>

Noemi Letizia e Berlusconi: tutti dietro a sbavare sullo scandalo. E intanto il processo Mills cade nel nulla.

Tut­ti i gior­na­li alla gran­de sul­l’i­po­te­ti­co scan­da­lo del­la rela­zio­ne tra Ber­lu­sco­ni e Noe­mi.

Ma non l’a­ve­te anco­ra vista la mano­vra? Del pro­ces­so Mills non se ne par­la già più. Di una sen­ten­za pas­sa­ta in giu­di­ca­to, con atti e con­tro­at­ti pub­bli­ca­men­te dispo­ni­bi­li ormai, non ne par­la più nessuno.

Per que­sto ci pren­do­no per il culo all’e­ste­ro; per­chè oltre a non occu­par­ci del­la veri­tà, non riu­scia­mo nep­pu­re ad occu­par­ci dei fat­ti nostri. Soprat­tut­to, ci fac­cia­mo pren­de­re per il culo alla gran­de.

Le die­ci doman­de di Repub­bli­ca non han­no sen­so, per­chè chie­do­no di smen­ti­re qual­co­sa che non è mai acca­du­to! Ma cos’è… ave­te tut­ti le fet­te di pro­sciut­to sugli occhi? Pen­sa­te dav­ve­ro che uno come Ber­lu­sco­ni pos­sa arri­va­re a 70 anni con il capi­ta­le e il pote­re per­so­na­le e poli­ti­co che si ritro­va tra le mani facen­do qual­co­sa di impre­vi­sto ed idio­ta?

Beh, lascia­te­ve­lo dire: per­so­ne come lui non van­no nem­me­no al ces­so sen­za ave­re alme­no due pia­ni di riser­va. Men­tre per­so­ne come quel­le che gli chie­do­no di rife­ri­re inve­ce il pia­no di riser­va non ce l’han­no. Anzi, non han­no nem­me­no un pia­no. Anzi, non han­no e non sono.

L’u­ni­ca cosa che han­no è la rab­bia e l’in­ca­pa­ci­tà di appli­ca­re l’in­tel­let­to. Cosa che uno come Ber­lu­sco­ni sa benis­si­mo e soprat­tut­to sa benis­si­mo come usa­re. Tan­to è vero che ormai in tut­to il mon­do, inve­ce di met­te­re sot­to tor­chio Mills, inve­ce di anda­re a cac­cia degli atti pro­ces­sua­li, inve­ce di pub­bli­ca­re il tut­to con pro­ve e fat­ti cir­co­stan­zia­ti sui gior­na­li nazio­na­li, cosa fanno?

Chie­do­no a Ber­lu­sco­ni di smen­ti­re su Noe­mi. Nota: gli chie­do­no di smen­ti­re sen­za ave­re il corag­gio di dire cosa dovreb­be smen­ti­re.

E lui ci sguaz­za alla gran­de: pro­cra­sti­na, riman­da, pro­trae e ritar­da. Come uno gigo­lò con­su­ma­to con la ric­ca tan­to­na di tur­no. Per poi, con un uni­co, flui­do e ina­spet­ta­to movi­men­to… ZAC!

Come nel­la famo­sa bar­zel­let­ta: guar­da­te le mani…

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. dino ha detto:

    pie­na­men­te d’ac­cor­do con te, gli ita­lia­ni han­no pro­prio il pro­sciut­to sugli occhi. Guar­da che foto­mon­tag­gio ho tro­va­to oggi, secon­do me rias­su­me alla gran­de la que­stio­ne ahahah

    http://www.flickr.com/photos/barabeke/3541092432/

  2. franz ha detto:

    Uah Uah Uah! Vero!