>

Acqua sempre più privata: il via definitivo provoca sempre più soprusi

Quasi mi ero dimen­ti­ca­to: un’al­tra del­le por­ca­te di que­sto gover­no, che da Ottobre 2008 ha dato il via, ovvia­men­te nel più tota­le silen­zio di tut­ti i gior­na­li che con­ti­nua­no a dire di fare infor­ma­zio­ne, alla pri­va­tiz­za­zio­ne del­l’ac­qua in Italia.

In que­sto post del 4 Dicembre par­la­vo di come l’Acea man­das­se ron­de e cara­bi­nie­ri a stac­ca­re i con­ta­to­ri a chi non vole­va paga­re bol­let­te rin­ca­ra­te anche del 60%.

Oggi una mail da Sandra e Monia, che rin­gra­zio per la segna­la­zio­ne, mi ricor­da che lo stes­so com­por­ta­men­to vie­ne tenu­to a Latina dal­la Veolia, che però ha rin­ca­ra­to le tarif­fe del 300%

Insieme al via sugli OGM, stia­mo man­dan­do il mon­do a put­ta­ne in nome del dio euro (il dio dol­la­ro ormai è sce­so nel­le clas­si­fi­che); ovvia­men­te Italia in testa, sem­pre agli ulti­mi posti in qual­sia­si clas­si­fi­ca di civil­tà e tra i pri­mi in quel­le di sop­pres­sio­ne del­la liber­tà!


Insisto e riba­di­sco, fino a che la gen­te in Italia con­ti­nue­rà a tirar­si del­le gran­dis­si­me seghe sul­le tet­te del Grande Fratello, sul cal­cio del­la dome­ni­ca e sul culo del­le veli­ne, non potrà ave­re che gover­nan­ti di que­sta risma, ed esse­re arte­fi­ce asso­lu­ta del­la pro­pria sfiga.

Occorre una con­sa­pe­vo­lez­za diver­sa, un’eti­ca ed una for­ma­zio­ne diver­se, che por­ti­no ad uno nuo­va gene­ra­zio­ne di per­so­ne, tra cui sia pos­si­bi­le pri­ma o poi sce­glie­re dei gover­nan­ti veri, e non quei “cosi” (reli­gio­ne, sini­stra o destra non impor­ta) che da più di ven­ti anni infe­sta­no il pano­ra­ma diri­gen­te italiano.

Tag Technorati: , ,

Condividi