>

Influenza suina. Delle due l’una: o sono impazziti o c’è qualcosa sotto!

Rileggendo il pri­mo post scrit­to l’al­tra not­te e facen­do un pri­mo bilan­cio sul­la situa­zio­ne, ho sen­ti­to una nota sto­na­ta

Fatemi capi­re: quan­do c’è sta­ta la mena­ta del­l’a­via­ria per una man­cia­ta di casi sospet­ti e anco­ra nes­sun mor­to, han­no pian­ta­to un casi­no bestia­le, bloc­ca­te le fron­tie­re, isti­tui­to cor­do­ni sani­ta­ri, il tut­to sen­za esi­ta­re a distrug­ge­re il mer­ca­to del pol­la­me in tut­to il mon­do.

Con la muc­ca paz­za han­no man­da­to al rogo una quan­ti­tà di bestia­me da far pau­ra al padre­ter­no, bloc­ca­te le espor­ta­zio­ni di car­ne dai pae­si infet­ti, isti­tui­to con­trol­li a tap­pe­to, e chi più ne ha più ne metta.

Qui ci sono già un cen­ti­na­io di mor­ti, un discre­to miglia­io abbon­dan­te di casi infet­ti e un virus al cui con­fron­to quel­lo del­l’a­via­ria fa una gran figu­ra di mer­da e per tut­ta rea­zio­ne cosa fan­no i vari governi?

Negli Stati Uniti le fron­tie­re sono aper­te sen­za pro­ble­mi, solo che il per­so­na­le addet­to ai con­trol­li ha rice­vu­to guan­ti e masche­ri­ne. Si, dichia­ra­no l’e­mer­gen­za nazio­na­le, Obama si pre­oc­cu­pa, ma tut­to fini­sce lì.

In Italia han­no pre­pa­ra­to un pie­ghe­vo­le con quat­tro stron­za­te scrit­te e aper­to un nume­ro ver­de e l’uni­tà di cri­si con­ta quat­tro per­so­ne che pas­sa­no il loro tem­po a moni­to­ra­re le agen­zie sani­ta­rie, cosa che qua­lun­que blog­ger potreb­be fare meglio e gra­tis.

mucca_pazzaNon un solo maia­le abbat­tu­to, nes­sun cor­do­ne sani­ta­rio, nes­sun bloc­co sui voli. Nulla di nul­la; eppu­re ci sono già mol­ti più mor­ti che per muc­ca paz­za, SARS e avia­ria mes­si insie­me e un poten­zia­le pan­de­mi­co di tut­to rispet­to e men­tre con SARS e avia­ria l’OMS e tut­ti i media con­ti­nua­va­no a man­te­ne­re la linea del “è tut­to sot­to con­trol­lo”, da due gior­ni gli stril­li d’a­gen­zia e le varie testa­te insi­sto­no su toni abba­stan­za allar­mi­sti­ci.

Qui c’è qual­co­sa di strano!

Vuoi vede­re che ades­so ci ven­go­no a ter­ro­riz­za­re per una deci­na di gior­ni, poi improv­vi­sa­men­te spun­ta qual­che mul­ti­na­zio­na­le col vac­ci­no, mira­co­lo­sa­men­te pro­dot­to a tem­po di record e che, gra­zie all’e­mer­gen­za in atto, non dovrà fare la soli­ta tra­fi­la di con­trol­li e ver­rà impo­sto a for­za a mez­zo mon­do?

A que­sto pun­to i casi sono due: o tut­ti i gover­ni sono improv­vi­sa­men­te rin­co­glio­ni­ti sul posto e non han­no voglia di fare un caz­zo (e allo­ra non si capi­sce cosa gli è pre­so all’OMS che con­ti­nua a stril­la­re), oppu­re la sto­ria puz­za di mar­cio lon­ta­no un miglio, come direb­be Tex Willer

Condividi

4 Comments

  1. Federico Leopardi ha detto:

    frat­ti­ni affer­ma che per l’i­ta­lia non vi sono rischi: in base a qua­le cal­co­lo affer­ma ciò?! Mi sem­bra un”uscita’ arbi­tra­ria e del tut­to circostanziale

    • Franz ha detto:

      Parlano per dare aria ai den­ti e far vede­re che si stan­no occu­pan­do del­la cosa.