>

Arriva l’estate, non fate i bastardi: non mollate gli animali per strada – By Silvia

CagnoneNelly è…anzi era una cagno­li­na dol­cis­si­ma, non par­ti­co­lar­men­te bel­la, ma ai miei occhi mera­vi­glio­sa. Tre mesi fa Nelly fu por­ta­ta al cani­le piut­to­sto mal­con­cia, era sta­ta inve­sti­ta da un’auto.

Prontamente fu visi­ta­ta dal vete­ri­na­rio, le con­di­zio­ni di Nelly era­no gra­vi, duran­te la radio­gra­fia appu­ram­mo inol­tre vec­chie lesio­ni rimar­gi­na­te mala­men­te pro­cu­ra­te pro­ba­bil­men­te da sevi­zie. Le fu ampu­ta­ta la zam­pet­ta, ave­va una pau­ra fol­le dell’uomo, guai­va ogni vol­ta qual­cu­no le si avvi­ci­na­va e cosa peg­gio­re rifiu­ta­va il cibo.

La con­va­le­scen­za fu len­ta e dif­fi­ci­le, ma gior­no per gior­no acqui­si­va fidu­cia in noi, nei suoi lan­gui­di occhio­ni non si leg­ge­va più l’orrore e la tri­stez­za e que­sto per noi volon­ta­rie, era una gio­ia con­ti­nua. Dopo due mesi, Nelly trot­te­rel­la­va zop­pi­can­do sem­pre sco­din­zo­lan­te, era diven­ta­ta la mascot­te del rifu­gio, incre­di­bil­men­te aiu­ta­va i nuo­vi cani arri­va­ti ad ambientarsi.

Anche il vete­ri­na­rio, mol­to scet­ti­co all’inizio sull’esito del­la gua­ri­gio­ne, rima­se sor­pre­so per la gran­de voglia di vive­re del­la cagno­li­na. Finchè una brut­ta infe­zio­ne pol­mo­na­re non la por­tò di nuo­vo a sta­re malis­si­mo, ci pro­di­gam­mo tut­ti, gior­no e not­te per sal­var­la, ma sta­mat­ti­na la nostra dol­cis­si­ma Nelly ci ha lascia­to, non pri­ma però di aver mos­so per un’ultima vol­ta la coda per salu­tar­ci, per rin­cuo­rar­ci, per­ché lei sape­va che sareb­be anda­ta in un posto bellissimo.

Non mostre­rò le foto di Nelly per­ché se nel­la sua bre­ve vita, nes­su­no ha avu­to digni­tà per lei, da mor­ta voglio ren­der­glie­la io.

La sto­ria di Nelly pur­trop­po è simi­le a tan­te altre, trop­pe per­so­ne cat­ti­ve, trop­pa indif­fe­ren­za, trop­po di tut­to….. Non abban­do­na­te mai gli ani­ma­li per­ché l’amore che pos­so­no dar­vi è un teso­ro immen­so.

Lascereste mai vostro figlio sul bor­do di una stra­da per­ché fa i capricci?

E tu che hai lascia­to o stai per abban­do­na­re il tuo ami­co, guar­da­ti allo spec­chio e se rie­sci a soste­ne­re il tuo sguar­do, puoi dir­ti da solo urlan­do: “SONO UN BASTARDO!!!

Ciao Nelly sarai sem­pre nei nostri cuori.

Condividi

5 Comments

  1. Valeria ha detto:

    Ciao Ilia,
    sba­glie­rò ma mi sa che chi mol­la il pro­prio cane d’estate (e poi pro­ba­bil­men­te ne com­pra un altro per le noio­se sera­te inver­na­li per mol­la­re anche quel­lo alla pri­ma vacan­za esti­va) non subi­sca alcun trau­ma guar­dan­do­si allo spec­chio. Del resto chi non ha una coscien­za dubi­to che la veda rifles­sa nel­lo spec­chio di casa sua.
    Coraggio, maga­ri mol­ti arti­co­li come que­sto fan­no riflet­te­re qualcuno!
    Ah, for­se un teso­ro anco­ra più immen­so è quel­lo con­te­nu­to nell’amore che NOI sapre­mo dona­re agli ani­ma­li di cui abbia­mo deci­so di pren­der­ci cura :oogle:

    • franz ha detto:

      Guarda che l’ar­ti­co­lo è di SILVIA, non di ILIA. OSTREGA!

      • Valeria ha detto:

        Osp!Scusami tan­to Silvia 🙂 (Franz, non c’è una fac­ci­na che arros­si­sce? In que­sto caso mi ser­vi­reb­be proprio…)
        Portate pazien­za, in que­sto gior­ni mi sem­bra di esse­re Paperoga, non ne fac­cio una di giu­sta :smirk:

  2. SILVIA ha detto:

    hai ragio­ne Valeria chi abban­do­na i pro­pri ami­ci non ha cuo­re e dubi­to che ne avrà mai uno, spe­ro di risve­glia­re le coscien­ze del­le persone,chissà for­se in que­sto momento,mi sta leg­gen­do qual­cu­no che ha inten­zio­ne di lascia­re il cane o il gat­to e maga­ri ci ripen­sa, per me già è una con­qui­sta!!! Se mai doves­si vede­re qual­cu­no che lo fa,mi rac­co­man­do pren­di il nume­ro di tar­ga e cor­ri a denun­cia­re l’ac­ca­du­to. Un bacio