>

Noemi Letizia e Berlusconi: mi chiedo perchè mai dovrebbe rendere conto a qualcuno per qualcosa che non è reato.

E’ la doman­da che mi sono posto per tut­to il gior­no. Pre­mes­so che non ho una par­ti­co­la­re sim­pa­tia per il Pre­mier, vor­rei capi­re per­chè gior­na­li e oppo­si­zio­ne con­ti­nua­no a pre­ten­de­re chia­ri­men­ti da Berlusconi.

Ragio­nia­mo con fred­dez­za sui fat­ti:

1) Per qual­che moti­vo Ber­lu­sco­ni cono­sce una ragaz­za. Non mi risul­ta che que­sto costi­tui­sca rea­to.

2) Che l’ab­bia cono­sciu­ta mino­ren­ne o mag­gio­ren­ne, dato che non vi sono accu­se di ade­sca­men­to o altri atti a sfon­do ses­sua­le, non mi risul­ta costi­tui­sca rea­to.

3) Ber­lu­sco­ni va alla festa del 18° com­plean­no di costei. Anche qui non mi risul­ta nul­la di fuo­ri dal­la leg­ge.

4) La ragaz­za chia­ma Ber­lu­sco­ni “Papi”. Anco­ra nes­sun rea­to.

5) La ragaz­za non è al gover­no, non si muo­ve nel cam­po del­la poli­ti­ca. Anche qui non vedo rea­ti.

Ergo, al di là del­l’e­ven­tua­le gusto per il gos­sip, al di là del­la volon­tà di vari per­so­nag­gi di spe­cu­la­re sul­la fac­cen­da, mi sem­bra che la “figu­rac­cia” ita­lia­na sia sta­ta cau­sa­ta in que­sto caso in par­te dai media, in par­te da quel­le per­so­ne (tipo il fan­to­ma­ti­co ex fidan­za­to) che han­no pen­sa­to bene di appro­fit­ta­re del­la situa­zio­ne per far­si un po’ di posto al sole

Quin­di andrò anche con­tro cor­ren­te, ma non rie­sco a tro­va­re mez­zo moti­vo per cui Ber­lu­sco­ni alla fine sareb­be tenu­to a rife­ri­re a qual­cu­no su qual­co­sa che non ha ogget­ti­va­men­te nul­la di fuo­ri leg­ge

E tro­vo vera­men­te meschi­no che mez­za Ita­lia si aggan­ci a que­sto ridi­co­lo car­roz­zo­ne di illa­zio­ni, quan­do di moti­vi seri per man­da­re a quel pae­se que­sto gover­no ce ne sareb­be­ro mil­le altri.

Con­di­vi­di

16 Comments

  1. Luca Rinaldi ha detto:

    Guar­da, fos­si­mo in un pae­se nor­ma­le, non sareb­be tan­to il fat­to di aver cono­sciu­to la ragaz­za quan­do era mino­ren­ne o meno, ma il fat­to di aver dichia­ra­to il fal­so. Nei pae­si anglo­sas­so­ni la dichia­ra­zio­ne del fal­so è uno dei rea­ti peggiori.
    Qui però l’op­po­si­zio­ne mira di più ad un gos­sip popo­la­re più che bada­re al dirit­to. Così fan tut­ti. Que­sto è il gri­do di bat­ta­glia del­la poli­ti­ca italiana.
    Caso Mills docet. Infat­ti è sta­to subi­to affos­sa­to in men che non si dica, per­chè pone­va il pre­mier in una posi­zio­ne di faci­le attac­co sot­to un pun­to di vista legale.

    Co sim­pa­tia

    L.

    • franz ha detto:

      E pos­so solo dar­ti ragio­ne. Anzi, mi par pro­prio che alla fine il fat­to che l’at­ten­zio­ne dei media sia sul­la que­stio­ne Noe­mi anzi che Mills, non sia casua­le. E la sini­stra ci casca…

  2. fabio ha detto:

    Ciao Franz,la que­stio­ne è anche un altra..le dichia­ra­zio­ni (pub­bli­che) rese dal­la moglie/ex ‚Vero­ni­ca Lario sono effet­ti­va­men­te gravi..e sono tut­te rivol­te ad affer­ma­re una con­di­zio­ne men­ta­le del pre­mier non regolare..Credo che in quan­to figu­ra isti­tu­zio­na­le sia d’ob­bli­go per la stampa,informare i cit­ta­di­ni del­le con­di­zio­ni di salu­te del­le varie cari­che istituzionali..

    • franz ha detto:

      Beh su que­sto non ci pio­ve. Ma basar­si su quel­lo che dice una Vero­ni­ca Lario (che oltre­tut­to vie­ne da chie­der­si a che gio­co abbia volu­to gio­ca­re) per ipo­tiz­za­re una pato­lo­gia men­ta­le di Ber­lu­sco­ni… non mi pare atten­di­bi­le. Nel sen­so che tor­nan­do alle con­si­de­ra­zio­ni logi­che non mi sem­bra abbia fat­to nul­la che pos­sa far pen­sa­re ad un’in­fer­mi­tà men­ta­le, anzi… come dice­vo nel­la rispo­sta a Luca, mi pare anzi mol­to più fur­bo di quan­to non pos­sa voler far cre­de­re. non ti pare?

      • Fede ha detto:

        Un mala­to di men­te o con un distur­bo emo­ti­vo cer­to non può crea­re un impe­ro media­ti­co come media­set è. Ha lavo­ra­to in modo tosto e con­ti­nua­ti­vo nel nei decen­ni: ha pro­dot­to ric­chez­ze non indif­fe­ren­ti e non solo per sé.
        La Vero­ni­ca, sin­ce­ra­men­te, mi pare piùt­to­sto eva­ne­scen­te e ‘mano­vra­bi­le…

  3. chiara ha detto:

    hmmm le tue con­si­de­ra­zio­ni cor­ri­spon­do­no a quel­lo che pen­sa, (pur­trop­po, aggiun­go) la mag­gio­ran­za degli ita­lia­ni. per i Ber­lu­sco­nes tut­to è giu­sti­fi­ca­to . Non mi dilun­go sul­le moti­va­zio­ni che richie­de­reb­be­ro le dimis­sio­ni di Ber­lu­sco­ni, tat­no è inu­ti­le, mi limi­to solo a fare un appel­lo alla chia­rez­za. E’ inu­ti­le che ci si chie­da se quel­lo che ha fat­to Ber­lu­sco­ni sia o meno rea­to, è ipo­cri­ta: del resto, anche se aves­se com­piu­to un reato..i suoi soste­ni­to­ri (diret­ti ed indi­ret­ti) non si sareb­be­ro scandalizzati…al mas­si­mo avreb­be­ro tira­to fuo­ri la tiri­te­ra del com­plot­to ordi­ta dal­l’en­ne­si­ma toga ros­sa di tur­no. Non è così?

    • franz ha detto:

      Sono ad un pen­sie­ro abba­stan­za auto­cri­ti­co, però non riten­go di esse­re un ipo­cri­ta. Se leg­gi altri post su que­sto blog vedrai che non sono mai sta­to par­ti­co­lar­men­te tene­ro nei con­fron­ti del Sig. Berlusconi.
      Ma il moti­vo per cui la mag­gio­ran­za la pen­sa così come dici tu è che, cre­do, se ne abbia pie­ne le pal­le del­la sini­stra in toto.
      Una sini­stra anco­ra fer­ma a idea­li tro­glo­di­ti, inca­pa­ce di fare la pro­pria poli­ti­ca e i cui rap­pre­sen­tan­ti con­ti­nua­no a pro­mul­ga­re l’im­ma­gi­ne da mona­co semi­be­ne­det­ti­no che ha fat­to voto di pover­tà (sal­vo poi ovvia­men­te fare esat­ta­men­te come tut­ti gli altri, se non peg­gio). Se la mia è ipo­cri­sia quel­la del­la sini­stra cos’è?

  4. chiara ha detto:

    bah, io sono fer­ma­men­te con­vin­to che ci sia ipo­cri­sia, non voglio fare un attac­co per­so­na­le. Mi limi­to sem­pli­ce­men­te a segna­la­re che fra­si di que­sto teno­re “non sono mai sta­to par­ti­co­lar­men­te tene­ro nei con­fron­ti del Sig. Ber­lu­sco­ni” ne ho sen­ti­te a biz­zef­fe (la ver­sio­ne più di voga è: “effet­ti­va­men­te a vol­te ber­lu­sco­ni esa­ge­ra”), ma poi…nel buio del­la cabi­na elet­to­ra­le la cro­ce va sem­pre sul­la stes­sa casel­la del­l’uo­mo di Arco­re. A mio pare­re non ammet­te­re can­di­da­men­te in pub­bli­co di vota­re Ber­lu­sco­ni è ipo­cri­sia. Per­so­nal­men­te, tra die­ci anni (sich!) potrò direi di non aver mai par­te­ci­pa­to ad eleg­ge­re un simi­le personaggio…saremo for­se in pochi ma cer­ta­men­te fierissimi.

  5. Sting ha detto:

    Assen­to su tut­to, solo una doman­da e una pre­ci­sa­zio­ne: il ber­lu­sca ha capi­to una cosa essen­zia­le, il popo­lo è “bue”.
    Fal­lo diver­ti­re, rac­con­ta bal­le sce­no­gra­fi­che, fagli cre­de­re che è libe­ro e feli­ce, (di acq­sta­re il digi­ta­le ter­re­stre in como­de rate men­si­li), ogni tan­to qual­che noti­zia “pic­can­te” rela­ti­va a per­so­nag­gi di spic­co, e le cose impor­tan­ti ver­ran­no sere­na­men­te dimenticate.
    Il ber­lu­sca, affi­nan­do fur­be­sca­men­te una ten­den­za già in atto, ha tra­sfor­ma­to il gover­no del pae­se, cosa mol­to seria, in una “soap” di bas­sa lega, in uno show dove il gos­sip e la pru­de­rie, con­ta­no mol­to di più dei fatti.
    Che spes­so si con­cre­tiz­za­no nel fare l’in­te­res­se privato…
    Non dimen­ti­chia­mo­ci che in Ita­lia ci sono pro­gram­mi come Report, Stri­scia la noti­zia, Le Iene, che fan­no spet­ta­co­lo denun­cian­do fat­ti che in un pae­se “nor­ma­le” sarab­be­ro ogget­to di inda­gi­ni del­la magi­stra­tu­ra, maga­ri segui­te da condanne.
    Qui, spes­so, dopo la denun­cia tele­vi­si­va, la fal­sa indi­gna­zio­ne, resta tut­to come prima.
    Se ne sono accor­ti gli ita­lia­ni? O come ha affer­ma­to il pre­mier: “gli ita­lia­ni mi soster­ran­no, per­chè sono come me”?

    • franz ha detto:

      Cer­to che gli ita­lia­ni lo soster­ran­no, per­chè quel­li che potreb­be­ro dar­gli con­tro sono trop­po addor­men­ta­ti per usa­re i fat­ti. Pre­fe­ri­sco­no cor­re­re die­tro agli spec­chiet­ti per allo­do­le mes­si a bel­la posta, come nel caso di Noe­mi Letizia!

  6. pococonvinto ha detto:

    for­se chi vota ber­lu­sco­ni non viag­gia all’estero..e se lo fa, o va in spiaggia/villaggio con altri italiani..o non sa par­la­re l’in­gle­se. In caso con­tra­rio si ren­de­reb­be con­to del­la cat­ti­va con­si­de­ra­zio­ne che gli altri han­no di noi gra­zie, sopra­tut­to, al nostro pre­mier ed alla infran­gi­bi­le dote di voti che ha.

    • franz ha detto:

      Fac­cio nota­re che la cat­ti­va con­si­de­ra­zio­ne di cui godia­mo all’e­ste­ro con­ta fama di lun­ga data. Cer­to che le figu­re di mer­da che abbia­mo fat­to nel­l’ul­ti­mo perio­do non aiutano.…

  7. desire ha detto:

    sono d’ac­cor­do con quan­to det­to sopra. Mol­ti gri­da­no ven­det­ta sul­le bugie di ber­lu­sco­ni det­te agli ita­lia­ni sul­la vicen­da con noe­mi leti­zioa. Cre­do che sia tem­po spre­ca­to: chi ha vota­to ber­lu­sco­ni non si inte­res­sa mini­ma­men­te se abbia o no det­to men­zo­gne o, anco­ra peg­gio, se abbia o meno corrt­to Mills. Loro assol­vo­no, assol­ve­reb­be­ro e assol­ve­ran­no sem­pre e comun­que il loro lea­der: a prescindere..ed a dif­fe­ren­za del­l’al­tro schie­ra­men­to (dove se qual­cu­no sbaglia…va fat­to, demo­cra­ti­ca­men­te, FUORI).

    • franz ha detto:

      Infat­ti, con­fer­mo e sot­to­scri­vo, come rispo­sto ad un com­men­to pre­ce­den­te. I media si sono but­ta­ti a pesce sul­la stron­za­ta di Noe­mi e così il pro­ces­so Mills è già cadu­to nel dimenticatoio.
      O for­se sono tut­ti con­vin­ti che uno come Ber­lu­sco­ni sia arri­va­to a 70 anni con i sol­di e il pote­re che ha facen­do cazzate?

  8. gisus ha detto:

    Quan­te risa­te si fara’ Ber­lu­sco­ni… Ormai potreb­be anche far cre­de­re di esse­re un serial killer …

    “Non impor­ta che se ne par­li bene o male, l’importante è che se ne parli”

  9. msm68c ha detto:

    come vedi la caz­za­ta è arri­va­ta – ampia­men­te com­men­ta­ta – anche sul tuo blog.
    agggghhhhhhh