel frat­tem­po si è acca­par­ra­to, li som­mi­ni­stre­rà a mez­za popo­la­zio­ne ita­lia­na e anco­ra una vol­ta avrà fat­to il mira­co­lo per­chè gli amma­la­ti, mira­co­lo­sa­men­te, gua­ri­ran­no (cosa che sareb­be comun­que acca­du­ta ma come fai a dirglielo?)

2) nes­sun orga­no di infor­ma­zio­ne nomi­ne­rà l’in­fluen­za in cor­so, con­ti­nuan­do a par­la­re di quan­to è sta­ta figa la scien­za medi­ca a pro­dur­re in tem­po il vac­ci­no con­tro la sui­na.

Ve lo ricor­da­te Ezio Greg­gio in uno dei suoi per­so­nag­gi di Dri­ve In?

Sono mister Taroc­cò con l’ac­cen­to sul­la “Q” ades­so sono qui ma poi non mi vedi più!

P.S. Se ci bec­co anche ‘sta­vol­ta, il pri­mo che inve­ce di far­si veni­re un dub­bio vie­ne a dir­mi che sono vol­ga­re lo man­do a fare in culo!

Con­di­vi­di

13 Comments

  1. Ilia ha detto:

    Franz… il tuo P.S. mi ha fat­to mori­re dal­le risa­te… ho qua­si le lacrime! 

    :smirk:

  2. Sting ha detto:

    Guar­da, secon­do me potre­sti apri­re una pagi­na web di divi­na­zio­ne on line, male che vada fai i sol­di ven­den­do i nume­ri del lot­to, tan­to bab­bei che abboc­ca­no ce n’è una montagna…
    Scher­zi a par­te un’ar­ti­co­lo che avrei volu­to posta­re io lo si tro­va qui:
    http://www.disinformazione.it/influenza_porcina.htm
    è abba­stan­za chia­ro e sot­to­li­nea come que­ste cam­pa­gne “sani­ta­rie” crei­no in real­tà baci­no d’u­ten­za per i “padro­ni del far­ma­co”. Poi cito un fra­se mol­to bel­la e vera: “chi è mala­to non è un’uo­no libero”.
    Medi­ta­te gen­te, meditate…

    • Fede ha detto:

      Non mi tro­vo in linea col pen­sie­ro che espo­ni su liber­tà e malat­tia: anche i fili d’er­ba cal­pe­sta­ti san­no che la vera liber­tà è una con­qui­sta del cuo­re e del­la men­te: dubi­to for­te­men­te che un Bud­d­ha che con­trae l’aids smet­ta di esse­re Libero…

      • franz ha detto:

        Tou­chè… caro Sting!

      • Valeria ha detto:

        Fede, quel­lo che scri­vi è vero per un Bud­d­ha ma per quan­to riguar­da un “comu­ne mor­ta­le” basta che gli dici “ti vedo pal­li­do” e non pen­sa ad altro per tut­ta la giornata…

        • franz ha detto:

          Uah! Uah! Tou­cheè, caro Fede!

        • Fede ha detto:

          Ma infat­ti un esse­re libe­ro, dav­ve­ro libe­ro, non è una per­so­na comune…
          Ciao Vale

          • Valeria ha detto:

            E infat­ti se il mon­do fos­se abi­ta­to da esse­ri libe­ri lo spau­rac­chio media­ti­co sul­la sui­na non fun­zio­ne­reb­be… :cof­fee:

            • Fede ha detto:

              Pur­trop­po le sor­ti di que­sto mon­do sono inte­ra­men­te ret­te dal­la PAURA. Con­ti­nue­re­mo ad ave­re pau­ra fino a che non son­de­re­mo il nostro lato oscu­ro: fin­ché den­tro noi cer­che­re­mo solo la luce per­de­re­mo la pos­si­bi­li­tà di diven­ta­re total­men­te libe­ri pren­den­do­ci la bri­ga di anda­re a vede­re che cosa si agi­ta nel pro­fon­do del nostro essere…

  3. paolo ha detto:

    Vor­rei fare rife­ri­men­to al docu­men­to lin­ka­to per dare una mia idea. Fer­mo restan­do che l’idea di fon­do di franz (l’impegno dei media di ter­ro­riz­za­re le per­so­ne per i moti­vi ormai noti e più vol­te discus­si) potreb­be esse­re cor­ret­ta (nel qual caso man­dra­ke diven­te­rà uffi­cial­men­te il suo pri­mo sopran­no­me) e i pri­mi risul­ta­ti si sono visti in que­sto perio­do, sarà suf­fi­cien­te atten­de­re a bre­ve per vede­re esau­di­te tut­te le curio­si­tà sul­la vac­ci­na­zio­ne coer­ci­ti­va, i dan­ni da vac­ci­no, l’evolversi dell’influenza e i deces­si “di rito”, visto che pro­ba­bil­men­te a fine novem­bre si vedrà già e a feb­bra­io o mar­zo avre­mo i pri­mi bilan­ci che, al di là di quan­to ci ver­ran­no a dire, potre­mo anche vede­re da noi nel nostro piccolo.

    Det­to que­sto insi­sto, scu­san­do­mi per­ché pro­ba­bil­men­te è l’ennesima vol­ta e potreb­be anche diven­ta­re insop­por­ta­bi­le a mol­ti, che spes­so è chi fa infor­ma­zio­ne come quel­la del link indi­ca­to a fare la vera disin­for­ma­zio­ne, e invi­to tut­ti a cer­ca­re, pun­to per pun­to, quan­to espo­sto nel docu­men­to in que­stio­ne, visto che qui si richie­de­reb­be un lavo­ro ecces­si­vo per defi­nir­li tut­ti quan­ti in modo più espli­ca­ti­vo. Mi limi­to a dare qual­che indi­ca­zio­ne sugli argo­men­ti che andreb­be­ro appro­fon­di­ti inve­ce che assi­mi­la­ti pas­si­va­men­te tale e qua­li come ripor­ta­ti nel link (alme­no rife­ren­do­mi a chi vuo­le capi­re qual­co­sa di più per­ché real­men­te interessato).

    Del­la sin­dro­me di Guil­lam ave­vo strin­ga­ta­men­te par­la­to in un arti­co­lo posta­to anco­ra pri­ma del post dedi­ca­to di Franz, in tem­pi non sospet­ti, dan­do qual­che pic­co­lis­si­ma infor­ma­zio­ne. Invi­to a stu­dia­re il caso più appro­fon­di­ta­men­te per­ché come espo­sto nel docu­men­to di cui sopra è pura disin­for­ma­zio­ne: non dice in media quan­to ne sono col­pi­ti ogni anno indi­pen­den­te­men­te dall’essere vac­ci­na­to o meno, quan­ti segui­ro­no in ter­mi­ni di casi nel­le vac­ci­na­zio­ni suc­ces­si­ve (esem­pio ma non solo quel­la del 1992–1993 così come altre) ecc. Soprat­tut­to non spe­ci­fi­ca quan­ti mor­ti e dan­neg­gia­ti per­ma­nen­ti, lascian­do inten­de­re una cata­stro­fe che non c’è mai sta­ta (indi­pen­den­te­men­te dal dan­no che non si sareb­be dovu­to mani­fe­sta­re comun­que, que­sto ovvio). Altri­men­ti mi ci met­to, fac­cio i con­ti di quan­te per­so­ne ven­go­no col­pi­te da mal di pan­cia per es. negli usa il gior­no suc­ces­si­vo al thank­sgi­ving­day e tiro fuo­ri la sto­ria che il tac­chi­no fa male! Diver­so è dire anno per anno negli ulti­mi 30 anni in rela­zio­ne allo stes­so fatto.

    Sugli affa­ri del­le soc far­ma­ceu­ti­che sia­mo d’accordo tut­ti ma anche qui ho man­da­to dati pre­ci­si sul­la com­po­si­zio­ne di big phar­ma e pos­so dire abba­stan­za tran­quil­la­men­te che in real­tà cir­ca il 65% del giro d’affari sarà a favo­re di quel­le 4 cita­te ma il resto, e non è poco, si divi­de­rà anche tra le altre (diver­se anche se non tut­te le cita­te), sen­za dimen­ti­car­si che la cina fa da sé con le sue azien­de (10 o 11, da vede­re se anche l’ultima par­te­ci­pe­rà alla pro­du­zio­ne) e, scu­sa­te se è poco, si trat­ta di ben oltre 1 miliar­do di per­so­ne. Se intro­du­ci un argo­men­to (a carat­te­re finan­zia­rio) dan­do dei nume­ri e del­le cifre è per­ché pen­si sia impor­tan­te, allo­ra per­ché non esse­re precisi?

    Per quan­to riguar­da il fat­to che medi­ci e far­ma­ci­sti con­si­gli­no a destra e a man­ca di acqui­sta­re i pro­dot­ti antin­fluen­za­li non so, for­se è vero, allo­ra io vivo in un para­di­so media­ti­co. Il mio medi­co (e di mia moglie) ha diver­se miglia­ia di pazien­ti, la pedia­tra dei miei figli 1250 bam­bi­ni in cura; pochi gg fa diver­se per­so­ne a casa mia mi han­no con­fer­ma­to la stes­sa cosa coi loro medi­ci (inclu­sa un’amica dei miei il cui figlio è vice pri­ma­rio di un noto ospe­da­le del nor­di­ta­lia): tut­ti han­no avu­to ras­si­cu­ra­zio­ni in meri­to e con­si­gli di aspet­ta­re a vac­ci­nar­si o a com­pra­re far­ma­ci la cui vali­di­tà è anco­ra in dub­bio. La pedia­tra mi ha det­to per il pic­co­lo di tene­re a por­ta­ta di mano solo tachi­pi­ri­na e nien­te altro e in caso di aumen­to ecces­si­vo del­la feb­bre anda­re subi­to al pron­to soc­cor­so o chia­mar­la per una visi­ta d’urgenza. Il mio far­ma­ci­sta (ultra­de­cen­na­le cono­scen­za e quin­di con­fi­den­za) ai pri­mi di ago­sto alla mia doman­da se doves­si fare qual­co­sa ha rispo­sto: “pao­lo, ma vafff….”. Poi serio:” se la pren­di vie­ni e ti do quel­lo che ser­ve, fino ad allo­ra stai tran­quil­lo” E che caz­zo!! Vivo in un mon­do per­fet­to, io? Mah tut­ti gli altri li cono­sco­no que­sti qua!

    La sto­ria dei bat­te­ri che non sareb­be­ro asso­lu­ta­men­te mai pato­ge­ni è incre­di­bi­le, direi. Per­si­no lo stes­so sco­pri­to­re del fat­to che micro­bi o bat­te­ri vivo­no den­tro di noi rego­lar­men­te non si è per­mes­so di dire che non sareb­be­ro, in asso­lu­to, cau­sa di alcu­na malat­tia. L’una o l’altra cosa andreb­be pro­va­ta ma di sicu­ro quan­do la malat­tia infet­ta il nostro orga­ni­smo alcu­ni di que­sti bat­te­ri sono o diven­ta­no incon­trol­la­bi­li e la cura, di qual­sia­si natu­ra la si inten­da, diven­ta neces­sa­ria. Oltre­tut­to, cosa signi­fi­ca asse­ri­re che in un cor­po per­fet­to i bat­te­ri non gene­re­reb­be­ro alcu­na malat­tia? È uto­pi­co pen­sa­re di poter­si man­te­ne­re per­fet­ti tut­ta la vita solo evi­tan­do medi­ci­ne e vac­ci­na­zio­ni; cibi, acqua e inqui­na­men­to ai gior­ni nostri ren­do­no meno affi­da­bi­li e tal­vol­ta debo­li le nostre dife­se immu­ni­ta­rie, quin­di … A cosa ser­ve dire: se quel muro fos­se fat­to di accia­io resi­ste­reb­be meglio quan­do inve­ce è fat­to di argil­la e non ho alcu­na pos­si­bi­li­tà di rico­struir­lo per­ché l’acciaio è intro­va­bi­le? Mah! Inol­tre, con­tro­sen­so che acco­mu­na tut­ti (e da anni è sem­pre lo stes­so) i detrat­to­ri del­le cure medi­ci­na­li come per es i vac­ci­ni: se i vac­ci­ni sono vele­no e il vele­no atti­va i bat­te­ri che così lavo­ra­no per puri­fi­ca­re il cor­po dai vele­ni (leg­ge­re il docu­men­to in que­stio­ne, per es, così come mol­ti altri) pro­vo­can­do ovvie rea­zio­ni (cefa­lee, feb­bre, irri­ta­zio­ni ecc) per­ché allo­ra tale situa­zio­ne non si mani­fe­sta su tut­ti i vac­ci­na­ti (o qua­si, esclu­den­do le dovu­te ece­zio­ni che con­fer­ma­no spes­so le rego­le) e si limi­ta ad alcu­ni casi? Non vedo per­ché non dovreb­be esse­re una nor­ma­le rea­zio­ne, se così real­men­te stes­se­ro le cose.

    Da bio­lo­go pre­fe­ri­sco non inter­ve­ni­re sul discor­so dei virus così come spie­ga­to nel docu­men­to e ancor meno sul­la que­stio­ne hiv; non saprei da che par­te comin­cia­re!! Inol­tre l’ultima vol­ta che ci ho pro­va­to mi è sta­to dato dell’istituzionalizzato(?!?) o for­se del prez­zo­la­to (mah!), non ricor­do bene. Mah!

    Il pro­ble­ma del­la spa­gno­la del 1918 che ucci­se pra­ti­ca­men­te solo i vac­ci­na­ti ormai è diven­ta­ta una vera bar­zel­let­ta anche se un po’ maca­bra e si basa, per il 99% dei docu­men­ti che ho visto posta­ti in ogni dove, su qual­che fra­se di un libro di una scrit­tri­ce che ha vis­su­to l’esperienza in que­gli anni:

    “Ho potu­to osser­va­re che l’influenza essen­zial­men­te veni­va con­trat­ta dai vac­ci­na­ti: Colo­ro che non era­no sta­ti vac­ci­na­ti, evi­ta­va­no la malattia.”
    Que­sto è il pun­to più chia­ro e pre­so ad esempio.
    Ma in usa mori­ro­no parec­chie per­so­ne ma cer­ta­men­te furo­no mol­ti di più i sol­da­ti (vac­ci­na­ti) a resta­re vivi che non a mori­re! In euro­pa idem, anche per­ché pri­ma che scop­pias­se la spa­gno­la la guer­ra ave­va già fat­to ben oltre 10 milio­ni di morti.
    Pos­si­bi­le che tut­ta la sto­ria dell’influenza del 1918 è limi­ta­ta a quel rac­con­to? E’ pra­ti­ca­men­te un sus­se­guir­si di un uni­co copia e incol­la e basta. Baste­reb­be dare un’occhiata ai nume­ri del­la gran­de guer­ra per es.: in usa oltre 4 milio­ni di sol­da­ti mobi­li­ta­ti e 126 mila mor­ti e, pur­trop­po, pen­so che di que­sti 126 mila qual­cu­no sarà pure orto in bat­ta­glia!! O li ha ucci­si tut­ti la spa­gno­la?? In real­tà si sono con­ta­ti tra i 350 e 375 mila mor­ti per influen­za negli usa e di que­sti si tro­va scrit­to che cir­ca 40 mila sareb­be­ro sol­da­ti. In ita­lia la situa­zio­ne è anco­ra più chia­ra, basta docu­men­tar­si. Ci sono poi scrit­ti anche abba­stan­za cono­sciu­ti, non tut­ti onli­ne però, che rac­con­ta­no di pae­si­ni di mon­ta­gna di 300/400 ani­me spaz­za­ti via dal­la spagnola,con il 95% di dece­du­ti, nes­sun sol­da­to nei parag­gi e gen­te che non cono­sce­va i medi­ci se non per sen­ti­to dire, figu­ria­mo­ci i vac­ci­ni! E’ abba­stan­za famo­so il rac­con­to di quel­la comu­ni­tà in ala­ska che di vac­ci­ni per ovvi moti­vi non sape­va nul­la e che fu deva­sta­ta e qua­si com­ple­ta­men­te distrut­ta dal­la spa­gno­la del 1918. Di fat­to quin­di non mori­ro­no solo i vac­ci­na­ti, anzi, inol­tre nes­su­no tie­ne con­to di un fat­to tan­to bana­le quan­to stu­pi­do da chia­ri­re: secon­do voi le pos­si­bi­li­tà di con­ta­gio e di man­can­za di cure con rela­ti­vo peg­gio­ra­men­to sono più faci­li in una trin­cea fred­da, umi­da, spor­ca e puz­zo­len­te con i sol­da­ti ammas­sa­ti o in una bel­la caset­ta col focolare?

    Quin­di, se qual­cu­no voles­se appro­fon­di­re qui c’è del mate­ria­le da con­fu­ta­re o da con­trol­la­re. Scu­sa­te l’intervento lun­go ma di meglio non ho sapu­to fare.

    Salu­ti a tut­ti ma soprat­tut­to a mr taroc­cò, eheh

  4. Sting ha detto:

    Well!
    Allo­ra: riguar­do al com­men­to di Fede.. non aggiun­go nul­la, dato che Vale­ria ha det­to meglio di quan­to avrei potu­to fare io. Con­cor­do con entram­bi, biso­gna vede­re da che par­te si guar­da la faccenda.
    Cir­ca al lun­go post di Pao­lo, aggiun­go solo che quan­do l’in­for­ma­zio­ne è così fazio­sa e mani­po­la­tri­ce, riten­go sia un dove­re leg­ge­re la disin­for­ma­zio­ne, ovvia­men­te NON per­chè sia oro cola­to, solo per sen­ti­re altre fon­ti, altre opi­nio­ni. Poi vaglia­re con l’in­tel­li­gen­za e il buon sen­so che pos­se­dia­mo, chie­den­do­ci i per­chè, facen­do­ci veni­re dub­bi, con­fu­tan­do, con­fron­tan­do, veri­fi­can­do. Tut­to que­sto è un lavo­ro che richie­de atten­zio­ne e con­sa­pe­vo­lez­za, che alla lun­ga aiu­ta a libe­rar­si. Den­tro e fuori.
    Un’ab­brac­cio a tut­ti, in par­ti­co­la­re a Franz che ci ospi­ta, anche se so non esse­re il suo tipo.…. :beer:

    • paolo ha detto:

      Sono pie­na­men­te d’ac­cor­do con te, su atten­zio­ne e con­sa­pe­vo­lez­za in par­ti­co­la­re; appo­sta ho pre­so la pal­la al bal­zo con il link che hai posta­to. In giro c’è di tut­to, for­se trop­po, sia in una dire­zio­ne che nel­l’al­tra e il con­fron­to ser­ve sempre.
      Gra­zie del­la rispo­sta e buo­na giornata