>

Nuova influenza suina. L’OMS ammette che il test non è affidabile.

E con­ti­nua la serie di put­ta­na­te! L’OMS, come si leg­ge in que­sto arti­co­lo sul Sid­ney Mor­ning Herald, ha rico­no­sciu­to che il test per la dia­gno­si del­l’in­fluen­za maia­la non è affat­to affi­da­bi­le. Pare infat­ti che que­sto test abbia dato luo­go a miglia­ia di fal­si positivi.

Tan­to per cam­bia­re il siste­ma uti­liz­za­to è quel­lo del­la PCR (Poly­me­ra­se Chain Reac­tion), un meto­do che con­sen­te di “ampli­fi­ca­re” la quan­ti­tà di DNA dispo­ni­bi­le di un qual­sia­si orga­ni­smo, fino a ren­der­lo inter­cet­ta­bi­le da stru­men­ti e reagenti. 

La PCR è sta­ta inven­ta­ta da un signo­re alquan­to famo­so, tal Kary Mul­lins, che per que­sta inven­zio­ne è sta­to insi­gni­to del Pre­mio Nobel.

Orbe­ne, lo stes­so Mul­lins da anni com­bat­te una bat­ta­glia alquan­to soli­ta­ria, soste­nen­do che il meto­do da lui inven­ta­to non è affi­da­bi­le per il rile­va­men­to di tito­li anti­cor­pa­li o di DNA vira­li di alcu­ni tipi.

E infat­ti in Austra­lia miglia­ia di per­so­ne sono sta­te dia­gno­sti­ca­te erro­nea­men­te posi­ti­ve al virus H1N1 che, in real­tà, non ave­va­no mai visto nem­me­no in foto­gra­fia.

Ma le por­ca­te non fini­sco­no qui. L’OMS e il CDC defi­ni­sco­no i sin­to­mi del­la sui­na: dolo­ri musco­la­ri, feb­bre, tos­se, mal di gola e naso ottu­ra­to. Vale a dire quel­li di un qua­lun­que raf­fred­do­re o influen­za sta­gio­na­le, che infat­ti è da due a quat­tro vol­te più leta­le del­la suina.

Leg­ge­te, por­ca put­ta­na! Infor­ma­te­vi! Que­sto vac­ci­no non è necessario! 

Se non, nel miglio­re dei casi, a ingras­sa­re le cas­se di Big Pharma!

Con­di­vi­di