>

Influenza suina: eccola qui la vaccinazione, senza bugiardino e con un misterioso “adiuvante”

Ma guar­da che caso; due gior­ni dopo la stron­za­ta degli USA ed ecco­la qui, su tut­ti i media, la cam­pa­gna “Vac­ci­na­te­vi, for­za”.

Leg­ge­te­ve­li bene, con atten­zio­ne que­sti arti­co­li: uno qui sul Cor­rie­re e l’al­tro qui, sul­l’AN­SA. E poi, vi pre­go… un dub­bio alme­no ‘sta­vol­ta, fate­ve­lo veni­re!!!

Ana­liz­zo infat­ti alcu­ni pun­ti dei due arti­co­li, poi lascio ad altri le conclusioni.

Pun­to 1) Il vac­ci­no non sarà ven­du­to in farmacia. 

Per­chè? Han­no for­se pau­ra che qual­cu­no lo ana­liz­zi e sco­pra la mer­da che c’è dentro?

Pun­to 2) Il vac­ci­no ver­rà for­ni­to sen­za bugiar­di­no e sen­za istru­zio­ni per l’uso. 

Per­chè? For­se non san­no cosa caz­zo scri­ver­ci sul bugiar­di­no, alla voce “Effet­ti col­la­te­ra­li” e nem­me­no a quel­la “Pos­si­bi­li inte­ra­zio­ni con altri farmaci”?

Pun­to 3) Il vac­ci­no ver­rà som­mi­ni­stra­to in due fasi: la pri­ma com­po­sta solo dal vac­ci­no, la secon­da, dopo un mese, com­po­sta da un “adiu­van­te”.

Ma vi ren­de­te con­to? Che caz­zo è ‘sto adiu­van­te? Da dove sbu­ca? Da cosa è com­po­sto? Ma poi soprat­tut­to: a che caz­zo serve?

E poi guar­da caso, stan­no pre­di­spo­nen­do una “sche­da uni­ca per la regi­stra­zio­ne a livel­lo nazio­na­le”, for­se per sche­da­re chi non si vaccina?

Per favo­re, sveglia!!!

Stan­no per met­ter­ce­lo nel culo di un bene che man­co uno se lo sogna!!!

Con­di­vi­di

8 Comments

  1. vito ha detto:

    una cosa è cer­ta! tut­to l’ar­go­men­to non tor­na: pan­de­mie, influen­ze, cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne come se piovesse!
    o ci mar­cia­no per il giro di sol­di e quin­di qual­cu­no lo devo­no vac­ci­na­re con chis­sà qua­le mer­da, oppu­re c’è qual­co­sa di più infido..

    • Franz ha detto:

      che è quel­lo che temo di più, anche con­si­de­ra­ta que­sta sto­ria dell’ ”adiu­van­te”

  2. Valeria ha detto:

    Non vor­rei fare la voce fuo­ri dal coro ma visto che que­sto blog invi­ta a far­lo, a me è venu­to un dubbio.
    Leg­go sui link a cui riman­da Franz che il pri­mo tur­no di vac­ci­na­zio­ni è desti­na­to a per­so­na­le medi­co, dipen­den­ti dei ser­vi­zi ammi­ni­stra­ti­vi, Poste e Telecom.
    Quin­di non alla fascia di popo­la­zio­ne più a rischio (vec­chi e bam­bi­ni) che ver­rà vac­ci­na­ta in un secon­do momento.

    Ora, al di là di tut­te le con­si­de­ra­zio­ni sull’effettiva effi­ca­cia e pos­si­bi­li effet­ti col­la­te­ra­li del vac­ci­no, non è che, mol­to banal­men­te, l’interesse a impor­lo sia, oltre che del­le case far­ma­ceu­ti­che, anche del­le cas­se di INPS e dato­ri di lavo­ro che paga­no le malattie?
    Insom­ma pre­ve­ni­re inve­ce che cura­re non per il bene del­la popo­la­zio­ne ma per puro inte­res­se economico.
    Infon­do sem­bra accer­ta­to che que­sta influen­za sia deci­sa­men­te contagiosa…

    P.S.: il ter­mi­ne “adiu­van­te” fa rima con “inquie­tan­te”…

    • Franz ha detto:

      uno dei moti­vi per cui la mena­no tan­to coi vac­ci­ni antin­fluen­za­li è pro­prio quel­lo che citi tu.
      Ma fac­cia­mo due con­ti: con uno sti­pen­dio, sup­po­nia­mo, di 1500 euro net­ti al mese, quan­to paga l’INPS di inden­ni­tà di malat­tia per una per­so­na che sta a let­to con l’in­fluen­za per due set­ti­ma­ne? (e occhio per­chè la sui­na gua­ri­sce media­men­te in 4–5 giorni…)
      Qui si trat­ta di cate­go­rie mul­ti­ple, quin­di è un po’ un casi­no. Però l’in­den­ni­tà a cari­co del­l’INPS oscil­la tra il 50 e il 66% del­la retri­bu­zio­ne media gior­na­lie­ra. I pri­mi tre gior­ni sono a cari­co del dato­re di lavo­ro, quin­di in que­sto caso ne avan­za­no 9.
      Se lo sti­pen­dio è di 1.500 euro net­ti, abbia­mo un lor­do di cir­ca 3.000, che divi­so per 20 (e vado lar­go) fa 15 euro lor­di al giorno.
      15 x 9 fa 135 euro lor­di, che van­no a cari­co del­l’INPS per una per­cen­tua­le oscil­lan­te tra il 50 e il 66%. Fac­cia­mo pure il massimo.
      Il 66% di 135 cor­ri­spon­de a cir­ca 90 euro.
      Vuoi scom­met­te­re che l’im­mu­niz­za­zio­ne di una per­so­na costa mol­to, ma mol­to di più allo stato?
      Mi spia­ce ma non reg­ge, soprat­tut­to con quell’ ”inquie­tan­te” dell’ ”adiu­van­te”…

      • Valeria ha detto:

        Beh, pri­ma di tut­to io non ho idea di quan­to costi una dose di vac­ci­no al ser­vi­zio sani­ta­rio nazio­na­le quin­di non so sti­ma­re cos’è più con­ve­nien­te per le cas­se del­lo stato.
        Si ten­ga però pre­sen­te che spes­so le gros­se azien­de paga­no di tasca loro i vac­ci­ni antin­fluen­za­li per i dipen­den­ti quin­di una con­ve­nien­za, se non altro per i bilan­ci azien­da­li, evi­den­te­men­te c’è.
        Inol­tre la poli­ti­ca abi­tual­men­te effet­tua ope­ra­zio­ni di fac­cia­ta per ave­re con­sen­si e per­tan­to, di fron­te ad una pan­de­mia, il vac­ci­no potreb­be esse­re un modo per dimo­stra­re alla popo­la­zio­ne e alle azien­de che i gover­ni qual­co­sa stan­no facendo.
        Non so che dire… i far­ma­ci han­no tut­ti con­tro­in­di­ca­zio­ni e pos­si­bi­li effet­ti collaterali.
        Non mi stu­pi­rei se que­sti vac­ci­ni con­te­nes­se­ro acqua,glucosio e… adiuvante.
        Natu­ral­men­te non scri­vo tut­to que­sto per gusto pole­mi­co ma per­ché cer­co di capi­re e poi­ché più teste fun­zio­na­no meglio di una, spe­ro che al com­men­to di Franz e a que­sto ne segua­no altri.
        Gra­zie e buo­na sera­ta a tutti.

        • Franz ha detto:

          Il costo effet­ti­va­men­te non lo cono­sco ma dato che il gover­no for­ni­rà il vac­ci­no esclu­si­va­men­te tra­mi­te strut­tu­re appo­si­te con per­so­na­le dedi­ca­to e tut­to un movi­men­to di sirin­ghe, docu­men­ta­zio­ne elet­tro­ni­ca per la regi­stra­zio­ne e un for­te indot­to di spe­sa in gene­re, sono con­vin­to che il costo pro-capi­te supe­ri i 100 euro alla gran­de. maga­ri mi sba­glio, ovvio.
          Comun­que resta il pro­ble­ma dell’adiuvante…

  3. the_highlander ha detto:

    Pro­ba­bil­men­te le case far­ma­ceu­ti­che, con la sto­ria che con la cri­si il gover­no ame­ri­ca­no sta spin­gen­do ver­so l’a­do­zio­ne dei far­ma­ci gene­ri­ci inve­ce di quel­li “fir­ma­ti” (http://www.economist.com/displaystory.cfm?story_id=14177559), si sono det­te: qua­l’è la malat­tia più distri­bui­ta (doman­da enor­me offer­ta bas­sa) sul­la qua­le pos­sia­mo fare leva? L’in­fluen­za! Che c’è di meglio? E’ dap­per­tut­to, c’è sem­pre sta­ta: basta dire che un cep­po potreb­be-for­se-tra qual­che tem­po impre­ci­sa­to muta­re in una ter­ri­bi­le e con­ta­gio­sa epi­de­mia, ed ecco fat­to. Come un’il­lu­sio­ne di mas­sa mon­ta la marea, pre­ve­ni­re è meglio che cura­re, ora non è peri­co­lo­sa ma se muta… etc…
    Inol­tre le malat­tie han­no un gros­so van­tag­gio, per­chè un’e­ven­tua­le deci­sio­ne a non vac­ci­nar­si non è una scel­ta che influen­za solo il sin­go­lo, ma una scel­ta che può met­te­re a rischio tut­ti (e la sto­ria del­la qua­ran­te­na autoim­po­sta per­de di effi­ca­cia quan­do gli indi­vi­dui sono tan­ti… chi li con­trol­la?). Insom­ma, scac­co mat­to, secon­do me ogni anno inve­ce del­l’in­fluen­za eso­ti­ca ci sarà l’in­fluen­za for­se-muto-for­se-no; è trop­po appetitosa.

  4. Sciuscia ha detto:

    Guar­da­te, one­sta­men­te, giun­ti a que­sto pun­to, mi accon­ten­te­rei di aver SOLO spe­so sol­di pub­bli­ci per un vac­ci­no inu­ti­le, ma innocuo.
    Per­ché, rien­tran­do in quel­le che sono, da quan­to ho capi­to, le cate­go­rie obbli­ga­te al vac­ci­no, ho anche un po’ di striz­za, a dir­la tutta…