>

Influenza suina: dal CDC di Atlanta il primo passo indietro sulle stronzate di questi mesi

Bec­ca­te­ve­lo ben bene que­sto arti­co­lo del Cor­rie­re, pas­sa­to in sor­di­na e mes­so come sot­toar­go­men­to.

In sin­te­si il CDC, l’or­ga­ni­smo ame­ri­ca­no che si occu­pa di moni­to­ra­re l’an­da­men­to di varie malat­tie tra cui l’in­fluen­za maia­la, sta dicen­do a Oba­ma e com­pa­gnia di andar­ci pia­no con le stron­za­te allar­mi­sti­che, per­chè tut­te le pre­vi­sio­ni uti­liz­za­te per ter­ro­riz­za­re il mon­do sono già vec­chie.

Pare infat­ti dal­le ulti­me osser­va­zio­ni fat­te in Euro­pa e Asia, che la tan­to ter­ri­bi­le pan­de­mia stia già ral­len­tan­do la sua viru­len­za.

E già che te lo dico­no sot­to­vo­ce. Se no poi il vac­ci­no come te lo ven­do­no?

A pro­po­si­to di vac­ci­no. In uno scor­so post ave­vo det­to che la som­mi­ni­stra­zio­ne era pre­vi­sta in due fasi, la pri­ma costi­tui­ta dal vac­ci­no vero e pro­prio, la secon­da da un miste­rio­so “adiu­van­te”. A quan­to si leg­ge in que­sto arti­co­lo non si trat­ta di un adiu­van­te ma… del vac­ci­no stesso. 

Per­chè non han­no anco­ra man­co capi­to se usa­re una o due dosi. Alla fac­cia del meto­do scien­ti­fi­co del cazzo!

Con­di­vi­di

22 Comments

  1. edoardo ha detto:

    inve­ce di usa­re ter­mi­ni e dise­gni vol­ga­ri per­chè non vi docu­men­ta­te bene e da varie fon­ti così da non fare la figu­ra di m.……che sta­te facendo ?

    • franz ha detto:

      For­se se leg­ges­si anche gli altri post sul­l’ar­go­men­to tro­ve­re­sti qual­che link in più.
      Ma sei trop­po occu­pa­to a scan­da­liz­zar­ti per il lin­guag­gio, mi pare…

      • Edoardo ha detto:

        NON MI SCANDALIZZO,MA RITENGO CHE PERSONE DI CULTURA DEBBANO EVITARE DI ESPRIMERSI IN MODO VOLGARE SPECIALMENTE SE SI RIVOLGONO A UN GRANDE NUMERO DI LETTORI, LA VOLGARITA’ USATELA IN CASA VOSTRA.

        • franz ha detto:

          Que­sta è una Sua idea che pos­so rispet­ta­re ma non condividere.
          Que­sto non è un orga­no di infor­ma­zio­ne (per il qua­le pure non con­di­vi­de­rei la mede­si­ma) ma un luo­go, del tut­to vir­tua­le, in cui espri­mo la mia opi­nio­ne personale. 

          La scel­ta del­la moda­li­tà espres­si­va, come potrà ben nota­re qua­lo­ra aves­se la com­pia­cen­za di leg­ge­re arti­co­li di altra cate­go­ria, qua­le ad esem­pio “La Ricer­ca del­la Veri­tà”, non è dovu­ta, come potreb­be for­se appa­ri­re in pri­ma istan­za, ad un’im­pos­si­bi­li­tà di agi­re altri­men­ti, quan­to alla deci­sio­ne, più o meno con­sa­pe­vo­le, dei toni e dei modi in cui espri­me­re il parer mio.

          Il fat­to, così come da Lei espres­so, che per­so­ne di cul­tu­ra abbia­no una respon­sa­bi­li­tà sul­la moda­li­tà espres­si­va, mi è oltre­mo­do noto.
          Altret­tan­to, come sono sicu­ro già Lei com­pren­da e cono­sca, Le ricor­do quan­to pos­sa esse­re sog­get­ti­vo il gra­di­men­to o meno del­la moda­li­tà scel­ta dal­lo scri­ven­te; tan­to la rea­zio­ne emo­ti­va può esser for­te da “oscu­ra­re” alla per­ce­zio­ne il signi­fi­ca­to del­lo scrit­to, quan­to, in altro caso, può infat­ti acca­de­re il contrario. 

          Come con­clu­sio­ne Le ricor­do che, per la sua natu­ra per­so­na­le, code­sto spa­zio, vir­tua­le ma pur sem­pre atto a rap­pre­sen­ta­re il pen­sie­ro di chi scri­ve, è pro­prio per que­sto para­go­na­bi­le al domi­ci­lio del­lo stes­so, in una sor­ta di “estru­sio­ne” espressiva. 

          Quin­di pari­men­ti alle moti­va­zio­ni sopra addot­te, riten­go mio insin­da­ca­bi­le dirit­to lo scri­ve­re le mie idee in qual­si­vo­glia gui­sa da me scel­ta, sen­za dover sot­to­sta­re alle per­ce­zio­ni più o meno sog­get­ti­ve di chi, leg­gen­do e com­men­tan­do, agi­sce a tut­ti gli effet­ti in veste di ospi­te di que­sto spazio.

          Acco­mia­tan­do­mi, Le augu­ro buo­na serata.

  2. paolo ha detto:

    Scu­sa Franz vor­rei inter­ve­ni­re con una con­sta­ta­zio­ne pri­ma ed una doman­da in segui­to. La con­sta­ta­zio­ne, qua­lo­ra rite­nes­si che pos­sa tor­na­re uti­le: qual­che gior­no fa è sta­ta dif­fu­sa la noti­za del­la sco­per­ta del vac­ci­no sicu­ro in cina da una socie­tà che non rien­tra nel­la sfe­ra di big phar­ma, il che già la met­te­reb­be in lista per un pos­si­bi­le appro­fon­di­men­to, chis­sà che non sia la vol­ta buo­na. Ormai si dovreb­be tro­va­re qual­co­sa di più che non la noti­zia grezza.
    La doman­da: ma che caz­zo stai facen­do in que­sto perio­do? Stai invi­tan­to sul blog tut­ti i pip­pa­ri bac­chet­to­ni del web??
    Nel caso dim­me­lo che mi pren­do una vacan­za e tor­no più avanti
    ciao e fam­mi sapere

    • franz ha detto:

      Sul vac­ci­no cine­se: mi è sfug­gi­ta, la cer­co e ci guar­do dentro.
      Sugli invi­ti al blog: vera­men­te io non invi­to i com­men­ta­to­ri… ci ven­go­no, for­tu­na­ta­men­te, da soli.
      Poi sul nume­ro, sai com’è, mica si può esse­re sem­pre fortunati!

      • paolo ha detto:

        h ecco. Vab­bè per que­sta vol­ta pas­si ma da sta­se­ra 10 ave maria e 5 pater noster fino alla fine del mese!
        Mi raccomando

  3. paolo ha detto:

    Se ti può esse­re uti­le per approfondire:
    La Cina ha appro­va­to l’im­mis­sio­ne sul mer­ca­to di un nuo­vo vac­ci­no con­tro il virus N1H1 del­l’in­fluen­za A. Il vac­ci­no è pro­dot­to dal labo­ra­to­rio cine­se Sino­vac. Il virus avan­za len­ta­men­te, ma l’in­fluen­za A nei pros­si­mi mesi si pre­sen­te­rà in for­ma mas­sic­cia anche in Italia

    Lo ha annun­cia­to oggi l’Au­to­ri­tà nazio­na­le per gli ali­men­ti e i far­ma­ci. “Il vac­ci­no pro­dot­to da Sino­vac è sta­to uffi­cial­men­te appro­va­to” ha dichia­ra­to, nel cor­so di una con­fe­ren­za stam­pa, il capo del­l’Au­to­ri­tà, Zhang Wei. “I test com­ple­ta­ti – ha aggiun­to – han­no dimo­stra­to che il vac­ci­no è sicuro”. 

    Dal sito non so quan­to atten­di­bi­le per­chè non conosco:
    http://unionesarda.ilsole24ore.com/Articoli/Articolo/142703

    Io al momen­to pre­fe­ri­sco atten­de­re ulte­rio­ri e miglio­ri svi­lup­pi, dopo la tiri­te­ra di poco tem­po fa sugli argo­men­ti “par­ti­co­la­ri” rela­ti­vi a vac­ci­ni e influen­za vedrò di inter­ve­ni­re col con­ta­goc­ce e per quel poco che mi è dato di sapere

    • franz ha detto:

      Ti dirò… il fat­to che la Cina defi­ni­sca qual­co­sa come “sicu­ro” non mi fa sen­ti­re affat­to tran­quil­lo… anche il lat­te in pol­ve­re dove­va esser­lo… comun­que sto al bal­co­ne pure io, in que­sto caso.

      • paolo ha detto:

        Lascia­mo per­de­re: quan­do devo pren­de­re qual­co­sa per il mio pic­co­lo, inten­do dire gio­chi o altro simi­la­re che met­te o potreb­be met­te­re in boc­ca, è sem­pre un dram­ma. Se mi accon­ten­tas­si di tro­va­re pro­dot­ti made in chi­na con qual­che euro e mez­z’o­ra di tem­po, viag­gio com­pre­so, riem­pi­rei il bau­le; cer­can­do solo pro­dot­ti total­men­te fat­ti in ita­lia o inghil­ter­ra (data la legi­sla­zio­ne in meri­to, fin­chè dura) per­do sem­pre mez­za gior­na­ta e ci lascio del­le bot­te di euro!!
        Comun­que mi pare d’a­ver capi­to che il vac­ci­no è auto­riz­za­to per il mer­ca­to nazio­na­le (da un altro docu­men­to che ho visto) quin­di noi sia­mo sem­pre sot­to le nostre big, per ora.

  4. cnj ha detto:

    Alla signo­ri­na del Cor­rie­re che si fir­ma “abaz­zi” gli ho scrit­to in giu­gno. Que­sto è il testo dell’e-mail:

    In rife­ri­men­to al suo arti­co­lo sul­l’in­fluen­za A‑H1N1 appar­so oggi (12÷06÷2009) sul Cor­rie­re del­la Sera vor­rei por­le alcu­ni quesiti.
    Lei affer­ma che “…glo­bal­men­te que­sto tas­so di mor­ta­li­tà rima­ne comun­que infe­rio­re a quel­lo di una nor­ma­le influen­za stagionale…”.
    In que­sto arti­co­lo (http://www.tantasalute.it/articolo/in-fluenza-malattia-da-quasi-novemila-morti-all-anno-in-italia/3206/) vie­ne ripor­ta­to che i mor­ti, nel­la sola Ita­lia, per influen­za sta­gio­na­le sono 8.500 men­tre in tut­to il mon­do sono 500.000 ogni anno. 144 mor­ti (dato di giu­gno 2009. al 30/07/09 era­no 1126 fon­te BBC http://news.bbc.co.uk/2/hi/uk_news/8083179.stm) per l’A-H1N1 con­tro il mez­zo milio­ne per la nor­ma­le influen­za sta­gio­na­le fa pen­sa­re che il rap­por­to tra le due sia pra­ti­ca­men­te ine­si­sten­te. Le sem­bra nor­ma­le che le isti­tu­zio­ni par­li­no di pan­de­mia per 144 mor­ti ed evi­ti­no di por­ta­re a cono­scen­za che il nume­ro dei mor­ti ogni anno per l’in­fluen­za sta­gio­na­le è enor­me­men­te più grande?
    In que­sto arti­co­lo (http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5988) inve­ce si ipo­tiz­za che die­tro l’in­fluen­za A‑H1N1 ci sia un com­plot­to. E’ pos­si­bi­le ave­re un riscon­tro uffi­cia­le sul­la dichia­ra­zio­ne del­la Food and Drug Admi­ni­stra­tion che dice: “…non esi­ste alcu­na pro­va medi­co-lega­le che per­met­ta di dire che tali deces­si sia­no dovu­ti dav­ve­ro a que­sto tipo di virus…”?

    Due per­ples­si­tà.
    1) E’ nor­ma­le por­ta­re il livel­lo di aller­ta al mas­si­mo se come dice Zanet­ti que­sto virus non è peri­co­lo­so ma solo dif­fu­so? Anche la mono­nu­cleo­si o l’e­pa­ti­te o la menin­gi­te sono mol­to diffuse…
    2) E’ nor­ma­le che se que­sta influen­za abbia col­pi­to i maia­li non ci sia sta­to uno “ster­mi­nio” di que­sti ani­ma­li come è avve­nu­to per i l’a­via­ria (pol­li) e la BSE (vitel­li)?

    Devo anco­ra rice­ve­re una risposta.
    CodeNameJumper

    • franz ha detto:

      Chis­sà come mai…

    • paolo ha detto:

      Ciao cnj. Sul fat­to che i media met­ta­no sin trop­po spes­so ecces­si­va enfa­si nel comu­ni­ca­re le infor­ma­zio­ni per dare mag­gio­ri attrat­ti­ve al let­to­re o poten­zia­le let­to­re sono d’accordo; del resto se i tito­li fos­se­ro sta­ti, dall’inizio: “a otto­bre soli­ta influen­za sta­gio­na­le” cer­ta­men­te la cas­sa di riso­nan­za non avreb­be fun­zio­na­to gran­ché bene. E’ anche chia­ro che, per indo­le, il gior­na­li­sta dà e soprat­tut­to pone la noti­zia nel modo miglio­re per ave­re il neces­sa­rio ritor­no, come appe­na det­to, ma nor­mal­men­te si guar­da bene dal dare spie­ga­zio­ni ulte­rio­ri o fuga­re dub­bi sor­ti dal­la let­tu­ra degli stes­si arti­co­li (situa­zio­ne che limi­te­reb­be o annul­le­reb­be le aspet­ta­ti­ve futu­re sull’argomento, ma che il più del­le vol­te coin­ci­de con l’assoluta igno­ran­za sull’argomento stes­so: ne scri­vo per­ché devo, anche se non ne so!); ormai di que­sto non ci si dovreb­be scan­da­liz­za­re più ma è buo­na cosa inve­ce con­ti­nua­re a far­lo nota­re, come hai posta­to tu nel caso del­la mail di chia­ri­men­to: per­ché, non appe­na ti ci abi­tui, pri­ma e per poco ti sen­ti più tran­quil­lo ma subi­to dopo… comin­ci a sen­ti­re un cer­to calore/dolore nel­la par­te poste­rio­re del tuo corpo!
      Sul ter­mi­ne pan­de­mia sono d’accordo, inve­ce, solo in par­te: si può par­la­re di pan­de­mia anche se ci sono pochi o pochis­si­mi mor­ti (anche se acca­de rara­men­te: vedi però l’influenza di hong kong..), dal momen­to che, sep­pu­re si asso­ci nor­mal­men­te ad una epi­de­mia che cul­mi­na con nume­ro­si mor­ti, è il fat­to di esse­re una malat­tia mol­to con­ta­gio­sa che auto­riz­za a chia­mar­la con tale ter­mi­ne. Ma è solo una pre­ci­sa­zio­ne dia­let­ti­ca (visto che, nel­la pras­si del­la comu­ni­ca­zio­ne socia­le e gior­na­li­sti­ca, con­ta­gio­si­tà e leta­li­tà van­no di pari pas­so) e, in ogni caso, è giu­sto chia­ma­re la sui­na pan­de­mia se il nume­ro di con­ta­gia­ti aumen­te­rà velo­ce­men­te e diven­te­rà impo­nen­te (anco­ra non mi sem­bra lo sia, ma potrei sba­gliar­mi), quin­di sem­mai si potreb­be ragio­na­re su que­sto anzi­ché sui mor­ti effet­ti­vi e allo­ra, sarei pie­na­men­te, e non solo par­zial­men­te, d’ac­cor­do con te.
      Pro­prio la que­stio­ne dei mor­ti andreb­be comun­que sospe­sa, alme­no per ora. Se leg­gi uno degli arti­co­li che ho appe­na posta­to sul­l’al­tro blog ho ripor­ta­to alcu­ni dati sui mor­ti per influen­za in ita­lia (8500 media­men­te come hai det­to tu); però è vero che i dati si devo­no rile­va­re a sta­gio­ne con­clu­sa e virus scom­par­so, altri­men­ti è chia­ro che nel 99% dei casi a giu­gno o anche a set­tem­bre il para­go­ne diven­ta improponibile.
      In meri­to alla pro­ve che l’influenza fac­cia vit­ti­me la mia opi­nio­ne è che, come anco­ra spie­ga­to nell’articolo di cui sopra, sia sba­glia­to con­si­de­ra­re l’influenza come cau­sa di tut­ti gli 8500 mor­ti in ita­lia; la stes­sa è, infat­ti e nel­la mag­gio­ran­za dei casi, solo con­cau­sa che aggra­va pato­lo­gie già pre­sen­ti e qua­si sem­pre accer­ta­te e che per­met­te a prio­ri di con­si­de­ra­re alcu­ni pazien­ti a rischio ele­va­to. Affer­ma­re però che non si pos­sa accer­ta­re asso­lu­ta­men­te che il virus fac­cia vit­ti­me mi sem­bra vera­men­te un ten­ta­ti­vo per spo­star­si da un estre­mo di ecces­si­vi pes­si­mi­smo (in qual­che caso per­fi­no apo­ca­lit­ti­co) all’estremo oppo­sto e per di più incau­ta­men­te per­va­so da una scon­ve­nien­te quan­to ele­va­ta dose di scar­sa capa­ci­tà di osser­va­zio­ne. Per esse­re chia­ri: quan­do per­so­ne per­fet­ta­men­te o qua­si per­fet­ta­men­te sane si amma­la­no di influen­za, peg­gio­ra­no per­ché poco o male si cura­no e muo­io­no dopo la dege­ne­ra­zio­ne del­la malat­tia, cer­ca­re altre cau­se insi­sten­te­men­te e peren­ne­men­te è un po’ come arram­pi­car­si sugli spec­chi; a que­sto pun­to potrei anche dire che, sic­co­me il pazien­te ha man­gia­to pesce spa­da due gior­ni pri­ma e lo stes­so, si sa, ormai è abbon­dan­te­men­te inqui­na­to dal mer­cu­rio e da altri metal­li, la sua mor­te è sta­ta cau­sa­ta prin­ci­pal­men­te dal­l’av­ve­le­na­men­to imporv­vi­so del san­gue e che l’in­fluen­za ha solo acce­le­ra­to la dipar­ti­ta. Il che non ha senso.
      Di fat­to, comun­que, la per­si­sten­te man­can­za di rispo­sta alla tua mail di richie­sta con­fer­ma che l’informazione nel pae­se è qua­si sem­pre mal o per nien­te sup­por­ta­ta da ido­nee e affi­da­bi­li fon­ti (e pen­sa­re che in un siste­ma gior­na­li­sti­co che fun­zio­na pro­prio loro dovreb­be­ro esse­re, o con dirit­to sosti­tuir­si, la fon­te primaria!).

  5. Mariateresa ha detto:

    sono una madre di 30 anni, e cer­co di infor­mar­mi su cosa devo fare per il vac­ci­no dell’Ah1N1. da que­sto blog appren­do tan­te cose, deci­sa­men­te non ras­si­cu­ran­ti. Spe­ci­fi­co che non sono lau­rea­ta, ma cer­co di capi­re pri­ma di agi­re. Voi sicu­ra­men­te cono­sce­re­te più di mè l’ar­go­men­to ma in que­sto momen­to così con­fu­so non si rie­sce a pren­de­re una deci­sio­ne tran­quil­la. Pre­met­to che mia figlia ha avu­to la mono­nu­cleo­si (mar­zo 2009) che le ha cau­sa­to un abbas­sa­men­to del­le dife­se immunitarie,è per­tan­to ho pua­ra di una mag­gio­re espo­si­zio­ne al con­ta­gio del­la malat­tia. sono vera­men­te con­fu­sa e non mi fac­cio abin­do­la­re dai pedia­tri, che mi spin­go­no a fare il vac­ci­no. Vi pre­go di con­ti­nua­re ad inse­ri­re le vostre opi­zio­ni, cono­scen­ze e noti­zie che pos­so­no esse­re uti­li alla pre­sa di una giu­sta scelta.
    Mariateresa

    • Franz ha detto:

      Caris­si­ma Maria­te­re­sa, ti rin­gra­zio per l’e­sor­ta­zio­ne e non teme­re che con­ti­nue­rò a fare quan­to nel­le mie pos­si­bi­li­tà riguar­do a que­sti argomenti.
      Gra­zie del tuo com­men­to e del tuo sostegno.

    • Occhi Aperti ha detto:

      @ Maria­te­re­sa. Se hai già deci­so di non far­ti “abbin­do­la­re” dai pedia­tri e fre­quen­ti forum come que­sto non mi pare che tu abbia biso­gno di con­si­gli. Sem­pli­ce­men­te tu cer­chi con­fer­me alla tua visio­ne. Pur­trop­po per te hai la respon­sa­bi­li­tà di una figlia e le deci­sio­ni che pren­de­rai rica­dran­no inte­ra­men­te sul­le tue spal­le. Se pre­fe­ri­sci cre­de­re che i vac­ci­ni sia­no solo vele­ni pro­pa­gan­da­ti da pedia­tri cri­mi­na­li (per­chè poi? Mah!) sei libe­ris­si­ma di far­lo, ma da medi­co (che usa anche l’o­meo­pa­tia e cer­to non per que­sto si sen­te “illu­mi­na­to” più degli altri) ti pos­so solo dire che di gen­te che spa­ra caz­za­te in inter­net facen­do rischia­re la pel­le ai pove­ri, tan­ti vedo, fes­si che ci casca­no ce n’è anche trop­pa e nes­su­na del­le loro paro­le ti sal­ve­rà dal rimor­so se sba­gli la tua decisione!
      E ti garan­ti­sco che a me del­le case far­ma­ceu­ti­che non me ne può fre­ga­re di meno, tranquilla!

      • franz ha detto:

        Inter­net è pie­na di gen­te che cer­ca di sco­pri­re qual­co­sa di più, qual­co­sa che vada oltre i dog­mi e i pro­cla­mi assur­di di clas­si sem­pre più evi­den­te­men­te arroc­ca­te su vetu­ste, pre­sun­te e obso­le­te posi­zio­ni di pote­re e pre­sti­gio. Pie­na di gen­te che vuo­le sape­re vera­men­te, e non accon­ten­tar­si del­le pan­za­ne rifi­la­te sot­to l’e­gi­da del­le più avi­de e ari­de logi­che com­mer­cia­li. Ne ho incon­tra­te di per­so­ne così e so che, gra­zie al cie­lo, que­sto gene­re di per­so­ne esiste.

        La clas­se medi­ca è pie­na di bra­ve per­so­ne, gen­te che ama il pro­prio lavo­ro e lo pra­ti­ca con auten­ti­ca pas­sio­ne. Stu­dian­do, sem­pre, tan­to. Cre­scen­do uma­na­men­te, cul­tu­ral­men­te ed inte­rior­men­te, pron­ta ad aprir­si al nuo­vo e con rispet­to ver­so chi si muo­ve su sen­tie­ri diver­si del sape­re e del­la cono­scen­za, gen­te che non ritie­ne che la pro­pria pro­fes­sio­ne li esi­ma dal rispet­to per chi ne pra­ti­ca un’al­tra. Gen­te che sa, che ha capi­to pro­fon­da­men­te quan­to una lau­rea non ren­da infal­li­bi­li. Ne ho incon­tra­ti di medi­ci così e so che, gra­zie al cie­lo, que­sto gene­re di per­so­ne esiste. 

        Buo­na notte.

        • Occhi Aperti ha detto:

          Inter­net è pure pie­na di @@@ che deni­gra­no e spar­go­no il fumo del­l’i­gno­ran­za e del­la super­sti­zio­ne (anche ideo­lo­gi­ca) al solo sco­po di sen­tir­si un pò “sopra” la media.
          Ogni medi­co sa di non esse­re infal­li­bi­le ed ogni medi­co sa che l’u­ni­co modo di pro­teg­ge­re se e i pro­pri cari da ciar­la­ta­ni di ogni risma sta nel­l’ap­pli­ca­zio­ne del meto­do scientifico.
          Tu fir­mi un arti­co­let­to dove ti chie­di se il vac­ci­no per il papil­lo­ma virus è solo inu­ti­le o anche dan­no­so imba­sten­do un pam­phlet di qual­che riga con cui pen­si di aver sepol­to decen­ni (decen­ni!) di stu­di di miglia­ia di medi­ci e ricer­ca­to­ri in tut­to il mon­do… e nem­me­no ti pas­sa per la splen­di­da men­te di por­ti il pro­ble­ma se dav­ve­ro stai facen­do il bene di qual­cu­no o se inve­ce non stai dan­do il tuo con­tri­bu­to (nem­me­no mini­mo) a far mori­re qual­che pove­ret­ta in futu­ro! E la tua affe­zio­na­ta cla­que ti applau­de pure! Gra­zie che mi hai avver­ti­to… sta­vo per vac­ci­nar­mi!! Pensa!!
          Esti­caz­zi che col­po di culo signo­ri­na… com­pli­men­to­ni, ora dac­ci sot­to che tan­to l’1% del 70% del 95% del­la min­chia­per­cen­to che vuoi che sia?? Oltre 1000 mor­ti l’an­no in Ita­lia. Ecco cos’è.
          Poi arre­sta­no Van­na Mar­chi, che porac­cia ven­de­va baston­ci­ni del­la sie­pe sot­to casa con­tro il maloc­chio, ma per­lo­me­no face­va solo dan­no al por­ta­fo­gli dei fessi!
          I miei figli sono vac­ci­na­ti con tut­ti i vac­ci­ni obbli­ga­to­ri e per alcu­ni non obbli­ga­to­ri, tra cui l’an­ti HPV per la figlia. L’ho fat­to aven­do per­fet­ta­men­te pre­sen­te il rischio che si cor­re a fare i vac­ci­ni, rischio che OGNI MEDICO sa che esi­ste. Rischio anche di mor­te cer­to o di lesio­ne per­ma­nen­te, come del resto con pres­so­chè ogni far­ma­co e ali­men­to se in gra­do di sca­te­na­re una rea­zio­ne ana­fi­lat­ti­ca. Una fra­go­la può esse­re più leta­le di una dose di digi­ta­le nel­l’or­ga­ni­smo sen­si­bi­le. Ma ogni medi­co serio sa che le sta­ti­sti­che non men­to­no quan­do dico­no che qual­sia­si rischio si cor­ra vac­ci­nan­do lo si cor­re mol­ti­pli­ca­to per 100 non vaccinando.
          Che que­sto con­cet­to, in real­tà sem­pli­ce, sia di scar­so sol­lie­vo a chi incoc­cia nel­la rea­zio­ne avver­sa lo capi­sco. Che da que­sto si pos­sa imba­sti­re una ridi­co­la far­sa a col­pi di gran­di azien­de far­ma­ceu­ti­che e con­ni­ven­ze poli­ti­che e media­ti­che tese a fin­ge­re che i vac­ci­ni sia­no neces­sa­ri per intor­ta­re il cit­ta­di­no inve­ce lo tro­vo aberrante.
          Non vac­ci­na­te? Fat­ti vostri! Ma date­lo alme­no con respon­sa­bi­li­tà! Non ser­ve un’a­na­li­si psi­ca­na­li­ti­ca per capi­re che tut­to que­sto rim­bal­zar­si di mes­sag­gi vi ser­ve SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per con­vin­cer­vi a vicen­da che sta­te facen­do bene, che sie­te tan­ti, che agi­te con intel­li­gen­za per il bene dei vostri figli…
          Beh, le cose non sono così sem­pli­ci! Sta­te scom­met­ten­do la vita dei vostri figli e la voci­na den­tro che vi dice (per chi la sen­te ovvia­men­te) che for­se… però… sarà mica che si sta facen­do na ‘azza­ta??… beh… potreb­be aver ragione!
          Inten­dia­mo­ci… nes­sun obbli­go (a par­te i casi dav­ve­ro neces­sa­ri per il bene comu­ne) e tan­ti augu­ri. Ma non illu­de­te­vi di esse­re nel­la schie­ra degli elet­ti che ha capi­to il com­plot­to, per­chè è più faci­le che sia­te in tut­t’al­tra schiera!

          Non vi fida­te del­la medi­ci­na? Nes­sun pro­ble­ma! Ma sia­te coe­ren­ti, aste­ne­te­vi sem­pre e non cer­ca­te di “sal­va­re” gli altri get­tan­do fumo e sospet­to su tera­pie che cer­to non ven­go­no mes­se in dub­bio dal­l’ar­ti­co­let­to del car­nea­de che ha sco­per­to i “dati con­tra­stan­ti” nel­l’e­pi­de­mio­lo­gia del car­ci­no­ma uterino!
          Vole­te inve­ce dimo­stra­re scien­ti­fi­ca­men­te? Nes­sun pro­ble­ma! Tro­va­te 1000 figlie di men­ti aper­te che rifiu­ta­no il vac­ci­no e con­trol­la­te fra 20 anni se il tas­so di inci­den­za del tumo­re ute­ri­no è più alto, più bas­so o ugua­le a quel­lo di altre 1000 che han fat­to il vac­ci­no! Sem­pli­ce no? (In real­tà lo si è già fat­to ovviamente).
          A scri­ve­re siam capa­ci in tan­ti. A cura­re in pochi, a gua­ri­re dav­ve­ro mol­ti meno.

          • franz ha detto:

            Per­chè dici che a scri­ve­re “sia­mo” capa­ci in tanti?
            Comun­que sei fuo­ri tema. Quel­lo sul vac­ci­no HPV è un altro post.
            Pos­so dir­ti che il fat­to che tu abbia vac­ci­na­to così come dici i tuoi figli non mi scu­ce un baf­fo. E’ nel tuo dirit­to, mi pare, ma que­sto per quan­to mi riguar­da non spo­sta ne modi­fi­ca la prospettiva.
            Che a cura­re sia­no in pochi è vero. Che a gua­ri­re sia­no anco­ra meno pure… e que­sto dovreb­be dir­la lunga.
            Aribuonanotte

  6. Occhi Aperti ha detto:

    Non capi­sco la doman­da sul per­chè sia­mo capa­ci in tan­ti! A par­te un inu­ti­le tur­pi­lo­quio e qual­che costrut­to un pò naif anche le tue ela­bo­ra­zio­ni sti­li­sti­che sono in fon­do ben com­pren­si­bi­li! Si leg­ge di mol­to peg­gio in rete non trovi?
    Non inten­de­vo scu­cir­ti baf­fi, comun­que. Inten­de­vo fare il poco pos­si­bi­le per far nasce­re alme­no un dub­bio in chi leg­ge. Sono inter­ve­nu­to qua non per­ché sia par­ti­co­lar­men­te inte­res­sa­to a “debun­ka­re” gli arti­co­li, ma per offri­re un pun­to di vista diver­so alla Maria­te­re­sa, mam­ma giu­sta­men­te in ansia per la respon­sa­bi­li­tà di scel­ta e i dub­bi che cer­ti arti­co­li le creano.
    Lei cer­ca­va rispo­ste… tu glie­le hai offer­te, io anche, da pun­ti di vista diver­si, ma mi pare con correttezza.
    Se poi inter­vie­ni a cita­re le “pan­za­ne” rischi di dare l’im­pres­sio­ne di con­si­de­rar­ti in gra­do di fare le pul­ci anche alla mia rispo­sta. Cosa che NON è ti garan­ti­sco! Tu sol­ca pure il mare inter­net­tia­no alla ricer­ca del­le pan­za­ne da sma­sche­ra­re, pri­ma o poi qual­co­sa tro­ve­rai. Sono qua­si sicuro.
    Saluti.

    • franz ha detto:

      Devo chia­ri­re una cosa. L’in­ten­to di que­sto blog non è di cer­to quel­lo di fare infor­ma­zio­ne. Quel­lo è un com­pi­to che lascio ad altri.
      Quel­lo che mi pia­ce fare è espri­me­re un’o­pi­nio­ne in meri­to alla vita che ci cir­con­da e, appun­to, al mare di pan­za­ne circolanti.
      Solo che non è un’at­ti­vi­tà anti­bu­fa­la alla CICAP per intenderci.
      L’i­dea è pro­prio met­te­re l’ac­cen­to sul­le cose che non si vedo­no per­ma­nen­do in uno sta­to di acri­ti­ci­tà e superficialità.
      Per cui ben ven­ga­no inter­ven­ti come i tuoi: cor­ret­ti, come giu­sta­men­te fai nota­re e anche acu­ti, aggiun­go io.
      E se mi fai veni­re un dub­bio… grazie!

      • Occhi Aperti ha detto:

        Gra­zie del chia­ri­men­to che appro­vo in ogni riga.
        La mia posi­zio­ne è simi­le per il 99% del­le fac­cen­de uma­ne. Nel cam­po sani­ta­rio cre­do, for­se pre­sun­tuo­sa­men­te non nego, di cer­ca­re di fare anche un pò di infor­ma­zio­ne per quan­to mi è concesso.
        Pur­trop­po si trat­ta di un cam­po dove solo chi toc­ca con mano la sof­fe­ren­za rea­le rie­sce a far­si un qua­dro rea­li­sti­co. E dopo che hai visto la scar­sa uti­li­tà (pur­trop­po) di anco­ra trop­pe azio­ni uma­ne pur del tut­to sin­ce­re, disin­te­res­sa­te e che spe­ra­no solo di “far gua­ri­re” (spes­so non riu­scen­do­ci, è vero, ma sia­mo uma­ni) ti sal­ta a vol­te la mosca al naso a leg­ge­re cose che sai esse­re erra­te e peri­co­lo­se, ma che pure sono accet­ta­te come oro cola­to da molti.
        Mi riti­ro in buon ordi­ne dal­la dia­tri­ba, ok. Ma se pos­so fare un sin­go­lo appun­to inci­te­rei però anche tut­ti quel­li che han­no, legit­ti­ma­men­te, idee diver­se a non dare per scon­ta­to che se uno dice cose non con­di­vi­se deb­ba per for­za esse­re un ammuf­fi­to esse­re ven­du­to alla big­far­ma o roba del genere.
        I pedia­tri che cono­sco in linea di mas­si­ma sono per­so­ne che avran­no anche fat­to erro­ri pro­fes­sio­na­li a vol­te, in buo­na fede, ma che cer­to non cer­ca­no di “abbin­do­la­re” nes­su­na mam­ma! Ci sono real­tà come il Gasli­ni di Geno­va in cui io, giu­ro, non avrei la fibra mora­le di resi­ste­re a lavo­ra­re un gior­no! E pen­sa­re che quel­le per­so­ne che vivo­no stra­zi quo­ti­dia­ni dif­fi­cil­men­te com­pren­si­bi­li alla gen­te comu­ne pos­sa­no pen­sa­re ad “abbin­do­la­re” le mam­me met­ten­do a rischio i bam­bi­ni per far gua­da­gna­re le case far­ma­ceu­ti­che… beh! Non ci rie­sco pro­prio! Mi spiace!
        Non sono un pedia­tra, ma sono con­vin­to che la paro­la del 99% di essi sia più degna di fidu­cia di quel­lo che leg­gi in internet!
        Ben ven­ga­no comun­que i dub­bi! Io con enor­me scor­no del CICAP e pure di Pie­ro Ange­la e del Lan­cet mi curo e mi fac­cio cura­re da anni con l’o­meo­pa­tia. Sarà pure acqua fre­sca, ma se alla fine il pazien­te tor­na e mi dice “sto meglio” e se la cosa fun­zio­na pure su di me… la uso e me ne sbat­to degli stu­di avversi!
        Più in là di così non mi spingo…
        Saluti.