>

Influenza suina: se il virus si scatena il vaccino è inutile.

Mi sem­bra ovvio; allo sta­to attua­le il virus è pra­ti­ca­men­te inno­cuo, meno peri­co­lo­so di una nor­ma­le influen­za. Se doves­se muta­re in una for­ma leta­le, ogni vac­ci­no e rime­dio far­ma­co­lo­gi­co fino­ra stu­dia­to, essen­do pro­dot­to con l’in­ge­gne­ria gene­ti­ca e model­la­to sul­la for­ma attua­le del virus, diver­reb­be mol­to pro­ba­bil­men­te inutile. 

Quin­di rias­su­men­do per l’en­ne­si­ma vol­ta: allo sta­dio attua­le l’in­fluen­za sui­na non costi­tui­sce un peri­co­lo.

Se doves­se diven­ta­re peri­co­lo­sa, vac­ci­no e far­ma­ci fino­ra pro­dot­ti qua­si sicu­ra­men­te per­de­reb­be­ro anche quel­la poca effi­ca­cia che han­no.

Il vac­ci­no con­tro l’in­fluen­za sui­na è inu­ti­le, pro­ba­bil­men­te dan­no­so ma sicu­ra­men­te estre­ma­men­te costo­so.

Che caz­zo lo com­pra­no a fare ‘sti governi?

Ma soprat­tut­to… come fan­no a pen­sa­re ad una vac­ci­na­zio­ne di mas­sa obbli­ga­to­ria? Pos­si­bi­le che a nes­su­no ven­ga un dub­bio? Pos­si­bi­le che nes­sun tele­gior­na­le si disco­sti dal­le put­ta­na­te del­la medi­ci­na uffi­cia­le?

Ma dico… sono tut­ti diven­ta­ti coglio­ni là fuo­ri?

Con­di­vi­di

47 Comments

  1. primularossa ha detto:

    Chis­sà se qual­cu­no si sta muo­ven­do in asso­cia­zio­ni o grup­pi con­tro-cor­ren­te. Intan­to sug­ge­ri­sco, ai più scaltri:
    “Come impe­di­re al vostro medi­co di nuo­cer­vi” del­la Macro Edi­zio­ni di Ver­non Coleman;
    http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__come_impedire_medico.php
    Buo­na giornata.

  2. msm68c ha detto:

    Que­sta è una chia­ra dimostrazione
    che il potere
    non è cer­to in mano alla politica.

  3. Il Veronesi ha detto:

    Buo­na­se­ra a tut­ti. La doman­da è mal posta: “diven­ta­re” impli­ca un cam­bia­men­to, un’e­vo­lu­zio­ne o invo­lu­zio­ne, un cer­to dina­mi­smo di pro­ces­so. Io cre­do che tale dina­mi­smo non ci sia. Temo vi sia­no due pos­si­bi­li­tà, vere entram­be: coglio­ni lo sono sem­pre sta­ti e coglio­ni non lo era­no e non lo sono nep­pu­re ora. Dipen­de mol­to dal­la defi­ni­zio­ne che voglia­mo dare di coglione…

    • Valeria ha detto:

      Mio papà clas­si­fi­ca­va come “coglio­ni” due distin­te cate­go­rie di indi­vi­dui: gli stu­pi­di e i furbacchioni.
      Que­sti ulti­mi li rite­ne­va non meno stu­pi­di dei pri­mi ma carat­te­riz­za­ti da una con­si­de­re­vo­le atti­tu­di­ne a rea­liz­za­re i pro­pri inte­res­si a spe­se altrui. Li defi­ni­va anche altri­men­ti ma… meglio soprassedere.
      Dopo aver­ne cono­sciu­ti tan­ti nel­la sua vita appar­te­nen­ti a que­sta secon­da cate­go­ria, con l’avanzare degli anni evi­den­te­men­te lui si sen­tì in mino­ran­za, si intri­stì e comin­ciò a dire che for­se l’unico coglio­ne era lui…
      Che tristezza!

  4. Ashtar ha detto:

    Quan­do Big Phar­ma sca­te­nò la pau­ra del­la cosid­det­ta “avia­ria”, lo fece con la com­pli­ci­tà di tut­ti i mez­zi di infor­ma­zio­ne, pro­fu­ma­ta­men­te sul libro paga di que­ste bra­ve per­son­ci­ne a modo…Il gover­no ita­lia­no di allo­ra, con Sto­ra­ce mini­stro del­la salu­te (ma sareb­be potu­to esse­re un Fau­sto Cop­pi qua­lun­que…), spe­se la bel­lez­za di 40.000.000 di euroz­zi per l’ac­qui­sto di far­ma­ci anti­vi­ra­li, la cui effi­ca­cia era pros­si­ma allo zero, visto che era­no desti­na­ti ad un virus che sape­va­no sareb­be muta­to di li a poco.
    Imma­gi­ni con ani­ma­li mor­ti, per­so­na­le in tuta e masche­ra che pro­ce­de alla disin­fe­sta­zio­ne, bom­bar­da­men­to quo­ti­dia­no sul­lo sta­to di evo­lu­zio­ne del­la “pan­de­mia” (paro­la leg­ger­men­te abu­sa­ta for­se?), pro­du­co­no quel­lo sta­to di ter­ro­re che a sua vol­ta indu­ce una ipno­si media­ti­ca che con­sen­te, al monar­ca di tur­no, di far pas­sa­re le peg­gio­ri nefan­dez­ze come atti legi­sla­ti­vi a tute­la del­la salu­te pubblica.
    Tan­to, subi­to dopo, ci sono le soli­te veli­ne, la soli­ta par­ti­ta di cal­cio, il soli­to gos­sip, che imme­dia­ta­men­te e in manie­ra indo­lo­re, come un dige­sti­vo subli­mi­na­le, ti fan­no ingo­ia­re i rospi gene­ra­ti da que­sta oli­gar­chia gri­gia, divo­ra­ta dal fuo­co del pote­re e dall’avidità.
    Ormai dubi­to di tutto.
    :rant:

  5. Paolo ha detto:

    Buon­gior­no a tut­ti. Ho già scrit­to in un’al­tra sezio­ne del blog e ora vor­rei dare una mia opi­nio­ne anche qui, rin­gra­zian­do sem­pre per la pos­si­bi­li­tà offertami.
    Sono d’ac­cor­do solo par­zial­men­te con i più che riten­go­no di ave­re dub­bi sul­la nostra clas­se poli­ti­ca: in real­tà non vedo come si pos­sa­no ave­re dei dub­bi. Oggi al gover­no c’è la destra, pri­ma la sini­stra e in futu­ro ci sarà di nuo­vo la sini­stra e così via, in un’al­ter­nan­za gui­da­ta e pre­te­sa dal pote­re poli­ti­co e da nes­sun altro; il cam­bia­men­to auspi­ca­to a dire il vero nem­me­no mol­to tem­po fa non c’è sta­to e non ci sarà mai, tran­ne quan­do i mostri sacri scom­pa­ri­ran­no uno ad uno per soprav­ve­nu­ta mor­te natu­ra­le (per­chè, a quel­li, chi o cosa li ammaz­za più??) ma, non fac­cia­mo­ci illu­sio­ni, i loro figlioc­ci saran­no già inse­dia­ti per bene in quel momen­to). Oggi il gover­no è gui­da­to da ber­lu­sco­ni ed i suoi sca­gnoz­zi, l’op­po­si­zio­ne da d’a­le­ma (non fate­vi ingan­na­re dal­le appa­ren­ze!) ed i suoi pro­ci. Buo­na par­te di loro ha subi­to accu­se più o meno pesan­ti (destra e sini­stra, una cosa che li acco­mu­na da sem­pre) ma alla fine tut­ti ne sono venu­ti fuo­ri con le mani pulite(e secon­do me, cono­scen­do i tipi, pure la coscien­za puli­ta!). Qual­cu­no chie­de cosa si può fare per cam­bia­re le cose; in real­tà poco quan­do si ha a che fare con una casta di tale for­za. Cer­to alle ele­zio­ni si potreb­be (e dovreb­be) vota­re con pro­te­sta, per esem­pio sen­za dare pre­fe­ren­ze o sce­glien­do par­ti­ti­ni che non han­no la strut­tu­ra per goven­ra­re e non allea­ti o inglo­ba­ti coi gran­di, e que­sto sareb­be un bel segna­le. In real­tà l’i­ta­lia­no medio non è in gra­do di far­lo per­chè non è in gra­do di capi­re gran­ché. Un esem­pio? Poco tem­po fa il refe­ren­dum dava la pos­si­bi­li­tà di toglie­re il coman­do del­la barac­ca, una vol­ta al gover­no con la loro coa­li­zio­ne, ai due par­ti­ti inter­me­di ma mino­ri­ta­ri all’in­ter­no del­le rispet­ti­ve coa­li­zio­ni (lega per la destra e idv per la sini­stra) sem­pli­ce­men­do alzan­do il sede­re dal­la sedia e andan­do a vota­re un bel “si”. Risul­ta­to: pie­to­so. di pie­tro e bos­si rin­gra­zia­no, gra­zie al pre­mio di mag­gio­ran­za fan­no e faran­no il bel­lo ed il cat­ti­vo tem­po per sem­pre! Inter­vi­sta­ti, metà degli ita­lia­ni han­no det­to che non ave­va­no capi­to cosa signi­fi­cas­se il refe­ren­dum (san­to cie­lo!! per un mese 30 vol­te al gior­no in tv e su tut­ti i quo­ti­dia­ni c’e­ra­no que­ste tre male­det­te righe spie­ga­te e rispie­ga­te, come è sta­to pos­si­bi­le non capir­le???), l’al­tra metà ha can­di­da­men­te ammes­so che tan­to non sareb­be cam­bia­to nul­la: cer­to, testo­ni, se non si vota non cam­bie­rà mai nul­la!. Scu­san­do solo i sim­pa­tiz­zan­ti di lega e idv (che se ne pen­ti­ran­no ugual­men­te in futu­ro, pro­ba­bil­men­te) dire che è pro­prio que­sta l’I­ta­lia: tut­ti gran­di e capa­ci alle­na­to­ri ma, pur­trop­po, sem­pre e solo a par­ti­ta fini­ta. For­se occor­re­reb­be capi­re che qual­che deci­na di milio­ni di ita­lia­ni può fare la dif­fe­ren­za con l’u­ni­ca arma a dispo­si­zio­ne, cioè il voto, e non qual­che asso­cia­zio­ne mes­sa insie­me tra quat­tro mal­ca­pi­ta­ti di tur­no che si are­na anco­ra pri­ma di usci­re dal­la baia o, peg­gio anco­ra, quel­le asso­cia­zio­ni di con­su­ma­to­ri che nul­la han­no mai com­bi­na­to e nul­la com­bi­ne­ran­no (basta vede­re la situa­zio­ne tra­gi­ca attua­le dei rin­ca­ri ali­men­ta­ri, ben­zi­na, ban­che e mil­le altre cose). E il moti­vo rea­le pre­fe­ri­sco non saperlo!
    Chie­do scu­sa se a qual­cu­no sono par­so infer­vo­ra­to, vi assi­cu­ro che non è così, anzi; solo che seguo la poli­ti­ca da vici­no da qua­si 20 anni (tem­po per­met­ten­do) e ho visto sem­pre solo peg­gio­ra­men­ti in tut­ti i sen­si e con qua­lun­que gover­no e, per que­sto, da cir­ca 10 anni espri­mo solo voti di pro­te­sta (tran­ne il refe­ren­dum di cui sopra).
    Con­clu­do solo con qual­che dato, non per­chè voglia giu­di­ca­re qual­cu­no ma sem­pli­ce­men­te per­chè, per moti­vi pro­fes­sio­na­li, devo esse­re pre­ci­so e la cosa ormai è diven­ta­ta par­te del mio modo di fare e di esse­re. Riguar­do i 40 milio­ni di euro spe­si dal gover­no devo dire che in real­tà non è pro­prio così: in via pre­ven­ti­va, infat­ti, fu richie­sta alla socie­tà pro­dut­tri­ce del vac­ci­no (pre­fe­ri­sco non fare pub­bli­ci­tà, data la mia pro­fes­sio­ne) un’op­zio­ne su un nume­ro di vac­ci­ni, qua­lo­ra fos­se­ro ser­vi­ti, per i mesi suc­ces­si­vi, quan­do ci si aspet­ta­va la situa­zio­ne peg­gio­re nel nostro Pae­se. Lo stan­zia­men­to fu di quel­la cifra che, alla fine, vero­si­mil­men­te fini­ro­no nel­le cas­se del­la socie­tà stes­sa ma, se non in mini­ma par­te, non per il vac­ci­no per l’a­via­ria, ben­sì per altri pro­dot­ti uti­li nei perio­di successivi.
    Que­sto, e lun­gi da me l’i­dea di inse­gna­re qual­co­sa a qual­cu­no, suc­ce­de per­chè tro­po spes­so ci sof­fer­mia­mo sule infor­ma­zio­ni a livel­lo super­fi­cia­le o, peg­gio anco­ra, ci fidia­mo del­la pri­ma cosa che tro­via­mo scrit­ta. Per esem­pio, ma non mi dilun­ghe­rò mol­to, già l’ho fat­to fin trop­po, nel blog ho let­to di uno scrit­to su come i medi­ci ci rovi­ne­reb­be­ro la vita ecc. Chi ha scrit­to quel libro ci cre­de? For­se, o for­se, come in trop­pi casi, scri­ve­re un trat­ta­to di medi­ci­na non fareb­be ven­de­re! Il tizio in que­stio­ne noi lo cono­scia­mo abba­stan­za bene, non di per­so­na, quin­di non aggiun­go altro ma, infor­man­do­ci meglio, sco­pri­rem­mo che non è sem­pre e pre­ci­sa­men­te scen­ti­fi­co quan­do espo­ne le sue idee (ha scrit­to anche di ufo, del rin­ca­ro e fab­bi­so­gno del petro­lio e altre cose, ma, gene­ral­men­te, sem­pre con­tro le idee e/o strut­tu­re di base).
    Il pro­ta­go­ni­sta del video che spie­ga il com­plot­to per ucci­der­ci tut­ti può esse­re uti­le per far­si quat­tro risa­te in com­pa­gnia, non per crear­ci una discus­sio­ne seria; lo sa chi lo ha tro­va­to e chi lo ha segui­to entu­sia­sman­do­si che il signor icke un bel gior­no di qua­si 20 anni fa ha comin­cia­to a dire che, per volon­tà divi­na, gli era sta­to rive­la­to in sogno di esse­re un gua­ri­to­re venu­to sul­la ter­ra a sal­va­re l’u­ma­ni­tà dal­la medi­ci­na tra­din­zio­na­le? e che la Gran Bre­ta­gna sareb­be sta­ta som­mer­sa da ter­re­mo­ti mari­ni ecc? Ma soprat­tut­to, sap­pia­mo che ad un cer­to pun­to, quan­do nes­su­no lo seguì più nel­le sue elu­cu­ra­zio­ni (all’i­ni­zio fu inter­vi­sta­to per­chè fino a poco tem­po pri­ma era sta­to uno sti­ma­to gior­na­li­sta), si auto­pro­cla­mò pri­ma figlio di dio e suc­ces­si­va­men­te dio imper­so­ni­fi­ca­to, andan­do in giro vesti­to di azzur­ro e dispen­san­do gua­ri­gio­ni e bene­di­zio­ni ai più?
    Ter­mi­no qui scu­san­do­mi se sono sta­to lun­go, noio­so o fuo­ri luo­go in alcu­ne par­te del discor­so ma, meglio di così, non ho sapu­to fare. Gra­zie e buo­na con­ti­nau­zio­ne a tut­ti in par­ti­co­la­re a Franz che mi lascia scri­ve­re que­ste nefandezze.

  6. Il Veronesi ha detto:

    Avrei da scri­ve­re a Pao­lo un fiu­me di cose, ma non vor­rei tedia­re lui e gli altri. Sem­pli­ce­men­te qual­che spun­to qua e là. Sul­la valu­ta­zio­ne del per­so­nag­gio che si cre­de dio io sug­ge­ri­sco sem­pre in casi simi­li un approc­cio, per così dire scien­ti­fi­co. Indi­pen­den­te­men­te da chi espo­ne una teo­ria, pri­ma di giu­di­car­la come atten­di­bi­le o non atten­di­bi­le, cre­do si deb­ba cer­ca­re nei limi­ti del pos­si­bi­le di veri­fi­car­la. Ebbe­ne, nel­la fat­ti­spe­cie for­se lui potrà non appa­ri­re atten­di­bi­le e for­se non esser­lo, ma riten­go non impro­ba­bi­le la teo­ria, sul­la base di una serie di “coin­ci­den­ze” che ho già rias­sun­to in altri miei com­men­ti. Non sareb­be né la pri­ma né l’ul­ti­ma vol­ta e non sareb­be razio­nal­men­te ingiu­sti­fi­ca­ta… Per quan­to riguar­da l’in­tro­du­zio­ne “gover­na­ti­va”, per­do­na­mi, ma non ho capi­to dove voles­se anda­re a para­re. cre­do di con­di­vi­de­re ciò che dici sul pote­re e sui gover­nan­ti, ma mi sfug­ge for­se l’ob­biet­ti­vo del tuo discor­so. Rela­ti­va­men­te ai 40 milio­ni ti dò ragio­ne in par­te: se il dato è erra­to lo è, però… però l’op­zio­ne del gover­no ha por­ta­to ad un aumen­to con­si­sten­te del­la doman­da del­le azio­ni. Que­sta ha por­ta­to ad una impen­na­ta con­si­de­re­vo­le del loro valo­re. Que­sto ha por­ta­to all’in­du­stria mol­to più di 40 milio­ni. Per tan­to se l’er­ro­re c’è ed io mi fido sul fat­to che ci sia, sta nel non anda­re a cal­co­la­re quan­te deci­ne di milio­ni la sem­pli­ce opzio­ne abbia por­ta­to nel­le cas­se. So di esse­re un rom­pi­bal­le, ma se fac­cio così è per­ché repu­to intel­li­gen­ti le tue osser­va­zio­ni, altri­men­ti non sarei intervenuto.

  7. Paolo ha detto:

    Gra­zie per la rispo­sta. Per chia­rir­ti la mia posi­zio­ne che for­se non è sta­ta chia­ra pro­vo a rispon­der­ti. In meri­to al discor­so di veri­fi­ca­re o meno l’at­ten­di­bi­li­tà del­le noti­zie su base scien­ti­fi­ca ti pos­so con­fer­ma­re che è quel­lo che ho det­to io (e non potreb­be esse­re altri­men­ti, se no farei un altro lavo­ro, eheh); ho anche aggiun­to che di quel tizio non ci si può fida­re nè tan­to­me­no del­le cose che dice, pun­to. Altri­men­ti se dò ret­ta a uno che si è cre­du­to dio per un decen­nio allo­ra dovrei ascol­ta­re anche un even­tua­le pro­cla­ma, maga­ri con­tra­rio sul­la mate­ria, del mago otel­ma. Tan­to per esse­re chia­ro: in labo­ra­to­rio, duran­te il perio­do del­l’ul­ti­ma avia­ria, è arri­va­ta una mail con video (mi dispia­ce non aver­la più) di un medi­co che da qual­che anno era cadu­to in disgra­zia per aver esa­ge­ra­to con gli anti­de­pres­si­vi (ma que­sto non lo dice­va, l’ab­bia­mo sco­per­to noi); lui si dichia­ra­va esper­to di virus influen­za­li e dice­va che lo svi­lup­po del­l’a­via­ria e la sua pro­pa­ga­zio­ne era­no ope­ra del gover­no ame­ri­ca­no che ave­va fat­to sue le cono­scen­ze sul­le malat­tie gra­zie agli extra­ter­re­stri cat­tu­ra­ti nel 47!! E mol­tis­si­me per­so­ne a gri­da­re al com­plot­to sen­za valu­ta­re nem­me­no l’o­ri­gi­ne del­la noti­zia. Bè allo­ra com­men­tia­mo tut­to e cre­dia­mo a tut­ti, que­sto inten­de­vo dire.
    Sul discor­so gover­no non voglio anda­re a para­re da nes­su­na par­te: sem­pli­ce­men­te stu­dio la poli­ti­ca, per quel­lo che mi è con­ces­so, da tan­ti anni e leg­ge­re ora che que­sto gover­no non ne face­va e non ne fa una giu­sta o ci limi­ta la liber­tà mi spro­na a dire la mia. Essen­do asso­lu­ta­men­te avul­so dal siste­ma e leg­gen­do­lo da fuo­ri, non­chè sen­za alcu­na pre­fe­ren­za ad alcun par­ti­to da ben oltre 10 anni (per i moti­vi rile­va­ti pri­ma) ho solo volu­to pre­ci­sa­re che destra o sini­stra poco con­ta: nes­su­na del­le due fazio­ni ha mai fat­to e mai farà (pro­ba­bil­men­te) cose (rile­van­ti) che han­no real­men­te favo­ri­to la comu­ni­tà (i pro­ble­mi sono sem­pre gli stee­si da decen­ni, suv­via, nes­su­no ci met­te mai mano sul serio). In pra­ti­ca se al gover­no ora ci fos­se la sini­stra non cam­bie­reb­be nul­la, inca­pa­ci que­sti e inca­pa­ci quel­li ugual­men­te. Inca­pa­ci e con­ni­ven­ti tut­ti quan­ti, a mio modo di vedere.
    Infi­ne, per quan­to riguar­da il discor­so finan­zia­rio: io ho fat­to il pun­to su quan­to let­to in meri­to ai 40 milio­ni spe­si dal mini­stro, il resto del disco­sr­so appe­na let­to non me lo pote­vo imma­gi­na­re. Le cas­se del­la bayer si sono rim­pin­gua­te di una par­te di quei sol­di; sul­la quo­ta­zio­ne azio­na­ria non sono d’ac­cor­do. Basta guar­da­re il gra­fi­co del­le quo­ta­zio­ni dal­la par­ten­za ad oggi per nota­re che, pro­prio per la natu­ra del­la socie­tà, ci sono perio­di del­l’an­no in cui ii prez­zi si riva­lu­ta­no meglio, spes­so in coin­ci­den­za con le malat­tie ende­mi­che ordi­na­rie che fan­no incre­men­ta­re le ven­di­te di far­ma­ci. Que­sto suc­ce­de anche per esem­pio per le socie­tà che pro­du­co­no o ero­ga­no il gas, le petro­li­fe­re, le ali­men­ta­ri ecc. in deter­mi­na­ti perio­di, nien­te di che. Osser­van­do atten­ta­men­te le quo­ta­zio­ni del­la socie­tà in quel perio­do (non solo) ti ren­de­rai con­to che la dif­fe­ren­za è sta­ta mini­ma rispet­to ad altri perio­di pur in assen­za di ordi­na­ti­vi par­ti­co­la­ri dai gover­ni; que­sto per­chè il mer­ca­to fian­zia­rio scon­ta sem­pre qua­si tut­te le situa­zio­ni peg­gio­ri o miglio­ri con lar­go anti­ci­po. Vedi che dal vedi che dal 2003 al 2007 l’in­cre­men­to di valo­re è sta­to ben costan­te e al rial­zo in ognu­no degli anni in que­stio­ne, il 2008 disa­stro­so e il 2009 in recu­pe­ro; que­sti ulti­mi due in linea con il resto del mer­ca­to. In ulti­mo: se ai 40 milio­ni aggiun­gi altro (e ben altro) pos­so capi­re che que­sto abbia potu­to inco­rag­gia­re l’ac­qui­sto del­le azio­ni ma occor­re ren­der­si con­to che l’in­ve­sti­men­to di bayer per lo stu­dio e la crea­zio­ne del vac­ci­no è sta­to ben oltre gli 800 milio­ni, moti­vo per cui con quei 40 la comu­ni­tà finan­zia­ria non ha cer­to potu­to pen­sa­re ad un gran­de ritor­no sul­l’in­ve­sti­men­to. Se poi si pen­sa che sia­no tan­ti come spe­sa in sè per le tasche degli ita­lia­ni (spe­si male, inten­do) sono d’ac­cor­do ma ricor­do anche un’al­tra cosa: geen­ral­men­te que­sto costo rien­tra nel­le “altre spe­se” alla voce sani­tà che per es negli ulti­mi due bilan­ci del­lo sta­to (inten­do 2006 e 2007) sono ammon­ta­te in tota­le a cir­ca 200/250 milio­ni, quin­di cir­ca 1/6 rap­pre­sen­ta­to in quel­l’oc­ca­sio­ne da quei 40 milio­ni. Il pro­ble­ma è che tut­ti insie­me, quei 250 mil, rap­pre­sen­ta­no lo 0,25% del­la spe­sa sani­ta­ria glo­ba­le del­l’an­no in que­stio­ne, il cui tota­le è sta­to intor­no ai 100 miliar­di di euro (miliar­di!). Se poi mi vuoi dire che diri­gen­ti del­la bayer e poli­ti­ci han­no spe­cu­la­to per qual­che mese sul prez­zo del­le azio­ni pos­so anche pen­sa­re che sia vero, così come è ragio­ne­vo­le pen­sa­re che que­ste cose suce­do­no tut­ti i gior­ni per gran par­te del­le spa di gran­di dimen­sio­ni quo­ta­te in bor­sa ma, gra­zie al cie­lo, sia­mo anco­ra tut­ti qui nono­stan­te que­ste “fara­but­ta­te”.
    Ecco, ho di nuo­vo esa­ge­ra­to scri­ven­do tut­to que­sto ma spe­ro di aver chia­ri­to la mia posi­zio­ne di pri­ma; per il resto io non rie­sco a non esse­re sem­pre pre­ci­so e, se non sono sicu­ro dei dati, non li scri­vo. In più, essen­do da oggi in ferie ed essen­do solo in casa fino alle 18,30, mi sono pre­so la licen­za di esa­ge­ra­re un pò, scusate.
    Gra­zie di nuo­vo e saluti

  8. Il Veronesi ha detto:

    Non vor­rei che mono­po­liz­zas­si­mo la discus­sio­ne, che poi il Franz ci si incaz­za, però vor­rei dire altre due coset­te. La pri­ma è che in effet­ti non mi rife­ri­vo a Bayer, mi rife­ri­vo ad altri atto­ri che han­no godu­to di tut­to que­sto in manie­ra straor­di­na­ria rispet­to ai cicli cor­ret­ta­men­te da te cita­ti: Roche e Gla­xo­smi­th­kli­ne. Alme­no così a leg­ge­re Mila­no Finan­za di apri­le e mag­gio (e spe­ro che con­ver­rai che non si trat­ta di una testa­ta com­plot­ti­sta o che si cre­de la bib­bia). In par­ti­co­la­re mi risul­ta che quan­do è appar­so in Mes­si­co il virus, la Roche aves­se appe­na subi­to un crol­lo del valo­re del­le sue azio­ni (se non erro il 22 aprile)in segui­to ad una rela­zio­ne del gover­no USA su di un far­ma­co anti­tu­mo­ra­le repu­ta­to inu­ti­le. Poco dopo è arri­va­to que­sto virus in Mes­si­co (tra l’al­tro il sito Roche Mexi­co par­la del fat­to che la Roche è pre­sen­te in Mes­si­co dal ’48 e che il Pae­se è uno dei più impor­tan­ti del grup­po) e subi­to si impen­na­no mol­to al di là del ciclo con­giun­tu­ra­le le azio­ni di Roche e Gla­xo. In effet­ti non so per­ché sia sal­ta­ta fuo­ri la Bayer che non ha nul­la a che vede­re con que­sto. Sul fat­to poi che se ci fos­se su la sini­stra non cam­bie­reb­be nul­la non solo ti dò ragio­ne, ma aggiun­go che non esi­ste destra e sini­stra, ma que­sto è un altro tema che ci svie­reb­be. Chie­do per­do­no al Franz per que­sto enor­me uti­liz­zo dei suoi spazi.

  9. Ashtar ha detto:

    Un salu­to a tut­to il blog.
    Gen­ti­lis­si­mo Pao­lo, innan­zi­tut­to gra­zie per la chia­rez­za, la pre­ci­sio­ne e la gen­ti­lez­za del tuo commento.
    Natu­ral­men­te non era mia inten­zio­ne sca­te­na­re un dibat­ti­to, ben­ché dai toni gar­ba­ti, nè tan­to­me­no susci­ta­re qual­che fasti­dio a livel­lo, dicia­mo, “poli­ti­co”, in rela­zio­ne all’ar­go­men­to trat­ta­to dal post di Franz (che salu­to cordialmente!)…niente di tut­to questo.
    Chia­ria­mo un po’ le cose.
    Quan­do ho par­la­to del mini­stro del­la sani­tà, mi rife­ri­vo natu­ra­lemn­te a quel­lo pro tem­po­re; è chia­ro che non è col­pa mia se in quel caso fos­se l’On.Storace, come ho già scrit­to pote­va esse­re un Fau­sto Cop­pi qua­lun­que e, spe­ci­fi­co, di qual­sia­si estra­zio­ne politica.
    Destra e Sini­stra sono ora­mai due sem­pli­ci sostan­ti­vi che non han­no più alcun con­no­ta­to poli­ti­co, vuo­ti con­te­ni­to­ri per chi ha anco­ra biso­gno di schie­rar­si con le per­so­ne, più che con le idee ed i pro­gram­mi (ma anche que­sta è solo e sol­tan­to una mia opinione).
    In meri­to ai 40.000.000 di €, la noti­zia non la les­si da nes­su­na par­te, ma la appre­si da un Tg RAI (non ricor­do se l’1, il 2 o il 3…), quin­di riten­ni che fos­se ‘abba­stan­za’ attendibile.
    E devo pren­de­re atto che in qual­che modo mi con­fer­mi che quei sol­di­ni entra­ro­no comun­que nel­le cas­se di quel­la famo­sa socie­tà far­ma­ceu­ti­ca, anche se non per i vac­ci­ni, “ben­sì per altri pro­dot­ti uti­li nei perio­di suc­ces­si­vi” (qua­li era­no que­sti prodotti?).
    Poi c’è INTERNET, la Gran­de Ragna­te­la. La Rete ha, evi­den­te­men­te, fat­to la dif­fe­ren­za per il livel­lo, la quan­ti­tà e la qua­li­tà del­le infor­ma­zio­ni che in essa puoi repe­ri­re; non si spie­ghe­reb­be­ro altri­men­ti i ten­ta­ti­vi fat­ti e che faran­no per limi­ta­re e con­trol­la­re il tran­si­to di quan­to non vie­ne scrit­to, det­to fil­ma­to e foto­gra­fa­to altrove…E qua­le è, al momen­to, il modo miglio­re e più “demo­cra­ti­co”, per nascon­de­re le noti­zie più ‘fasti­dio­se’, quel­le maga­ri che riguar­da­no chi ammi­ni­stra la Res Pub­bli­ca, la sua mora­li­tà, o la rea­le effi­ca­cia del prin­ci­pio atti­vo di un far­ma­co acqui­sta­to con sol­di pub­bli­ci? Inon­da­re la Rete di FALSE noti­zie vere: una cosa dici tu, die­ci oppo­ste e su più siti ti dico io. E poi, se dico che par­li di UFO o che affron­ti le tema­ti­che (tabù) rela­ti­ve al rag­giun­gi­men­to del pic­co estrat­ti­vo del petro­lio, dimo­stro anche che sei un “com­plot­ti­sta” e quin­di non attendibile…
    A te la scel­ta, se ne sei capa­ce. Come puoi distin­gue­re una voce in un coro di 100 voci? Biso­gna diven­ta­re l’ar­te­fi­ce del pro­prio pia­no infor­ma­ti­vo, costruir­si le opi­nio­ni e, inter­lac­cian­do dati e con­fron­tan­do noti­zie, dare una dire­zio­ne anche alla pro­pria vita. Cer­to, è dif­fi­ci­le e ci vuo­le del tem­po, ma l’im­por­tan­te è rico­min­cia­re a met­te­re in moto i neu­ro­ni, e non far­li pasco­la­re nel­le ver­di e faci­li pra­te­rie del­le “pap­pe pron­te”, ane­ste­tiz­za­ti da Gran­di Fra­tel­li e da Gigan­te­sche Bufale!!!.
    Comun­que, lun­gi da me l’i­dea di sca­te­na­re una guer­ra di reli­gio­ne, nel­la qua­le imman­ca­bi­lemn­te ver­reb­be­ro usa­ti ter­mi­ni qua­li “com­plot­ti­sta” o “anti­glo­bal” e quan­t’al­tro, sem­pli­ce espe­dien­te, que­sto, per non affron­ta­re real­men­te le argo­men­ta­zio­ni di vol­ta in vol­ta trat­ta­te, invi­to tut­ti gli ami­ci del blog alla let­tu­ra di quan­to ripor­ta­to nei due link in bas­so, cosic­chè ognu­no pos­sa far­si una sua idea.
    Nes­su­no ha la veri­tà in tasca, a meno che non sia già pre­con­fe­zio­na­ta ad uso e con­su­mo di qual­cu­no, e come ave­vo det­to in altro post, il dub­bio è la mia uni­ca certezza.
    Riten­go tut­ta­via, che fino a pro­va con­tra­ria e defi­ni­ti­va, ogni argo­men­to e ogni pro­va a suo sup­por­to, abbia­no lo stes­so dirit­to di cit­ta­di­nan­za, nei cer­vel­li di chi ha anco­ra voglia di usar­lo, del­le noti­zie, per così dire, “uffi­cia­li”, quel­le che comun­que nasco­no nel sol­co del­l’or­to­dos­sia para­dig­ma­ti­ca del momen­to e riguar­da­no qual­sia­si argo­men­to, scien­ti­fi­co, poli­ti­co, socia­le, religioso.
    Chie­den­do­ci sem­pre, per cia­scun ele­men­to di discussione,“cui prodest”?
    Un salu­to a tutti.

    http://www.disinformazione.it/medicalizzazione_della_vita.htm
    http://www.disinformazione.it/virus_opportunista.htm
    http://www.disinformazione.it/febbre_suina.htm

  10. Paolo ha detto:

    Buon­gior­no a tut­ti gen­tlis­si­mi signo­ri; mi scu­so per l’ennesimo inter­ven­to sull’argomento (sarà ine­vi­ta­bil­men­te l’ultimo, anche se, pur­trop­po, non mol­to più bre­ve, come al solito).
    Per rispon­de­re tele­gra­fi­ca­men­te a Il Vero­ne­si direi che non c’è asso­lu­ta­men­te trac­cia, nel­la real­tà dei fat­ti descrit­ti MF, nel­la flut­tua­zio­ne del­le quo­ta­zio­ni azio­na­rie; basta guar­da­re qual­sia­si gra­fi­co atten­di­bi­le e veri­fi­ca­re come la socie­tà in que­stio­ne si sia mos­sa esat­ta­men­te in linea con il mer­ca­to, basta veri­fi­ca­re. L’ho fat­to per Bayer (sba­glian­do, anche se l’in­ten­to era iden­ti­co e più rea­li­sti­ca­men­te attua­le) ed ora per Roche: risul­ta­to pres­so­ché iden­ti­co. Se poi per uno o due gior­ni c’è sta­ta spe­cu­la­zio­ne, come già det­to pre­ce­den­te­men­te, non esi­ste azio­ne al mon­do sul­la qua­le, per mil­le o più moti­vi, ciò non sia avve­nu­to (e avver­rà di nuovo).
    Di segui­to: pos­sia­mo con­ti­nua­re a fos­si­liz­zar­ci sui 40 milio­ni (vedo che l’aver pre­ci­sa­to quan­to influi­sco­no su comu­ni­tà, bilan­cio sta­ta­le e bilan­cio del­la socie­tà in que­stio­ne a nul­la è ser­vi­to: l’attenzione è sem­pre male­det­ta­men­te su quel nume­ro): que­sti sol­di sono si fini­ti nel­le cas­se del­la socie­tà, comun­que, ma come anti­ci­po per pro­dot­ti medi­ca­li che comun­que sareb­be­ro sta­ti acqui­sta­ti e paga­ti in segui­to. E se i ns pro­ble­mi come Pae­se fos­se­ro qui 40 milio­ni sarem­mo tut­ti mol­to ricchi!
    Il “fasti­dio” poli­ti­co for­se lo mani­fe­sta qual­cun altro, non cer­to io ma, spie­ga­re per l’ennesima vol­ta come e per­ché mi inte­res­so alla poli­ti­ca da qua­si 20 anni sen­za vota­re per la destra o la sini­stra non è ser­vi­to a mol­to, vedo, quin­di non insisto.
    Sono con­ten­to inve­ce di esse­re uno di quel­li che “non rie­sce a met­te­re in moto i neu­ro­ni”. Mi pia­ce vede­re infat­ti che, men­tre io cer­co di esse­re pre­ci­so e dare una mano a chi appe­na vede un video o un arti­co­lo anti­con­for­mi­sta gri­da al lupo al lupo, indi­can­do quan­to poco affi­da­bi­le sia il mit­ten­te o il regi­sta, subi­to arri­va un altro con nuo­vi arti­co­li o altro che non solo mi dice di non saper valu­ta­re o con­fron­ta­re o veri­fi­ca­re, ma mi por­ta altri link o arti­co­li di nuo­vo sen­za alcu­na veri­fi­ca!!!! Anche su que­sti argo­men­ti potrei dire qual­co­sa, visto che uno dei tizi l’ho per­fi­no cono­sciu­to per­so­nal­men­te, ma sta­vol­ta evi­to, dio me ne scam­pi a insi­ste­re aggiun­gen­do aria al vento!
    Infi­ne, mi arren­do: dopo 11 anni da bio­lo­go ho capi­to di esse­re un imbe­cil­le. Appe­na rien­tro dal­le ferie mi dimet­to e fon­do un’associazione con­tro i com­plot­ti, i gover­ni, l’oms, i medi­ci, i vac­ci­ni, gli anti­bio­ti­ci ecc. Non impor­ta che, come det­to già in pre­ce­den­za, abbia esa­mi­na­to, in que­sti anni, qual­che cen­ti­na­io di virus: oggi ho sco­per­to (dai link, video ecc, tut­ti mol­to atten­di­bi­li!) che non esi­sto­no o, al limi­te, che non pro­du­co­no alcu­na malat­tia! Non impor­ta che abbia esa­mi­na­to base per vac­ci­ni e/o cure anti­vi­ra­li e segui­to­ne lo svi­lup­po, man­da­to sva­ria­te deci­ne di pare­ri con­cor­di e con­tra­ri a chi di dove­re e, per cono­scen­za, a varie asso­cia­zio­ni medi­ca­li pro e con­tro tut­to ciò (fa par­te dei miei dove­ri) con anche le even­tua­li indi­ca­zio­ni di oppor­tu­ne modi­fi­che. Non impor­ta che malat­tie come vaio­lo, dif­te­ri­te, polio, epa­ti­te b e mol­te altre sia­no sta­te total­men­te o qua­si total­men­te eli­mi­na­te facen­do si che quel 40/50 o anche 60% di bam­bi­ni non moris­se­ro entro i pri­mi 2 anni di vita (si, metà e oltre dei neo­na­ti!); chis­se­ne­fre­ga, bat­tia­mo­ci con­tro tut­to e tut­ti, l’hanno det­to que­sti “geni del­le medi­ci­na on-line”, non con­si­de­ran­do che mol­ti di quel­li che scri­vo­no qui o da altre par­ti (me com­pre­so e pure i libe­ra­to­ri di cui sopra) for­se dovreb­be­ro dire gra­zie a qual­cu­no per questo.
    Ho but­ta­to 11 anni di un appas­sio­nan­te, uti­le e pro­li­fi­co lavo­ro? For­se. Ne but­te­rò altret­tan­ti? No, spe­ro di “but­tar­ne” alme­no il dop­pio e, come bio­lo­go, di aiu­ta­re anco­ra in futu­ro che ne ha bisogno.
    A tut­ti gli altri lascio uti­liz­za­re il tem­po per cer­ca­re paz­zi in inter­net o auspi­ca­re guer­re alle big phar­ma mon­dia­li, tran­quil­li tran­quil­li nel­le loro caset­te con­vin­ti di dare un gran­de con­tri­bu­to all’umanità.
    Chie­do scu­sa a franz se pos­so esse­re sem­bra­to ecces­si­vo nei toni o nei modi ma, one­sta­men­te, dopo che ho cer­ca­to di spie­ga­re, anche nei par­ti­co­la­ri, cer­te situa­zio­ni che mi sem­bra­va­no con­fu­se, per dare una mano a com­pren­de­re (qua­si sem­pre dati alla mano, dati che in diver­se occa­sio­ni ho in archi­vio uffi­cia­le!), cre­do che non mi resti che abban­do­na­re e salu­tar­ti cor­dial­men­te rin­gra­zian­do­ti. Pen­sa­vo di par­te­ci­pa­re anche ad altre discus­sio­ni, per­ché il tuo sito mi sem­bra inte­res­san­te, ma se cer­ca­re di aiu­ta­re qual­cu­no a meglio com­pren­de­re qual­co­sa (o a non cade­re in faci­li ten­ta­zio­ni “eso­te­ri­che”) deve per­met­te­re di cata­lo­gar­mi in uno che non sa deci­de­re e non sa far fun­zio­na­re i neu­ro­ni bè, allo­ra pre­fe­ri­sco smet­ter­la qui e cer­ca­re altro­ve dove for­se pos­sa tro­va­re qual­cu­no più ricet­ti­vo e che mostri la capa­ci­tà di un con­fron­to basa­to su argo­men­ti pre­ci­si, det­ta­glia­ti e par­ti­co­la­reg­gia­ti, con discor­si coe­ren­ti e basa­ti sul­lo scam­bio di infor­ma­zio­ni cor­ret­te ma, soprat­tut­to, ogget­ti­ve ed imper­so­na­li. E, soprat­tut­to, che pos­sa “dar­mi” oltre che rice­ve­re (cosa che mi gra­ti­fi­che­reb­be molto).
    Gra­zie di nuo­vo e scu­sa per l’occupazione degli spa­zi che, con mio ram­ma­ri­co, ter­mi­na qui.

    • franz ha detto:

      Pao­lo,
      io non ho alcun dub­bio sui tuoi col­le­ga­men­ti neu­ra­li. Quin­di il ram­ma­ri­co per la ter­mi­na­zio­ne dei tuoi com­men­ti è più mio che tuo, temo.
      Il mot­to di que­sto blog è: fat­ti veni­re un dub­bio… non fat­ti veni­re una certezza.
      Quin­di rispo­ste come le tue sono a dir poco preziose.
      Spe­ro potrai tor­na­re su que­sti spa­zi quan­to prima.
      A tut­ti gli altri: que­sto è il teno­re di rispo­ste che auspi­che­rei: pre­ci­se UND documentate.
      Se dove­te insul­ta­re qual­cu­no, fate­lo quan­do lo merita.

  11. Paolo ha detto:

    Non ave­vo dub­bi, nè sul tuo inter­ven­to pres­so­chè imme­dia­to ne sul tono e con­te­nu­to. Non mi sba­glia­vo affat­to su di tee la cosa mi fa dop­pia­men­te pia­ce­re. Gra­zie a pre­sto allora

  12. Il Veronesi ha detto:

    Ho rilet­to i miei inter­ven­ti in rispo­sta a Pao­lo cer­can­do dove abbia potu­to risul­ta­re offen­si­vo, non docu­men­ta­to (for­se ho dato mol­to per scon­ta­to, ma sarei feli­ce di poter espor­re la docu­men­ta­zio­ne: men­tre sul­la bio­lo­gia lascio par­la­re i bio­lo­gi, sul­la finan­za cre­do di poter dire la mia!) o dove pos­sa aver espres­so idee con­tra­rie alla tol­le­ran­za altrui. Non le ho tro­va­te. Se qual­cu­no lo ha tro­va­te segna­la­te­me­lo. Per­ché al momen­to, rileg­gen­do­mi, non mi vie­ne da scu­sar­mi con nes­su­no. Mi dispia­ce mol­to che Pao­lo vada via: era un inter­lo­cu­to­re inte­res­san­te, come ho già det­to. Spe­ro che il pro­ble­ma non fos­se la neces­si­tà di con­ver­ge­re ver­so le sue opinioni.

    • franz ha detto:

      Ti sem­bra che io abbia mai sen­ti­to una simi­le neces­si­tà? Non l’ho det­to a te nel­lo spe­ci­fi­co, dato che un paio di com­men­ti sono sta­ti cas­sa­ti anco­ra pri­ma di com­pa­ri­re sul blog… mi ren­do con­to che non è evi­den­te la quan­ti­tà di fil­tri e di soft­ware che “vigi­la” su que­sto blog, ergo vado spiegando.
      Tut­ti i com­men­ti ven­go­no pas­sa­ti al setac­cio da tre diver­si plu­gin. Uno di que­sti con­trol­la lo spam e la pre­sen­za di even­tua­li link impro­pri. Uno si occu­pa di veri­fi­ca­re che la lin­gua sia sostan­zial­men­te cor­ret­ta, e il ter­zo con­trol­la… gli insul­ti. Ovve­ro se rile­va fra­si ingiu­rio­se met­te i com­men­ti in coda di mode­ra­zio­ne. Nor­mal­men­te li lascio pas­sa­re tut­ti, dal pri­mo all’ul­ti­mo, ma ieri per la pri­ma vol­ta nel­la sto­ria del blog, ne ho cas­sa­ti due. Ai rispet­ti­vi auto­ri era indi­riz­za­to l’av­ver­ti­men­to. Non a colo­ro i cui com­men­ti ven­go­no pub­bli­ca­ti. Entiendes? 😉

  13. Paolo ha detto:

    Buon­gior­no. Vor­rei solo pre­ci­sa­re che non ho chie­sto scu­sa ad alcun auto­re di arti­co­li in rispo­sta alle mie con­si­de­ra­zio­ni; come ha fat­to capi­re franz, fin­tan­to che ognu­no espri­me cor­ret­ta­men­te le pro­prie opi­nio­ni non ha moti­vo di scu­sar­si, alme­no io la pen­so così. Pre­ci­so solo due cose veloci.
    La pri­ma è che se aves­si neces­si­tà di far con­ver­ge­re la gen­te ver­so le mie opi­nio­ni segui­rei, neces­sa­ria­men­te, una o entram­be que­ste due direzioni:
    1)- fon­da­re un movi­men­to poli­ti­co o para­po­li­ti­co (nasco­sto come sem­pre suc­ce­de die­tro una qual­sia­si, pur­chè attua­le, pro­pa­gan­da sociale);
    2)- scri­ve­re arti­co­li con­tro il pote­re poli­ti­co, socia­le, eco­no­mi­co o finan­zia­rio (fa sem­pre pro­se­li­ti, da ogni par­te o fazio­ne), pos­si­bil­men­te sen­za moti­va­zio­ni docu­men­ta­te e con­cre­te, come piac­cio­no ai più. E que­ste carat­te­ri­sti­che, mi sem­bra, in nes­su­no dei miei arti­co­li sono riscon­tra­bi­li da chiun­que li legga.
    La secon­da cosa è, inve­ce, un sin­ce­ro rin­gra­zia­men­to a Franz. Cas­san­do i due arti­co­li di cui ha par­la­to, che non ho let­to e nem­me­no mi inte­res­sa far­lo, chia­ra­men­te, non ha solo fat­to un favo­re a me (non sono più un ragaz­zi­no, moti­vo per cui di igno­ran­ti ne ho, pur­trop­po, visti, let­ti e sen­ti­ti fin trop­pi!) ma ha per­mes­so ai let­to­ri di capi­re che, a dif­fe­ren­za di quel­lo che ormai si pen­sa e si cre­de, non tut­to è per­mes­so, sem­pre e comun­que. In un momen­to in cui la nostra lin­gua, le nostre leg­gi, le nostre con­sue­tu­di­ni socia­li e reli­gio­se (que­ste ulti­me per chi le ha e di qual­sia­si natu­ra esse sia­no) e quin­di il nostro modo di vive­re e la nostra liber­tà sono mes­se in peri­co­lo dall’avanzare di una coscien­za e di una con­ce­zio­ne uni­ver­sa­le le cui ori­gi­ni ecu­me­ni­che non lascia­no alcu­no spa­zio al libe­ro arbi­trio a cui noi, for­tu­na­ta­men­te, fino ad ora sia­mo sta­ti abi­tua­ti, è impor­tan­te che noi, nel nostro pic­co­lo alme­no, riu­scia­mo a pro­teg­ger­ci alme­no dall’imbecillità di colo­ro che, per volon­tà demen­zia­le o sem­pli­ce­men­te per inca­pa­ci­tà intel­let­tua­li, igno­ra­no le più comu­ni rego­le del­la paci­fi­ca con­vi­ven­za sociale.
    Gra­zie Franz, ogni tuo inter­ven­to mi ras­si­cu­ra sem­pre di più sul­la tua posi­ti­va visio­ne del­la vita in generale.

  14. Il Veronesi ha detto:

    Boh. Non so, se sta­te rife­ren­do­vi a com­men­ti mai pub­bli­ca­ti non so cosa dire. Spe­ro nes­sun si stu­pi­sca del fat­to che una per­cen­tua­le alta del­la popo­la­zio­ne è di fat­to com­po­sta da idio­ti ed igno­ran­ti. “Non è la fame, è l’i­gno­ran­za che ucci­de” dice­va un Pie­ro anni anni fa. Tor­nan­do al tema del post, nel­la spe­ran­za che Pao­lo resti, per­ché mi pare che aiu­te­reb­be all’in­cre­men­to per­cen­tua­le di gen­te col cer­vel­lo in que­sto blog (che è già di per se supe­rio­re alla media, gra­zie al vigi­le ope­ra­to del Franz), ripe­to che ad ave­re tem­po e spa­zio sarei feli­ce di spie­ga­re per­ché inve­ce, gra­fi­ci sul valo­re del­le azio­ni Roche e Gla­xo alla mano, la pan­de­mia è sta­ta un’o­pe­ra­zio­ne finan­zia­ria stra­te­gi­ca e che ha dato otti­mi frut­ti. Capi­sco che ad un pro­fa­no pssa sem­bra­re che abbia, gros­so modo, riper­cor­so i cicli degli eser­ci­zi pre­ce­den­ti, ma i dati finan­zia­ri van­no con­te­stua­liz­za­ti nel­le con­giun­tu­re esat­te, per poter­li com­pren­de­re. Se lo vor­re­te, se rite­ne­te che pos­sa esse­re un argo­men­to inte­res­san­te, io sono qui. Nel frat­tem­po vi esor­to a non offen­der­vi per il fat­to che esi­ste gen­te igno­ran­te, mi pare para­dos­sa­le, fran­ca­men­te. Buo­na giornata.

    • franz ha detto:

      Rom­po il silen­zio sul­la discus­sio­ne in cor­so per con­fer­ma­re quan­to il Vero­ne­si affer­ma, secon­do la mia per­so­na­le opi­nio­ne e dopo aver a mia vol­ta ana­liz­za­to i dati.
      Riten­go che con­si­de­ra­re gli stes­si in un’ot­ti­ca asso­lu­ta non pos­sa che con­dur­re alle con­clu­sio­ni di Pao­lo, men­tre se esa­mi­na­ti nel con­te­sto attua­le non pos­sa­no che dare ragio­ne al Veronesi.
      Mi fa pia­ce­re che la discus­sio­ne si svi­lup­pi in que­sto modo e invi­to il Vero­ne­si a lavo­rar di dati, sem­pre che ne abbia voglia in que­sto cal­do suda­rio ago­stia­no (e ovvia­men­te anche Paolo).
      Gra­zie ad entrambi.

    • Paolo ha detto:

      Ciao. Per con­vin­ci­men­to per­so­na­le non cre­do sia così para­dos­sa­le mera­vi­gliar­si che ci sia gen­te igno­ran­te (igno­ran­za nel “sape­re”), dal momen­to che non stia­mo par­lan­do del­lo Zai­re o dell’ Ugan­da, ma di uno dei Pae­si che fa par­te del g8. Pre­met­to una cosa: per igno­ran­za, nell’articolo di pri­ma, non inten­de­vo la non cono­scen­za di chi o cosa ma la tota­le inca­pa­ci­tà di assu­me­re un atteg­gia­men­to con­so­no alle aspet­ta­ti­ve socia­li di chi, come te, vuo­le vive­re in una socie­tà civi­le nel­la qua­le il rispet­to per la liber­tà altrui rap­pre­sen­ta il ful­cro non­ché la base soli­da dell’inevitabile ince­de­re gene­ra­zio­na­le. In pra­ti­ca, secon­do me è giu­sto che cam­bi­no abi­tu­di­ni, mode, die­te e pen­sie­ri ma il rispet­to per chi ci sta vici­no o lon­ta­no non dovreb­be muta­re mai (la sto­ria inse­gna, ma l’uomo non impa­ra mai). Se però doves­si fare rife­ri­men­to all’ignoranza inte­sa come con­di­zio­ne lega­ta alla sapien­za “mate­ria­le” (pas­sa­mi il ter­mi­ne) non cre­do, ugual­men­te, di cade­re nel para­dos­sa­le: abbia­mo supe­ra­to il 2000, abbia­mo a dispo­si­zio­ne noti­zie da ogni par­te e a buon mer­ca­to, con inter­net le pos­si­bi­li­tà di gesti­re e aumen­ta­re le pro­prie cono­scen­ze sono pra­ti­ca­men­te illi­mi­ta­te ed io non dovrei mera­vi­gliar­mi di gen­te che, inve­ce di stu­dia­re, veri­fi­ca­re, con­trol­la­re e così arric­chi­re cul­tu­ral­men­te sé stes­si e chi li leg­ge si limi­ta ad insul­ta­re giu­sto per il gusto di non esse­re nem­me­no in gra­do di ammet­te­re i pro­pri limi­ti? Non suc­ce­de­rà mai, alme­no per me, che pas­si sopra a que­ste cose; sono que­sti “tizi” che impe­di­sco­no una socie­tà coe­sa, impe­di­men­to che nuo­ce a tal pun­to da ren­de­re impos­si­bi­le quel­la neces­sa­ria com­pli­ci­tà che per­met­te­reb­be a tut­ti noi di non esse­re peren­ne­men­te in balia di gover­ni, poten­ti lob­bies, ideo­lo­gie super­fi­cia­li e mega­lo­ma­ni masche­ra­ti da san­to­ni. Mi fer­mo qui sull’argomento e, lo so, sono sem­pre più noio­so quin­di aggiun­go solo due cose: Con­fu­cio rite­ne­va che una men­te igno­ran­te è come una not­te ma sen­za luna e sen­za stel­le, deno­tan­do le sue doti di pre­veg­gen­te: ave­va con lar­go anti­ci­po pre­vi­sto la tra­smi­gra­zio­ne dei cer­vel­li da mol­te per­so­ne dal­la loro sca­to­la cra­ni­ca ad un cal­de­ro­ne uni­ver­sa­le simi­le al giro­ne dan­te­sco che rac­co­glie­va gli ira­con­di e gli acci­dio­si. Non sono inve­ce mol­to d’accordo con Socra­te, che rite­ne­va l’ignoranza la madre di tut­ti i mali: sem­mai una sorel­la buo­na, la madre cat­ti­va è l’avidità e la cru­del­tà dei pochi che dal­la not­te dei tem­pi si appro­fit­ta­no dell’ignoranza dei mol­ti. Riten­go inve­ce più adat­ta ai nostri tem­pi una fra­se det­ta da Tom Hanks (non lo cono­sco gran­ché, nem­me­no come atto­re, solo mi è pia­ciu­ta) che ho let­to tem­po fa, anche se non ricor­do pro­ven­ga da una bat­tu­ta di un suo film o da una sua dichia­ra­zio­ne “live” e a gran­di linee (non ricor­do le paro­le pre­ci­se) dice­va: NELLA NOSTRA SOCIETA’ NIENTE E NESSUNO PROIBISCE DI FARE DENARO VENDENDO IGNORANZA E STUPIDITA’. Il che mi ave­va fat­to pen­sa­re a una fra­se che la mia pove­ra non­na mi dice­va spes­so quan­do ero un ragaz­zo: “ricor­da­ti, anche uno sce­mo è in gra­do di fare tan­ti sol­di nel­la vita, basta che sia abba­stan­za igno­ran­te da rac­con­ta­re stu­pi­dag­gi­ni sen­za accor­ger­si men­tre le dice”. E qual­cu­no, oggi, pro­vi a dimo­strar­mi il contrario!.
      Per il resto, in meri­to al que­si­to finan­zia­rio, se Franz ritie­ne che non si deb­ba inta­sa­re il blog con ulte­rio­ri spie­ga­zio­ni in meri­to potre­sti richie­der­gli la mia mail, che ovvia­men­te auto­riz­zo a girar­ti: man­da­mi quel­lo che vuoi e puoi. Solo una cosa: se per pro­fa­no inten­de­vi me vor­rei met­ter­ti a cono­scen­za, per cor­ret­tez­za, che da 20 a 22 anni ho fat­to il pro­mo­to­re finan­zia­rio, da 23 a 29 inve­ce ho lavo­ra­to per una ban­ca (7 anni, 5 dei qua­li pas­sa­ti al bor­si­no cen­tra­le come con­su­len­te azio­na­rio inter­no). Attual­men­te, solo una sera a set­ti­ma­na e il saba­to pome­rig­gio quan­do rie­sco, gesti­sco con mio cugi­no (che fa l’80% del lavo­ro, ammi­ni­stra­ti­vo e com­mer­cia­le com­pre­si) un fon­do off­sho­re che lavo­ra su azio­ni e obbli­ga­zio­ni ita­lia­ne, euro­pee ed ame­ri­ca­ne, deri­va­ti com­pre­si, con licen­za (limi­ta­ta) di “espa­tria­re” tem­po­ra­nea­men­te e limi­ta­ta­men­te nel com­mo­di­ties tra­ding. Insom­ma, non esat­ta­men­te pro­fa­no, direi! Resto quin­di volen­tie­ri in atte­sa del­le tue spe­ci­fi­che; for­se non potran­no ser­vi­re a livel­lo pra­ti­co essen­do rife­ri­te al pas­sa­to ma, come cer­ta­men­te saprai, un gran­de tra­der ame­ri­ca­no del­la pri­ma metà del 1900 dice­va: quel­lo che è sta­to sarà (pren­den­do­lo dal­la bib­bia) e se cono­sci il pas­sa­to del­la bor­sa cono­sci anche il suo futu­ro. E io sono abba­stan­za in accor­do con il suo pensiero.
      Gra­zie e a presto.

  15. Paolo ha detto:

    Ho let­to in ritar­do il tuo mes­sag­gio, Franz. Sono con­ten­to che abbia con­ces­so la pos­si­bi­li­tà di con­ti­nua­re la discus­sio­ne. Inol­tre, ave­re inter­lo­cu­to­ri pre­pa­ra­ti e ben dispo­sti a “dare” oltre che rice­ve­re come Il Vero­ne­si per esem­pio e come dis­si in un altro mio qui sopra, mi dà gran­de soddisfazione.
    Ciao a presto

  16. Il Veronesi ha detto:

    Ok, mi met­to al lavo­ro subi­to. Il ter­mi­ne pro­fa­no non era rife­ri­to a nes­su­no in par­ti­co­la­re, tan­to meno a Pao­lo, che mi pare che par­li con cogni­zio­ne e cnsa­pe­vo­lez­za. E fran­ca­men­te non capi­sco la neces­si­tà di resta­re così sul­la difen­si­va: cre­do non sia neces­sa­rio esi­bi­re il pro­prio cur­ri­cu­lum per espor­re un’o­pi­nio­ne. Era solo una con­si­de­ra­zio­ne: sic­co­me pre­su­mo che chi segue i movi­men­ti finan­zia­ri sap­pia bene che le con­giun­tu­re gio­ca­no spes­so un ruo­lo pri­ma­rio nel­l’in­ter­pre­ta­zio­ne di dati sta­ti­sti­ci, riten­go che chi si doves­se limi­ta­re a guar­dar­ne i valo­ri asso­lu­ti sia pro­fa­no all’a­na­li­si di tali dati. Spe­cie in un momen­to sto­ri­co come quel­lo attua­le. So di esse­re pedan­te, ma tal vol­ta le opi­nio­ni (le mie per pri­me) si basa­no su ana­li­si non esau­sti­ve del feno­me­no. Se unis­si­mo le com­pe­ten­ze e le cono­scen­ze del Franz, mie, del Pao­lo e di chi ne ha da offri­re è cer­to che arri­ve­rem­mo mol­to più vici­ni alla veri­tà. In ulti­mo: Franz sa ovvia­men­te a chi poter dare anche la mia e‑mail e gode di tut­ta la mia fidu­cia anche in tal sen­so, per cui Pao­lo, se ti fa pia­ce­re ti aspet­to via e‑mail. Intan­to met­to giù qual­co­sa di inte­res­san­te dal pun­to di vista finan­zia­rio, in que­sti ulti­mi gior­ni di mia pre­sen­za pri­ma di spiag­ge, sole, cibo ed altro…

    • Paolo ha detto:

      Sono d’ac­cor­do con te, anche se pen­sa­re noi tre che riu­scia­mo vera­men­te ad avvi­ci­nar­ci alla real­tà mi fa pau­ra, eheh (però anco­ra non cono­sco bene voi due, se ci met­te­te anche la mia par­te for­se for­se…). A par­te gli scher­zi il cur­ri­cu­lum lo dò con pia­ce­re e con pia­ce­re leg­go quel­lo altrui per­chè spes­sis­si­mo evi­ta per­di­te di tem­po per il mit­ten­te ma anche per il desti­na­ta­rio del mes­sag­gio: sal­vo che me lo si chie­da, è inu­ti­le e disper­si­vo per me par­la­re di opzio­ni, algo­rit­mi finan­zia­rio-gene­ti­ci o di opzio­ni con una per­so­na che nem­me­no sa a che ora apro­no i mer­ca­ti finan­zia­ri, men­tre è cer­ta­men­te pia­ce­vo­le e costrut­ti­vo entra­re nel­lo spe­ci­fi­co con chi, per lavo­ro o altro, è con­sa­pe­vol­men­te istrui­to sul­la mate­ria. Resto in atte­sa dei dati ma, per favo­re, fam­mi sape­re pri­ma se i tuoi stu­di si basa­no su ana­li­si tec­ni­co-qian­ti­ta­ti­ve oppu­re fon­da­men­ta­li e/o a carat­te­re macroe­co­no­mi­co; cono­scer­lo per me sareb­be impor­tan­te, onde evi­ta­re di entra­re in un ter­re­no vasto e inte­res­san­te come que­sto ma da due por­te trop­po distan­ti tra loro: rischie­rem­mo di non incon­trar­ci mai e di avvia­re una discus­sio­ne, ancor­ché non ste­ri­le in ter­mi­ni asso­lu­ti, per nul­la riso­lu­ti­va sul nostro argo­men­to attua­le. Gra­zie a presto

  17. Ashtar ha detto:

    Un salu­to a Franz ed a tut­ta la comunità.
    Una mia per­so­na­le ritro­sia ad occu­pa­re spa­zi trop­po ampi del blog, mi han­no visto spet­ta­to­re silen­zio­so ma inte­res­sa­to, quin­di rispon­do in ritar­do agli ulti­mi post.
    Pre­met­to che non inol­tre­rò nuo­vi com­men­ti su que­sto argo­men­to, in quan­to riten­go che le posi­zio­ni di pen­sie­ro sia­no ora­mai chia­re e con­so­li­da­te e che quin­di sia inu­ti­le il ping-pong attua­le, che potreb­be anche infa­sti­di­re il resto del­la platea.
    Egre­gio Paolo,
    la fra­se “met­te­re in moto i neu­ro­ni” non era asso­lu­ta­men­te rivol­ta a te; ma se per qual­sia­si moti­vo ti fos­se giun­ta come ingiu­rio­sa, o come offen­si­va nei con­fron­ti tuoi o del lavo­ro, pre­zio­so ed appas­sio­nan­te, che svol­gi, ti pre­go di accet­ta­re le mie scu­se. Rileg­gen­do il mio post e le rispo­ste da te for­ni­te, tut­ta­via, vor­rei riba­di­re alcu­ni con­cet­ti. Io non met­to in dub­bio l’au­ten­ti­ci­tà del­la orto­dos­sia scien­ti­fi­ca a nes­sun livel­lo, non pre­di­co il pas­sag­gio ad una nuo­va, “eso­te­ri­ca”, visio­ne para­dig­ma­ti­ca del­la Medi­ci­na o del­la Bio­lo­gia nè, tan­to­me­no, ho mai mes­so in dubb­bio i pro­gres­si e le sco­per­te del posi­ti­vi­smo cul­tu­ra­le che ci ha por­ta­ti a que­sto livel­lo di evo­lu­zio­ne. Però, se nel coro del­le tan­te voci ‘alter­na­ti­ve’ al para­dig­ma uffi­cia­le, ne esi­stes­se anche solo una che, con dati alla mano, por­tas­se una ven­ta­ta di novi­tà miglio­ra­ti­va o, addi­rit­tu­ra riso­lu­ti­va per cer­te situa­zio­ni dram­ma­ti­che, vedi ad esem­pio malat­tie a lun­ga degen­za che potreb­be­ro gio­var­si di altre pos­si­bi­li­tà di cura con far­ma­ci meno costo­si e più effi­ca­ci, o for­nis­se un’al­tra ver­sio­ne sul­la oppor­tu­ni­tà o meno di impie­go dei vac­ci­ni, o met­tes­se sol­tan­to in dub­bio la visio­ne attua­le del­le cose, allo­ra l’u­ni­co modo per veri­fi­car­la sareb­be pro­prio la ricer­ca e la pro­va scien­ti­fi­ca, e non il con­fi­nar­la, tout cour, nel­l’am­bi­to del­le affer­ma­zio­ni a carat­te­re fidei­sti­co di natu­ra ‘eso­te­ri­ca’ e sen­za alcun fon­da­men­to. Ma tut­to que­sto potreb­be avve­ni­re solo se la spin­ta pro­pul­si­va del­la ricer­ca scien­ti­fi­ca non fos­se ali­men­ta­ta esclu­si­va­men­te dal­le pos­si­bi­li­tà di pro­fit­to e ritor­no eco­no­mi­co che essa può deter­mi­na­re, ben­sì dal pia­ce­re del­la sco­per­ta in sen­so evo­lu­ti­vo, quin­di fine a se stes­sa e orien­ta­ta all’ar­ric­chi­men­to ed al benes­se­re del gene­re Uma­no… E non al quel­lo di quei pochi che, sem­pre più ebbri di pote­re e dena­ro, pos­so­no det­ta­re le sor­ti dell’Umanità.
    La cro­na­ca giu­di­zia­ria inter­na­zio­na­le degli anni scor­si, che par­la di riti­ro dal mer­ca­to o di avvi­si di peri­co­lo­si­tà di cer­ti pro­dot­ti, è pie­na di esem­pi chia­ri e incon­tro­ver­ti­bi­li. Quin­di, a fron­te di ciò, qual­che dub­bio cre­do sia del tut­to legittimo.
    Que­sti SONO fat­ti. Così come sono fat­ti DOCUMENTATI, pro­dot­ti da per­so­nag­gi di tut­to rispet­to, le infor­ma­zio­ni che ti ho indi­ca­to attra­ver­so i links alle­ga­ti al pre­ce­den­te post e che, dedu­co dai tuoi com­men­ti, o non hai let­to oppu­re non sono ser­vi­ti a far­ti veni­re il mini­mo dubbio.
    La scien­za ha fat­to impor­tan­ti sal­ti evo­lu­ti­vi quan­do il para­dig­ma del momen­to è sta­to scos­so da nuo­ve sco­per­te, anche se neces­sa­ria­men­te anco­ra par­zia­li ed incom­ple­te, e quin­di for­se poco cre­di­bi­li nel­l’im­me­dia­to e pri­ma del­la revi­sio­ne dei pari. Sco­per­te che in mol­ti casi han­no rap­pre­sen­ta­to un peri­co­lo per la clas­se domi­nan­te (vedi la dia­tri­ba dura­ta 400 anni tra la Chie­sa e le teo­rie Gali­leia­ne), tesa alla dife­sa di se stes­sa attra­ver­so la con­ser­va­zio­ne radi­ca­le del­la orto­dos­sia vigente.
    Tu sei pro­prio così sicu­ro che se un gior­no, nel­l’am­bi­to del tuo impor­tan­te lavo­ro, faces­si una sco­per­ta di quel­le che cam­bia­no la vita (cosa che uma­na­men­te ti augu­ro), che però fos­se ‘peri­co­lo­sa’ per la posi­zio­ne domi­nan­te di chi l’ha finan­zia­ta, pur rap­pre­sen­tan­do una svol­ta per la salu­te di tut­ti, non ver­reb­be imme­dia­ta­men­te fat­ta scom­pa­ri­re in qual­che cas­set­to nasco­sto? Per­chè dovreb­be acca­de­re ciò? Ti fac­cio un pic­co­lo e faci­le esempio.
    I due ricer­ca­to­ri che ave­va­no fat­to il gran­de annun­cio sul­la Fusio­ne Fred­da subi­ro­no l’o­stra­ci­smo del­la comu­ni­tà scien­ti­fi­ca e, cosa anco­ra più meschi­na, quel­lo dei pari. Eppu­re era­no stre­nui difen­so­ri del para­dig­ma scien­ti­fi­co che essi stes­si ave­va­no infran­to. Ma tan­t’è. Alla fine si sono ritro­va­ti soli e addi­ta­ti come appe­sta­ti men­tre, chiun­que si fos­se solo avvi­ci­na­to all’ar­go­men­to “Cold Fusion”, avreb­be rischia­to gros­so, car­rie­ra e cre­di­bi­li­tà. Ovvia­men­te gli inte­res­si era­no enor­mi e lo sono tut­to­ra: in que­sto caso il mer­ca­to ed il con­trol­lo mon­dia­le del petro­lio. Al padro­ne del­la gio­stra non pia­ce­va cer­ta­men­te l’i­dea di non affon­da­re più i den­ti in quel­la enor­me fet­ta di pro­ven­ti che deri­va dal­la pos­si­bi­li­tà di con­trol­lo e assog­get­ta­zio­ne di inte­re Nazio­ni. Vuoi il pro­gres­so? bene, ti ser­ve una discre­ta quan­ti­tà di petro­lio, per­chè tut­to fun­zio­na con esso. Tut­to. E così, assog­get­ta­to alle como­di­tà del pro­gres­so petro­li­fe­ro, diven­ti com­ple­ta­men­te dipen­den­te da esso e non puoi più far­ne a meno.
    Un dispo­si­ti­vo Cold Fusion, qua­lo­ra si fos­se giun­ti alla sua inge­gne­riz­za­zio­ne e pro­du­zio­ne, allo sta­to del­l’ar­te sareb­be costa­to poche miglia­ia di euro (avreb­be potu­to aver­lo anche il Bangladesh!)ed avreb­be fun­zio­na­te per deci­ne di anni. Così addio dipen­den­za energetica…Ma pur­trop­po all’in­ge­ne­riz­za­zio­ne e pro­du­zio­ne non ci sia­mo mai arri­va­ti, per­chè in qua­si tut­to il mon­do la ricer­ca su que­sto feno­me­no, defi­ni­to ‘ano­ma­lia’ dal para­dig­ma uffi­cia­le, ha subi­to dei dra­sti­ci ral­len­ta­men­ti. E poi­chè anche le Uni­ver­si­tà ora­mai sono finan­zia­te qua­si esclu­si­va­men­te da capi­ta­le pri­va­to, por­ta­to dal­le ‘Fon­da­zio­ni’ e dal­le gran­di Lob­bies, devo­no sot­to­sta­re agli ordi­ni di chi può taglia­re tali sosten­ta­men­ti, quin­di allon­ta­na­re il più pos­si­bi­le l’ar­go­men­to e non far­ne mate­ria di stu­dio. Vuoi i docu­men­ti? Il video di Mau­ri­zio Tor­real­ta, gior­na­li­sta noto per le sue inchie­ste di ‘fron­tie­ra’, dal tito­lo “Il Rap­por­to 41”, tra­smes­so da RaiNews24 il 19 otto­bre 2006 e del qua­le aggiun­go il link; la pub­bli­ca­zio­ne “Fusio­ne Fred­da – Moder­na sto­ria di inqui­si­zio­ne e di alchi­mia” di Rober­to Ger­ma­no (Fisi­co del­la Mate­ria), edi­ta da Biblio­po­lis, che riper­cor­re le tap­pe del­l’in­te­ra vicen­da. Que­sti, per me, sono docu­men­ti e non video ama­to­ria­li o liber­co­li scrit­ti qua­li “faci­li ten­ta­zio­ni esoteriche”…
    Così come que­sta era l’es­sen­za del mio discor­so: far­si veni­re un dubbio.
    Qua­l’é il con­fi­ne tra il neces­sa­rio biso­gno di pro­fit­to e il benes­se­re del­l’U­ma­ni­tà? Dubbio…
    La dipen­den­za da qual­co­sa o da qual­cu­no può esse­re deter­mi­na­ta, pro­gram­ma­ta e pro­lun­ga­ta ad arte, fino allo sfinimento.
    E quan­do la muc­ca non pos­so più mun­ger­la, diven­ta impro­dut­ti­va, quin­di un peso, quin­di la sop­pri­mo: ven­do ciò che può esse­re ven­du­to ed il resto lo tra­sfor­mo in qual­co­s’al­tro. Ma la muc­ca non c’è più.
    Pro­prio oggi ho let­to che per diver­si anni sei sta­to anche ope­ra­to­re nel bor­si­no del­l’I­sti­tu­to pres­so cui lavo­ra­vi, qua­le con­su­len­te azio­na­rio interno…
    Quin­di il ter­mi­ne “par­co buoi” non ti è nuovo…
    Sia­mo NOI quelli?
    Io ho sem­pre più dubbi.
    Un salu­to a tutti.

    P.S.
    secon­do me, quel­le voci fuo­ri dal coro, ci sono. Ecco­me se ci sono…

    http://www.rainews24.rai.it/ran24/inchieste/video/18102006_rapporto41.wmv

    • Paolo ha detto:

      Ciao e gra­zie per la nuo­va oppor­tu­ni­tà. Per ini­zia­re direi che con­ti­nua­re a par­te­ci­pa­re o meno alla discus­sio­ne, allo sta­to attua­le del­le cose, è chia­ra­men­te tua scel­ta (e bon­tà di Franz, come sem­pre) ma, per quel­lo che mi è sem­bra­to di capi­re, oltre che per me anche per Il Vero­ne­si e per Franz la discus­sio­ne non si è ridot­ta ad un impro­dut­ti­vo ping-pong a due e le posi­zio­ni sono tutt’altro che sta­ti­che e ben defi­ni­te ma in atte­sa di con­ti­nue inie­zio­ni di infor­ma­zio­ni (pur­ché sen­sa­te). Pre­ro­ga­ti­va, pen­so, di una per­so­na di buon­sen­so è met­ter­si in discus­sio­ne, ma non ogni vol­ta che qual­cun altro lo deci­de, ben­sì quan­do chi è depu­ta­to a far­ti veni­re un ragio­ne­vo­le dub­bio lo fa con cogni­zio­ne di cau­sa. E quan­do par­lo di docu­men­ti pur­trop­po sono trop­po spes­so frain­te­so e que­sto, pro­ba­bil­men­te, è il moti­vo per cui, in rispo­sta, con­ti­nuo a veder­mi indi­ca­ti link, video, docu­men­ta­zio­ne varia ecc. For­se non mi spie­go bene: io non dovrei anda­re a vede­re que­sti docu­men­ti e poi dire “si, gra­zie, sono d’accordo” oppu­re “no, è una boia­ta uni­ver­sa­le”!. Quel­lo che fac­cio io quan­do tro­vo qual­co­sa che mi met­te dei dub­bi è imme­dia­ta­men­te veri­fi­car­ne l’autore e la sua atten­di­bi­li­tà (e non mi sem­bra sia fat­to spes­so in gene­ra­le!), quin­di cer­ca­re altri soste­ni­to­ri del pro­ble­ma in que­stio­ne e, soprat­tut­to, a cose fat­te ini­zia­re nuo­va­men­te la ricer­ca per cer­ca­re chi inve­ce pro­ve inver­se che ser­vo­no a con­fu­ta­re la teo­ria pre­ce­den­te. E solo quan­do ho un qua­dro com­ple­to pos­so deci­de­re: con pro­ve schiac­cian­ti per una del­le due par­ti non c’è discus­sio­ne né tan­to­me­no ragio­ne­vo­le dub­bio, in caso con­tra­rio il dub­bio mi resta, la par­ti­ta è in sospe­so ma alme­no, qua­lo­ra riten­ga meri­ti un ulte­rio­re appro­fon­di­men­to, so bene cosa aspet­tar­mi e in che dire­zio­ne svol­ge­re nuo­ve inda­gi­ni. Poi che sia tizio o caio o altri a scri­ve­re una cosa o un’altra poco mi impor­ta. Ed è in que­sto momen­to che pos­so indi­ca­re dati e date, fat­ti e per­so­ne a chi la pen­sa diver­sa­men­te, pur sem­pre rispet­tan­do­ne le idee. Ma que­sto è quel­lo che fac­cio io di solito.
      Un esem­pio: mi stai facen­do capi­re che secon­do te, pro­ba­bil­men­te, o non ho let­to i link che mi hai man­da­to o non rie­sco ad accet­ta­re altre posi­zio­ni che non la mia. Quin­di ora mi aggiun­gi altri link, nomi e docu­men­ta­zio­ne, i più cam­bian­do argo­men­to gene­ra­le. For­se mi sba­glio ma a me pare disper­si­vo E riba­di­sco “a me pare”, sen­za offen­de­re te o altri). Per­ché non mi argo­men­ti sui pun­ti cru­cia­li la tua posi­zio­ne sui pre­ce­den­ti scrit­ti ai link ripor­ta­ti e che io non vor­rei o potrei capi­re? Io ti ave­vo già spe­ci­fi­ca­to di aver­li let­ti ed anche che uno dei signo­ri inclu­si nell’articolo l’ho cono­sciu­to tem­po fa. Ti do io qual­che spun­to (tut­ti o anche solo la metà impor­reb­be mesi di discussione):
      – “il vac­ci­no esa­va­len­te non va bene ed è solo un modo per far gua­da­gna­re le azien­de far­ma­ceu­ti­che per­ché in real­tà l’obbligatorietà riguar­da solo 4 dei sei vac­ci­ni lì incor­po­ra­ti. Veris­si­mo e altret­tan­to impre­ci­so e poco det­ta­glia­to. Qua­li sono i 4 e qua­li i due? Quan­to costa, di più even­tual­men­te, l’esavalente rispet­to ai vac­ci­ni sin­go­li? E quan­to sareb­be meglio (o peg­gio) vac­ci­na­re un bam­bi­no 4 vol­te anzi­ché una? Esi­ste un vac­ci­no “solo” qua­dri­va­len­te? Vuoi altre mil­le doman­de? Le pos­so fare e, pur­trop­po, le so anche evadere.
      – “dal­le autop­sie sui mor­ti per inci­den­ti risul­ta che tut­ti (tut­ti), di uno o dell’altro, sono mala­ti di tumo­re ma che PROBABILMENTE non evol­ve­rà in tumo­re mali­gno”. E’ la paro­la PROBABILMENTE che a me fa pau­ra, così come la paro­la PORTATORE!. E quan­do mi si dice che un cor­po per­fet­ta­men­te sano ammaz­za da sé le cel­lu­le tumo­ra­li quin­di non ci sareb­be biso­gno di dia­gno­si pre­co­ci, cure ecc., potrei esse­re d’accordo, anzi lo sono, ma mi pia­ce­reb­be anche sen­ti­re cosa signi­fi­ca SISTEMA PERFETTAMENTE SANO ma, soprat­tut­to, come ci arri­vo ad aver­lo (sem­pli­ce­men­te non vac­ci­nan­do­mi da pic­co­lo? O for­se anche con un rit­mo di vita per­fet­to, ali­men­ta­zio­ne per­fet­ta, assen­za di inqui­na­men­to nei cibi, acqua, ali­men­ti ecc, rego­le com­por­ta­men­ta­li per­fet­te e pre­ci­se e altro anco­ra? E non sem­bra un po’ uto­pi­co auspi­ca­re tut­to ciò?).
      – “Lo scree­ning non ser­ve a nul­la e non far­lo non aumen­ta le pos­si­bi­li­tà di amma­lar­si?” Bè mi sem­bra una bana­li­tà più che ovvia anche solo decla­mar­lo! La malat­tia o l’eventuale futu­ra evo­lu­zio­ne di un tumo­re in mali­gno non dipen­de cer­to dal far­si visi­ta­re o meno. Ma, alla doman­da posta in que­sti ter­mi­ni: NON fare la dia­gno­si pre­co­ce DIMINUISCE o alme­no lascia per­fet­ta­men­te INALTERATE le pro­ba­bi­li­tà di mor­te per quel­la malat­tia? Potrem­mo rispon­de­re allo stes­so modo? Sia­mo sicu­ri che le per­so­ne che oggi muo­io­no per inter­ven­ti tar­di­vi (in assen­za di esa­mi pre­ven­ti­vi) e quel­le che inve­ce gua­ri­sco­no dopo esse­re sta­ti ope­ra­ti (gua­ri­ti dopo aver indi­vi­dua­to il tumo­re pri­ma) non sareb­be­ro nume­ri­ca­men­te diver­si? Se la rispo­sta è “si, con asso­lu­ta cer­tez­za e scien­ti­fi­ca­men­te pro­va­ta” allo­ra ha il mio pie­no appoggio.

      Do una pic­co­la idea: visto che sia­mo tut­ti atten­ti a gri­da­re che ormai il mon­do è fal­so e indu­ce le isti­tu­zio­ni (di qual­sia­si natu­ra e set­to­re) a divul­ga­re solo ciò che eco­no­mi­ca­men­te fa tor­na­re i con­ti ai pochi coman­dan­ti del vascel­lo, pro­via­mo a vede­re quel­le orga­niz­za­zio­ni che non ven­go­no soste­nu­te dai gover­ni, dal­le case far­ma­ceu­ti­che, da alcun pri­va­to inte­res­sa­to, ma sol­tan­to da colo­ro che cre­den­do nel­la ricer­ca fan­no offer­te, dona­zio­ni o lascia­no in ere­di­tà i loro beni per un giu­sto sco­po (e il cui pre­si­den­te nul­la a che vede­re con il set­to­re, non ha inte­res­si in big phar­ma e fa tutt’altro lavo­ro, sem­pre che anche lui non fac­cia par­te di un com­plot­to). E soprat­tut­to che non spa­ra­no con­tro tut­to e tut­ti, né aval­la­no le scel­te di qual­cu­no per inte­res­se; e que­sto per­ché non han­no tem­po per far­lo, sol­di da but­ta­re e fan­ta­sie da rea­liz­za­re. I pochi sol­di e il tem­po che han­no lo impie­ga­no per stu­dia­re e dare più infor­ma­zio­ni pos­si­bi­li alle per­so­ne che, pur­trop­po come noi, di que­ste cose poco ne capi­sco­no e han­no quin­di biso­gno di due mani, non una. Un esem­pio: AIRC, fa tut­to con gran­de luci­di­tà, pas­sio­ne e alla luce del sole (bilan­ci com­pre­si). Il sito o gli indi­riz­zi non li met­to, non è mia abi­tu­di­ne riman­da­re chiun­que a link o video, anche per­ché si tro­va facilmente.

      Un ulti­mo spun­to di rifles­sio­ne (sem­pre par­zia­le) anco­ra dai docu­men­ti di cui sopra:
      – “il virus non è un’infezione ma un posti­no che vei­co­la infor­ma­zio­ni da una cel­lu­la ad un’altra, moti­vo per cui non vedo per­ché dovreb­be far sor­ge­re alcu­na malat­tia” (lui non lo vede, mol­ti mala­ti pur­trop­po vedo­no e sen­to­no! Che deb­ba dar­si una rego­la­ta alle lenti??)
      – “l’influenza del 1918 non ha ucci­so tut­ti è que­sta ne è la pro­va: mol­te per­so­ne che ne sono venu­te a con­tat­to non sono mor­te e que­sta ne è la ripro­va” (sono d’accordo, ma dicia­mo­lo ora; ai tem­pi anda­re a dire che non era peri­co­lo­so ai fami­lia­ri, qua­lo­ra ce ne fos­se­ro anco­ra, di qua­si 100 milio­ni di vit­ti­me mi sareb­be sem­bra­to un po’ inop­por­tu­no, alme­no lì su due piedi!).

      Ora vor­rei capi­re una cosa: visto che rispun­ta la soli­ta fra­se fat­ta del cor­po sano, siste­ma immu­ni­ta­rio per­fet­to ecc. cosa dovrem­mo fare? In que­sto docu­men­to vie­ne ben indi­ca­to come ci si rovina:
      – Man­gian­do cibi indu­stria­li mor­ti pre­gni di addi­ti­vi chi­mi­ci (aro­mi, con­ser­van­ti, colo­ran­ti, ecc.). Que­sti non ven­go­no rico­no­sciu­ti dall’organismo e dal siste­ma immu­ni­ta­rio e crea­no tossiemia;
      – Man­gian­do (in ecce­den­za) pro­tei­ne ani­ma­li (car­ne, uova, pesce, lat­te e deri­va­ti) si aumen­ta il cari­co tos­si­ni­co e l’acidità del ter­re­no bio­lo­gi­co. Il ter­re­no del­la salu­te è alca­li­no e non acido.
      – Com­bi­nan­do gli ali­men­ti in modo scor­ret­to (ami­di-pro­tei­ne, gras­si-pro­tei­ne, zuc­che­ri-pro­tei­ne, zuc­che­ri-ami­di, aci­do-pro­tei­ne, aci­do-ami­di, ecc.) si pro­vo­ca­no fer­men­ta­zio­ne e putre­fa­zio­ne inte­sti­na­le aumen­tan­do l’acidificazione e dan­do ori­gi­ne a pro­ble­ma­ti­che anche serie.

      Allo­ra pen­so e arri­vo ad una solu­zio­ne. Con­si­de­ran­do 1) che oggi quel­lo che tro­vo nei nego­zi o super­mer­ca­ti è pra­ti­ca­men­te tut­to “con­ta­mi­na­to” (aro­mi e colo­ran­ti è pres­so­ché impos­si­bi­le evi­tar­li), 2) che lavo­ran­do e quin­di doven­do man­gia­re fuo­ri casa (i più ormai) ho ben poco da sce­glie­re e 3) che la mate­ria che ci istrui­sce, o dovreb­be far­lo, com­bi­na­zio­ne degli ali­men­ti è una giun­gla tal­men­te vasta e fit­ta che ci si dovreb­be lau­rea­re e diven­ta­re nutri­zio­ni­sti a tem­po pie­no per capir­ci qual­co­sa cre­do che l’unica cosa che mi pos­sa sal­va­re dai virus sia que­sto: vin­ce­re al supe­re­na­lot­to (o simi­la­re), smet­te­re di lavo­ra­re e anda­re in giro per il mon­do in cer­ca di cibi sani (sem­pre più dura ma con tem­po e sol­di potrei far­ce­la), pos­si­bil­men­te uti­liz­za­re masche­ri­na con ossi­ge­no puro e bom­bo­la al segui­to per evi­ta­re l’inquinamento, quin­di dor­mi­re in una stan­za per­fet­ta­men­te aset­ti­ca e indos­sa­re vesti­ti ste­ri­liz­za­ti. Allo­ra sarei pron­to a com­bat­ter, for­se, la mia bat­ta­glia con i virus. Non vor­rei sem­bra­re offen­si­vo o dare l’idea di pren­de­re in giro la gen­te seria che stu­dia e dibat­te sul tema; ma cer­te vol­te pen­so che se mol­te per­so­ne col­te e intel­li­gen­ti, oltre che spe­cia­liz­za­te e con espe­rien­za, uti­liz­zas­se­ro il pro­prio tem­po per fare real­men­te qual­co­sa di con­cre­to il mon­do sareb­be un posto migliore! 

      Infi­ne vor­rei dire due cose. Le voci fuo­ri dal coro esi­sto­no, ecco­me se esi­sto­no. Ma è solo quan­do diven­ta­no a loro vol­ta par­te di un coro, veri­tie­ro ed affi­da­bi­le, che pos­so­no real­men­te far qual­co­sa di buo­no. E per­ché non lo diven­ta­no? Per­ché le alte gerar­chie di que­sta immon­da socie­tà li bloc­ca­no sul nasce­re o per­ché elar­gi­sco­no noti­zie e con­si­gli solo sul­la base del­le loro cre­den­ze o espe­rien­ze per­so­na­li e quin­di sen­za alcun appor­to scien­ti­fi­co né ricer­che con esi­to pro­ba­to­rio? Cer­to, big phar­ma, oms, gover­ni col­lu­si e con­ni­ven­ti, cor­ru­zio­ne e quan­to altro sono una buo­na scu­sa (scu­sa in sen­so posi­ti­vo, lo vedo da me che la nostra socie­tà per buo­na par­te non è affi­da­bi­le in que­sti ter­mi­ni) ma pen­sa­re che con le dovu­te pro­ve tut­to il mon­do non dareb­be loro ret­ta mi dà qual­che pro­ble­ma di assi­mi­la­zio­ne del con­cet­to. E se pen­so che qua­si un ter­zo del­la popo­la­zio­ne mon­dia­le non aspet­ta altro che poter distrug­ge­re i cen­tri di pote­re occi­den­ta­li per costrui­re il “nuo­vo mon­do” mi risul­ta anco­ra più dif­fi­ci­le che que­sti detrat­to­ri del siste­ma attua­le non tro­vi­no alcun soste­ni­to­re o, meglio anco­ra, finanziatore.
      L’altra cosa è a carat­te­re gene­ra­le: per capi­re se sia­mo dal­la par­te giu­sta o sba­glia­ta abbia­mo qua­si sem­pre solo un’arma, l’unica e la più mici­dia­le che pro­va sen­za ombra di dub­bio chi sba­glia e chi dice il vero (cer­to, con le debi­te sfu­ma­tu­re in ogni caso) e cioè la sto­ria. I virus non sono peri­co­lo­si? Allo­ra andia­mo indie­tro e guar­dia­mo, sem­pli­ce­men­te guar­dia­mo; poi tor­nia­mo al pre­sen­te e riguar­dia­mo, sem­pli­ce­men­te. Di vac­ci­no si può mori­re e non ser­ve a nul­la? Fac­cia­mo lo stes­so per­cor­so, nien­te di dif­fi­ci­le. Pro­via­mo a vede­re per esem­pio tra il 1915 ed il 1945 quan­ta gen­te è mor­ta a cau­sa dei con­flit­ti mon­dia­li e quan­ta inve­ce per il teta­no, polio, per­tos­se, epa­ti­te b, dif­te­ri­te ecc; potre­ste ave­re del­le bel­le sor­pre­se. Poi tor­nia­mo ai gg nostri e fac­cia­mo la stes­sa cosa: di guer­re, alme­no mon­dia­li, da decen­ni non si muo­re più in mas­sa, pos­sia­mo gioir­ne; sia­mo sicu­ri di non poter fare lo stes­so gra­zie ai vac­ci­ni? E stia­mo par­lan­do di fat­ti (sto­ria), non pugnette!.
      Con­clu­do facen­do una cosa che soli­ta­men­te non fac­cio: un nome. Si, per­ché ora si par­la di vac­ci­na­zio­ne obbli­ga­to­ria per l’influenza e si sca­te­na il pan­de­mo­nio su gover­ni oms e case far­ma­ceu­ti­che; in altri momen­ti, come è sta­to e sarà, nuo­vi argo­men­ti alla ribal­ta avran­no lo stes­so effet­to, sal­vo poi esse­re dimen­ti­ca­ti subi­to dopo. Come al soli­to “que­sta” è una buo­na oppor­tu­ni­tà per esse­re let­ti da par­te di colo­ro che altri­men­ti, per evi­den­ti moti­vi, in altri momen­ti e su altre argo­men­ta­zio­ni non sareb­be­ro mai let­ti. C’è, per es., qual­cu­no che è anda­to a vede­re qua­le è la voce posi­ti­va pre­pon­de­ran­te sul bilan­cio di big phar­ma? Scom­met­to qua­si nes­su­no, inten­ti come sia­mo a ren­de­re dan­na­ti i vac­ci­ni e tut­to ciò loro annes­so! Bene, lo dico io: i medi­ci­na­li per la cura del can­cro. Qual­cu­no si deci­de, dun­que, a fare una vera e seria bat­ta­glia per capi­re come mai, con la nostra tec­no­lo­gia e pre­pa­ra­zio­ne, anco­ra non riu­scia­mo a debel­la­re il “mostro”? Non sarà que­sto il vero busi­ness per la far­ma­co­lo­gia finan­zia­ria? E pos­sia­mo maga­ri vede­re qual­co­sa di decen­te pri­ma che qual­cu­no spar­ga la voce che il gover­no pen­si di curar­ci in mas­sa facen­do gri­da­re allo scan­da­lo? Pri­ma però, san­to cie­lo, in tem­pi non sospet­ti!! Se avre­mo tor­to ci met­te­re­mo il cuo­re in pace e con­ti­nue­re­mo a rin­gra­zia­re chi, pur non scon­fig­gen­do il “mostro” alla radi­ce per­lo­me­no ci per­met­te di curar­lo, in caso con­tra­rio for­se ren­de­re­mo un ser­vi­zio impa­ga­bi­le alla socie­tà. Maga­ri anche que­sto può esse­re uno spun­to “fuo­ri dal coro” e, visto il momen­to, cer­ta­men­te disin­te­res­sa­to. Ma, per tor­na­re al nome di cui sopra, che seguo da tem­po, met­to due righe: Peter Tyrer. Trat­ta­si di un “signo­re” (nel vero sen­so del­la paro­la a mio avvi­so) asso­lu­ta­men­te tran­quil­lo e demo­cra­ti­ca­men­te accet­ta­bi­le che non ha nul­la dell’ infer­vo­ra­to anti­con­for­mi­sta, anzi. E’ docen­te di psi­chia­tria all’ Impe­rial Col­le­ge di Lon­dra ed anche diret­to­re del ‘Bri­tish Jour­nal of Psy­chia­try’; è con­vin­to che la ricer­ca ci dia “una visio­ne par­zia­le del­le tera­pie dispo­ni­bi­li per i distur­bi psi­chi­ci. Men­tre quel­lo di cui abbia­mo biso­gno sono stu­di indi­pen­den­ti. Che valu­ti­no i far­ma­ci sen­za pre­giu­di­zi, e pren­da­no in con­si­de­ra­zio­ne anche altre opzio­ni di trat­ta­men­to”. E lui per que­sto si bat­te, sen­za cla­mo­ri media­ti­ci ma con suf­fi­cien­te pub­bli­ci­tà (visto che diri­ge una rivi­sta); non vie­ne con­si­de­ra­to paz­zo, non è sta­to rin­ne­ga­to dai col­le­ghi né tan­to­me­no espul­so dall’albo e con­ti­nua a eser­ci­ta­re usan­do, evi­den­te­men­te il buon­sen­so!. Ma, for­se, que­sti due argo­men­ti oggi non sareb­be­ro apprez­za­ti, non fan­no par­te del “ciar­pa­me media­ti­co” (se la Sig.ra Lario voles­se i dirit­ti d’autore la infor­mo che sono abba­stan­za al ver­de di mio, gra­zie) attua­le e dun­que meglio riman­dar­li a tem­po debito!
      Salu­ti a presto

  18. Il Veronesi ha detto:

    Noi potrem­mo fare un’a­na­li­si con un occhio sul­l’R­SI e sul­le medie mobi­li di lun­go perio­do, ma non ci dareb­be nul­la di più di ciò che già sap­pia­mo. Altra cosa è uno sguar­do agli iper (ven­du­to e com­pra­to) furi MM, in com­pa­ra­zio­ne con i fat­ti di cro­na­ca rile­van­ti. Que­sto va fat­to. Det­to que­sto leg­go e apprez­zo anche la posi­zio­ne di Ash­tar. Capi­te che c’è un limi­te a que­sto scam­bio? Per­ché se una per­so­na pro­va ad anda­re con­tro le posi­zio­ni uffi­cia­li del­la scien­za, del­la poli­ti­ca e del­l’e­co­no­mia, dev’es­se­re per for­za un paz­zo che si cre­de dio? Mi pare che la cri­si del­le cono­scen­ze e dei siste­mi che stia­mo attra­ver­san­do deb­ba far veni­re qual­che dub­bio. Vi sono scien­zia­ti un tem­po accre­di­ta­ti che han­no spo­sa­to posi­zio­ni con­tra­rie all’uf­fi­cia­li­tà scien­ti­fi­ca e sono sta­ti per que­sto imme­dia­ta­men­te dipin­ti come ciar­la­ta­ni. Vi sono pre­mi nobel che han­no ini­zia­to a dichia­ra­re di UFO e di com­plot­ti inter­na­zio­na­li che sono diven­ta­ti ina­scol­ta­bi­li per la scien­za. Per­ché la scien­za uffi­cia­le ha intra­pre­so una dire­zio­ne seco­li fa, ad esem­pio, che è quel­la del­la mate­ria. Que­sta dire­zio­ne è evi­den­te­men­te non esau­sti­va. Eppu­re, come la chie­sa cat­to­li­ca ha da sem­pre inse­gna­to, piut­to­sto che ammet­te­re pos­si­bi­li limi­ti, erro­ri o impre­ci­sio­ni, è meglio distrug­ge­re e ridi­co­liz­za­re le posi­zio­ni dif­fe­ren­ti. Un esem­pio ecla­tan­te è il pove­ro cri­sto che ha avvi­stao in anti­ci­po del disa­stro che sareb­be occor­so in Abruz­zo: han­no det­to di lui tut­to e di più. Per­ché? Per­ché anda­va in dire­zio­ni dif­fe­ren­ti da quel­le del­la scien­za uffi­cia­le. Chi era? Un chi­ro­man­te? Uno che si cre­de­va dio? A giu­di­ca­re dai gior­na­li sì, ma inve­ce era un ricer­ca­to­re, uno che con la scien­za era spo­sa­to da anni…

    • Paolo ha detto:

      Scu­sa IL Vero­ne­si, ma io non ho det­to che Icke va rite­nu­to un paz­zo che si cre­de dio per­chè ha det­to quel­lo che ha det­to nel video, altri­men­ti uno dice del­le cose e subi­to altri ne cam­bia­no il sen­so! Ho solo det­to che chi dice quel­le cose, Icke, per anni e anni ha soste­nu­to (pri­ma di dir­le) di esse­re un pro­fe­ta, poi un arcan­ge­lo, poi il figlio di dio e poi dio, in una esca­la­tion tal­men­te esi­la­ran­te da ren­de­lo, alme­no per me e non voglio offen­de­re alcu­na per­so­na, un pò “poco cre­di­bi­le”. E la dif­fe­ren­za, in que­sto caso, tra quel­lo che dici che ioo abbia affer­ma­to sul tizio e quel­lo che ho det­to, per­met­ti­mi, è asso­lu­ta­men­te evi­den­te e deter­mi­nan­te. E per quan­to riguar­da il sig Giu­lia­ni io stes­so in un altro blog ai tem­pi ave­vo scrit­to che biso­gna­va con­dan­na­re chi non gli ha dato suf­fi­cien­te atten­zio­ni e, sic­co­me non si pos­so­no con­dan­na­re tut­ti, alme­no si inter­ve­nis­se sul capo del­la pro­te­zio­ne civi­le. Non è sta­to fat­to, come al soli­to, ma non è asso­lu­ta­men­te vero che tut­ta la stam­pa e tut­ti i media gli abbia­no dato con­tro par­lan­do­ne come visio­na­rio, anzi. E di pro­ve tut­to­ra anche e soprat­tut­to su inter­net ce ne sono, ma anche sui giornali.
      A livel­lo finan­zia­rio pos­sia­mo guar­da­re quel­lo che vuoi tu, io mi ade­guo e ripren­do in mano la posi­zio­ne e sitau­zio­ne; l’im­por­tan­te è che mi fac­cia capi­re quel­lo che fino ad ora hai soste­nu­to, io non ho posto alcun palet­to. Solo non ho anco­ra capi­to se devo adden­trar­mi nei mean­dri qual­che vol­ta oscu­ri del­l’a­na­li­si fon­da­men­ta­le o ragio­na­re sul­la più abbor­da­bi­le mani­fe­sta­zio­ne ana­li­ti­ca dei valo­ri di mercato
      Gra­zie e ciao

  19. Il Veronesi ha detto:

    A dire il vero io non mi rife­ri­vo a quel­lo che hai det­to su Icke, riflet­te­vo solo quan­to ha posta­to Ash­tar… Anch’io reste­rei sui valo­ri di mer­ca­to, come scri­ve­vo pri­ma (sugli iper, in par­ti­co­la­re) cer­can­do di capi­re le con­giun­tu­re del momen­to. Esem­pio stu­pi­dis­si­mo, ma per sem­pli­fi­ca­re: api­ce di media mobi­le con ipe­rac­qui­sti su tito­li XXX ed in con­co­mi­tan­za la XXX ha lan­cia­to sul mer­ca­to il pro­dot­to YYY. Ergo l’a­zio­na­ria­to ha apprez­za­to ed ha espres­so fidu­cia sul tito­lo. Ecco, que­sto è in buo­na sostan­za quan­to fa il Sole 24 ore: una più abbor­da­bi­le ana­li­si dei valo­ri incro­cia­ta a rumors e news poli­ti­che ed eco­no­mi­che che pos­so­no spie­ga­re talu­ni fenomeni.

    • Paolo ha detto:

      Ok capi­to. Fam­mi sape­re date e valo­ri quan­do vuoi e puoi così ci ragio­no sopra, gra­zie. ciao

  20. Ashtar ha detto:

    Un salu­to a tut­ti gli ami­ci del blog. 

    Pao­lo, non me ne vor­rai ma, seb­be­ne con rilut­tan­za, pro­ve­rò a rispon­de­re a quel­le tue affer­ma­zio­ni che mi han­no lascia­to un po’ perplesso…
    Chie­do anti­ci­pa­ta­men­te scu­sa a Franz ed a tut­ti, per la neces­sa­ria lun­ghez­za del post…
    Cito:
    “…Pre­ro­ga­ti­va, pen­so, di una per­so­na di buon­sen­so è met­ter­si in discus­sio­ne, ma non ogni vol­ta che qual­cun altro lo decide…”
    Per cari­tà, nul­la da dire. Ma, spie­ga­mi: chi sareb­be que­sto “qual­cun altro” che avreb­be la facol­tà di deci­de­re al posto tuo un pas­so così impor­tan­te quan­to inti­mo, come il met­ter­si in discus­sio­ne, se non te stesso? 

    “…quan­do chi è depu­ta­to a far­ti veni­re un ragio­ne­vo­le dub­bio lo fa con cogni­zio­ne di causa…”
    Bene. Spie­ga­mi anco­ra: chi è depu­ta­to a far nasce­re den­tro di te il ragio­ne­vo­le dub­bio se non, anco­ra una vol­ta, te stes­so? Quel­lo che leg­gi, sen­ti o spe­ri­men­ti come uten­te quo­ti­dia­no del­la vita ser­ve sol­tan­to a met­te­re la famo­sa pul­ce nel­l’o­rec­chio, ma, alla fine di tut­to, il dub­bio si genera,
    rami­fi­ca e cre­sce in te sol­tan­to se tu glie­lo per­met­ti, sol­tan­to se con­sa­pe­vo­le che anche le più con­so­li­da­te teo­rie sono inzial­men­te appar­se non cre­di­bi­li, anzi per­fi­no peri­co­lo­se, in tut­te le mani­fe­sta­zio­ni del pen­sie­ro Umano.
    Natu­ral­men­te que­ste sono solo mie opinioni.
    Pro­ba­bil­men­te è il pun­to di par­ten­za che è diver­so: è la curio­si­tà intel­let­tua­le, è la ric­chez­za stes­sa del sape­re, che gene­ra­no nuo­vi dub­bi, che mi pun­go­la­no e mi fan­no immer­ge­re, navi­ga­re, e tal­vol­ta anche nau­fra­ga­re, nel­le oppor­tu­ni­tà che le nuo­ve tec­no­lo­gie offro­no, ossia Inter­net con annes­si e connessi.
    E non l’at­te­sa, pas­si­va, di infor­ma­zio­ni vei­co­la­te dai cana­li “uffi­cia­li” che, in base a quan­to det­to fin qui e che più vol­te ti ha visto d’ac­cor­do, potreb­be­ro esse­re mol­to meno atten­di­bi­li (e noi sap­pia­mo che lo sono), per i moti­vi di cui appun­to par­lia­mo, ma che rap­pre­sen­ta­no il pane quo­ti­dia­no nel menù infor­ma­ti­vo del­la mag­gio­ran­za del­le per­so­ne, visto anche lo sta­to del­le con­nes­sio­ni alla Rete nel nostro pic­co­lo e pro­ble­ma­ti­co Pae­se (il Digi­tal Divide..).
    E asse­con­dan­do il pia­ce­re e la voglia di saper­ne di più sono appro­da­to su que­sto sito, che del dub­bio ne ha fat­to l’os­sa­tu­ra por­tan­te e ospi­ta incon­tri di opi­nio­ne come que­sto, che maga­ri potreb­be­ro, per­ché no, con­tri­bui­re all’e­vo­lu­zio­ne e/o alla for­ma­zio­ne di nuo­ve opinioni. 

    Cito anco­ra:
    “…o non rie­sco ad accet­ta­re altre posi­zio­ni che non la mia.”
    Mai det­to que­sto. Per i moti­vi di cui sopra, ho par­la­to sem­pre e solo di dub­bi. Par­ten­do pro­prio dal­la tua posi­zio­ne, da me sot­to­scrit­ta dicen­do­ti che non voglio usci­re dai bina­ri del­l’or­to­dos­sia, ho solo auspi­ca­to che, maga­ri, anche in te spun­tas­se qual­che pic­co­lo dub­bio in meri­to alla qua­li­tà e veri­di­ci­tà del­le infor­ma­zio­ni e dif­fu­sio­ne del­le stes­se, in par­ti­co­la­re quan­do sono “scien­ti­fi­ca­men­te” e/o “eco­no­mi­ca­men­te” sco­mo­de, anche se social­men­te rilevanti.
    Cer­to, tut­to da veri­fi­ca­re (per quan­to, all’in­ter­no dei docu­men­ti in que­stio­ne si pos­so­no già tro­va­re altret­tan­ti links ad ulte­rio­ri infor­ma­zio­ni, note biblio­gra­fi­che e quan­t’al­tro…). D’al­tra par­te, per il caso Giu­lia­ni, tu fai un chia­ro quan­to giu­stis­si­mo rife­ri­men­to ai docu­men­ti dif­fu­si dal­la Rete, e come dici tu: “…con inter­net le pos­si­bi­li­tà di gesti­re e aumen­ta­re le pro­prie cono­scen­ze sono pra­ti­ca­men­te illi­mi­ta­te…” . Anche nel caso Giu­lia­ni Inter­net si è dimo­stra­ta più veri­tie­ra, più det­ta­glia­ta e più imme­dia­ta di altri media. Quin­di, la con­trad­di­zio­ne è in que­sti ter­mi­ni: per­ché per Giu­lia­ni il discor­so è vali­do men­tre per gli “altri” argo­men­ti non lo è? E dove sono le pro­ve pro­va­te del­l’at­ten­di­bi­li­tà del­le affer­ma­zio­ni su que­sto caso? Per­chè per il ricer­ca­to­re abruz­ze­se Inter­net si dimo­stra affi­da­bi­le, men­tre per i links da me posta­ti c’è que­sta stra­na dif­fi­den­za da far tra­spa­ri­re una sor­ta di irritazione?
    In fin dei con­ti, io ti ho solo indi­ca­to del­le noti­zie. Come quel­le sul caso Giu­lia­ni, pun­to e basta. Sono vere? Sono fal­se? Sono noti­zie. Puoi far­ne ciò che vuoi, sen­za spie­gar­mi come le ana­liz­zi, qua­li sono i tuoi per­cor­si di valu­ta­zio­ne, qua­li i tem­pi neces­sa­ri alla con­tro­pro­va o se chie­di il grup­po san­gui­gno ed il nume­ro di scar­pa di chi le scrive…Questi sono pro­ble­mi che riguar­da­no il tuo modo di affron­ta­re le cose.
    Io ti ave­vo invia­to solo e sol­tan­to uno spun­to di discussione.
    Ti ho già det­to che non ho pre­giu­di­zi ideo­lo­gi­ci e che non voglio sca­te­na­re guer­re di religione.
    Ma, allo stes­so modo, non ho inten­zio­ne di far­mi­ci tra­sci­na­re dentro.

    E poi resta un ulte­rio­re dilem­ma sem­pre in meri­to ai ‘famo­si’ links:
    “…uno dei signo­ri inclu­si nell’articolo l’ho cono­sciu­to tem­po fa…”
    Scu­sa, che signi­fi­ca? Det­ta così que­sta affer­ma­zio­ne è del tut­to amor­fa, non aggiun­ge e non toglie nul­la al discor­so generale.
    A meno che tu, con quel­la fra­se, non inten­des­si dire che, aven­do cono­sciu­to per­so­nal­men­te il tizio, aves­si rico­no­sciu­to in lui un truf­fa­to­re, un mil­lan­ta­to­re o uno che si cre­de dio (del­la qual cosa, ovvia­men­te, ti assu­me­re­sti ogni responsabilità)…Naturalmente anche que­sto andreb­be veri­fi­ca­to con lo stes­so rigo­re di cui hai par­la­to fin dal­l’i­ni­zio e che mi vede asso­lu­ta­men­te d’ac­cor­do (nes­su­no ama le pre­se per i fondelli).
    Ma, ripe­to, se anche così fos­se, se anche il per­so­nag­gio in que­stio­ne doves­se appa­ri­re o esse­re non atten­di­bi­le, riten­go che si deb­ba comun­que e nei limi­ti del pos­si­bi­le, sot­to­por­re ad una cor­ret­ta ana­li­si qua­li­ta­ti­va e quan­ti­ta­ti­va ciò che sta scrit­to su quel­le pagi­ne e su mol­te altre di altret­tan­ti auto­ri, con suc­ces­si­ve ana­li­si scien­ti­fi­che da effet­tuar­si su più labo­ra­to­ri INDIPENDENTI e non but­tar via tut­to, sic et sim­pli­ci­ter, nel cesti­no del “com­plot­to” che, per “i soli­ti noti”, è un luo­go mol­to como­do. È que­sto il ful­cro vero del discor­so ed il cuo­re pul­san­te del pro­ble­ma, mai affron­ta­to e sem­pre elu­so ad ogni livel­lo infor­ma­ti­vo pos­si­bi­le. Per il resto si gio­ca con le paro­le aggiun­gen­do, come tu dici, aria al ven­to. Ma que­sto ser­ve solo per distrar­re l’at­ten­zio­ne dal­la pro­ble­ma­ti­ca ed evi­ta­re così di trat­ta­re seria­men­te le argo­men­ta­zio­ni di vol­ta in vol­ta proposte.
    E ancora.
    Scu­sa, ma qui c’è una con­trad­di­zio­ne logi­ca: mi dici che è veris­si­mo che il vac­ci­no esa­va­len­te è un gros­so affa­re per le azien­de far­ma­ceu­ti­che, per poi fare del­le doman­de, dicia­mo, del tut­to inin­fluen­ti sul discor­so. Se sei d’ac­cor­do a prio­ri, il chie­der­si quan­to costa in più l’e­sa­va­len­te rispet­to al qua­dri­va­len­te anco­ra una vol­ta non aggiun­ge e non toglie nul­la al tema, visto che poi comun­que affer­mi di saper­lo (e ne sai di più!). Insom­ma, un bel pol­ve­ro­ne… In ogni caso, ‘sei’ costa più di ‘quattro’…A meno che non sia­no in vigo­re i sal­di esti­vi, il 3×2 oppu­re Big Phar­ma non sia diven­ta­ta un ente bene­fi­co, cosa che non mi risul­ta, visto anche il secon­do degli argo­men­ti cor­re­la­ti al pre­sen­te arti­co­lo (link all’i­ni­zio – non è mio, ma di Franz, giu­ro: Vac­ci­no con­tro influen­za sui­na. Novar­tis rifiu­ta di dar­lo gra­tui­ta­men­te ai pae­si poveri..)

    Vado avan­ti:
    “…qua­li sono i 4 e qua­li i due?”
    Anco­ra una doman­da che non por­ta nuo­va lin­fa al tema.
    Una sem­pli­ce goo­glea­ta avreb­be for­ni­to, a chi anco­ra non le aves­se, e non è il tuo caso (ma allo­ra, se lo sai, per­chè lo chie­di? Qua­l’è la doman­da vera?), le infor­ma­zio­ni seguenti:
    i vac­ci­ni obbli­ga­to­ri si effet­tua­no duran­te il pri­mo anno di vita in tre dosi: la pri­ma fra il 2° e il 3° mese, la secon­da fra il 4° e il 5° e la ter­za fra il 10° e l’11°.
    Essi sono: anti­po­lio, anti­difterite, anti­te­ta­no, anti­e­pa­ti­te B;
    i due ‘facol­ta­ti­vi’ sono l’an­ti­per­tos­se e l’an­ti­he­mo­phi­lus del cep­po B.
    Alme­no, una vol­ta era così…Adesso, con l’ar­ri­vo nel­la ASl del vac­ci­no esa­va­len­te Hexa­vac® le cose sono cam­bia­te: in pra­ti­ca que­sto tipo di som­mi­ni­stra­zio­ne obbli­ga tut­ti i bam­bi­ni ad effet­tua­re sia le vac­ci­na­zio­ni obbli­ga­to­rie che quel­le facol­ta­ti­ve, men­tre ai diso­rien­ta­ti geni­to­ri vie­ne tol­ta la pos­si­bi­li­tà di deci­de­re se le vac­ci­na­zio­ni facol­ta­ti­ve sono uti­li o meno, quin­di se oppor­tu­no far­le o non far­le. Da rile­va­re che dal 20/09/2005 l’E­MEA, l’Agenzia Euro­pea dei Medi­ci­na­li, la cui respon­sa­bi­li­tà pri­ma­ria è la pro­te­zio­ne e la pro­mo­zio­ne del­la salu­te pub­bli­ca, d’ac­cor­do con l’AI­FA, Agen­zia Ita­lia­na del Far­ma­co (sosti­tui­sce il CUF, ricor­da­te? la famo­sa Com­mis­sio­ne Uni­ca per il Far­ma­co di Pog­gio­li­nia­na e De Loren­zia­na memo­ria…), han­no sospe­so l’au­to­riz­za­zio­ne all’im­mis­sio­ne in com­mer­cio del vac­ci­no stes­so. Que­sta deci­sio­ne è sta­ta pre­sa, cito testual­men­te dal­la let­te­ra che l’E­MEA inviò al Mini­ste­ro del­la Salu­te: “come misu­ra pre­cau­zio­na­le lega­ta ad alcu­ne pro­ble­ma­ti­che rela­ti­ve alla pro­te­zio­ne a lun­go ter­mi­ne con­tro l’epatite B, deri­van­ti dall’osservazione di una ridot­ta immu­no­ge­ni­ci­tà in un nume­ro limi­ta­to di stu­di con­dot­ti con Hexavac.”
    Nul­la di gra­ve natu­ral­men­te, ma qual­che dub­bio sarà legit­ti­mo o no? 

    Se a que­sto aggiun­gia­mo che, pur­trop­po, ci sono sta­ti anche dei casi in cui, pare, che la vac­ci­na­zio­ne esa­va­len­te (ma non solo quel­la, sia chia­ro), abbia pro­cu­ra­to guai seri a più di qual­cu­no, alme­no stan­do ai dati pre­sen­ti in Inter­net, allo­ra il mosai­co diven­ta più…articolato.
    Anche sta­vol­ta, la Rete, quel­la di pri­ma, quel­la del­le infor­ma­zio­ni sul ricer­ca­to­re Giu­lia­ni, quel­la che for­ni­sce infi­ni­te pos­si­bi­li­tà di aumen­ta­re le pro­prie cono­scen­ze ecc., è ric­ca, ric­chis­si­ma di siti in cui si par­la di que­sti dan­ni, con tan­to di pro­ve docu­men­ta­li …(tran­quil­lo, non alle­go alcun link).
    E con­ti­nua ad esse­re l’u­ni­ca vetri­na in cui que­sta ‘mer­ce’ è espo­sta. Natu­ral­men­te per chi ha voglia di veder­la. Pos­si­bi­le che sia­no tut­ti, dico tut­ti, in mala fede o fal­sa­men­te infor­ma­ti? Pos­si­bi­le che ven­ga fat­to tut­to que­sto ter­ro­ri­smo psi­co­lo­gi­co? Pos­si­bi­le che sia­no tut­ti “com­plot­ti­sti”? Anche que­sto è un con­cet­to che fac­cio fati­ca ad assi­mi­la­re. Che stra­no, hai mai sen­ti­to un Tg nazio­na­le par­la­re di que­sto? Hai mai let­to sul­la pri­ma o secon­da pagi­na di qual­che gior­na­le a tira­tu­ra nazio­na­le que­ste noti­zie? For­se qual­che tra­fi­let­to pri­ma dei necrologi…
    E’ chia­ro, si può facil­men­te obbiet­ta­re che a fron­te di miglia­ia di vac­ci­na­zio­ni sen­za effet­ti col­la­te­ra­li, chia­mia­mo­li così, le poche deci­ne che si mani­fe­sta­no non sono sta­ti­sti­ca­men­te rilevanti…Statisticamente rile­van­ti: pro­va a dir­lo ai geni­to­ri di que­gli sfor­tu­na­ti bam­bi­ni che han­no subi­to dan­ni cere­bra­li o musco­la­ri oppu­re osteoar­ti­co­la­ri per­ma­nen­ti e che han­no davan­ti a loro un desti­no segna­to, spe­ran­do che non ven­ga mai meno il sup­por­to del­la società.
    Per quan­to, anche sul nume­ro dei casi ‘sfor­tu­na­ti’, la Rete potreb­be sve­la­re sì del­le gros­se sorprese…
    Per non par­la­re poi del “con­sen­so infor­ma­to”, bel gio­co di paro­le (come vedi si gio­ca sem­pre con le paro­le, a tut­ti i livel­li del­la socie­tà), con cui si sca­ri­ca sui pove­ri geni­to­ri tut­to il peso e la respon­sa­bi­li­tà di ciò che potreb­be acca­de­re al loro bam­bi­no. Que­sta, te lo dico da geni­to­re, è una cosa DISUMANA!!
    Per­chè allo­ra, come dico­no le pagi­ne a cui ci rife­ria­mo, non chie­de­re pri­ma del­la vac­ci­na­zio­ne, una sor­ta di dichia­ra­zio­ne di inno­cui­tà del­le som­mi­ni­stra­zio­ni, “…in cui si garan­ti­sce che a nostro figlio non acca­drà nul­la di male, così come sosten­go­no i fogli infor­ma­ti­vi sui vac­ci­ni distri­bui­ti dal­le Asl? For­se e dico for­se, assi­ste­re­mo ad un tota­le e asso­lu­to dinie­go, per­ché pro­ba­bil­men­te non esi­ste un solo medi­co che potrà fir­ma­re quel­la car­ta, anche se i vac­ci­ni ven­go­no recla­miz­za­ti come ‘sicu­ri’ e ‘uti­li’…” – (trat­to da: Vac­ci­na­zio­ni e medi­ca­liz­za­zio­ne del­la vita “Il sano è un mala­to che non sa di esser­lo” – Mar­cel­lo Pamio – 1 dicem­bre 2008 – http://www.disinformazione.it).
    Se per­met­ti, que­sto per me è mol­to più impor­tan­te del sape­re quan­to costi di più l’e­sa­va­len­te rispet­to al quadrivalente…

    Voglio dire: io sono plu­ri­vac­ci­na­to (per lavo­ro), la mia fami­glia ha fat­to tut­te le vac­ci­na­zio­ni obbli­ga­to­rie ed anche qual­cu­na facol­ta­ti­va, NON sono con­tro i vac­ci­ni, ma, di fron­te a tut­to ciò, è pos­si­bi­le far­si veni­re un dub­bio, o i vac­ci­ni ser­vo­no anche ad evi­ta­re questo? 

    Andia­mo avanti.
    ” E quan­do mi si dice che un cor­po per­fet­ta­men­te sano ammaz­za da sé le cel­lu­le tumo­ra­li quin­di non ci sareb­be biso­gno di dia­gno­si pre­co­ci, cure ecc., potrei esse­re d’accordo, anzi lo sono, ma mi pia­ce­reb­be anche sen­ti­re cosa signi­fi­ca SISTEMA PERFETTAMENTE SANO..”
    Bene, anche in que­sto sei d’ac­cor­do. Per la doman­da inve­ce, pro­vo­ca­to­ria ma non inter­lo­cu­to­ria, hai a dispo­si­zio­ne l’in­te­ra clas­se medi­ca nazio­na­le, che sarà ben feli­ce di rispon­de­re. Anco­ra meglio, ti sei dato da solo le rispo­ste al secon­do pun­to: “…ma, soprat­tut­to, come ci arri­vo ad averlo…” 

    Anco­ra:
    “Lo scree­ning non ser­ve a nul­la e non far­lo non aumen­ta le pos­si­bi­li­tà di ammalarsi” .
    Affer­ma­zio­ne asso­lu­ta­men­te vera e per­fet­ta­men­te scon­ta­ta, se det­ta così ed estra­po­la­ta dal discor­so gene­ra­le in cui era inserita…
    Se rimet­tia­mo le cose a posto allo­ra la fra­se suo­na in que­st’al­tro modo:
    “Sfa­tia­mo subi­to uno dei miti sul­lo scree­ning: non ridu­ce asso­lu­ta­men­te la mor­ta­li­tà per tumo­re, ma aumen­ta le dia­gno­si, cioè aumen­ta il nume­ro dei tumo­ri sco­per­ti, anche quel­li tran­quil­li e non peri­co­lo­si (in situ), sen­za modi­fi­ca­re la cur­va del­la mor­ta­li­tà (non è sta­ta evi­den­zia­ta alcu­na dif­fe­ren­za tra quel­li che si sot­to­pon­go­no a scree­ning e quel­li che li evitano).
    Però, una vol­ta dia­gno­sti­ca­to un tumo­re, le per­so­ne sono psi­co­lo­gi­ca­men­te e/o emo­zio­nal­men­te in gra­do di supe­ra­re tale “nefa­sta” dia­gno­si? Vivran­no come pri­ma, oppu­re la loro vita cam­bie­rà drasticamente?
    Oggi il nume­ro dei tumo­ri dia­gno­sti­ca­ti è in peren­ne cre­sci­ta (in Ita­lia, i nuo­vi casi di tumo­re sono sta­ti 250.000 nel 2002 e 270.000 nel 2005; fon­te Istat) e cer­ta­men­te una del­le cau­se sono pro­prio la mas­si­fi­ca­zio­ne degli screening.”
    Visto, come può cam­bia­re il sen­so logi­co di una frase?
    Ecco, que­sto dice­va l’ar­ti­co­lo sem­pre trat­to da: Vac­ci­na­zio­ni e medi­ca­liz­za­zio­ne del­la vita “Il sano è un mala­to che non sa di esser­lo” – Mar­cel­lo Pamio – 1 dicem­bre 2008 (www.disinformazione.it).
    Quin­di NON dice che lo scree­ning è inu­ti­le… dice inve­ce che la Leg­ge aurea di Big Phar­ma è rap­pre­sen­ta­ta da una sem­pli­ce equa­zio­ne: più esa­mi dia­gno­sti­ci = più tumo­ri tra la popo­la­zio­ne; più tumo­ri = più sol­di alle lob­bies. In ogni caso, per chi voles­se far­si un’i­dea di quel­lo che l’in­te­ro arti­co­lo spie­ga, sen­za estra­po­la­zio­ni e comun­que nel­la sua legit­ti­ma com­ple­tez­za, fac­cia un sal­to sul sito di cui sopra.…
    E sul discor­so tumo­ri e far­ma­ci anti­tu­mo­ra­li mi sem­bra che sia tu stes­so ad asse­ri­re che rap­pre­sen­ta­no la voce più impor­tan­te nei bilan­ci del­le socie­tà far­ma­ceu­ti­che, vero? A que­sto pun­to ognu­no, in base alle espe­rien­ze, sen­si­bi­li­tà e, per­ché no, anche in base a que­ste ulti­me infor­ma­zio­ni, avrà a dispo­si­zio­ne un mag­gior nume­ro di ele­men­ti per trar­re le PROPRIE con­clu­sio­ni. E que­sto è bene.
    Aggiun­go anco­ra: “La cam­pa­gna di disin­for­ma­zio­ne e medi­ca­liz­za­zio­ne di mas­sa è così ben avan­za­ta che oggi l’80% del­le don­ne ita­lia­ne (e mol­tis­si­mi medi­ci) pen­sa­no che gli scree­ning mam­mo­gra­fi­ci “ridu­ca­no il rischio” di amma­lar­si. Sono dati uffi­cia­li, pur­trop­po.” (trat­to dal­lo stes­so articolo).
    Si com­men­ta da sè. 

    Tan­to di cap­pel­lo a tut­te quel­le ONLUS (AIRC, AIL ecc..), alle qua­li va anche il mio pic­co­lo con­tri­bu­to. Ma anche que­sto non rien­tra neces­sa­ria­men­te nel discorso.

    Tor­nia­mo al tuo commento:
    “…l’influenza del 1918 non ha ucci­so tut­ti è que­sta ne è la pro­va: mol­te per­so­ne che ne sono venu­te a con­tat­to non sono mor­te e que­sta ne è la ripro­va” (sono d’accordo, ma dicia­mo­lo ora; ai tem­pi anda­re a dire che non era peri­co­lo­so ai fami­lia­ri, qua­lo­ra ce ne fos­se­ro anco­ra, di qua­si 100 milio­ni di vit­ti­me mi sareb­be sem­bra­to un po’ inop­por­tu­no, alme­no lì su due piedi!)…”
    Pri­ma una pic­co­la pre­ci­sa­zio­ne: secon­do l’OMS le vit­ti­me furo­no 40.000.00, men­tre per Wiki­pe­dia cir­ca 50.000.000, in ogni caso non 100.000.000! Bene, asso­da­to que­sto e pre­so atto del fat­to che, anco­ra una vol­ta, sei d’ac­cor­do con l’af­fer­ma­zio­ne prin­ci­pa­le, per­ché allo­ra non ripor­ta­re anche la par­te più, dicia­mo, inte­res­san­te del­l’in­te­ro para­gra­fo e cioè che: “Secon­do la testi­mo­nian­za di un soprav­vis­su­to si pote­va mori­re in un gior­no, ma la cosa più inte­res­san­te che ha det­to è che tale pan­de­mia “col­pì solo le per­so­ne vac­ci­na­te; quel­li che rifiu­ta­ro­no le vac­ci­na­zio­ni non si amma­la­ro­no” ( trat­to da :“Il pol­lo ha il raf­fred­do­re, lo zibet­to la pol­mo­ni­te e il sui­no la febbre!
    Sto­ria del­l’en­ne­si­ma pan­de­mia – Mar­cel­lo Pamio – 27 apri­le 2009).
    Di segui­to il link per l’in­te­ra storia.
    http://www.disinformazione.it/testimonianzaspagnola.htm

    Direi che que­sto sì, sareb­be inte­res­san­te discu­te­re, andan­do a pren­de­re qua e la gli spun­ti e le noti­zie (pro e con­tro) che potreb­be­ro aiu­ta­re nel crear­ci una nostra idea…Perchè dovrei, a prio­ri, cesti­na­re il tut­to? Nes­sun dub­bio mai? 

    Tu dici ed affer­mi che un ter­zo del­la popo­la­zio­ne mon­dia­le non aspet­ta altro che distrug­ge­re i cen­tri di pote­re occi­den­ta­li, e fin qui potrei anche star­ci. Però, per uno che ha le com­pe­ten­ze finan­zia­rie che tu hai, l’af­fer­ma­zio­ne è un tan­ti­no, dicia­mo, bizzarra…Ma, ti sei mai chie­sto il per­ché di tut­to que­sto? Oppu­re il fat­to che il 18% del­la popo­la­zio­ne mon­dia­le, tra l’al­tro con spa­ven­to­si diva­ri all’in­ter­no di quel 18%, si appro­pri e con­su­mi l’80% del­le risor­se del pia­ne­ta non ti dice nul­la? Stra­no, visto che ci sia­mo den­tro anche noi… Il fat­to, per resta­re in tema, che le socie­tà di cui par­lia­mo neghi­no la for­ni­tu­ra gra­tui­ta pro­prio dei vac­ci­ni a chi vive nel sud del mon­do, una par­te del qua­le, poi, si river­sa in quel ter­zo di cui tu par­li, può ave­re qual­che atti­nen­za? Eh già! dimen­ti­ca­vo: busi­ness is busi­ness! A qual­sia­si costo. 

    Tiremm innanz! (come dis­se il buon Ama­to­re Sciesa…)
    Tu dici che la voce prin­ci­pa­le degli introi­ti di Big Phar­ma è rap­pre­sen­ta­ta dai far­ma­ci per la cura del can­cro, ossia i che­mio­te­ra­pi­ci, anzi cito testual­men­te: “…Qual­cu­no si deci­de, dun­que, a fare una vera e seria bat­ta­glia per capi­re come mai, con la nostra tec­no­lo­gia e pre­pa­ra­zio­ne, anco­ra non riu­scia­mo a debel­la­re il “mostro”?
    Non sarà que­sto il vero busi­ness per la far­ma­co­lo­gia finanziaria?”
    Pao­lo mi sor­pren­di, non mi sta­rai mica diven­tan­do complottista?
    Scher­zi a par­te, e riba­den­do per l’en­ne­si­ma vol­ta che non sono inten­to a dan­na­re i vac­ci­ni e quan­to è loro annes­so, sono pie­na­men­te d’ac­cor­do con te. Ma spie­ga­mi, a chi stai rivol­gen­do que­sta doman­da? Chi dovreb­be esse­re que­sto fan­to­ma­ti­co “qual­cu­no” che si deci­da a con­dur­re, lan­cia in resta come un novel­lo Don Chi­sciot­te, una bat­ta­glia dap­pri­ma ideo­lo­gi­ca ed in segui­to scien­ti­fi­ca e socia­le con­tro i muli­ni a ven­to eret­ti dai nostri ami­ci di Big Phar­ma? Dove sono le Isti­tu­zio­ni con le loro dora­te car­rie­re e prin­ci­pe­schi sti­pen­di, colo­ro che dovreb­be­ro tute­la­re la Res Publi­ca e i cit­ta­di­ni? Lo sai, vero, che que­sti signo­ri, le Lob­bies, ora­mai han­no occhi, orec­chie e, soprat­tut­to, vas­sal­li poli­ti­ci in ogni dove… Se avrai la bon­tà di fare un sal­to sul mio post pre­ce­den­te ti accor­ge­rai che la sto­riel­la, vera, del­la Cold Fusion, che tu hai giu­di­ca­to ‘disper­si­va’, è inve­ce emble­ma­ti­ca ed esplicativa.
    Sia­mo noi, Pao­lo, con le infor­ma­zio­ni che vivo­no in Rete, a dover debel­la­re il “mostro”, facen­do sen­ti­re anche la nostra voce che, som­ma­ta a quel­la di tan­ti altri, pos­sa can­ta­re più for­te del coro a contratto.
    E per cor­ro­bo­ra­re que­st’ul­ti­ma affer­ma­zio­ne ti infor­mo che, sem­pre sul­la soli­ta Rete di cui sopra, esi­sto­no diver­se testi­mo­nian­ze rela­ti­ve a ‘stra­ne’ gua­ri­gio­ni tota­li dal can­cro, otte­nu­te con diver­si altri siste­mi, tra cui il meto­do Simon­ci­ni. Chi è costui? Simon­ci­ni è un onco­lo­go che ha lavo­ra­to per diver­si anni al Regi­na Ele­na in Roma, Isti­tu­to spe­cia­liz­za­to pro­prio in quel set­to­re, quin­di cul­tu­ra e for­ma­zio­ne orto­dos­sa. Un bel gior­no, però, ha osa­to met­te­re in dub­bio il para­dig­ma vigen­te e rico­no­sciu­to, in meri­to alla rea­le gene­si ed evo­lu­zio­ne del­la malat­tia can­ce­ro­sa, pro­po­nen­do quel­la che è sta­ta da lui defi­ni­ta “l’i­po­te­si fun­gi­na”. Da quel momen­to sono comin­cia­ti i soli­ti guai: impos­si­bi­li­tà di pub­bli­ca­re sul­le rivi­ste spe­cia­liz­za­te, quel­le che ti dan­no la tar­ga di “ere­ti­co” o di “orto­dos­so” e, come diret­ta con­se­guen­za (‘chi non pub­bli­ca non vale’…), ostra­ci­smo, fuo­riu­sci­ta dal­l’al­bo e ame­ni­tà varie…Cose che noi già conosciamo.
    Una visi­ti­na sul suo sito darà a tut­ti la pos­si­bi­li­tà di leg­ge­re, ascol­ta­re e vede­re per­so­nal­men­te quel­lo che il dott. Simon­ci­ni và affer­man­do, traen­do­ne come sem­pre, ognu­no per la pro­pria espe­rien­za di vita, le pro­prie conclusioni.
    E allo­ra? Dove è fini­to il legit­ti­mo dub­bio? E’ cosa buo­na o cat­ti­va averne?
    Voglia­mo chie­der­lo alle miglia­ia di pazien­ti ospe­da­liz­za­ti e che sof­fro­no, insie­me ai loro paren­ti, anche a cau­sa di cure che­mio­te­ra­pi­che che, a det­ta di tan­ti, a fron­te del costo sem­pre più ele­va­to, pre­sen­ta­no per­cen­tua­li di gua­ri­gio­ne ora­mai pros­si­me allo zero (quan­do non sono esse stes­se cau­sa di sof­fe­ren­ze aggiuntive)?
    Anche il Dott.Simoncini, al pari del Dott. Peter Tyrer da te cita­to, è, per quel­lo che ne so io, una per­so­na degna che va avan­ti per la sua stra­da sen­za cla­mo­ri media­ti­ci. Gli pos­sia­mo con­ce­de­re il bene­fi­cio del dubbio? 

    E via così. Potrei anda­re avan­ti per ore e per KiloByte…E tu, d’al­tra par­te, potre­sti pre­sen­ta­re tut­ta una serie scon­fi­na­ta di docu­men­ti che la rac­con­ta­no in manie­ra dif­fe­ren­te o dia­me­tral­men­te oppo­sta, cer­to. Ma quel­le sono le voci del coro al guin­za­glio… Pos­sia­mo ascol­ta­re anche le altre, quel­le che si cer­ca inve­ce di sof­fo­ca­re con l’ar­ma del ridi­co­lo o del “ …non ha alcu­na evi­den­za scien­ti­fi­ca“ ? L’in­ten­to è sem­pre quel­lo di impe­di­re al sape­re di fecon­da­re se stes­so con il sacro seme del dubbio…
    Natu­ral­men­te non voglio asso­lu­ta­men­te dire che tut­to ciò che si leg­ge cor­ri­spon­de al vero, ed anche l’ef­fet­tua­re un con­trol­lo incro­cia­to di dati per veri­fi­car­ne la veri­di­ci­tà e cor­ret­tez­za non è impre­sa faci­le, visto che le pro­ve a favo­re o con­tro qual­co­sa (o qual­cu­no), nor­mal­men­te sono equa­men­te distribuite…Come sem­pre e fin qui riba­di­to, ognu­no deve attin­ge­re alla pro­pria sen­si­bi­li­tà inte­rio­re di Esse­re Uma­no, per tro­va­re den­tro di se la spin­ta ver­so l’u­na o l’al­tra direzione…Non si trat­ta di sta­bi­li­re chi ha tor­to o ragio­ne, ma di por­ta­re sul­lo spa­zio vir­tua­le del blog, anche un po’ del nostro pen­sie­ro, con tut­ti i suoi dubbi.
    Voglio ram­men­ta­re, per sot­to­li­nea­re in che ambien­te devo­no muo­ver­si colo­ro che esco­no dal semi­na­to, che la teo­ria sul­l’­He­li­co­bac­ter pylo­ri for­mu­la­ta nel lon­ta­no 1975, qua­le cau­sa sca­te­nan­te del­l’ul­ce­ra pep­ti­ca “…fu mes­sa in ridi­co­lo dal­l’e­sta­blish­ment scien­ti­fi­co, che non cre­de­va che i bat­te­ri potes­se­ro vive­re in un ambien­te aci­do come quel­lo del­lo sto­ma­co…” (Wiki­pe­dia). Nel 2005, però, Bar­ry Mar­shall e Robin War­ren, geni­to­ri del­la sud­det­ta teo­ria, rag­giun­se­ro l’O­lim­po del Nobel pro­prio per que­gli stu­di per i qua­li furo­no tan­to calun­nia­ti e deni­gra­ti dal­la stes­sa comu­ni­tà scientifica.
    Ecco tutto.
    E’ di que­sto che l’U­ma­ni­tà ha biso­gno, visto che si trat­ta del­la vita e del­la sua qua­li­tà: come tu dici, valu­ta­re i far­ma­ci sen­za pre­giu­di­zi e con­si­de­ra­re anche altre opzio­ni di trattamento.
    Per­fi­no su que­sto sia­mo in pie­na sintonia.
    Ram­men­tan­do che, nono­stan­te tut­to que­sto par­la­re, comun­que non hai dato alcun pare­re in meri­to al tema pro­po­sto dal buon Franz…
    Ma allo­ra, di cosa stia­mo discutendo?
    Un salu­to a tut­ti colo­ro avran­no avu­to l’ar­di­re e, soprat­tut­to, la pazien­za di leg­ger­mi fin qui.

  21. Paolo ha detto:

    Let­to tut­to, sono in ferie e sono tor­na­to ieri sera; oggi pome­rig­gio ripar­to fino a fine mese quin­di dico due cose velo­ci e poi basta.
    Feli­ce di sape­re che, quan­do dico di coo­sce­re una per­so­na, signi­fi­ca che per me è un mil­lan­ta­to­re e un truf­fa­to­re, non lo scri­vo pe nien­te ma tu che sei pre­veg­gen­te lo hai capi­to. Feli­ce anche di sape­re che se io par­lo di airc sono furoi tema nel­la manie­ra più asso­lu­ta e quin­di non aggiun­go nien­te men­tre tu, uni­ca­men­te direi a que­sto pun­to, puoi per­met­ter­ti digres­sio­ni con la cold fusion e altre cose (sicu­ra­men­te c’en­tra di più la fusio­ne che la ricer­ca sul can­cro in un rago­men­to come que­sto). Poi io sono in erro­re coi miei 100 milio­ni di mor­ti men­tre tu sicu­ra­men­te nel giu­sto (si ma 40 o 50 milio­ni quin­di? No, per­chè a que­sto pun­to sono 40 o 50? E allo­ra vuol dire che comun­que uno dei due orga­ni da te cita­ti sba­glia, come me del resto!!). Bè ti dirò allo­ra che non c’è testo sto­ri­co che dà un ‘indi­ca­zio­ne pre­ci­sa ma, data la dura­ta del­la pan­de­mia (arri­va­ta una vol­ta, spa­ri­ta e poi tro­na­ta mol­to più for­te, lo sape­vi?) gli effet­ti anda­ro­no avan­ti a tal pun­to nei modi e nei tem­pi che l’u­ni­co dato sto­ri­ca­men­te accet­ta­to è “tra 20 e 120 milio­ni di mor­ti”, quin­di è da vede­re che tra noi due ha tor­to sul dato in sè.
    Un ulti­ma cosa: visto che i “tuoi” 40 milio­ni di mor­ti sareb­be­ro solo ed esclu­si­va­men­te i vac­ci­na­ti spie­ga a tut­ti qua­le era il vac­ci­no iniet­ta­to, da chi fu iniet­ta­to e in che tem­pi. Per­chè, scu­sa se è poco, se sono mor­ti solo i 40 milio­ni di vac­ci­na­ti sareb­be oppor­tu­no pre­ci­sa­re que­ste cose (e, come hai det­to tu sopra in meri­to ad altra que­stio­ne, la rispo­sta non ser­ve a me nem­me­no in que­sto caso, purtroppo!)
    Per il resto dal­le tue rispo­ste non ce n’è alcu­na che abbia cen­tra­to i miei que­sti­ti e/o le mie osser­va­zio­ni moti­vo per cui riten­go di non esse­re in gra­do di tra­dur­re in ita­lia­no le mie impres­sio­ni, quin­di essen­do esclu­si­va­men­te mia la col­pa di que­sto ince­de­re sen­za real­men­te pro­gre­di­re ci rinun­cio da ora e per sem­pre. Uni­ca sod­di­sfa­zio­ne: final­men­te hai dato un’ok­kia­ta un pò in giro, anche se un link ulte­rio­re alme­no lo dove­vi aggiun­ge­re per l’en­ne­si­ma vol­ta. Io, come al soli­to, no; sarà per­chè snon impre­ci­so e igno­ran­te in mate­ria? Pos­si­bi­le, quin­di chiu­do qui lì’ar­go­men­to per quel­lo che mi riguarda
    Buo­na vacan­za a tut­ti, soprat­tut­to a Franz che non so se è già anda­to o deve anco­ra andare.
    Saluti

  22. Paolo ha detto:

    Un’ul­ti­ma cosa scu­sa, vera­men­te l’ul­ti­ma sul serio poi non inter­ven­go più, que­sta è sta­ta una svi­sta. Ripor­to dal docu­men­to: “la mia per­so­na­le osser­va­zio­ne è che la pan­de­mia col­pì solo le per­so­ne vac­ci­na­te. Quel­li che rifiu­ta­ro­no le vac­ci­na­zio­ni non si amma­la­ro­no”. Il “tuo” testi­mo­ne ha avu­to un’o­pi­nio­ne, maga­ri ugua­le o maga­ri com­ple­ta­men­te diver­sa da altre miglia­ia o milio­ni. Però for­se era l’u­ni­ca! Pazien­za allo­ra si deve dare per buo­na que­sta. La mia per­so­na­le o quel­la di altri non con­ta. quin­di vac­ci­nar­si (e per favo­re pre­ci­sa come chie­sto sopra come dove quan­do e con cosa soprat­tutt) = morire!!.
    Di nuo­vo salu­ti e buo­ne ferie

  23. Ashtar ha detto:

    Pao­lo,
    o non ho capi­to nien­te io oppu­re tu con­ti­nui a fare tan­to rumo­re sen­za par­la­re di nulla…
    Rie­sci a tirar su dei gran­di pol­ve­ro­ni, che solo dimo­stra­no quan­to ti acca­ni­sci sul­le futi­li­tà, sul­le incon­si­sten­ze dia­let­ti­che, dove con­ti­nui a dire tut­to ed il con­tra­rio di tutto.
    Lan­ci i sas­si e nascon­di la mano: un bel modo poli­ti­che­se per non affron­ta­re i temi, non c’è che dire.

    Scu­sa­mi ma, a par­te le assur­di­tà che mi attri­bui­sci e che qual­sia­si per­so­na di buon sen­so, leg­gen­do quan­to ho scrit­to, avreb­be orien­ta­to nel giu­sto ver­so, sem­pli­ce­men­te non lascian­do­si gover­na­re dal­l’ir­ri­ta­zio­ne mani­fe­sta che dimo­stri di fron­te a cer­te situa­zio­ni o quan­do qual­cu­no ti fa nota­re una pro­ba­bi­le impre­ci­sio­ne, ti riba­di­sco il con­cet­to (dif­fi­ci­le, eh?) che non stia­mo dibat­ten­do su chi ha tor­to e chi ha ragio­ne e, soprat­tut­to, che non sono io a dover dare del­le rispo­ste, non aven­do­ne né il tito­lo, né il ruolo.
    Que­sto, nel­la socie­tà, spet­ta ad altri (alme­no nel­le vere demo­cra­zie), che noi paghia­mo pro­fu­ma­ta­men­te ed ai qua­li con­fe­ria­mo posi­zio­ni di potere…

    Io non sono un pre­veg­gen­te (mi sareb­be pia­ciu­to, però!), sono dota­to di un livel­lo nor­ma­le di razio­ci­nio e di capa­ci­tà logica…quello che io ho capi­to è quel­lo che tu hai lascia­to inten­de­re, sorry… 

    Per l’en­ne­si­ma vol­ta ti sot­to­li­neo il con­cet­to, ele­men­ta­re, che io vole­vo solo far si che anche in te si accen­des­se qual­che dub­bio. Chiaro?
    Potrei anche dir­ti che, in base ai miei tra­scor­si e per­cor­si di cono­scen­za, di dub­bi da essa gene­ra­ti, di nuo­va cono­scen­za e di scam­bi di nuo­ve infor­ma­zio­ni, per quan­to riguar­da me e sol­tan­to me, pro­ba­bil­men­te sarei giun­to anche ad un’i­dea abba­stan­za atten­di­bi­le del­la realtà…
    Ma que­sto non vuol dire che quel­la sia la veri­tà asso­lu­ta o tan­to­me­no defi­ni­ti­va ed immu­ta­bi­le; non l’ho mai det­to nè lo dirò mai.
    Quel­la veri­tà sod­di­sfa sol­tan­to me ed il mio modo di vede­re le cose.
    Alme­no fino a quan­do una nuo­va veri­tà non ren­da evi­den­ti le lacu­ne e le fal­la­cie pre­sen­ti nel­la pri­ma e si sovrap­pon­ga ad essa, ren­den­do­la de fac­to non più sostenibile.
    Ne accet­to le con­se­guen­ze e quan­to ne può discen­de­re; ma mai la offri­rò come “la verità”.

    Spe­ro ti sia final­men­te chia­ro il con­cet­to, visto che con­ti­nui ad attac­car­mi in manie­ra oltre­tut­to scom­po­sta quan­to inefficace.
    Mi sem­bra anche di aver­ti scrit­to che nes­su­no ce l’ha in tasca, la veri­tà, ma comin­cio ad ave­re qual­che dub­bio anche su que­sta affer­ma­zio­ne: da quel­lo che scri­vi dimo­stri che solo tu sei depo­si­ta­rio del sape­re e del­le cono­scen­ze del­la vita…Beato te!!

    Ti rin­gra­zio di aver­mi infor­ma­to, per esem­pio, del fat­to che la Spa­gno­la si ripre­sen­tò anco­ra più viru­len­ta, non lo sapevo…
    Oops mi ero dimen­ti­ca­to del fat­to che a metà dicem­bre del 1918, con il ritor­no a casa del­le trup­pe, anche la secon­da onda­ta influen­za­le si esaurì.
    E tra il feb­bra­io e l’a­pri­le del 1919 ci sarà una ter­za onda­ta epi­de­mi­ca (già, una ter­za!), che anche se meno viru­len­ta sarà comun­que sem­pre letale:
    “…la loro pro­pa­gan­da pre­ten­de­va che i sol­da­ti che rien­tra­va­no dall’estero era­no tut­ti quan­ti mala­ti di ogni sor­ta di malat­tia e che tut­ti dove­va­no dar­si l’obbligo di far­si ino­cu­la­re tut­ti i vac­ci­ni che era­no sul
    mer­ca­to…” (trat­to da http://www.mednat.org/vaccini/influenza_spagnola.htm – dove­ro­so cita­re la fon­te, non solo come atto dovu­to, ma anche per aiu­ta­re chi, dub­bi alla mano come me, voles­se appro­fon­di­re le sue ricer­che sull’argomento…). 

    Per quan­to riguar­da le altre doman­de che fai, bè, mio caro, non sia­mo mica a “Chi vuol esse­re milio­na­rio” o al “Rischia­tut­to” di vec­chia memo­ria (ah, l’età…!).
    Ma per tua buo­na pace sono sicu­ro che chi ha tito­lo di sape­re sa che: “… La Spa­gno­la fu quin­di l’ef­fet­to del­le cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne (per il Vaio­lo ed altre richie­ste dal­lo Sta­to) fat­te negli anni precedenti!
    Testi­mo­nian­ze di per­so­ne anzia­ne che ci han­no descrit­to negli anni scor­si quel brut­to perio­do sto­ri­co (1918) in Euro­pa, ci han­no rac­con­ta­to che si amma­la­va­no di Spa­gno­la colo­ro che era­no sta­ti vac­ci­na­ti qual­che anno pri­ma! per­si­no i medi­ci e gli infer­mie­ri degli ospe­da­li che era­no sta­ti vac­ci­na­ti si amma­la­ro­no di Spa­gno­la e mol­ti di essi mori­ro­no; media­men­te mori­va il 30% dei malati!
    I sol­da­ti vac­ci­na­ti si amma­la­va­no TUTTI quan­ti e mol­ti di que­sti rima­ne­va­no anche para­liz­za­ti (Polio­mie­li­te)!!
    Quel­li che si era­no rifiu­ta­ti di vac­ci­nar­si, non si amma­la­ro­no di nes­su­na malattia!”
    (trat­to da http://www.mednat.org/vaccini/influenza_spagnola.htm)

    La tre­men­da Spa­gno­la fu l’ef­fet­to del­le cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne per il Vaio­lo ed altre malattie?
    Sen­ti senti…

    Aggiun­go? Ma si, aggiungo.

    “…Una cosa era cer­ta: l’influenza spa­gno­la del 1918 e’ sta­ta pro­vo­ca­ta dal­le cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne, per il mas­sic­cio livel­lo di intos­si­ca­zio­ne dei cor­pi dai dif­fe­ren­ti vaccini”.
    “…La malat­tia pre­sen­ta­va gli aspet­ti del­la peste nera, come quel­li del­la feb­bre tifoi­de, del­la dif­te­ri­te, del­la pol­mo­ni­te, del vaio­lo, e del­le malat­tie para­liz­zan­ti, come del­le altre malat­tie per le qua­li era­no sta­ti vac­ci­na­ti par­te del­la popo­la­zio­ne dopo la pri­ma guer­ra mondiale.
    “…Ave­va­no ino­cu­la­to i vac­ci­ni e sie­ri tos­si­ci pra­ti­ca­men­te in mol­ta par­te del­la popo­la­zio­ne. La situa­zio­ne diven­ne real­men­te tra­gi­ca quan­do scop­pia­ro­no tut­to di un col­po quel­le malat­tie gene­ra­te dal­la sanita’.
    La pan­de­mia si sta­bi­liz­zo’ in 2 anni, nutri­ta dai far­ma­ci tos­si­ci che i medi­ci pre­scri­ve­va­no per sop­pri­me­re i sin­to­mi. Ho potu­to osser­va­re che l’influenza essen­zial­men­te veni­va con­trat­ta dai vac­ci­na­ti: Colo­ro che non era­no sta­ti vac­ci­na­ti, evi­ta­va­no la malattia.
    (Dichia­ra­zio­ne del dott. L. Day, MD., ex chi­rur­go in capo del Gran­de Ospe­da­le di S. Fran­ci­sco (USA) e pro­fes­so­re nel­la facol­ta’ di medi­ci­na – trat­to da http://www.mednat.org/vaccini/influenza_spagnola.htm).

    Acci­den­ti, a que­sto pun­to sareb­be il caso di vede­re dove sta la verità…

    Quin­di, caro Pao­lo, più di un “opi­nio­ne”, come dici tu, fer­mo restan­do il fat­to che la bilan­cia del­l’in­for­ma­zio­ne e del­la cul­tu­ra pen­de, sem­pre e comun­que, ver­so il lato “uffi­cia­le” del­le storie…

    Natu­ral­men­te, ed anco­ra una vol­ta, sono tut­te fan­do­nie, ipo­te­si non con­fer­ma­te, affer­ma­zio­ni di paz­zi sca­te­na­ti, gen­te che si cre­de dio, oscu­ran­ti­sti del­la scien­za, teo­rie scan­da­lo­se, “com­plot­ti­sti” (non pote­va man­ca­re, scu­sa­mi…), igno­ran­za con la ‘gn’ maiu­sco­la, ere­ti­ci da man­da­re al sacro rogo del­l’in­qui­si­zio­ne e via discorrendo.
    Anche io, cre­di­mi, in base ai miei tra­scor­si uni­ver­si­ta­ri, sen­to il dove­re di dubi­ta­re del­la fon­da­tez­za di cer­te affer­ma­zio­ni piut­to­sto ‘pesan­ti’…

    Ma, visto anche il nume­ro e la con­si­sten­za dei docu­men­ti pre­sen­ti in Rete mi domando:“E se fos­se vera anche solo la metà del­le affer­ma­zio­ni o del­le noti­zie riportate?”
    Anzi, giac­chè tu lo sai e sei immu­ne ai dub­bi (cito dal tuo post:”…la rispo­sta non ser­ve a me nem­me­no in que­sto caso, pur­trop­po!”), per­chè non ci ren­di par­te­ci­pi del­le tue cono­scen­ze, così da aiu­tar­ci nel dis­si­pa­re le nuvo­let­te oscu­re del dub­bio e far tor­na­re il sere­no del­la veri­tà, inve­ce di depi­sta­re e disin­for­ma­re con la faci­le, quan­to scon­ta­ta bat­tu­tac­cia che vac­ci­nar­si = morire?
    Anco­ra una vol­ta: chi ha mai fat­to un’af­fer­ma­zio­ne del genere???

    Evi­tia­mo di frain­ten­de­re o di dover diven­ta­re pre­veg­gen­ti (che poi il CICAP si inca­vo­la e ti ritro­vi inse­gui­to da Ghio­ne di Stri­scia la Notizia…).

    Per quan­to riguar­da le cifre tota­li dei dece­du­ti, bè, rivol­gi­ti all’OMS o ai gesto­ri di Wikipedia…

    Nel­le mie rispo­ste non ce n’è alcu­na che abbia cen­tra­to i tuoi quesiti…
    OK ma, qua­li era­no i tuoi quesiti?

    Cito (trop­po divertente!):
    “Uni­ca sod­di­sfa­zio­ne: final­men­te hai dato un’okkiata un pò in giro…”
    Acci­den­ti Pao­lo, devi esse­re in brut­te acque per accon­ten­tar­ti di tali soddisfazioni…
    Pri­mo: in ita­lia­no si scri­ve ‘occhia­ta’.
    Scu­sa­mi sai, ma vista l’e­tà che dimo­stri, e che dovreb­be esse­re non mol­to diver­sa dal­la mia, cer­ti modi ger­ga­li (tri­ba­li?) di scri­ve­re su un blog lascia­mo­li agli ado­le­scen­ti, è una que­stio­ne di stile…
    Secon­do: che ne sai tu di quan­te occhia­te dò io in giro?
    Ah dimen­ti­ca­vo: anche que­sto fa par­te del pos­ses­so del­le veri­tà da par­te tua, oppu­re sei tu il veggente…
    In que­sto caso stai atten­to a quel­li del CICAP, sono inferociti!

    Nel secon­do post par­li del “mio testi­mo­ne” (il mio testi­mo­ne? L’ul­ti­mo che ricor­do di aver avu­to è sta­to al mio matri­mo­nio, mi sem­bra…), come se stes­si­mo affron­tan­do una cau­sa pena­le. Non è che nel tem­po libe­ro, oltre a dedi­car­ti alla bor­sa ed alle ope­ra­zio­ni finan­zia­rie, maga­ri fai anche un po’ di pra­ti­can­ta­to in qual­che tribunale?

    Scu­sa­mi sai ma, a par­te l’ir­ri­ta­zio­ne da con­trad­dit­to­rio che debor­da da quan­to scri­vi, è pos­si­bi­le ave­re uno scam­bio di infor­ma­zio­ni cor­ret­to, oppu­re devi tra­vi­sa­re tut­to ciò che leg­gi e che (per moti­vi pro­fes­sio­na­li, di vita, insom­ma di espe­rien­ze tue), vedi neces­sa­ria­men­te attra­ver­so len­ti diver­se dagli altri?
    E’ pos­si­bi­le, per l’en­ne­si­ma vol­ta, cer­ca­re di por­tar­ti sul bina­rio del dubbio?
    E’ fran­ca­men­te sfian­can­te con­ti­nua­re a dire che non tut­to quel­lo che si leg­ge cor­ri­spon­de al vero, che la veri­tà in tasca non ce l’ha nes­su­no, che solo il dub­bio per­met­te l’a­van­za­men­to del sape­re, per poi rice­ve­re in cam­bio del­le non rispo­ste come le tue…

    Comun­que, stan­do così le cose, ed imma­gi­nan­do anche l’ir­ri­ta­zio­ne del Franz (ciao Franz!), pos­sia­mo anche chiu­der­la quì…

    Ma, anche se sei aller­gi­co ai links (mi dispia­ce, hai pro­va­to a vac­ci­nar­ti?), devo pur indi­ca­re un mini­mo di docu­men­ta­zio­ne che, seb­be­ne non indi­riz­za­ta a te, per­met­ta a quan­ti leg­go­no que­sto blog di acce­de­re a tut­ta una lun­ga, scon­fi­na­ta serie di infor­ma­zio­ni sull’argomento.

    Poi ognu­no è libe­ro e padro­ne di far­ne ciò che vuo­le: leg­ger­le, sor­ri­de­re, pre­oc­cu­par­si, accan­to­nar­le, discu­ter­ne con gli ami­ci ed i col­le­ghi, but­tar­si a ter­ra dal­le risa­te, cer­ca­re altre fon­ti, arram­pi­car­si sugli spec­chi, sop­pri­me­re la suo­ce­ra (que­sto va sem­pre bene…), iscri­ver­si a Bio­lo­gia, leg­ge­re La Set­ti­ma­na Enig­mi­sti­ca, tele­fo­na­re ai Vigi­li del Fuo­co o alla Pro­te­zio­ne Civi­le (Ber­to­la­so? Uhmm…), l’im­por­tan­te è che le infor­ma­zio­ni cir­co­li­no e rag­giun­ga­no il mag­gior nume­ro di per­so­ne inte­res­sa­te possibile.

    E’ pro­prio que­sto che dà mol­to fasti­dio a “qual­cu­no”…

    Anche a te augu­ro buo­ne ferie, sere­ni­tà e salute.

    http://www.mednat.org/vaccini/1000_studi.htm
    http://www.youtube.com/watch?v=AwRqhGfRAlc&feature=related
    http://www.youtube.com/watch?v=oAeke5qFAy0&feature=related

  24. Ashtar ha detto:

    Pao­lo,
    o non ho capi­to nien­te io oppu­re tu con­ti­nui a fare tan­to rumo­re sen­za par­la­re di nulla…
    Rie­sci a tirar su dei gran­di pol­ve­ro­ni, che solo dimo­stra­no quan­to ti acca­ni­sci sul­le futi­li­tà, sul­le incon­si­sten­ze dia­let­ti­che, dove con­ti­nui a dire tut­to ed il con­tra­rio di tutto.
    Lan­ci il sas­so e nascon­di la mano: un bel modo poli­ti­che­se per non affron­ta­re i temi, non c’è che dire.

    Scu­sa­mi ma, a par­te le assur­di­tà che mi attri­bui­sci e che qual­sia­si per­so­na di buon sen­so, leg­gen­do quan­to ho scrit­to, avreb­be orien­ta­to nel giu­sto ver­so, sem­pli­ce­men­te non lascian­do­si con­di­zio­na­re dal­l’ir­ri­ta­zio­ne mani­fe­sta che dimo­stri di fron­te a cer­te situa­zio­ni o quan­do qual­cu­no ti fa nota­re una pro­ba­bi­le impre­ci­sio­ne, ti riba­di­sco il con­cet­to (dif­fi­ci­le, eh?) che non stia­mo dibat­ten­do su chi ha tor­to o su chi ha ragio­ne e, soprat­tut­to, che non sono io a dover dare del­le rispo­ste, non aven­do­ne nè il tito­lo, nè il ruolo.
    Que­sto, nel­le socie­tà orga­niz­za­te, spet­ta ad altri (alme­no nel­le vere demo­cra­zie), che noi paghia­mo pro­fu­ma­ta­men­te ed ai qua­li asse­gna­mo posi­zio­ni di potere…

    Io non sono un pre­veg­gen­te (mi sareb­be pia­ciu­to, però!), sono dota­to di un livel­lo nor­ma­le di razio­ci­nio e di capa­ci­tà logi­che (sai, il lavo­ro…), insom­ma, uno coi pie­di per terra.
    Quel­lo che ho capi­to è quel­lo che hai lascia­to intendere.
    Rileg­ge­re, please. 

    Per l’en­ne­si­ma vol­ta ti sot­to­li­neo il con­cet­to, ele­men­ta­re, che io vole­vo solo far si che anche in te si accen­des­se qual­che dub­bio. Chiaro?
    Potrei per­fi­no dir­ti che, in base ai miei tra­scor­si e per­cor­si di cono­scen­za, di dub­bi da essa gene­ra­ti, di nuo­va cono­scen­za e di scam­bi di nuo­ve infor­ma­zio­ni, per quan­to riguar­da me e sol­tan­to me, pro­ba­bil­men­te sarei giun­to anche ad un’i­dea abba­stan­za atten­di­bi­le del­la realtà…
    Ma que­sto non vuol dire che quel­la sia la veri­tà asso­lu­ta o tan­to­me­no defi­ni­ti­va ed immu­ta­bi­le; non l’ho mai det­to nè lo dirò mai.
    Quel­la veri­tà sod­di­sfa sol­tan­to me ed il mio modo di vede­re le cose.
    Alme­no fino a quan­do una nuo­va veri­tà non ren­da evi­den­ti le lacu­ne e/o le fal­la­cie pre­sen­ti nel­la pri­ma e non si sovrap­pon­ga ad essa, ren­den­do­la de fac­to non più sostenibile.
    Ne accet­to le con­se­guen­ze e quan­to ne può discen­de­re; ma mai la offri­rò come “la verità”.

    Spe­ro ti sia final­men­te chia­ro il con­cet­to, visto che con­ti­nui ad attac­car­mi in manie­ra oltre­tut­to scom­po­sta quan­to inefficace.
    Mi sem­bra anche di aver­ti scrit­to che nes­su­no ce l’ha in tasca, la veri­tà, ma comin­cio ad ave­re qual­che dub­bio anche su que­sta affer­ma­zio­ne: da quel­lo che scri­vi dimo­stri che solo tu sei depo­si­ta­rio del sape­re e del­le cono­scen­ze del­la vita…Beato te!!

    Ti rin­gra­zio di aver­mi infor­ma­to, per esem­pio, del fat­to che la Spa­gno­la si ripre­sen­tò anco­ra più viru­len­ta, non lo sapevo…
    Oops mi ero dimen­ti­ca­to del fat­to che a metà dicem­bre del 1918, con il ritor­no a casa del­le trup­pe, anche la secon­da onda­ta influen­za­le si esaurì.
    E che tra il feb­bra­io e l’a­pri­le del 1919 ci sareb­be sta­ta una ter­za onda­ta epi­de­mi­ca (già, una ter­za!), anche se meno viru­len­ta e letale:
    “…la loro pro­pa­gan­da pre­ten­de­va che i sol­da­ti che rien­tra­va­no dall’estero era­no tut­ti quan­ti mala­ti di ogni sor­ta di malat­tia e che tut­ti dove­va­no dar­si l’obbligo di far­si ino­cu­la­re tut­ti i vac­ci­ni che era­no sul
    mer­ca­to…” (trat­to da http://www.mednat.org/vaccini/influenza_spagnola.htm – dove­ro­so cita­re la fon­te, non solo come atto dovu­to, ma anche per aiu­ta­re chi, dub­bi alla mano come me, voles­se appro­fon­di­re le sue ricer­che sull’argomento…). 

    Per quan­to riguar­da le altre doman­de che fai, bè, mio caro, non sia­mo mica a “Chi vuol esse­re milio­na­rio” o al “Rischia­tut­to” di vec­chia memo­ria (ah, l’età…!).
    Ma per tua buo­na pace sono sicu­ro che chi ha tito­lo di sape­re sa che: “… La Spa­gno­la fu quin­di l’ef­fet­to del­le cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne (per il Vaio­lo ed altre richie­ste dal­lo Sta­to) fat­te negli anni precedenti!
    Testi­mo­nian­ze di per­so­ne anzia­ne che ci han­no descrit­to negli anni scor­si quel brut­to perio­do sto­ri­co (1918) in Euro­pa, ci han­no rac­con­ta­to che si amma­la­va­no di Spa­gno­la colo­ro che era­no sta­ti vac­ci­na­ti qual­che anno pri­ma! per­si­no i medi­ci e gli infer­mie­ri degli ospe­da­li che era­no sta­ti vac­ci­na­ti si amma­la­ro­no di Spa­gno­la e mol­ti di essi mori­ro­no; media­men­te mori­va il 30% dei malati!
    I sol­da­ti vac­ci­na­ti si amma­la­va­no TUTTI quan­ti e mol­ti di que­sti rima­ne­va­no anche para­liz­za­ti (Polio­mie­li­te)!!
    Quel­li che si era­no rifiu­ta­ti di vac­ci­nar­si, non si amma­la­ro­no di nes­su­na malattia!”
    (trat­to da http://www.mednat.org/vaccini/influenza_spagnola.htm)

    La tre­men­da Spa­gno­la fu l’ef­fet­to del­le cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne per il Vaio­lo ed altre malattie?
    Sen­ti senti…

    Aggiun­go? Ma si, aggiungo.

    “…Una cosa era cer­ta: l’influenza spa­gno­la del 1918 e’ sta­ta pro­vo­ca­ta dal­le cam­pa­gne di vac­ci­na­zio­ne, per il mas­sic­cio livel­lo di intos­si­ca­zio­ne dei cor­pi dai dif­fe­ren­ti vaccini”.
    “…La malat­tia pre­sen­ta­va gli aspet­ti del­la peste nera, come quel­li del­la feb­bre tifoi­de, del­la dif­te­ri­te, del­la pol­mo­ni­te, del vaio­lo, e del­le malat­tie para­liz­zan­ti, come del­le altre malat­tie per le qua­li era­no sta­ti vac­ci­na­ti par­te del­la popo­la­zio­ne dopo la pri­ma guer­ra mondiale.
    “…Ave­va­no ino­cu­la­to i vac­ci­ni e sie­ri tos­si­ci pra­ti­ca­men­te in mol­ta par­te del­la popo­la­zio­ne. La situa­zio­ne diven­ne real­men­te tra­gi­ca quan­do scop­pia­ro­no tut­to di un col­po quel­le malat­tie gene­ra­te dal­la sanita’.
    La pan­de­mia si sta­bi­liz­zo’ in 2 anni, nutri­ta dai far­ma­ci tos­si­ci che i medi­ci pre­scri­ve­va­no per sop­pri­me­re i sin­to­mi. Ho potu­to osser­va­re che l’influenza essen­zial­men­te veni­va con­trat­ta dai vac­ci­na­ti: Colo­ro che non era­no sta­ti vac­ci­na­ti, evi­ta­va­no la malattia.
    (Dichia­ra­zio­ne del dott. L. Day, MD., ex chi­rur­go in capo del Gran­de Ospe­da­le di S. Fran­ci­sco (USA) e pro­fes­so­re nel­la facol­ta’ di medi­ci­na – trat­to da http://www.mednat.org/vaccini/influenza_spagnola.htm).

    Acci­den­ti, a que­sto pun­to sareb­be il caso di vede­re dove sta la verità…

    Quin­di, caro Pao­lo, più di un “opi­nio­ne”, come dici tu, fer­mo restan­do il fat­to che la bilan­cia del­l’in­for­ma­zio­ne e del­la cul­tu­ra pen­de, sem­pre e comun­que, ver­so il lato “uffi­cia­le” del­le storie…

    Natu­ral­men­te e per l’en­ne­si­ma vol­ta sono tut­te fan­do­nie, ipo­te­si non con­fer­ma­te, affer­ma­zio­ni di paz­zi sca­te­na­ti, gen­te che si cre­de dio, oscu­ran­ti­sti del­la scien­za, teo­rie scan­da­lo­se, “com­plot­ti­sti” (non pote­va man­ca­re, scu­sa­mi…), igno­ran­za con la ‘gn’ maiu­sco­la, ere­ti­ci da man­da­re al sacro rogo del­l’in­qui­si­zio­ne e via discorrendo.
    Anche io, cre­di­mi, in base ai miei tra­scor­si uni­ver­si­ta­ri, sen­to il dove­re di dubi­ta­re del­la fon­da­tez­za di cer­te affer­ma­zio­ni piut­to­sto ‘pesan­ti’…

    Ma, visto il nume­ro, la con­si­sten­za e la mole biblio­gra­fi­ca col­le­ga­ta ai docu­men­ti pre­sen­ti in Rete, mi domando:“E se fos­se vera anche solo la metà del­le affer­ma­zio­ni o del­le noti­zie riportate?”
    Anzi, giac­chè tu lo sai e sei immu­ne ai dub­bi (cito dal tuo post:”…la rispo­sta non ser­ve a me nem­me­no in que­sto caso, pur­trop­po!”), per­chè non ci ren­di par­te­ci­pi del­le tue cono­scen­ze, così da aiu­tar­ci nel dis­si­pa­re le nuvo­let­te oscu­re del dub­bio e far tor­na­re il sere­no del­la veri­tà, inve­ce di depi­sta­re e disin­for­ma­re con la faci­le, quan­to scon­ta­ta bat­tu­tac­cia che vac­ci­nar­si = morire?

    Evi­tia­mo di frain­ten­de­re o di dover diven­ta­re pre­veg­gen­ti (che poi il CICAP si inca­vo­la e ti ritro­vi inse­gui­to da Ghio­ne di Stri­scia la Notizia…).

    Per quan­to riguar­da le cifre tota­li dei dece­du­ti, bè, rivol­gi­ti all’OMS o ai gesto­ri di Wikipedia…

    Nel­le mie rispo­ste non ce n’è alcu­na che abbia cen­tra­to i tuoi quesiti…
    OK ma, qua­li era­no i tuoi quesiti?

    Cito:
    “Uni­ca sod­di­sfa­zio­ne: final­men­te hai dato un’okkiata un pò in giro…”
    Acci­den­ti Pao­lo, devi esse­re in brut­te acque per accon­ten­tar­ti di tali soddisfazioni…
    Pri­mo: in ita­lia­no io scri­ve­rei ‘occhia­ta’.
    Scu­sa­mi sai, ma vista l’e­tà che dimo­stri, e che non dovreb­be esse­re mol­to diver­sa dal­la mia, cer­ti modi ger­ga­li (tri­ba­li?) di scri­ve­re su un blog lascia­mo­li agli ado­le­scen­ti, è una que­stio­ne di stile…
    Secon­do: che ne sai tu di quan­te occhia­te dò io in giro?
    Ah dimen­ti­ca­vo: anche que­sto fa par­te del pos­ses­so del­le veri­tà da par­te tua, oppure…Ho capi­to: sei tu il veggente!
    In que­sto caso stai atten­to a quel­li del CICAP, sono inferociti!

    Nel secon­do post par­li del “mio testi­mo­ne” (il mio testi­mo­ne? L’ul­ti­mo che ricor­do di aver avu­to è sta­to al mio matri­mo­nio, mi sem­bra…), come se stes­si­mo affron­tan­do una cau­sa pena­le. Non è che nel tem­po libe­ro, oltre a dedi­car­ti alla bor­sa ed alle ope­ra­zio­ni finan­zia­rie, maga­ri fai anche un po’ di pra­ti­can­ta­to in qual­che tribunale?
    In defi­ni­ti­va, a par­te l’ir­ri­ta­zio­ne da con­trad­dit­to­rio che debor­da da quan­to scri­vi, è pos­si­bi­le ave­re uno scam­bio di infor­ma­zio­ni cor­ret­to, oppu­re devi tra­vi­sa­re tut­to ciò che leg­gi e che (per moti­vi pro­fes­sio­na­li, di vita, insom­ma di espe­rien­ze tue), vedi neces­sa­ria­men­te attra­ver­so len­ti diver­se dagli altri?
    E’ pos­si­bi­le, per l’en­ne­si­ma vol­ta, cer­ca­re di por­tar­ti sul bina­rio del dubbio?
    E’ fran­ca­men­te sfian­can­te con­ti­nua­re a dire che non tut­to quel­lo che si leg­ge cor­ri­spon­de al vero, che la veri­tà in tasca non ce l’ha nes­su­no, che solo il dub­bio per­met­te l’a­van­za­men­to del sape­re, per poi rice­ve­re in cam­bio del­le non rispo­ste come le tue…

    Comun­que, stan­do così le cose, visto che oltre­tut­to l’in­te­ra fac­cen­da si è ridot­ta ad uno scam­bio a due ed imma­gi­nan­do anche l’ir­ri­ta­zio­ne del Franz (ciao Franz!), pos­sia­mo anche chiu­der­la quì…

    Ma, seb­be­ne tu sia aller­gi­co ai links (mi dispia­ce, hai pro­va­to a vac­ci­nar­ti?), devo pur indi­ca­re un mini­mo di docu­men­ta­zio­ne che, seb­be­ne non indi­riz­za­ta a te, per­met­ta a quan­ti leg­go­no que­sto blog di acce­de­re a tut­ta una lun­ga, scon­fi­na­ta serie di infor­ma­zio­ni sull’argomento.

    Dopo, ognu­no è libe­ro e padro­ne di far­ne ciò che vuo­le: leg­ger­le, sor­ri­der­ne, pre­oc­cu­par­se­ne, accan­to­nar­le, discu­ter­ne con gli ami­ci ed i col­le­ghi, but­tar­si a ter­ra dal­le risa­te, cer­ca­re altre fon­ti, arram­pi­car­si sugli spec­chi, chiu­de­re sot­to chia­ve la suo­ce­ra (que­sto va sem­pre bene…), iscri­ver­si a Bio­lo­gia, leg­ge­re La Set­ti­ma­na Enig­mi­sti­ca, tele­fo­na­re ai Vigi­li del Fuo­co o alla Pro­te­zio­ne Civi­le (Ber­to­la­so? Uhmm…), l’im­por­tan­te è che le infor­ma­zio­ni cir­co­li­no e rag­giun­ga­no il mag­gior nume­ro di per­so­ne inte­res­sa­te possibile.

    E’ pro­prio que­sto che dà mol­to fasti­dio a “qual­cu­no”…

    Anche a te augu­ro buo­ne ferie, sere­ni­tà e salute.

    http://www.mednat.org/vaccini/1000_studi.htm
    http://www.youtube.com/watch?v=AwRqhGfRAlc&feature=related
    http://www.youtube.com/watch?v=oAeke5qFAy0&feature=related

    • Paolo ha detto:

      Ciao Ash­tar e gra­zie per l’au­gu­rio, le ferie sono anda­te benis­si­mo, feli­ci e tranquille.
      Scu­sa­mi direi, ora cer­co i sas­si e la pros­si­ma vol­ta che li lan­cio mostro bene la mano (e scu­sa anche se ho det­to come mi chia­mo, la mia atti­vi­tà prin­ci­pa­le, la secon­da­ria e come è com­po­sta la mia fami­glia, in generale).
      In effet­ti sono irri­ta­to e non capi­sco chi mi fa nota­re le impre­ci­sio­ni (dif­fi­ci­le, si, ma ave­vo già lascia­to inten­de­re la mia igno­ran­za sull’argomento e non solo, oltre che la pre­po­ten­za e la pre­sun­zio­ne che da sem­pre accom­pa­gna­no il mio inu­ti­le cam­mi­no sun­que­sta ter­ra così avi­da di complottisti).
      Scu­sa­mi anche per aver offe­so il tuo livel­lo nor­ma­le di razio­ci­nio e di capa­ci­tà logi­ca che ti ha fat­to capi­re quel­lo che io ho (non “avrei”, poi sono io il depo­si­ta­rio del­la veri­tà!) lascia­to inten­de­re (eheh) sen­za esse­re preveggente.
      Scu­sa­mi se non capi­sco mai i con­cet­ti ele­men­ta­ri che mi spie­ghi con tan­ta pazien­za ma ora, te lo dico, inve­ce, ci sei riu­sci­to dopo enor­mi sfor­zi: ho final­men­te capi­to, moti­vo per cui non ti attac­che­rò più in manie­ra oltre­tut­to scom­po­sta quan­to inefficace.
      Ti rin­gra­zio per aver­mi rin­gra­zia­to per le infor­ma­zio­ni sul­la spa­gno­la. Oops (come si dice in ita­lia­no?? Non okkia­ta, spe­ro, acci­den­ti a me e alla mia igno­ran­za) non ho let­to subi­to il resto; allo­ra scu­sa­mi ancora.
      Non sia­mo al milio­na­rio né al rischia­tut­to! Caspi­ta, gra­zie (ah, l’età..).
      Pove­ri sol­da­ti, se non mori­va­no più di vaio­lo e le scam­pa­va­no al fron­te.. trom­ba­ti dal vac­ci­no! Che vita… (il Dr. L. Day, MD., ex chi­rur­go in capo del Gran­de Ospe­da­le di S. Fran­ci­sco e pro­fes­so­re nel­la facol­tà di medi­ci­na non lo cono­sco, mi dispia­ce, non potrai maci­nar­ci sopra qual­che mia allusione).
      Scu­sa­mi anche se ho det­to che icke (per­ché pen­sa­vo di aver­lo det­to solo di lui, ma sicu­ra­men­te mi sba­glio) è sta­to un “po’ paz­zo” per “solo” poco più di un decen­nio, gli chie­de­rò scu­sa per­so­nal­men­te via email even­tual­men­te, subi­to dopo mi strac­ce­rò le vesti e lo segui­rò nel­la ter­ra promessa.
      Scu­sa­mi se non vi ren­do par­te­ci­pi ma mi sono accor­to ora che la mia igno­ran­za non ha limi­ti e scu­sa­mi per la mia bat­tu­tac­cia (ma se sono mor­ti solo e tut­ti i vac­ci­na­ti che caz­zo ho det­to di sba­glia­to?? Chie­do scu­sa a pre­scin­de­re, và, così non con­ti­nuo a sbagliare).
      Scu­sa­mi anche se mi accon­ten­to di poco; e se sba­glio l’italiano (ho 40 anni e hai ragio­ne anco­ra: doma­ni mi met­to in pen­sio­ne, sai alla mia età. Poi a 41 mi spa­ro un col­po così non peso sul­la socie­tà, sai noi vec­chi!!). Gra­zie comun­que per aver­me­lo fat­to nota­re, con tut­te le caz­za­te che ho det­to e che nul­la c’entravano/aggiungevano all’argomento chia­ve que­sto è sta­to inve­ce fon­da­men­ta­le precisarlo.
      Scu­sa­mi per il ter­mi­ne testi­mo­ne, hai ragio­ne tu quel tizio non era asso­lu­ta­men­te testi­mo­ne in quell’occasione (non era ad un matri­mo­nio né in tri­bu­na­le ecc., sem­pre l’i­ta­lia­no, que­sta lin­gua scon­mo­sciu­ta per me!)
      Gra­zie per aver­mi fat­to nota­re la mia irri­ta­zio­ne nel con­trad­dit­to­rio e di aver tra­vi­sa­to tut­to e mi scu­so soprat­tut­to per l’irritazione che ho fat­to pro­va­re a franz, non lo sapevo.
      For­se hai ragio­ne: non riu­sci­rai mai a ripor­tar­mi sul­la giu­sta via, sono trop­po igno­ran­te in mate­ria. Però ho deci­so di ascol­tar­ti: mi vac­ci­ne­rò ai links e li leg­ge­rò tut­ti e quan­ti quel­li che mi hai man­da­to, poi nel 2020 quan­do avrò fini­to ti dirò (io sono len­to a leg­ge­re, non come te, ma soprat­tut­to non capi­sco mai nul­la di quel­lo che leggo)
      Ti chie­do infi­ne scu­sa per non aver tenu­to con­to del tuo qua­dro arti­co­la­to in anni e anni di let­tu­re e per aver­ti offe­so accu­san­do­ti più vol­te di “debor­da­re” coi links.
      Poi devo dire che hai ragio­ne: “E’ pro­prio que­sto che dà mol­to fasti­dio a “qual­cu­no…”, ho fat­to un esa­me inte­rio­re e ho capi­to che sono mol­to infastidito.
      Ora memo­riz­zo tut­to quel­lo che mi hai scrit­to sin dall’inizio e poi segui­rò i tuoi con­si­gli: leg­ge­rò, sor­ri­de­rò, mi pre­oc­cu­pe­rò, le accan­to­ne­rò, discu­te­rò con gli ami­ci ed i col­le­ghi, mi but­te­rò a ter­ra dal­le risa­te, cer­che­rò altre fon­ti, mi arram­pi­che­rò sugli spec­chi, chiu­de­rò sot­to chia­ve la suo­ce­ra (que­sto va sem­pre bene come dici tu…), mi (re-) iscri­ve­rò a Bio­lo­gia (la pri­ma vol­ta evi­den­te­men­te è anda­ta male!), leg­ge­rò La Set­ti­ma­na Enig­mi­sti­ca, tele­fo­ne­rò ai Vigi­li del Fuo­co o alla Pro­te­zio­ne Civi­le (Ber­to­la­so? Hai il nr per favo­re?). Insom­ma, alla fine una la imbroc­che­rò (ita­lia­no?? Trop­po “gio­va­ni­le”?? Mah scu­sa­mi in anti­ci­po) pure in que­sta luri­da vitac­cia che mi è toccata!.
      Le ulti­me scu­se?? Sono asso­lu­ta­men­te incoe­ren­te: ave­vo det­to che non avrei più scrit­to e invece…
      Insom­ma (e due, mi ripe­to sem­pre), ora mi sen­to un uomo miglio­re, gra­zie e scu­sa in anti­ci­po per tutto
      Ciao a presto

  25. franz ha detto:

    Ash­tar, scu­sa se i tuoi com­men­ti sono usci­ti in dif­fe­ri­ta ma l’an­ti­spam fil­tra i com­men­ti che con­ten­go­no più di un link (e a vol­te anche quel­li con uno solo).

  26. Ashtar ha detto:

    Ciao Franz.
    Nes­sun pro­ble­ma per i com­men­ti; evi­den­te­men­te, nel­la foga dei discor­si, mi lascio pren­de­re un po’ la mano…
    Ma sai, quan­do devi cir­co­stan­zia­re qual­co­sa di cui tu hai un qua­dro gene­ra­le mol­to arti­co­la­to (per­ché ela­bo­ra­to dopo anni di let­tu­re dedi­ca­te), allo­ra vor­re­sti for­ni­re quan­te più infor­ma­zio­ni pos­si­bi­le, otte­nen­do così l’ef­fet­to di…debordare coi links!!
    Inol­tre, mi sono accor­to solo ora che ho spe­di­to due vol­te lo stes­so com­men­to… :sha­ke:
    Chie­do scu­sa al blog per l’er­ro­re :oogle:
    Un salu­to a te ed a tut­ta la comunità,
    :beer: :beer: :beer:

  27. Ashtar ha detto:

    Pao­lo,
    noto con pia­ce­re che rie­sci a scim­miot­ta­re abba­stan­za bene il mio post, deve esser­ti piaciuto…

    Tut­ta­via con­ti­nui a pro­pi­na­re il vuo­to spin­to sen­za affron­ta­re alcun argo­men­to, poche idee e ben con­fu­se, con un elo­quio pie­no di con­trad­di­zio­ni e che dimo­stra oltre­tut­to anche tan­ta permalosità.
    Ho del­le serie dif­fi­col­tà a com­pren­de­re, anzi non rie­sco a capi­re asso­lu­ta­men­te nul­la, in ciò che scri­vi, al pun­to che mi è sor­to per­fi­no il dub­bio che, maga­ri, stia­mo dicen­do la stes­sa cosa e non ce ne accorgiamo…

    Natu­ral­men­te è un limi­te mio, mi dispia­ce che tu ti sia pro­fu­so in tut­te quel­le inu­ti­li scuse…

    Trop­pe, inu­ti­li e vuo­te scuse…

    Infat­ti, anco­ra non so qua­le sia il tuo pen­sie­ro in pro­po­si­to, men­tre tu sai qua­li sono tut­ti i miei dub­bi (e non solo i miei, a quan­to pare)…

    Dia­mo ini­zio (di nuo­vo!) alle danze…

    Il fat­to che tu sia biologo…bé, l’hai volu­to ren­de­re noto tu e sol­tan­to tu!
    Così come, con mal­ce­la­ta enfa­si, anche il tuo cur­ri­cu­lum “finan­zia­rio”…
    Mi sem­bra che nes­su­no ti abbia né chie­sto, né tan­to meno estor­to alcu­na infor­ma­zio­ne che riguar­di la sfe­ra pret­ta­men­te privata…

    Ma dire, sic et sim­pli­ci­ter, di esse­re un bio­lo­go, in se per se non vuol dire asso­lu­ta­men­te nul­la se poi non si con­di­vi­de o non si met­te la pro­pria cul­tu­ra a dispo­si­zio­ne di chi ne fac­cia legit­ti­ma richie­sta, sem­pre nei limi­ti del pos­si­bi­le e del leci­to, con­fron­tan­do e rac­con­tan­do le espe­rien­ze pro­dot­te dagli stu­di, dal­la pro­fes­sio­ne e/o dal­la vita.
    Natu­ral­men­te que­sto non vuol dire che ogni rispo­sta deb­ba esse­re un trat­ta­to di isto­pa­to­lo­gia o di micro­bio­lo­gia, tut­to va fat­to nei modi dovu­ti e con la neces­sa­ria chia­rez­za, ade­guan­do­si là dove neces­sa­rio, per por­ta­re le infor­ma­zio­ni a tut­ti i livel­li di socie­tà pre­sen­ti sul­la Rete…

    A me non inte­res­sa sol­tan­to il tito­lo di stu­dio (per quel­lo che ne sai, io potrei esse­re un fisi­co del­la mate­ria o un ripa­ra­to­re di lam­pa­di­ne bru­cia­te…), è mol­to più impor­tan­te il discre­to prag­ma­ti­smo intel­let­tua­le che invo­gli al ragio­na­men­to ed al confronto…

    Se tut­to que­sto non c’è, allo­ra evo­ca­re il pro­prio tito­lo equi­va­le a ven­de­re “aria frit­ta” o “aggiun­ge­re aria al ven­to” (ti ricor­da qualcuno?)
    Qua­li nuo­ve infor­ma­zio­ni hai por­ta­to sul blog?
    Rileg­gi i tuoi stes­si post per ave­re la risposta… 

    Non ho mai men­zio­na­to Icke, per il sem­pli­ce fat­to che non lo cono­sco, non so asso­lu­ta­men­te chi sia, cosa fac­cia e dove lo faccia…
    E di con­se­guen­za, evi­den­te­men­te, non ho mai espres­so alcun giu­di­zio sul fat­to che tu lo abbia con­si­de­ra­to “paz­zo” o mito­ma­ne o qual­sia­si altra cosa…
    Evi­den­te­men­te hai i tuoi buo­ni moti­vi per con­si­de­rar­lo tale ed io non li ho mai contestati.
    Quin­di se ti vuoi strac­cia­re le vesti è un pro­ble­ma tut­to tuo…
    Fal­lo pure, però ti pre­go, in sepa­ra­ta sede, per non crea­re pro­ble­mi di sorta…

    Con­ti­nui a non ren­de­re par­te­ci­pe il blog del­le tue cono­scen­ze scientifiche,
    mol­to sban­die­ra­te, ma poco condivise…
    (lavo­ri per la CIA, per la NSA, per Non­na Papera?).

    Anche se “repe­ti­ta iuvant, sed stu­fant…” (per­do­na­mi l’ar­di­re: sono remi­ni­scen­ze licea­li), riba­di­sco il con­cet­to (mol­to com­pli­ca­to, lo ammet­to), che non ho alcu­na inten­zio­ne di ripor­ta­re né te, né nes­sun altro, sul­la “ret­ta via” (rileg­ge­re post pre­ce­den­te, plea­se), pri­mo per­ché non so qua­le sia, la “ret­ta via”, e secon­do per­ché quel­lo è un per­cor­so del tut­to per­so­na­le, pri­va­to e volontario…
    Ed anche per­ché que­sto non è il blog più adat­to (ti ram­men­to il tito­lo: “Fat­ti veni­re un dubbio…”).
    Chis­sà se sta­vol­ta il concetto…

    Il fat­to che, per tua stes­sa affer­ma­zio­ne, tu non capi­sca nul­la di quel­lo che leggi…bé si, effet­ti­va­men­te me ne ero accor­to dal­le rispo­ste che mi hai dato finora…

    Il “qual­cu­no” in que­stio­ne, quel­lo del fasti­dio per inten­der­ci, come al soli­to non sei TU…
    Mi dispia­ce ma non hai anco­ra rag­giun­to quel livel­lo di impor­tan­za stra­te­gi­ca, quin­di spe­gni la coda e dat­ti da fare: puoi farcela…

    Bea­to te che puoi met­ter­ti in pen­sio­ne da solo, ed a 40 anni!
    Pec­ca­to però che poi hai deci­so di spa­rar­ti un col­po a 41: acci­den­ti Pao­lo, potre­sti goder­ti la suda­ta pen­sio­ne per un po’ alme­no, no? E che diamine!
    Senti…detto tra noi, hai mai pro­va­to con la psicoanalisi?

    Bene, come hai potu­to nota­re ho gio­ca­to un po’ con le parole…anche sta­vol­ta me ne hai dato modo e, come ti ave­vo già scrit­to, potrei anda­re avan­ti per ore.

    Ma affron­tan­do un po’ più seria­men­te que­sti temi, così vita­li, e met­ten­do da par­te la goliar­dia, devo rico­no­scer­ti una cer­ta capa­ci­tà nel dirot­ta­re l’at­ten­zio­ne sul­le qui­squi­lie (“pin­zil­lac­che­re” direb­be il buon prin­ci­pe de Cur­tis…), per non rispon­de­re ad alcu­no degli argo­men­ti trattati…

    Ti nutri solo del pen­sie­ro altrui, giam­mai offri un TUO ragio­na­men­to di sen­so com­piu­to, se non per affron­ta­re temi poli­ti­ci che non ti era­no sta­ti richie­sti e di con­se­guen­za com­ple­ta­men­te off topic (vedi il tuo pri­mo post del 7/08), o per dena­tu­ra­re il pen­sie­ro degli altri con illa­zio­ni del tut­to gra­tui­te, decon­te­stua­liz­zan­do fra­si e con­cet­ti, per illu­mi­nar­li sot­to i riflet­to­ri del ridicolo…
    Ma comun­que, sem­pre atten­to a non dare alcu­na rispo­sta ai temi trattati.
    E’ come se la tua uni­ca fina­li­tà fos­se solo quel­la di smon­ta­re for­me di pen­sie­ro, argo­men­ta­zio­ni, teo­rie e quan­t’al­tro pos­sa rap­pre­sen­ta­re un “peri­co­lo” per il siste­ma vigen­te, per il modo di pen­sa­re corrente…
    Non ti inte­res­sa sen­ti­re cer­te cam­pa­ne, ti inte­res­sa solo che non acca­da nul­la di trau­ma­ti­co a te, alla tua pre­zio­sa orto­dos­sia ed a tut­to lo “sta­tus quo”.

    Ma, ripe­to per l’en­ne­si­ma vol­ta, risul­ta in tut­ta al sua evi­den­za che, da par­te tua, rispo­ste, anche sta­vol­ta, non ce ne sono state…

    Ed allo­ra, pro­prio per que­sto, ti invi­to a dare uno sguar­do agli ulti­mi arti­co­li pub­bli­ca­ti dal buon Franz in meri­to al pro­ble­ma vac­ci­ni, sug­ge­ren­do­ti in par­ti­co­la­re quel­lo posta­to ieri 31/08, che par­la del­lo squa­le­ne, aggiun­to come adiu­van­te nel (pros­si­mo?) vac­ci­no, e quel­lo odier­no rela­ti­vo all’in­cre­men­to dei casi di sin­dro­me di Guil­lain-Bar­rè, direi anco­ra più inquietante…

    Così, se mai voles­si far­ci una gra­di­ta sor­pre­sa, potre­sti aggiun­ge­re final­men­te qual­co­sa di vera­men­te per­so­na­le sul­l’ar­go­men­to, che, vista la tua appar­te­nen­za pro­fes­sio­na­le al mon­do del­la Bio­lo­gia, tro­ve­reb­be sicu­ra effi­ca­cia e scien­ti­fi­ca auto­re­vo­lez­za die­tro ai bastio­ni del­la più com­ple­ta ed attua­le orto­dos­sia di pen­sie­ro (alme­no fino a pro­va contraria).
    Maga­ri potre­sti far­ci final­men­te sen­ti­re la tua voce per sape­re come la vedi tu, dal tuo lato…
    E chis­sà che non si riflet­ta e si river­si su di noi un po’ del tuo illu­mi­na­to ed acca­de­mi­co pen­sie­ro che, in sin­to­nia col tema prin­ci­pa­le del sito, ci aiu­ti, per­ché no, anche a dis­si­par­li, i dubbi…
    Oppu­re a far­ce­ne veni­re di nuovi…

    “Mol­ti vedo­no le cose come sono e si chie­do­no: perché?
    Io vedo le cose come non sono mai sta­te e mi chie­do: per­chè no?”
    (Robert Kennedy) 

    Scu­sa­mi, ma ave­vo que­sta cita­zio­ne impellente…

    Un’ul­ti­ma cosa…sulla incoerenza…
    Hai ragio­ne e ti capisco.
    Anch’io, come te, ave­vo det­to che non avrei più scrit­to ed invece…sono di nuo­vo qui.

    Ma stai tran­quil­lo, sta­vol­ta cre­do di aver­ti det­to pro­prio tutto.

    Ti salu­to cordialmente.

    • paolo ha detto:

      Sul­la sin­dro­me di cui sopra non è neces­sa­rio che inter­ven­ga io: franz ha già spie­ga­to quan­to di inte­res­san­te c’è sul­l’ar­go­men­to e onli­ne, tu che sei bra­vis­si­mo a cer­ca­re noti­zie inte­res­san­ti, si tro­va di tut­to e di più. Poi non dire che io non rispon­do a nul­la quan­do tu ti sei solo fos­si­liz­za­to su ter­mi­ni tipo okkia­ta e altre caz­za­te varie…!!
      Poi è vero tu hai ragio­ne su tut­to e ti chie­do d inuo­vo scu­sa se ti ho offe­so, tan­to non lo capi­sci comun­que. In ogni caso di dub­bi me ne hai mes­si e più di uno, rag­giun­gen­do pie­na­men­te lo sco­po del sito. per es: ci sei o ci fai? Vuoi nega­re di aver det­to tu che da anni e anni (e quan­ti saran­no mai??) fai una ricer­ca docu­men­ta­ta e ben strut­tu­ra­ta? Le tue paro­le esat­te: “un qua­dro gene­ra­le mol­to arti­co­la­to (per­ché ela­bo­ra­to dopo anni di let­tu­re dedi­ca­te)”. Bè se alme­no que­sto non lo neghi, vor­rei sape­re com’è che allo­ra mi riman­di spes­so e volen­tie­ri al sito mednat.org, per esem­pio. Hai nien­te da dire su que­sto? E in caso affer­ma­ti­vo, non pro­vi nem­me­no la mini­ma ver­go­gna a dire cer­te cose?? Per­chè quan­do uno sen­te dire che tu ti docu­men­ti in tal modo da anni e anni potreb­be anche esse­re ten­ta­to di ascol­tar­ti ed immer­ger­si nel­la let­tu­ra per esem­pio di quel sito(altro che libe­ro arbi­trio e con­nes­sio­ne dei neu­ro­ni, c’è gen­te dispe­ra­ta che si fa abbin­do­la­re per­chè non sa più a che san­to rivol­ger­si!). E per que­sto restar­ci impe­go­la­to e rischia­re for­te qua­lo­ra aves­se seri pro­ble­mi di salu­te da affron­ta­re!! Ma ti ren­di con­to di quan­ta assur­da disin­for­ma­zio­ne e soprat­tut­to peri­co­lo­sa fai? Roba da matti!
      Fos­si in te mi ver­go­gne­rei, a meno che tu in real­tà non fos­si pro­prio… ecco i dub­bi che fino ad ora nmi sono venu­ti, solo questi!
      Spe­ro solo che la gen­te non si lasci ingan­na­re e maga­ri qual­cu­no ci caschi a far­si cura­re il can­cro con l’ac­qua o con il bicar­bo­na­to oppu­re, che “per curar­si la feb­bre (qual­sia­si sia la cau­sa spe­ci­fi­ca!!) baste­reb­be un cli­ste­re di acqua tie­pi­da adi­ti­va­to con 2 cuc­chiai di Aloe vera in 2 litri di acqua tie­pi­da, nutrir­si di sole cru­di­tà per alcu­ni gior­ni e fare 8 fri­zio­ni fred­de, inter­val­la­te da rea­zio­ni cal­de a let­to, beven­do ogni gior­no la pro­pria ori­na”. Dim­mi se vuoi che con­ti­nui per­chè pos­so dar­te­ne quan­te ne vuoi di prove,come le chia­mi tu, altro che dire che non par­lo e non dico nul­la; il pro­ble­ma è che piut­to­sto che par­la­re di ricer­che mes­se insie­me “ad min­chiam” è pos­si­bi­le che io, come la mag­gior par­te del­la gen­te, me ne stia zit­to. E non dir­mi come al soli­to: l’hai det­to e l’hai scrit­to, te ne assu­mi la pie­na respon­sa­bi­li­tà etc etc, soli­te caz­za­te. cer­to che me ne assu­mo tut­te le caz­zo di rep­son­sa­bi­li­tà che vuoi. E tu? Te ne assu­mi? Non cre­do se dopo anni e anni di “duro lavo­ro” di ricer­ca tut­to quel­lo che mi mostri è que­sta accoz­za­glia di copia e incol­la ridi­co­li di un tizio che dice di esse­re dot­to­re ma lau­rea­to in usa (dove? mah, pre­fe­ri­sce non dir­lo per­chè è minac­cia­to pove­ri­no). Per­chè non spie­ghi per­chè in que­sti anni ha dovu­to chiu­de­re tre siti?? Per­chè non ci dici chi era e pre­su­mi­bil­men­te è) il suo socio e ami­co (che per anni ha spon­so­riz­za­to sui suoi siti)?? Stri­scia la noti­zia ti dice nien­te?? Mi man­da rai­tre e la denun­cia, anco­ra nien­te? Con­dan­na­to per truf­fa e poi a 18 mesi per omi­ci­dio col­po­so (non accu­sa­to, con­dan­na­to e con tan­to di sen­ten­za!), ti dico­no nien­te? Per­chè, dopo anni e anni di stu­di su que­sti siti, non mi illu­mi­ni con que­ste bel­le tesi, le pro­ve vali­de, i nomi soprat­tut­to di que­sti due signo­ri?? Lo vedi ora il dub­bio? COM’E’ CHE TI CHIAMI???
      Ciao e buo­na fusio­ne fred­da e soprat­tut­to com­pliemn­ti per aver sco­per­to l’an­ti­gra­vi­tà ben 20 anni fa!
      Ver­go­gna­ti, altro che bio­lo­go o elet­tri­ci­sta, qui ci vor­reb­be la fru­sta (ma non da sadomaso)!!
      Non so come fai a dor­mi­re sere­no piut­to­sto, mah

      • Ashtar ha detto:

        Sei sta­to per­ma­lo­so fin dal tuo pri­mo post, ma soprat­tut­to, altezzoso.
        Tu dici a me di vergognarmi?
        E chi ti dà que­sto diritto?
        Ver­go­gna­ti tu, la tua pro­so­po­pea e la tua vanagloria.
        Chi cre­di di esse­re, la Veri­tà fat­ta persona?
        Pos­sie­di per caso le chia­vi di tut­to lo sci­bi­le umano?
        Tu pec­chi di umiltà.

        Come al soli­to, e riba­di­sco COME AL SOLITO, con­ti­nui a par­la­re d’al­tro, facen­do­ti scu­do fin trop­po facil­men­te di tut­ta la spaz­za­tu­ra che ammor­ba la Rete: ” Ven­ghi­no sio­ri, ven­ghi­no a vede­re come ci si cura con l’A­loe Vera, dodi­ci suf­fu­mi­gi al gior­no, un paio di doc­ce ret­ta­li, due carez­ze con­tro­pe­lo al gat­to ed un quar­to di vin nero!”
        Ridicolo…Non è così che fun­zio­na. Trop­po facile.
        Con­ti­nui a fare pol­ve­ro­ni, ma ogni qual­vol­ta ti è sta­to chie­sto un pare­re da bio­lo­go, quin­di da esper­to, un sem­pli­ce pun­to di vista sul­l’ar­go­men­to vac­ci­ni, che potes­se aggiun­ge­re dei chia­ri­men­ti sul­la peri­co­lo­si­tà o meno di quel­lo che riem­pie le cro­na­che di oggi, dei suoi ecci­pien­ti e dei suoi adiuvanti…niente! Non ti sei mai esposto.
        Quel­li di Franz sono solo spun­ti di discus­sio­ne, intor­no ai qua­li svi­lup­pa­re tut­ta una serie di rispo­ste ma, evi­den­te­men­te, tu non ave­vi mol­to da aggiungere.
        Oppu­re non vole­vi: for­se non vuoi ammet­te­re che evi­den­te­men­te c’è qual­che mano­vra non impron­ta­ta alla mas­si­ma tra­spa­ren­za ed eti­ci­tà da par­te dei “soli­ti noti”?
        O maga­ri che c’è qual­co­sa che ini­zia a scric­chio­la­re nel para­dig­ma attuale?
        Ti ho già det­to che quel­lo del blog è uno spa­zio di con­fron­to alla pari, sen­za reti­cen­ze da par­te di nes­su­no; nes­su­no vin­ce, nes­su­no per­de. Ci si scam­bia sere­na­men­te le informazioni.
        Che sen­so ha riman­da­re onli­ne a cer­ca­re altre notizie…ci sei anche tu sei onli­ne, e quin­di que­ste infor­ma­zio­ni, a te per­ti­nen­ti, potre­sti dar­le benis­si­mo tu. Ti nascon­di die­tro un dito…

        Io non ho nega­to mai nul­la; chiun­que, rileg­gen­do quan­to ho scrit­to, può confermarlo;
        inol­tre, se qual­che vol­ta ho avu­to il mini­mo dub­bio di aver offe­so te ed il tuo lavo­ro, ti ho imme­dia­ta­men­te chie­sto scu­sa (cadu­ta nel vuoto…)
        Ma se tu con­ti­nui ad estra­po­la­re fra­si dai discor­si, oltre che una diso­ne­stà intel­let­tua­le, dimo­stri anche una gran­de meschinità.

        Non mi sono fos­si­liz­za­to su ter­mi­ni tipo okkia­ta e altre caz­za­te e lo sai benis­si­mo; come già ti ho scrit­to ho gio­ca­to con le parole.
        Ammet­to però che que­sto potreb­be aver urta­to la tua suscet­ti­bi­li­tà, del­la qual cosa pos­so di nuo­vo chie­der­ti scu­sa, e lo faccio…
        Ma venir­mi a dire di ver­go­gnar­mi ed il modo ed il con­te­sto in cui lo hai detto…no, non fan­no di te un uomo migliore. 

        Io ho par­la­to sem­pre in ter­mi­ni ipo­te­ti­ci e dubi­ta­ti­vi, del­le tera­pie del dott. Simon­ci­ni, mal­gra­do te che con­ti­nui a star­naz­za­re che vuoi esse­re illu­mi­na­to da que­ste bel­le tesi, le pro­ve vali­de, i nomi di que­sti due signo­ri e bla bla bla..E’ vero o non è vero che esi­sto­no sva­ria­te testi­mo­nian­ze sia in Ita­lia, che in diver­se altre par­ti del mon­do, a favo­re suo e del­la sua ‘tera­pia’? E’ vero.
        Allo­ra esse, fino a pro­va con­tra­ria (che non devo sta­bi­li­re io), han­no dirit­to di esi­ste­re e vali­di­tà pro­ban­te; fino a pro­va con­tra­ria quin­di van­no tenu­te in debi­ta considerazione.
        Natu­ral­men­te e come ben puoi imma­gi­na­re non ho in mano le car­tel­le cli­ni­che di colo­ro che asse­ri­sco­no di esse­re gua­ri­ti gra­zie a lui, nè potrò mai averle…Ma io fac­cio un altro mestie­re e non l’in­ve­sti­ga­to­re pri­va­to: se vuoi dia­lo­ga­re e scam­bia­re tran­quil­la­men­te del­le idee devi accet­ta­re il com­pro­mes­so di far­lo a que­sto livel­lo, quel­lo del­la Rete; che poi è quel­lo nor­ma­le e del­la vita di ogni gior­no. Se vuoi inten­de­re, intendi.
        Caz­zo, mi ci son volu­ti ben 20 anni di duro lavo­ro per sco­pri­re l’an­ti­gra­vi­tà e mi ritro­vo con que­sta accoz­za­glia di copia e incol­la ridi­co­li a par­la­re con uno che ama agi­ta­re la fru­sta per fare polveroni…Porcaccia miseriaccia!
        Tut­ta­via, tor­nan­do al bicar­bo­na­to, per esse­re una bufa­la c’è da dire che sono tan­ti gli atto­ri che vi par­te­ci­pa­no: oltre che mol­ti ricer­ca­to­ri inter­na­zio­na­li, con i loro stu­di, anche tan­ti medi­ci di fami­glia (si, si.. tut­ta gen­ta­glia del­la qua­le, sor­ry, non pos­sie­do nè l’in­di­riss nè il tele­fo­no nè il grup­po sanguigno…)..Libero natu­ral­men­te di pen­sar­la come vuoi, ma non per­met­ter­ti di deni­gra­re o offen­de­re chi la vede diver­sa­men­te da te!
        Tu, come me, sei solo un nome ed un indi­riz­zo IP, quin­di nessuno.
        Tu vera­men­te cre­di che non mi chie­da, ogni vol­ta, a chi cre­de­re? E’ sem­pre più difficile…questione di pun­ti di vista.
        Natu­ral­men­te, con quel razio­ci­nio che tu hai così sim­pa­ti­ca­men­te irri­so, pen­so che sareb­be trop­po bel­lo per esse­re vero, (alzi la mano chi non ha den­tro di se la pau­ra di… entra­re a far par­te del­la tri­ste con­ta­bi­li­tà oncologica).
        Ma pen­so anche che sareb­be neces­sa­ria tut­ta una serie di spe­ri­men­ta­zio­ni e di revi­sio­ni, asso­lu­ta­men­te indi­pen­den­ti, cosa che lo stes­so Simon­ci­ni ha più vol­te richiesto…
        Anche se, dopo un po’, il tar­lo che par­la degli inte­res­si eco­no­mi­ci di cer­ta bra­va gen­te comin­cia a far­si risen­ti­re, ed allo­ra mi ven­go­no altre idee.
        Ma tu, hai già dimen­ti­ca­to quel­lo che tu stes­so scri­ve­vi, par­lan­do di Big Phar­ma e di qua­le fos­se la voce più con­si­sten­te nei suoi bilanci?
        Ma si, but­tia­mo tut­to nel ces­so e tiria­mo la catena…

        Oltre ad aver­ti più vol­te riba­di­to che non sono con­tro i vac­ci­ni (ma pare che non ci sen­ti), ti ho spie­ga­to che qual­che dub­bio in meri­to alla moda­li­tà di pro­du­zio­ne, agli ecci­pien­ti e/o adiu­van­ti e, soprat­tut­to, alla rea­le neces­si­tà di som­mi­ni­stra­zio­ne del­l’at­tua­le, mi è venu­to. Come reci­ta la nota fra­se di andreot­tia­na memo­ria: “A pen­sar male si fa peccato…ma mol­to spes­so ci si indovina!”…
        E se lo dice­va lui…
        E visto che, bene o male, si è in tan­ti ormai a pen­sa­re male e teme­re che non tut­to rien­tri nei ter­mi­ni di sicu­rez­za che ci voglio­no far cre­de­re, spe­ra­vo che alme­no in que­sto caso, visto appun­to che sei una per­so­na per for­za di cose più adden­tra­ta nel­la pro­ble­ma­ti­ca, voles­si dire in manie­ra discor­si­va ed infor­ma­le, come duran­te una chiac­chie­ra al bar:” No, ragaz­zi, tran­quil­li. Guar­da­te che quel­lo che scri­vo­no su quel sito (mednat.org o su altri, quin­di anche su que­sto…) sono tut­te caz­za­te, e ve lo pos­so dimostrare…”.
        Ma sem­pre con i dovu­ti modi!!
        E non pub­bli­can­do com­men­ti pie­ni di livo­re e di incaz­za­tu­re, sen­za mai alcu­na tua pre­sa di posi­zio­ne cir­co­stan­zia­ta e tranquilla.
        E poi, scu­sa, ma in un post pre­ce­den­te, non ero for­se sta­to pro­prio io a scri­ve­re che il modo miglio­re per occul­ta­re quel­le situa­zio­ni che potreb­be­ro “distur­ba­re” lor signo­ri è sem­pli­ce­men­te inon­da­re la Rete di bufa­la­te colos­sa­li, sic­ché diven­ta dif­fi­ci­le cre­de­re ad una noti­zia piut­to­sto che ad un altra?
        Trop­pa infor­ma­zio­ne = nes­su­na informazione…(ho cita­to Franz).
        E ades­so tu cosa fai, te ne amman­ti e te ne vai in giro dimo­stran­do l’ovvio?

        Mi accu­si di fare disin­for­ma­zio­ne e per di più pericolosa???
        E secon­do te, indi­ca­re “quel” sito (al qua­le, for­se, stia­mo facen­do anche una invo­lon­ta­ria pub­bli­ci­tà..), vuol dire fare “assur­da e peri­co­lo­sa disin­for­ma­zio­ne”? Vuol dire met­te­re a repen­ta­glio la salu­te di chi, ora­mai in situa­zio­ni dispe­ra­te, sareb­be dispo­sto a tut­to rischian­do quin­di di far­si abbindolare?
        Ma come caz­zo ti permetti??
        Ma ti ren­di con­to del­l’as­sur­di­tà paz­ze­sca che hai det­to? E meno male che sei laureato!!!
        Ma allo­ra, se le cose stan­no così, chiu­dia­mo Inter­net e non ne par­lia­mo più!
        Ma che caz­zo stai dicendo?
        Se qual­cu­no, alla fine del per­cor­so stan­dard, dopo aver pro­va­to di tut­to, dopo esse­re sta­to mas­sa­cra­to dal­la che­mio e dal­la radio­te­ra­pia, quan­do cioè la medi­ci­na “uffi­cia­le” ha spa­ra­to le sue ulti­me, fal­li­men­ta­ri car­tuc­ce e lo abban­do­na, voles­se fare un enne­si­mo ten­ta­ti­vo “alter­na­ti­vo”, mi spie­ghi chi caz­zo sia­mo noi per distrug­ge­re anche solo quel­l’i­dea, quel­l’ul­ti­ma fle­bi­le spe­ran­za, estre­mo ten­ta­ti­vo del­la Vita di affer­ma­re se stessa???
        Ma tu, una coscien­za ce l’hai?
        Tu discu­ti su que­sti argo­men­ti non per espor­re un tuo pare­re, come da tem­po vado dicen­do, ma solo per insul­ta­re chi la pen­sa diver­sa­men­te, crean­do ulte­rio­ri dub­bi a chi, indi­pen­den­te­men­te dal­la mia “disin­for­ma­zio­ne peri­co­lo­sa”, si rivol­ge dispe­ra­to alle cure alter­na­ti­ve come ulti­ma spiag­gia, rice­ven­do­ne (se non altro) anche un gio­va­men­to psicologico.
        Ed in quel­le con­di­zio­ni non è poca cosa.
        Sai come si chia­ma que­sto tuo atteg­gia­men­to? Cinismo!
        Altro che “assur­da disinformazione”!
        Tro­va­mi una sola par­te dei miei post in cui, diret­ta­men­te o indi­ret­ta­men­te, abbia invi­ta­to qual­cu­no a rivol­ger­si a quel­le cure!
        Caz­za­ro­la! Ades­so il solo par­la­re di cer­ti argo­men­ti equi­va­le a fare del­la “disin­for­ma­zio­ne pericolosa”…Il pros­si­mo pas­so qua­le sarà? La deca­pi­ta­zio­ne in piaz­za il vener­dì? Ma pren­di­ti una camo­mil­la e rilassati…
        Io ho solo indi­ca­to un sito, tra i tan­ti, in quan­to in rela­zio­ne all’ar­go­men­to vac­ci­ni. Pun­to e basta.
        Per­chè non dici cosa sai TU del sito mednat.org?
        Non cre­di che fare­sti cosa utile?
        Sep­pu­re quel sito ed il suo tito­la­re non sono affi­da­bi­li (cosa fà: il camio­ni­sta? L’e­di­to­re di car­ti­ne stra­da­li? Chis­se­ne­fre­ga non ce lo met­ti?), resta comun­que il fat­to che su Inter­net sia pro­li­fe­ra­ta una miria­de di altri siti (soprat­tut­to in lin­gua ingle­se), che trat­ta­no gli stes­si argo­men­ti, con deci­ne e deci­ne di riman­di a stu­di scien­ti­fi­ci di ogni sor­ta e docu­men­ta­zio­ne varia. Secon­do te, natu­ral­men­te, è tut­ta gen­ta­glia che non ha un caz­zo d’al­tro da fare!!
        Ah dimen­ti­ca­vo: ti man­ca­no le pro­ve!! Ma chissenefrega(2)! Io non devo con­vin­ce­re nessuno!
        E però ti rifac­cio la doman­da: SONO TUTTE BUFALE???
        E poi, di cosa dovrei vergognarmi?
        Di aver espres­so un’opinione?
        Per aver illu­stra­to il mio pun­to di vista?
        Vai a rileg­ge­re i post pub­bli­ca­ti e fat­ti un esa­me di coscien­za, sco­pri­rai che stai dicen­do un muc­chio di falsità!
        Per chi mi hai pre­so, per uno schi­fo di pre­di­ca­to­re che può inge­ne­ra­re fal­se spe­ran­ze dif­fon­den­do infor­ma­zio­ni sballate?
        Come caz­zo ti per­met­ti! Ma come ti chia­mi, Tomas de Torquemada???
        Fam­mi il pia­ce­re… e ridimensionati!!
        Chiun­que, leg­gen­do quan­to ho scrit­to, sareb­be in gra­do di per­ce­pi­re sia i dub­bi che espri­mo, sia la voglia di saper­ne di più…altro che fal­se speranze!!!
        E’ vero, ci sono un sac­co di mar­pio­ni pron­ti ad affet­tar­ti il por­ta­fo­glio appro­fit­tan­do del­la tua debo­lez­za, ma que­sto non vuol dire che sia­no TUTTI mar­pio­ni e che quin­di non ci si deb­ba più guar­da­re intorno…
        Stri­scia la Noti­zia? Cer­to, la vedo anch’io quan­do posso…Ma tu, che me la men­zio­ni come spec­chio di pro­va­ta illi­ba­tez­za con­cet­tua­le, non ti sei mai accor­to che, al di la dei bei culet­ti che man­da in onda e dei bece­ri ciar­la­ta­ni che sput­ta­na, comun­que non “infa­sti­di­sce” mai i cen­tri nevral­gi­ci del potere?
        Quan­do il pove­ro “Vice Gabib­bo” Ste­fa­no Sal­vi, quel­lo che anda­va in giro col suo bel­l’im­per­mea­bi­li­no gial­lo, osò impor­tu­na­re padròn Cuc­cia, allo­ra a capo di Ban­ki­ta­lia, con doman­de vera­men­te sco­mo­de sugli scan­da­li ban­ca­ri, stra­na­men­te fu allon­ta­na­to dal­la TV del Biscione…Mai toc­ca­re cer­ti tasti! Quin­di, per me, Stri­scia può con­ti­nua­re a par­la­re di maghi, di stra­de rot­te, di pro­vo­lo­ni appe­si, di ope­re non com­piu­te e di impo­si­to­ri di mani…Per tut­to il resto è al guin­za­glio come le altre TV. Ergo per me la tua men­zio­ne non cam­bia il mio pare­re, anzi raf­for­za quel­lo contrario.
        Quan­te vol­te la medi­ci­na uffi­cia­le ha fallito?
        Quan­ti far­ma­ci sono sta­ti riti­ra­ti dal com­mer­cio solo dopo aver fat­to un bel po’ di morti?
        Quan­ti bam­bi­ni han­no subi­to gra­vis­si­mi dan­ni da una vaccinazione?
        Per­chè si con­ti­nua a con­sen­ti­re l’u­so del­l’a­spar­ta­me, in par­ti­co­la­re dopo che gli ulti­mi stu­di han­no rile­va­to degli evi­den­tis­si­mi fat­to­ri di rischio (tumo­re al cer­vel­lo) per la salu­te umana?
        Caz­zo!! Puo’ pro­vo­ca­re il tumo­re al cer­vel­lo!! Eppu­re l’a­spar­ta­me è dap­per­tut­to, per­fi­no nei medicinali…incredibile vero?
        Vuoi met­te­re anche que­sta nel cesto del­la “disin­for­ma­zio­ne pericolosa”?
        Chi ha paga­to o paga anco­ra per quel­le falsità?
        Accen­di la tele­vi­sio­ne, leg­gi i gior­na­li, guar­da­ti intor­no: sono ben altri colo­ro che indu­co­no su fal­se stra­de, ven­do­no illu­sio­ni e crea­no fal­si modelli!
        Ridicolo…
        Cosa voglia­mo dire, allo­ra, dei tan­ti, trop­pi poli­ti­ci, anche quel­li tra i più in vista, che han­no subi­to con­dan­ne (anche di 3° gra­do), que­ste sì pas­sa­te in giudicato?
        Con la dif­fe­ren­za però che loro, oltre ad esse­re libe­ri, sono anco­ra la, più poten­ti di pri­ma e a scri­ve­re le nostre leg­gi splen­di­da­men­te sti­pen­dia­ti, men­tre quel­l’al­tro, il Simon­ci­ni, è fuo­ri dall’ordine…(e la sen­ten­za che lo con­dan­na è di 1° grado).
        In un siste­ma fat­to così, per­ché allo­ra stu­pir­si o gri­da­re scandalizzati?
        Sban­die­ra­re ed urla­re ai quat­tro ven­ti, come hai fat­to tu, le pale­si caz­za­te che su quel sito ven­go­no ripor­ta­te, non cam­bia affat­to i ter­mi­ni del pro­ble­ma, ma ser­ve solo a fare un gran pol­ve­ro­ne. Anche per­chè, sono tal­men­te caz­za­te, quel­le caz­za­te, che anche un indi­vi­duo a bas­sa sco­la­riz­za­zio­ne ci arri­ve­reb­be a capirlo,..
        E comun­que, non eri sta­to chia­ma­to a com­men­ta­re quel gene­re di tec­ni­che tera­peu­ti­che (dicia­mo così), che tu con tan­ta enfa­si vai illu­stran­do, ben­sì a con­fu­ta­re quan­to det­to dei vac­ci­ni, di cui inve­ce (ma guar­da un po’…), non dici anco­ra una vol­ta nulla.

        In ogni caso, ammes­so e non con­ces­so che die­tro al por­ta­le mednat.org ci sia un imbro­glio­ne, un mito­ma­ne o un mil­lan­ta­to­re, si è mai pen­sa­to di effet­tua­re una veri­fi­ca seria e con tut­ti i cri­smi di scien­za, su quan­to lì vie­ne scrit­to e docu­men­ta­to ma che, soprat­tut­to, vie­ne ogni gior­no di più rife­ri­to su mol­tis­si­mi altri siti di tut­to il mondo?

        Tor­nia­mo a Simon­ci­ni, degno com­pa­re di quel­l’al­tro (come tu affermi)…
        Leg­gen­do la docu­men­ta­zio­ne pre­sen­te in rete, ascol­tan­do alcu­ne testi­mo­nian­ze e dan­do uno sguar­do ai post del suo blog, secon­do me risul­ta evi­den­te la cen­su­ra a cui è sta­to sot­to­po­sto e, soprat­tut­to, la gogna media­ti­ca (pro­prio di MI MANDA RAI 3 e di STRISCIA) che i cagno­li­ni sguin­za­glia­ti dal pote­re eco­no­mi­co, pro­ba­bil­men­te, gli han­no ver­go­gno­sa­men­te costrui­to intorno…
        Ma, ti ripe­to anco­ra una vol­ta: SECONDO ME!
        Quel­la è una veri­tà che sod­di­sfa sol­tan­to me e giam­mai dirò che è “LA VERITA”, cosa che inve­ce, nei tuoi com­men­ti, lasci con­ti­nua­men­te inten­de­re di possedere.
        Se puoi/vuoi con­fu­ta­re quel­la veri­tà, ben ven­ga (più informazioni=meno pre­se per il culo), atten­do con la mas­si­ma dispo­ni­bi­li­tà, non aven­do mai assun­to posi­zio­ni ideologiche.
        Ma non per que­sto puoi per­met­ter­ti il caz­zo di lus­so di offen­de­re o deni­gra­re chi la pen­sa diversamente.
        Ricor­da­ti che alla fine si trat­ta pur sem­pre solo di opi­nio­ni e null’altro.
        Pro­prio per que­sto io non ho respon­sa­bi­li­tà da assumermi.
        Por­ca put­ta­na, ti ho già det­to che non ho le rispo­ste nè pos­so aver­le, ma dub­bi si, di quel­li me ne sono venu­ti, e tanti.
        Sono solo un uten­te del­la Rete e dei suoi con­te­nu­ti, a dif­fe­ren­za di te che di rispo­ste ne hai tan­te, ma non ne dai nessuna.
        Altro che disin­for­ma­zio­ne, e pure pericolosa!!

        Per­chè inve­ce non dici cosa ne pen­si tu del­la pros­si­ma vac­ci­na­zio­ne che, stan­do a quan­to annun­cia­no i vari TG (pos­sia­mo fidar­ci?), for­se sarà resa obbli­ga­to­ria per cer­te cate­go­rie di lavo­ra­to­ri, nel­le qua­li, riba­di­sco il for­se, sarà com­pre­sa pro­prio la tua?

        Oppu­re, per­ché non fai sape­re cosa ne pen­si del fat­to che que­sto miste­rio­so vac­ci­no addi­ti­va­to di squa­le­ne (ci sareb­be da par­la­re anche di que­sta sostan­za), non sarà pre­sen­te nel­le far­ma­cie e non sarà accom­pa­gna­to dal clas­si­co bugiardino?

        E del fat­to che il Mini­stro del­la Salu­te sia il mari­to del Diret­to­re Gene­ra­le di Far­min­du­stria, ossia di quel­l’or­ga­ni­smo che asso­cia le pri­me 200 azien­de far­ma­ceu­ti­che in Ita­lia, le stes­se che ven­de­ran­no al gover­no il vac­ci­no di cui trat­tia­mo, cosa pensi?

        Ma, soprat­tut­to, del­la noti­zia data a suo tem­po dal nostro ospi­te Franz, e cioè che: “Il segre­ta­rio del Mini­ste­ro del­la Salu­te ame­ri­ca­no, Kathleen Sebel­lius, ha fir­ma­to un accor­do con cui le case far­ma­ceu­ti­che pro­dut­tri­ci del vac­ci­no con­tro l’influenza sui­na godran­no del­la tota­le impu­ni­bi­li­tà per gli even­tua­li dan­ni ed effet­ti col­la­te­ra­li deri­van­ti dall’uso del vac­ci­no stes­so” (post del 24/07/09), hai qual­co­sa da dire?

        TU, in que­ste con­di­zio­ni, rie­sci vera­men­te a dor­mi­re son­ni tranquilli??
        Que­sta, secon­do te, è o non è disin­for­ma­zio­ne pericolosa??
        Ma fam­mi il piacere…

        Sono sicu­ro che, anco­ra una vol­ta, non dirai niente…
        Tu sei pre­so esclu­si­va­men­te dal voler dimo­stra­re a tut­ti i costi che chi pen­sa in ter­mi­ni diver­si da quel­li vigen­ti sia uno stu­pi­do sprov­ve­du­to che può solo vergognarsi…Ed il bel­lo è che, su mol­ti argo­men­ti, eri anche d’ac­cor­do con me!!
        Sono sicu­ro che farai solo un’al­tra piaz­za­ta, pie­na di pro­so­po­pea e di stu­pi­de illazioni…
        E mi chie­do anche il per­chè di que­sto “acca­ni­men­to” solo nei miei con­fron­ti, visto che lo stes­so sito che ci ospi­ta è pie­no di link e di arti­co­li che affron­ta­no e vedo­no il pro­ble­ma dal mio stes­so pun­to di vista…Che stra­no: per­chè non ti sei sca­te­na­to anche lì?
        For­se avrei dovu­to lasciar­ti per­de­re già dopo il pri­mo commento.

        E se anche aves­si una opi­nio­ne con­tra­ria da espri­me­re, come è giu­sto che sia nel­le dina­mi­che e nel­le alchi­mie che si gene­ra­no in ogni dibat­ti­to, ci sono modi più urba­ni di quel­li che fino­ra hai dimostrato:

        - Com­pli­men­ti per aver sco­per­to l’an­ti­gra­vi­tà ben 20 anni fa…(???)

        - COM’E’ CHE TI CHIAMI…(???)

        Dì un po’: ma cosa dici, ma di che caz­zo parli?
        Sei pro­prio sicu­ro di ave­re 40 anni e non 6?
        Que­sto è il clas­si­co atteg­gia­men­to del bam­bi­no che fa i dispettucci…
        Tu non sai nep­pu­re di cosa parli…

        - Buo­na fusio­ne fredda…(???)

        Ma bra­vo! E così, ti arro­ghi anche il dirit­to di deni­gra­re un feno­me­no di cui evi­den­te­men­te non sei mol­to infor­ma­to e sul qua­le una gran quan­ti­tà di scien­zia­ti di tut­to il mon­do, pre­mi Nobel com­pre­si, con­ti­nua ad indagare…
        Ma non ti sen­ti ridicolo?
        Hai pro­prio ragio­ne, qui ci vor­reb­be la fru­sta, ma usa­ta dal­la par­te del manico!!

        Fai un esa­me di coscienza!

        Da par­te mia ti chie­do scu­sa se in tut­ti que­sti post ho usa­to un po’ di goliar­dia, se non sem­pre sono sta­to chia­ro e se, per qual­sia­si moti­vo, pos­so aver offe­so la tua sen­si­bi­li­tà: tut­to si è svol­to in buo­ne fede.

        Ma la deni­gra­zio­ne e la pro­ter­via, quel­li no, non li pos­so accettare…

        Con­ti­nua pure a fare i tuoi illu­mi­nan­ti monologhi.

        Ed augu­ra­ti e spe­ra che la vita non ti met­ta mai in con­di­zio­ne di dover sce­glie­re come e da chi far­si curare…

        Ecco: que­sto, è ciò che non mi fa dor­mi­re la notte.

        • paolo ha detto:

          Non c’è pro­prio ver­so di far ver­go­gna­re la gen­te come te, ma me lo aspettavo!

  28. franz ha detto:

    Nor­mal­men­te non inter­ven­go sul­le discus­sio­ni tra com­men­ta­to­ri ma in que­sto caso fac­cio un’ec­ce­zio­ne, per­ché non vi è moti­vo per dege­ne­ra­re in que­sto modo.
    Que­sta dia­tri­ba ha pre­so la via di uno scon­tro ste­ri­le. Quin­di invi­to i con­ten­den­ti a rilas­sar­si un atti­mo, please.
    Nes­sun pro­ble­ma sul­l’ac­ca­lo­rar­si nel­l’e­spor­re le pro­prie idee ma dato che mi sta­te sim­pa­ti­ci entram­bi e che ave­te tut­ti e due le vostre ragio­ni… plea­se tro­va­te un ter­re­no d’in­con­tro e poi maga­ri, insie­me, date­mi una mano a svi­lup­pa­re mate­ria­le e documentazione.
    Dia­mi­ne, con tut­to quel­lo che ave­te det­to ci sareb­be da apri­re un blog, eppu­re sta­te qui a picchiarvi?
    Ma chi ve lo fa fare?

    • paolo ha detto:

      La docu­men­ta­zio­ne, alme­no in par­te, te la man­do a bre­vis­si­mo, come pro­mes­so. In meri­to a tro­va­re il ter­re­no d’in­con­tro “no com­ment”; pre­fe­ri­sco la diso­ne­stà intel­let­tua­le, qua­lo­ra ne fos­si vera­men­te reo come il dot­to ash­tar asse­ri­sce, che la tota­le inca­pa­ci­tà di discer­ne­re le più evi­den­ti imbe­cil­li­tà dal­le rea­li pos­si­bi­li­tà di un docu­men­to qual­sia­si di crea­re anche solo un dub­bio sugli argo­men­ti in questione!
      Ciao a presto