>

Crisi mutui: dove sono oggi i nostri debiti? Ovunque tranne che in Italia. Un post eccezionale sul blog “Stampa Libera”

Oltre ad esse­re un otti­mo blog che tro­va­te a que­sto indi­riz­zo, è anche egre­gia­men­te scrit­to.

Oggi mi sono imbat­tu­to in que­sto post, a fir­ma Lui­gi di Ste­fa­no; agghiac­cian­te nei suoi contenuti.

Una luci­da spie­ga­zio­ne sul­l’o­ri­gi­ne del­l’at­tua­le cri­si dei mutui, ma soprat­tut­to un’e­spo­si­zio­ne di quan­to i nostri debi­ti in real­tà sia­no fini­ti nel­le mani di Wall Street, dopo aver subi­to enor­mi ricarichi.

L’au­to­re par­te da un’assur­da richie­sta di risar­ci­men­to che gli arri­va su una que­stio­ne chiu­sa da anni, e rico­strui­sce con una pro­fon­di­tà note­vo­le il som­mer­so cui le ban­che ita­lia­ne stan­no inde­bi­ta­men­te dan­do adi­to, gra­zie alle stron­za­te del gover­no pre­ce­den­te, che som­ma­te a quel­le attua­li por­te­ran­no tut­ti all’in­fer­no nel giro­ne dei pove­rac­ci, a meno che non ci deci­dia­mo ad apri­re gli occhi.

Non sia­te pigri e leg­ge­te­lo fino in fon­do: que­ste cose occor­re saper­le! Ne va del nostro già incer­to futuro!

E sic­co­me DOVETE leg­ge­re quel post, qui di segui­to ne met­to un pic­co­lo estrat­to, giu­sto per far­vi gola!

Come cen­ti­na­ia di miglia­ia di cit­ta­di­ni ita­lia­ni, in gran par­te anco­ra igna­ri, ver­ran­no chia­ma­ti dai Tri­bu­na­li ita­lia­ni a paga­re le per­di­te puri­mi­liar­da­rie degli squa­li di Wall Street.…..E chi sono i “debitori”?Siamo noi, io, voi, nes­su­no può sape­re se è sta­to “ven­du­to” maga­ri per una posi­zio­ne di ven­ti anni fa, se suo mal­gra­do è “sta­to dichia­ra­to” debi­to­re di un cre­di­to “vero e libe­ro”, se que­sto debi­to “dina­mi­co” (per­chè lie­vi­tà come un souf­flè per spe­se varie, inte­res­si ana­to­ci­sti­ci, avvo­ca­ti, ci man­gia­no tut­ti) è aumen­ta­to di cin­que, die­ci, ven­ti vol­te. Per cui nes­su­no per ora sa dagli ori­gi­na­ri 300 miliar­di di € com­ples­si­vi quan­ti miliar­di pre­ten­de Wall Street. Cin­que­cen­to, mille?

Capi­to di cosa parla?

ANDATE A LEGGERLO, VI PREGO!

Tag Tech­no­ra­ti: , ,

Con­di­vi­di

4 Comments

  1. Umberto Veronesi ha detto:

    Dav­ve­ro inquie­tan­te. Non mi stu­pi­sce, ma è incre­di­bi­le come sia riu­sci­to a chia­ri­re tut­to il mec­ca­ni­smo. La cosa che tro­vo distrut­ti­va è: bene, ora lo so. Quin­di mi pos­so difen­de­re? Pur­trop­po temo di no. E se non mi pos­so difen­de­re io che lo so…

    • franz ha detto:

      …ce l’hai nel culo come tut­ti gli altri!
      Ma se tut­ti gli altri si met­to­no insie­me per abo­li­re quel­la leg­ge lun­gi­mi­ran­te pro­mos­sa da D’A­le­ma, for­se ce la caviamo…
      ma per abo­li­re quel­la leg­ge occor­re un refe­ren­dum, per fare un refe­ren­dum occor­re che qual­cu­no rac­col­ga del­le fir­me, per rac­co­glie­re del­le fir­me occor­re far capi­re alla gen­te cosa sta per suc­ce­der­gli, per far capi­re qual­co­sa alla gen­te biso­gna con­vin­cer­li a toglier­si da davan­ti alla tele­vi­sio­ne… e qui casca l’a­si­no, fran­tu­man­do­si i mar­ro­ni nel­la caduta!

  2. Sting ha detto:

    E’ incre­di­bi­le come si legit­ti­mi­no com­por­ta­men­ti sen­za rego­le logi­che, per ruba­re e per sca­ri­ca­re le con­se­guen­ze sul­l’a­nel­lo debo­le (il cit­ta­di­no igna­ro). In giu­ri­spru­den­za si chia­ma col­lu­sio­ne e/o asso­cia­zio­ne a delin­que­re, ma para­fra­san­do il film “fro­st Nixon”: una truf­fa con l’ac­cor­do dei gover­ni NON è cosa ille­ga­le! Mi chie­do se non sia il II° atto dell’ ope­ra­zio­ne signoraggio…
    Tra l’al­tro vie­ne da chie­der­si dove sono fini­ti tut­ti i sol­di che le ban­che han­no inca­me­ra­to e di cui stan­no osta­co­lan­do il libe­ro flus­so. Guer­ra in Irak? Depo­si­ti alle Sval­bard? Eche­lon più sofi­sti­ca­ti? Secon­da casa su mar­te, dove que­sti paras­si­ti sen­za digni­tà pen­sa­no di tra­sfe­rir­si dopo ave­re rovi­na­to il pia­ne­ta Ter­ra? Mah!