>

Papa Ratzinger: preservativi inutili contro AIDS. Cosa sa che non sappiamo?

I casi sono due: o Ratzin­ger è anda­to com­ple­ta­men­te a mas­sa oppu­re sa qual­co­sa sul­l’AIDS che noi non sappiamo .

Dire in un posto come l’A­fri­ca che il pre­ser­va­ti­vo non ser­ve nel­la lot­ta all’AIDS, è come dire a uno stu­den­te del­le ele­men­ta­ri che non ser­ve anda­re a scuo­la. E di que­sto Ratzin­ger non può non esse­re consapevole.

Inol­tre, per quan­to que­st’uo­mo mi stia per­so­nal­men­te sul­le cro­ste alla gran­de, di cer­to non lo pos­so con­si­de­ra­re uno stu­pi­do. Quin­di l’i­po­te­si che sia anda­to a mas­sa rima­ne, ma devo rico­no­sce­re che que­sta vol­ta esi­sto­no anche altre pos­si­bi­li cau­se alla sua affermazione.

Per­chè altri­men­ti signi­fi­ca che per la libi­di­ne di rom­pe­re i coglio­ni come al soli­to sul­la mena­ta del­la con­trac­ce­zio­ne equi­pa­ra­ta qua­si ad un abor­to, que­st’uo­mo ha deci­so di fomen­ta­re com­por­ta­men­ti a rischio in un pae­se in cui mez­zo mon­do ha lavo­ra­to per anni per cer­ca­re (con poco suc­ces­so, alme­no stan­do alle sta­ti­sti­che) di con­vin­ce­re la mas­sa igno­ran­te ad usa­re i pro­fi­lat­ti­ci, e con una sem­pli­ce fra­se di demo­li­re tut­to quan­to in un solo colpo.

Una cosa che vado pen­san­do da mol­to tem­po, è che alle mul­ti­na­zio­na­li far­ma­ceu­ti­che con­ven­ga sem­pre cura­re le per­so­ne e non gua­rir­le, e que­sto vale per qual­sia­si far­ma­co, non solo per gli anti­re­tro­vi­ra­li. Nel caso del­l’AIDS, que­sta affer­ma­zio­ne potreb­be vale­re anco­ra di più. 

In real­tà se le case di cui sopra voles­se­ro vera­men­te tro­va­re una cura e/o un vac­ci­no, dubi­to che met­ten­do­si tut­te assie­me non la tro­ve­reb­be­ro nel giro di un paio di anni. Solo che non gli con­vie­ne per­chè se il tuo mestie­re è ven­de­re far­ma­ci e gua­ri­sci una per­so­na da qual­co­sa, hai di fat­to per­so il clien­te. Quin­di gli met­ti in mano una schi­fez­za più tos­si­ca che altro, gli fai vede­re che gli tie­ni sot­to con­trol­lo i sin­to­mi (cioè lo curi), ma non puoi gua­rir­lo, et voi­là, il clien­te te lo sei assi­cu­ra­to per tut­ta la vita. Il ragio­na­men­to è tre­men­do, ma per quel­lo che ho potu­to toc­ca­re con mano del­le varie mul­ti­na­zio­na­li del far­ma­co, sin­ce­ra­men­te non sareb­be nem­me­no dei più ter­ri­bi­li.

jan9cefe5a56_kardinal_joseph_ratzinger

Ratzin­ger non è uno stu­pi­do, lo ripe­to. Non può aver det­to quel­lo che ha det­to per pro­vo­ca­zio­ne nei con­fron­ti dei gover­ni (com­pre­so quel­lo ita­lia­no) che del­la lot­ta all’AIDS se ne sbat­to­no i coglio­ni, per­chè così facen­do ha di fat­to det­to ad un inte­ro con­ti­nen­te di con­ti­nua­re sul­la stra­da del­la pan­de­mia

Non è nem­me­no poco esper­to come poli­ti­co, e quin­di deve aver pen­sa­to che quel­la fra­se gli avreb­be fat­to per­de­re parec­chi pun­ti nei con­fron­ti dei suoi sostenitori.

Qun­di il dub­bio (anzi due) mi arri­va­no drit­ti al cervello:

Cosa sa Ratzin­ger che noi non sap­pia­mo? E secon­do: Cosa gli vie­ne in tasca a dire una appa­ren­te caz­za­ta simi­le?

Con­di­vi­di

16 Comments

  1. Betty ha detto:

    Cosa gli vie­ne in tasca?La pri­ma cosa che mi vie­ne in men­te è che gra­zie alle indu­strie far­ma­ceu­ti­che rico­no­scen­ti potreb­be copri­re la dimi­nu­zio­ne di entra­te dovu­te al fat­to che sem­pre più per­so­ne si rom­po­no le sca­to­le del­la loro cric­ca e dan­no l’8 per mil­le ad altri…

    • franz ha detto:

      Beh ma le case far­ma­ceu­ti­che in que­sto caso non avreb­be­ro un van­tag­gio diret­to… o no?

    • Franz ha detto:

      E infat­ti è appe­na par­ti­to un lan­cio di agen­zia dove sostan­zial­men­te Ratzin­ger sostie­ne la gra­tui­tà del­le cure nei pae­si pove­ri. Quin­di le case in que­stio­ne non gli saran­no mol­to grate.
      Comun­que alla fine ha anche spie­ga­to dove vole­va anda­re a para­re. Vole­va sot­to­li­nea­re una visio­ne più spi­ri­tua­le del­la ses­sua­li­tà. Etti­pa­re­va… alla pros­si­ma invi­te­rà tut­ti alla castità!

      • Betty ha detto:

        Ah ok…non ave­vo sen­ti­to que­st’ul­ti­ma noti­zia. Però ti ho rispo­sto pro­prio la pri­ma asso­cia­zio­ne men­ta­le che mi è venu­ta in mente…forse un po’cinica, ma essen­do­ci in gio­co vera­men­te tan­ti sol­di mi è venu­ta spon­ta­nea. Ebbe­ne sì, sono pro­prio dif­fi­den­te quan­do si par­la di chie­sa, indu­strie ed inte­res­si economici!

        • Franz ha detto:

          Ah beh… a me lo dici? Se vedi negli arti­co­li su que­sto blog non è che io la chie­sa la ami… non so se si nota…

    • Filippo ha detto:

      For­se per il dott. Ratzin­ger il pre­ser­va­ti­vo non ser­ve con­tro l’Aids per­chè lui ne fa un altro uso, infat­ti lui lo indos­sa a mo’ di cap­pel­lo visto che è un testa di cazzo.

  2. Umberto Veronesi ha detto:

    Spun­to inte­res­san­te. Non mi ero anco­ra fat­to veni­re que­sto dub­bio. E quin­di mi sono un po’ docu­men­ta­to, per veri­fi­ca­re se effet­ti­va­men­te ci pos­sa esse­re qual­co­sa che in qual­che manie­ra stia die­tro le affer­ma­zio­ni del Ratzi. Ed ho tro­va­to un cer­to Dott. PETER DUESBERG, diret­to­re del labo­ra­to­rio di Bio­lo­gia Mole­co­la­re del­l’U­ni­ver­si­tà di Ber­ke­ley in Cali­for­nia, pio­nie­re nel­la ricer­ca dei retro­vi­rus, è sta­to anche il pri­mo scien­zia­to ad aver iso­la­to un gene del can­cro, per cui cre­do non si trat­ti pro­prio di un coglio­ne, che ha del­le tesi che dareb­be­ro un sen­so alle paro­le che Ratzi. Sug­ge­ri­sco la let­tu­ra di que­sto http://spazioinwind.libero.it/mycrossofworld/StranoMaVero/AIDS.htm
    E meglio anco­ra, di que­sto http://www.oikos.org/aids/it/dissidenti.htm
    Non dico di ave­re un’o­pi­nio­ne defi­ni­ta in mate­ria, ma in quan­to a dub­bi ora ne ho parec­chi in più…

  3. Valeria ha detto:

    Con­ti­nuo a non com­pren­de­re (e for­se non com­pren­de­rò mai) per qua­le ragio­ne mol­te reli­gio­ni si dan­no tan­ta pena nel fare il pos­si­bi­le, e l’impossibile, per repri­me­re l’istinto più for­te dell’uomo: quel­lo sessuale.
    Cosa ne traggono?
    Dovreb­be­ro repri­me­re ogni sor­ta di diso­ne­stà, ogni for­ma di sopraf­fa­zio­ne; la vio­len­za, l’odio, la mal­di­cen­za; dovreb­be­ro com­bat­te­re la pover­tà, la fame, l’indigenza; oppor­si con tut­te le loro for­ze al decli­no dell’uomo.
    Ma que­sto mera­vi­glio­so atto di unio­ne, d’amore, di dono, di gio­ia con­di­vi­sa, per­ché repri­mer­lo con­fe­ren­do ad esso una valen­za nega­ti­va, abbrut­ten­te, spor­ca, che con­dur­rà ad ine­vi­ta­bi­li e irre­pa­ra­bi­li sciagure?
    Tra l’altro, ogni for­ma repres­si­va nei con­fron­ti di una espres­sio­ne natu­ra­le dell’essere uma­no ne pro­vo­ca fru­stra­zio­ni, males­se­ri e in qual­che caso, devia­zio­ni peri­co­lo­se se non devastanti.
    Mi chie­do anch’io: cosa san­no che noi non sappiamo???

    • federico leopardi ha detto:

      for­se non san­no un bel nien­te e que­sta, for­se pro­ba­bil­men­te, è solo una ‘sot­til mano­vra’ per far­ci for­mu­la­re que­sta doman­da e sviar­ci dal­l’en­ne­si­ma clerico-puttanata…

    • Sting ha detto:

      Ciao Vale­ria, io per­so­nal­men­te cre­do che que­sti esse­ri san­no mol­to bene un paio di cose; che una ses­sua­li­tà libe­ra e appa­gan­te, “natu­ra­le” por­te­reb­be mag­gior liber­tà ai popo­li, men­tre il “sen­so del pec­ca­to” castran­te e fru­stran­te una pul­sio­ne così poten­te come quel­la ses­sua­le, gene­ra males­se­re, fru­stra­zio­ne e DIPENDENZA da lor signo­ri, i qua­li si pre­ten­do­no di esse­re gli uni­ci por­ta­vo­ci del divi­no. Che, ovvia­men­te, è più divi­no degli altri.
      Riten­go che, volon­ta­ria­men­te e coscen­te­men­te, mani­po­lan­do men­ti e cuo­ri, usan­do esse­ri uma­ni per i loro sco­pi, cer­chi­no di por­ta­re l’uo­mo alla invo­lu­zio­ne e, per quel che si vede, mi pare che ci stia­no riuscendo.
      Ma for­se, se c’è gen­te come quel­la che scri­ve in que­sto blog (e in altri, a dire il vero) qual­che spe­ran­zai rima­ne, ma biso­gna sta­re moool­to in campana!!

      • Valeria ha detto:

        Caro Sting, il dub­bio che Vero­ne­si si è fat­to veni­re – a pro­po­si­to dell’efficacia del pre­ser­va­ti­vo nel­la lot­ta all’aids – ha for­se un fon­da­men­to, ma io resto del pare­re che al “più alto in cari­ca por­ta­to­re del divi­no” (di vin san­to, for­se!) non fre­ghi un bel nien­te di tut­to que­sto. Tant’è che nel­la stes­sa occa­sio­ne ha indi­ca­to come uni­ca stra­da effi­ca­ce (alla lot­ta all’aids) quel­la di un “rin­no­vo spi­ri­tua­le e uma­no” nel­la sessualità.
        E ti pareva!!!
        Quin­di si, ti rin­gra­zio mol­to del­la rispo­sta che hai dato al mio com­men­to e ne con­di­vi­do in pie­no i con­te­nu­ti. Ciao. Valeria

  4. federico leopardi ha detto:

    sape­te cosa dice un pro­fi­lat­ti­co la mat­ti­na davan­ti ad uno specc­chio?! ‘oggi ché caz­zo mi metto?’

  5. federico leopardi ha detto:

    i cle­ri­ca­stri papoi­do car­di­na­liz­zi voglio­no alza­re un man­to di miste­ro ché non ser­ve a nul­la se non a cer­ca­re di abbin­do­la­re inge­nui per por­tar­li nel­la loro casa… Forse

  6. Giuseppe ha detto:

    Ciao…
    vi con­si­glio sul­la bat­ta­glia del papa sui pre­ser­va­ti­vi! ha supe­ra­to ogni limite!!

    http://fratellisberleffi.blogspot.com/2009/06/le-battaglie-di-papa-ratzinger.html

    • franz ha detto:

      Anda­te a leg­ger­lo! Que­sto è un esem­pio di come si può fare sati­ra con i neu­ro­ni collegati!
      Gra­zie per la segnalazione!