>

Extracomunitario aggredisce donna: la polizia non lo trova, e lui ripete.

Ho tro­va­to que­sta noti­zia su “La Stam­pa”. Una don­na di Pine­ro­lo vie­ne aggre­di­ta que­st’e­sta­te da un extra­co­mu­ni­ta­rio, che la feri­sce all’ad­do­me con un coc­cio di vetro. Spor­ge denun­cia, ma ovvia­men­te non suc­ce­de nulla. 

Qual­che mese dopo, lo stes­so per­so­nag­gio aggre­di­sce la don­na nuo­va­men­te. Que­sta vol­ta pestan­do­le la testa con­tro una cas­set­ta del­le let­te­re, con con­se­guen­te trau­ma cranico.

La don­na non rico­no­sce l’ag­gres­so­re dal­le foto segna­le­ti­che, e quin­di nel frat­tem­po rischia di brut­to, per­chè la poli­zia non può fare nul­la se non tro­va l’aggressore. 

Però se que­sta don­na si armas­se e la pros­si­ma vol­ta spa­ras­se in boc­ca all’ag­gres­so­re sareb­be lei a fini­re in galera. 

Cosi è… se vi pare, se vi pare anco­ra pos­si­bi­le vive­re in un pae­se dove una don­na aggre­di­ta due vol­te deve per for­za con­ta­re solo sul­le ine­si­sten­ti for­ze del­l’or­di­ne per la dife­sa del­la pro­pria inco­lu­mi­tà, o dove ad un rume­no plu­ri­pre­giu­di­ca­to con prov­ve­di­men­to di espul­sio­ne ese­cu­ti­vo vie­ne con­sen­ti­to di resta­re in liber­tà per­chè pos­sa poi vio­len­ta­re una ragaz­zi­na di sedi­ci anni. 

A me non pare…

Tag Tech­no­ra­ti: ,

Con­di­vi­di

29 Comments

  1. Veronica ha detto:

    Hai ragio­ne a par­la­re di ine­si­sten­ti for­ze dell ordi­ne, ormai ave­re a che a fare con loro nn fa più pau­ra nean­che ai ragaz­zi­ni che si per­met­to­no il lus­so di accol­tel­la­re i pro­pri professori.
    Pur­trop­po con ram­mi­ri­co (per­chè nn avrei mai pen­sa­to di pro­va­re cer­ti sen­ti­men­ti) quan­do ho sen­ti­to che nel mio quar­tie­re, Caf­fa­rel­la dove si è con­su­ma­to lo stu­pro del­la ragaz­zi­na di 14 anni, qual­cu­no ha mas­sa­cra­to 4 rume­ni a caso sono sta­ta felice.…Sono sta­ta feli­ce per­chè final­men­te un cen­no di rea­zio­ne da par­te di una cit­ta­di­nan­za addor­men­ta, umi­lia­ta e coscien­te di esse­re sem­pre dal­la par­te del torto.
    Per­chè é que­sto che suc­ce­de se ci si difen­de , se ci si ribel­la a cer­te para­dos­sa­li dina­mi­che, si pas­sa dal­la par­te del torto.
    Sono con­ten­ta che qual­cu­no abbia impu­gna­to la spran­ga per difen­de­re il nostro ter­ri­to­rio ‚la nostra cit­tà che è bel­lis­si­ma e che ci stan­no toglien­do pez­zo per pez­zo… Il par­co del­la Caf­fa­rel­la è un mira­co­lo del­la natu­ra e di cul­tu­ra uno spa­zio immen­so di cui tut­ti i roma­ni dovreb­be­ro poter tor­na­re ad usu­fri­re con serenità.
    Con­fi­do nel­le rea­zio­ni dei cit­ta­di­ni, spe­ro che ver­ran­no indot­te del­le ron­de e se sarà anco­ra qui spe­ro di poter­vi par­te­ci­pa­re attivamente.
    E’ ora che in euro­pa si divul­ghi la voce che in Ita­lia nn si può più fare il caz­zo che si vuo­le e che dove nn arri­va­no la for­ze dell’ ordi­ne arri­va­no gli italiani.

    • chiara ha detto:

      se capi­sco bene quel­lo che stai dicen­do Vero­ni­ca, dovrem­mo pren­de­re tut­ti anda­re nei nostri gara­ge, pren­de­re spran­ghe e il fuci­le del non­no e anda­re a far­la paga­re al pri­mo extra­co­mu­ni­ta­rio che si tro­va.. bel esem­pio che dai! non pen­si che ci potreb­be­ro esse­re altri mez­zi che la bar­ba­ria? non sono nean­che sicu­ra di vive­re in un pae­se civi­liz­za­to quan­do leg­go com­men­ti come il tuo

      • Veronica ha detto:

        Infat­ti il nostro pae­se è lon­ta­no anni luce dal­la civil­tà … spe­ra­vo te ne fos­si accorta.
        mi augu­ro che nn ti acca­da mai ma sono cer­ta che se fos­si per­so­nal­men­te aggre­di­ta da qual­cu­no cam­bie­re­sti idea.

        • chiara ha detto:

          1) vera­men­te lo sono già sta­ta, e non è per quel­lo che pren­do le armi.. for­se è pro­pria quel­la la dif­fe­ren­za tra te e me…
          2) non pen­so che arri­va­re ad uno sta­to dove ognu­no si fac­cia giu­sti­zia da solo sia da lodare
          3) lo sai che quel­lo che fai è inci­ta­zio­ne alla vio­len­za? meno male che esi­ste anche il dia­lo­go, sai una di quel­le pecu­lia­ri­tà che carat­te­riz­za­no il pae­se civi­liz­za­to dove abi­ti e che aborri…

          • Veronica ha detto:

            con i tuoi aggres­so­ri ti sei fat­ta una bel­le chiacchierata?
            Non inci­to nes­su­no alla vio­len­za, tut­tal­più alla rea­zio­ne la dif­fe­ren­za tra te e me sai dovè? che quel­li come te che par­la­no tan­to di dia­lo­go ma nn han­no mai una pro­po­sta rea­le san­no solo cri­ti­ca­re quel­lo che pro­pon­go­no gli altri per que­sto il pae­se è in stal­lo. La rovi­na dell ita­lia sono pro­prio per i buo­ni­sti dia­lo­ga­to­ri come te.… fai una bel­la cosa vai a dia­lo­ga­re con i paren­ti dei due ragaz­zi aggre­di­ti a gui­do­nia, e già che ci sei pren­di­ti un the con gli stupratori…tanto gra­zie quel­li come te saran­no anco­ra in giro.

            • chiara ha detto:

              per­ché “mas­sa­cra­re” la gen­te pen­si che non sia un atto vio­len­to? è inci­ta­zio­ne alla vio­len­za quel che dici? scu­sa scu­sa, ammaz­zia­mo­ci tut­ti che è meglio va… evi­tia­mo di usa­re il nostro cer­vel­lo, mas­sa­cria­mo­ci di tv tut­to il gior­no e con­ti­nua­mo a cre­de­re tut­to quel­lo che sen­tia­mo (a pro­po­si­to vai un po’ a leg­ge­re i dati ISTAT sui stu­pri poi tor­na a parlarmi…)
              non avrei pro­ble­mi ad anda­re a dia­lo­ga­re con degli stu­pra­to­ri, visto che so usa­re quel­lo che fa di me un uomo e che mi dif­fe­ren­zia dal­la bestia

              • Veronica ha detto:

                ma tu hai let­to il pri­mo arti­co­lo? a te sem­bra giu­sto che in que­sto tuo bel pae­se civi­le di gran­di dia­lo­ga­to­ri una don­na aggre­di­ta 2 vol­te deb­ba con­ta­re solo sull’ inca­pa­ci­tà del­le for­ze dell’ ordi­ne, o dove ad un rume­no plu­ri­pre­giu­di­ca­to con prov­ve­di­men­to di espul­sio­ne ese­cu­ti­vo vie­ne con­sen­ti­to di resta­re in liber­tà per­chè pos­sa poi vio­len­ta­re una ragaz­zi­na di 14 anni. e poi dia­lo­ga­re con chi che que­sti ele­men­ti nn par­la­no nean­che una paro­la del pae­se che li ospi­ta… tan­to per loro ci sono mil­le faci­li­ta­zio­ni che glie­lo fa fare a met­ter­si a stu­dia­re o a cer­car­si un lavo­ro vero, tan­to in tut­ti i casi gli ita­lia­ni gli pas­sa­no tut­to, com­pre­se le loro figlie, mogli da stuprare.
                comun­que hai ragio­ne pro­ba­bil­men­te mi sono fat­ta pren­de­re dal­la rab­bia in real­tà nn tro­vo giu­sto nean­che io che 4 immi­gra­ti a caso sia­no sta­ti pesta­ti, per­chè le vere spran­ga­te dovreb­be­ro esse­re per quel­li che in que­sti ulti­mi anni in nome del dia­lo­go e del­la soli­da­rie­tà han­no fat­to entra­re cani e porci.
                La tele­vi­sio­ne la guar­do poco e pur­trop­po al’ istat ci lavoro…
                Buo­na domenica

                • chiara ha detto:

                  quin­di come puoi non saper­li leg­ge­re? la cosa mi stu­pi­sce! dim­mi cosa ne pen­si allo­ra! but­tia­mo fuo­ri dal­l’i­ta­lia anche tut­ti i mari­ti che stu­pra­no le loro moglie, io non mi fac­cio problemi.
                  Non sto difen­den­do vio­len­ta­to­ri di ragaz­ze, e non difen­den­do quel­l’a­tro­ci­tà che ha subi­to que­sta pove­ra ragaz­za, sto solo difen­den­do il loro dirit­to ad esse­re giu­di­ca­ti da un tri­bu­na­le e non da gen­te asse­ta­ta di ven­det­ta (a ragio­ne ma non è per quel­lo che biso­gna ripon­de­re con le spran­ghe seno dove la civil­tà) e sia in ita­lia che a casa loro e rifiu­to di gene­ra­liz­za­re dicen­do che tut­ti gli stra­nie­ri sia­no del­le bel­ve assas­si­ne (basta lascia­re il pro­prio pae­se per capir­lo) .. e che tut­ta la gen­te di sini­stra sia­no dei man­gia­to­ri di bam­bi­ni sicu­ra­men­te come ima­gi­no che pen­si a que­sto punto.
                  No ho pro­ble­mi a pren­der­mi spran­ga­te, tan­to “la ragio­ne del più for­te è sem­pre la miglio­re”, cosa dici?
                  buo­na dome­ni­ca anche a te

                  • Veronica ha detto:

                    per come la vedo io chiun­que aprof­fit­ti di una crea­tu­ra che nn ha la facol­tà difen­der­si andreb­be lan­cia­to con uno shut­tle diret­ta­men­te ver­so il sole e par­lo di tut­ti i tipi di abu­si su don­ne, bam­bi­ni, ansia­ni ed animali.
                    Ci sono dei tri­bu­na­li in que­sta ter­ra di nes­su­no? a me nn risul­ta, c’è cer­tez­za del­la pena in que­sto pae­se di Pul­ci­nel­la dopo il giu­di­zio? .. nn mi risul­ta nean­che que­sto. C’è solo tana­ta gen­te pron­ta a par­la­re e difen­de­re i dirit­ti del pros­si­mo met­ten­do da par­te i pro­pri. Un vero pae­se di altrui­sti… Ci sono ele­men­ti che nn solo dvreb­be­ro esse­re allon­ta­na­ti dal nostro pae­se ma dal pia­ne­ta in gene­ra­le, sen­za i qua­li il mon­do potreb­be esse­re solo un posto migliore
                    Guar­da come i tuoi ami­ci immi­gra­ti rume­ni han­no ridot­to il pove­ro ammi­ni­stra­to­re di con­do­mi­nio che era pas­sa­to a riscuo­te le rate con­do­mi­nia­li…( la cro­na­ca di roma del mes­sag­ge­ro di oggi) fat­to a pez­zi e chiu­so in una vali­gia.. vat­ti a fare 2 chiac­chie­re anche con loro maga­ri li con­vin­ci che nn si fa.
                    pen­si anco­ra che ci dovreb­be esse­re un tri­bu­na­le per cer­ti pen­da­gli da for­ca? io sin­ce­ra­men­te no, ne per loro nè per tan­ti altri itlia­ni ( vedi l’ arte­fi­ce del­lo stu­pro di capo­dan­no, a casa con mam­met­ta per­chè al momen­to dell atto sot­to effet­to di alcool e dro­ghe, e quin­di pove­ri­no giu­di­ca­to dal giu­di­ce fuo­ri di se ed inca­pa­ce di inten­de­re… vera­men­te fun­zio­nan­ti i nostri tri­bu­na­li) e nn.

                    • chiara ha detto:

                      con­cor­do pie­na­men­te con te col fat­to che la giu­sti­zia non sem­pre con­dan­na tut­ti i cri­mi­na­li, e che non si è sem­pre sicu­ro del­l’e­si­to di un pro­ces­so, ma quan­do leg­go un’af­fer­ma­zio­ne cosi discri­mi­na­to­ria e raz­zi­sta come “i tuoi ami­ci immi­gra­ti rume­ni” (come se andas­se a signi­fi­ca­re tut­to il popo­lo rume­no e non solo quei bastardi)non pos­so che lamen­tar­mi per la con­di­zio­ne umana.
                      Pen­so che ognu­no puo un gior­no gua­da­gnar­si il per­do­no (sono atea) pur­gan­do una pena e che non neces­sa­ria­men­te dob­bia­mo ave­re ricor­so alla pena di mor­te che sia isti­tu­zio­na­liz­za­ta o meno. No, non man­de­rei al rogo que­gli che mi han­no aggre­di­to ma non darei nean­che la pos­si­bi­li­tà giu­ri­di­ca (che avran­no) a nazi­skin mem­bri di una mili­zia volon­ta­ria civi­le (o ron­de come le chia­ma­te) di anda­re ad ammaz­za­re magh­re­bi­ni in giro.

                    • Veronica ha detto:

                      I rume­ni sono un popo­lo stu­pen­do e ric­co di cul­tu­ra, un pae­se ammi­ra­bi­le e riden­te dato che tut­ti i suoi cri­mi­na­li popo­la­no la nostra nazione.

                      I nostri tri­bu­na­li sono per­fet­ta­men­te fun­zio­nan­ti, come il nostro siste­ma legi­sla­ti­vo dell’ altro.

                      L’ immi­gra­zio­ne nn rap­pre­sen­ta un pro­ble­ma gra­ve in Italia.

                      Le for­ze dell ‘ordi­ne man­ten­go­no un ordi­ne impec­ca­bi­le, la par­te­ci­pa­zio­ne dei cit­ta­di­ni ad aiu­ta­re a sor­ve­glia­re in modo più capil­la­re il ter­ri­to­rio è asso­lu­ta­men­te nn neces­sa­rio per­chè tut­to già per­fet­ta­men­te sor­ve­glia­to e le capi­ta­li ita­lia­ne sono sicu­re soprat­tut­to per don­ne sole.

                      Gli ita­lia­ni sono per­so­ne con un for­te spi­ri­to sama­ri­ta­no, e di accoglienza

                      lo chia­ma­no il Bel pae­se nn a caso… per chi ci vie­ne a delin­que­re natu­ral­men­te per­chè per chi lavo­ra e paga le tas­se le cose sono ben diverse.

                      W l’ ita­lia, che sto per lascia­re per anda­re in un pae­se real­men­te civi­le dove la cit­ta­di­nan­za ha dav­ve­ro rispet­to per quel­lo che ha, dove ci sono tan­tis­si­mi immi­gra­ti che con­vi­vo­no per­fet­ta­men­te inte­gra­ti e chiun­que fa una caz­za­ta paga.… ma per davvero.
                      nn ho man­da­to al rogo il mio aggres­so­re ma sicu­ra­men­te l’ ho man­da­to all’ ospe­da­le dato che l’ ho pre­so ad ombrel­la­te in fac­cia tan­to per toglier­gli il vizio, sai che i sol­di che mi por­to in bor­sa me li vado a gua­da­gna­re tut­te le mat­ti­ne per otto ore al gior­no mini­mo e nn ho pro­pria voglia di far­me­li ruba­re dal pri­mo fan caz­zi­sta immi­gra­to. dal­le for­ze dell’ ordi­ne nn ci sono nean­che pas­sa­ta per­chè nn amo per­de­re tempo.
                      Le ron­de civi­li saran­no disar­ma­te e qui­m­di nes­sun magh­re­bi­no ver­rà ammazzato.
                      Anche io mi lamen­to per la con­di­zio­ne uma­na quan­do pen­so che duran­te la mia assen­za dal pae­se spe­ro eter­na per­so­ne fal­se per­be­ni­ste e buo­ni­ste con­tri­bui­ran­no a far popo­la­re l’ ita­lia dal­la fec­cia di tut­ta l’ euro­pa spe­cial­men­te quel­la dell’ est.

                    • chiara ha detto:

                      Sarà per­ché io, in que­sto pae­se, non ci sono nata, ho viag­gia­to, l’ho scel­to, gli rico­no­sco tan­ti dif­fet­ti e tan­ti pre­gi e che fac­cio par­te di que­sti immi­gra­ti che abor­ri (mi spia­ce non sono extra­co­mu­ni­ta­ria, come non lo è un rume­no, pero stra­no a me non mi pren­de­re­sti a cal­ci nel sede­re) … stra­no ma ho vis­su­to in quat­tro pae­si diver­si, dove ho sem­pre tro­va­to delin­quen­za, fasci­smo e igno­ran­za : non ti pre­oc­cu­pa­re che fuo­ri Ita­lia, le vio­len­ze com­mes­se sul­le don­ne e sui bam­bi­ni attri­bui­ti agli stra­nie­ri potreb­be anda­re mol­to oltre al 10% dell’Italia.
                      Mi spia­ce ma l’I­ta­lia non è mes­sa cosi male come pen­si e come lo pre­ten­de il tg di fede (per­ché le tue fon­ti sono quel­le non l’I­STAT) … se l’I­ta­lia è mes­sa male è per la poli­ti­ca che segue, per la repu­ta­zio­ne di repub­bli­ca del­le bana­ne che ha e di vio­la­zio­ne dei dirit­ti uma­ni. Se vai a guar­da­re l’o­pi­nio­ne pub­bli­ca euro­pea non mi sem­bra che l’I­ta­lia abbia brut­ta imma­gi­ne per­ché un immi­gra­to stu­pra una bam­bi­na (men­tre 7 ita­lia­ni ne stu­pra­no 7) ma per­ché il pae­se sta tor­nan­do al fasci­smo e che l’u­ni­co modo per cui fa par­la­re di sé, è con misu­re che vio­la­no la liber­tà indi­vi­dua­le e favo­reg­gia la leg­ge del bran­co, la leg­ge di chi non ragiona.
                      Sarà, ma mi sem­bra che a te non spa­ven­ta quest’idea.
                      Comun­que buon viag­gio, io non scap­po, in Ita­lia, ci rimango!

                    • Veronica ha detto:

                      Mi fa pia­ce­re che anco­ra cre­di all’ eset­tez­za dei dati istat.…Fede anco­ra con­du­ce il tg4? nn so per­chè pen­sa­vo fos­se mor­to for­se l’ho scam­bia­to per qual­che altro.
                      Non so da dove tu ven­ga e sin­ce­ra­men­te man­co nn mi inte­res­sa, mi fa pia­ce­re che alme­no tu difen­di il pae­se che ti ospita,e che pro­ba­bil­men­te ti man­tie­ne in toto, (dato che la mag­gior par­te degli immi­gra­ti dice che vor­reb­be anda­re via dall’ ita­lia per­chè è un pae­se raz­zi­sta, ma una vol­ta che si instal­la­no nn è più pos­si­bi­le rimuo­ver­li nean­che con il pie­de di por­co) Pur­trop­po io sono ita­lia­na e que­sto mi esclu­de da tan­ti pri­vi­le­gi, soprat­tut­to quel­li fisca­li, sai con le tas­se del mio lavo­ro devo man­te­ne­re la sani­tà ad immi­gra­ti clan­de­sti­ni, devo paga­re il bonus fami­lia­re agli stra­nie­ri poco abbien­ti ed ai loro figli all’ este­ro e tan­te altre bel­le cose, tipo il man­te­ni­men­to dei cam­pi rom
                      Dici che nn ti pren­de­rei a cal­ci ne sede­re.… se lo dici tu.(comunque io nn vado a pren­de­re a cal­ci nes­su­no che nn se lo cerchi)
                      Io nn ce li ho con gli immi­gra­ti in gene­ra­le anzi, sto giu­sto ospi­tan­do una ragaz­za tur­ca in era­smus e mi sono bat­tu­ta con tut­ta me stes­sa con l’ amba­scia­ta ita­lia­na in tur­chia per aver­la qui, per­chè per far­la veni­re qui le han­no richie­sto di dimo­stra­re di ave­re 1000 euro al mese per man­te­ner­si…( stu­den­tes­sa di 24 anni) sai quan­do vuoi fare le cose in rego­la o per moti­vi cul­tu­ra­li l’ ita­lia è seve­ris­si­ma è quan­do si agi­sce nell’ ille­ga­li­tà che è tut­to permesso.
                      Non abor­ro gli immi­gra­ti, in sen­so lato abor­ro chi vuo­le fare le cose pas­san­do per la via più bre­ve, chi pre­ten­de di ave­re dirit­ti che nn gli spettano,chi nn si vuo­le assu­me­re dove­ri e responsabilità.
                      Per me i rume­ni sono rume­ni, come i tede­shi sono tede­schi e gli ingle­si sono ingle­si, gli ita­lia­ni sono ita­lia­ni nn fac­cio distin­zio­ne fra exstra­co­mu­ni­ta­rio o comu­ni­ta­rio, se sei un cri­mi­na­le sei un cri­mi­na­le da dovun­que tu pro­ven­ga, se sei una bra­va per­so­na sei una bra­va per­so­na da dovun­que tu provenga.
                      Comun­que se mi aves­si det­to pri­ma che nn eri ita­lia­na nn avrei nean­che dato luo­go a que­sta lun­ga fip­pi­ca, per­chè che nn essen­do il tuo pae­se per quan­to mi riguar­da nn ne dovre­sti nean­che par­la­re, per­chè per me ovvio che se non stai bene in un pae­se che ti ospi­ta, se sei spa­ven­ta­ta per le misu­re di sicu­rez­za che il pae­se inten­de pren­de­re, se pen­si che i tuoi dirit­ti ven­ga­no vio­la­ti, che la poli­ti­ca ver­ta al fasci­smo, che ci ci vive ti fa dubi­ta­re di vive­re in un pae­se civi­liz­za­to la por­ta per usci­re è sem­pre aperta.
                      Ma tan­to tu sei infi­ni­ta­men­te buo­na ed alla fine per­do­ne­rai tut­ti que­sti atteg­gia­men­ti bar­ba­ri e in Ita­lia ci resti.
                      Anche io ho viag­gia­to mol­tis­si­mo ed è pr que­sto che deci­do di smet­te­re di paga­re le tas­se in un pae­se che nn mi sa garan­ti­re niente.
                      nn so tu da dove pro­vie­ni e che cosa fai qui, maga­ri lavo­ri alla fao o in vati­ca­no e le tas­se nn le paghi pro­prio, e l’i­ta­lia ti sem­bra un pae­se bellissimo.
                      Buo­na per­ma­nen­za e buo­na notte

                    • chiara ha detto:

                      io inse­gno cara mia, vedo ragaz­zi tut­ti i gior­ni cosa che sare­sti inca­pa­ce di fare, incul­ca­re valo­ri di pace, di non-vio­len­za, inse­gna­re a non sac­glia­re la pie­tra pri­ma di giu­di­ca­re una per­so­na come sicu­ra­men­te non l’hai fat­to qdo hai ospi­ta­ta que­sta ragaz­za tur­ca, il che fa di te sicu­ra­men­te una per­so­na aper­ta, a cer­ti riguar­di, ma che non toglie nien­te al fat­to che sei xeno­fo­ba e intol­le­ran­te ver­so ogni cosa che ti sia estranea.
                      Non vedo per­ché il fat­to di non esse­re a 100% (dim­mi che tu lo sei, non ti cre­de­rei nean­che) ita­lia­na non mi dia il dirit­to di par­la­re del­l’i­ta­lia (poi­ché riten­go di cono­scer­la meglio di te e di par­la­re anche bene ita­lia­no, pro­va fat­ta, non te la eri nean­che data…) … in ita­lia ci vivo da mol­ti anni, ci lavo­ro, pago le tas­se, e non pre­oc­cu­pa­ti, no, non paghi la prev­vi­den­za socia­le agli immi­gra­ti poi­ché quel­lo è un dirit­to che non han­no. Le altre tas­se, inve­ce, quel­le si che loro, le paga­no men­tre tu no … com’è stra­no il mondo.
                      Se rimet­ti in que­stio­ne isti­tu­zio­ne come l’i­stat (non saprai nean­che cos’è a que­sto punto…ah scu­sa dimen­ti­ca­vo, ci lavo­ri ups!), mi sa che il dia­lo­go puo solo che fini­re qui.
                      All’i­gno­ran­za non si da risposta.
                      mer­ci et bon vent

                    • Veronica ha detto:

                      Meno­ma­le che fini­sce qui, per­chè pro­prio nn ce la la face­vo più, a sen­ti­re le tue baggianate.
                      Gli immi­gra­ti clan­de­sti­ni usa­no tran­quil­la­men­te gli ospe­da­li che paghia­mo noi, poi sarei dav­ve­ro curio­sa di sape­re qua­li tas­se paga­no gli immi­gra­ti che nn pago io, ma nn ti distur­ba­re a rispon­der­mi, per­chè tra poco le tas­se qui nn le paghe­rò più nem­me­no io. Il tuo ita­lia­no è mol­to buo­no ma nn per­fet­to come cre­di, in que­sto ulti­mo arti­co­lo poi è evi­den­te che nn è la tua lin­gua…” non sac­glia­re la pie­tra pri­ma di giu­di­ca­re una per­so­na come, sicu­ra­men­te non l’hai fat­to qdo hai ospi­ta­ta que­sta ragaz­za tur­ca” che vuol dire? (nn me lo spie­ga­re per­chè tan­to nn mi interessa)
                      Vado in pae­se stra­nie­ro pro­prio per­chè amo spe­ri­men­ta­re cose diver­se, la mia casa è sta­ta sem­pre aper­te a per­so­ne di tut­to il mon­do che sono venu­te in ita­lia a stu­diar­ne la lin­gua e la cultura.
                      tu con­ti­nua pure a pen­sa­re ai dati istat come alla bibbia,e alla pace nel mondo.
                      Adieu

    • Mr.Wolf ha detto:

      Ed ecco, cara Vero­ni­ca, che tut­to il caso del­la Caf­fa­rel­la si dimo­stra quel­lo che è sta­to: una “cac­cia allo stra­nie­ro” e basta.
      Con la PESSIMA figu­ra di chi l’ha con­dot­ta, per­chè la pro­va ASSOLUTA del DNA ha sca­gio­na­to i due arrestati.
      E que­sto, non si può discutere.
      E trop­po facil­men­te quel­li che “pen­sa­no” come te dimenticano…
      Sicu­ra­men­te, visto quel­lo che pen­si, non ti è ser­vi­ta nean­che la lezio­ne dei Vigi­li di Par­ma nel caso Bon­su: anche lì un INNOCENTE è sta­to pesta­to, insul­ta­to, mal­trat­ta­to solo per­chè… di colore.
      Que­sti sono I RISULTATI di quel tipo di pensiero.
      Che defi­ni­re pen­sie­ro è cer­ta­men­te esa­ge­ra­to: un pen­sie­ro pre­sup­po­ne rifles­sio­ne, ragionamento.
      Non solo rab­bia e rea­zio­ne pura.
      Col­pa di que­sto sta­to di cose è anche l’i­gno­ran­za, il non sapere.
      Anzi, è l’i­gno­ran­za il male prin­ci­pa­le: non cono­sco (igno­ro) quin­di ne ho paura.
      Se noi Ita­lia­ni impa­ras­si­mo a stu­dia­re la Sto­ria del nostro popo­lo, ricor­de­rem­mo come sia­mo sta­ti trat­ta­ti quan­do era­va­mo NOI gli emigranti.
      E ricor­de­rem­mo i “Sac­co e Van­zet­ti”, due Ita­lia­ni INNOCENTI giu­sti­zia­ti da una Giu­sti­zia Som­ma­ria come quel­la che vedo invo­ca­re qui.
      Se ci fos­se meno igno­ran­za, ci sareb­be più civiltà.
      E si evi­te­reb­be­ro figu­re come quel­le che ti ho citato.
      Mr.Wolf

      • franz ha detto:

        Egre­gio Mr. Wolf… tan­to per ini­zia­re gra­zie del­la visi­ta e del com­men­to indub­bia­men­te ragio­na­to, che apprez­zo moltissimo.
        Il rischio di tut­to ciò è ovvio, e ne ave­vo par­la­to in occa­sio­ne del­l’o­mi­ci­dio del ragaz­zo di 19 anni a Roma.
        Quel­lo che però riten­go occor­ra chia­ri­re è che al di là di ogni con­si­de­ra­zio­ne ideo­lo­gi­ca, occor­re capi­re che pro­prio l’i­gno­ran­za, quan­to più è pro­fon­da, se non sup­por­ta­ta da una for­ma qual­sia­si di pro­fon­di­tà inte­rio­re, tan­to più coin­ci­de con la man­can­za di rispet­to per la vita.
        Occor­re­reb­be esse­re un po’ meno mora­li­sti, e com­pren­de­re che un delin­quen­te è tale, da qua­lun­que par­te del mon­do pro­ven­ga. Occor­re­reb­be anche com­pren­de­re che i media deci­do­no di pic­chia­re su que­sto o quel­l’ar­go­men­to per gior­ni, set­ti­ma­ne o mesi, a secon­da del­l’ef­fet­to che voglio­no gene­ra­re a fini esclu­si­va­men­te poli­ti­ci, qua­si mai, quan­to­me­no in Ita­lia, per dare noti­zia di fatti.
        Biso­gna sem­pre dif­fi­da­re quan­do sui gior­na­li un argo­men­to vie­ne ripe­tu­to per più di due gior­ni, per­chè signi­fi­ca che le testa­te han­no deci­so di indur­re l’o­pi­nio­ne pub­bli­ca su un per­cor­so ben preciso.
        Se ci fos­se meno igno­ran­za, que­sto non por­te­reb­be a più civil­tà, ma solo a più sape­re. Se ci fos­se più con­sa­pe­vo­lez­za allo­ra si che ci sareb­be più civil­tà. Ma non solo: ci sareb­be anche la chia­rez­za di visio­ne suf­fi­cien­te a capi­re che la civil­tà va dife­sa, altri­men­ti cor­re il rischio di deca­de­re, come è suc­ces­so all’im­pe­ro roma­no, e subi­to dopo peri­re sot­to gli attac­chi di quei bar­ba­ri che, pur meno col­ti e civi­li, ma sicu­ra­men­te più fur­bi, deter­mi­na­ti e meno mora­li­sti, alla fine al det­to impe­ro han­no fat­to un culo a stan­tuf­fo riqua­dro (per­do­na­mi il francesismo 😉 ).
        Spe­ro di leg­ger­ti anco­ra su que­sto blog. Buo­na serata.

  2. acchiappa mosche ha detto:

    Ciao…grazie mil­le per il link…ti ho inse­ri­to nei miei blog ami­ci in home page!!
    Gra­zie a presto…

    L’Ac­chiap­pa Mosche

  3. antonio ha detto:

    il rume­no plu­ri­pre­giu­di­ca­to che vio­len­ta la ragaz­zi­na di 16 anni deve mar­ci­re in gale­ra, non deve esse­re espul­so, cioè gen­til­men­te riac­com­pa­gna­to in patria A NOSTRE SPESE! Se noi ita­lia­ni fac­cia­mo un cri­mi­ne finia­mo den­tro, si o no?!?! E allo­ra per­chè gli immi­gra­ti clan­de­sti­ni col­pe­vo­li di un rea­to ven­go­no solo espulsi(e poi spes­so tor­na­no qui a fare danni)?

    La leg­ge è ugua­le per tut­ti? SI O NO ?

    • Franz ha detto:

      Putrop­po, a quan­to pare no… per quan­to riguar­da le spe­se, ci costa mol­to di più man­te­ner­lo in gale­ra che riman­dar­lo a casa sua! Buo­na sera­ta e gra­zie del passaggio!

  4. Umberto Veronesi ha detto:

    Chia­ra, sarei sin­ce­ra­men­te curio­so di sape­re cosa inse­gni. Par­li di non vio­len­za, ma poi usi una vio­len­za ver­ba­le deci­sa­men­te infan­ti­le. Il fat­to di non esse­re ita­lia­na non ti limi­ta nel tuo dirit­to di espres­sio­ne, cre­do tu deb­ba poter espri­me­re le tue opi­nio­ni sul­l’I­ta­lia, come su qua­lun­que altra cosa. Il fat­to di paga­re le tas­se non cen­tra un caz­zo. La tas­sa (che non è una tas­sa, ben­sì un’im­po­sta) la paghi a pre­scin­de­re da ogni altro aspet­to. Il fat­to di esse­re cit­ta­di­na di un Pae­se deve offri­re dei van­tag­gi rispet­to a chi non lo è. In Ita­lia offre pre­va­len­te­men­te svan­tag­gi. Que­sto è un pri­mo pun­to. Il secon­do pun­to lo ha ben espli­ci­ta­to il mini­stro degli inter­ni rume­no que­sta mat­ti­na: cir­ca il 40% dei pre­giu­di­ca­ti lati­tan­ti rume­ni si tro­va in ter­ri­to­rio ita­lia­no. Que­sto spie­ga per­ché si può par­la­re di “que­stio­ne rume­na” sen­za pau­ra di sba­glia­re. Poi che sia­no rume­ni, ita­lia­ni, maroc­chi­ni o nor­ve­ge­si cen­tra quan­to il fat­to che paghi le tas­se: il pun­to è che chi delin­que deve esse­re per­se­gui­to e deve scon­ta­re la giu­sta e pro­por­zio­na­ta pena. Il fat­to che tu rea­gi­sca così a chi espri­me la pro­pria opi­nio­ne cre­do sia indi­ce di una imma­tu­ri­tà demo­cra­ti­ca che ormai non mi stu­pi­sce più, anzi, mi ricon­fer­ma tan­te cose. Gra­zie a tut­ti e buon pome­rig­gio. P.S. “Cara mia” pen­sa­vo di poter­lo leg­ge­re solo su “Topo­li­no” o testa­te di quel gene­re, non pen­sa­vo che ci fos­se anco­ra chi usa tale espres­sio­ne davvero.

    • chiara ha detto:

      umber­to, rileg­gi lo scam­bio di mes­sag­gi pri­ma di par­la­re, sta­vo rispondendo

  5. Franz ha detto:

    Ecco­mi qui. Vi sono mancato?
    Chia­ra, Vero­ni­ca, ho let­to con inte­res­se il vostro “scam­bio” di vedu­te. Direi che ho tro­va­to spes­so que­sto gene­re di incomunicabilità.
    Il paci­fi­sta ad oltran­za è una figu­ra che ho potu­to spes­so osser­va­re intor­no a me. L’u­ni­co momen­to in cui met­te in discus­sio­ne i suoi idea­li è quan­do que­sti si fran­tu­ma­no con­tro il muro del­l’al­trui delin­quen­za, vio­len­za e bar­ba­rie. Per quan­to mi riguar­da, pace e guer­ra sono sem­pli­ce­men­te aspet­ti del­la vita, con­trap­po­sti ma in qual­che modo equi­pol­len­ti. La vio­len­za fa par­te del­la vita, ma seco­li pas­sa­ti all’in­se­gna del “por­gi l’al­tra guan­cia”, prin­ci­pio anche vali­do ma solo nel­l’o­por­tu­no con­te­sto, han­no por­ta­to a con­si­de­rar­la come “il nega­ti­vo”, qual­co­sa da evi­ta­re per­chè, invei­ta­bil­men­te, gene­ra sof­fe­ren­za. E dato che l’uo­mo ten­de sem­pre più a fug­gi­re que­st’ul­ti­ma, non può fare a meno di com­por­tar­si nel­lo stes­so modo nei con­fron­ti del­la vio­len­za. Ma come già det­to in altri post, esse­re paci­fi­sti dovreb­be esse­re una scel­ta, e non una neces­si­tà impo­sta dal­l’in­ca­pa­ci­tà di ave­re una rea­zio­ne anche for­te, vio­len­ta appun­to. Altri­men­ti la pace rima­ne una bel­la pan­za­na che ci rac­con­tia­mo per masche­ra­re la nostra inca­pa­ci­tà di vivere.

    • Veronica ha detto:

      Buo­na­se­ra Franz e a tut­ti que­li che han­no par­te­ci­pa­to a que­sta discus­sio­ne, Chia­ra ed Alberto.
      oggi ho uffi­cial­men­te comu­ni­ca­to le mie dimis­si­ni e tra cir­ca un mese lasce­rò il pae­se, ne appro­fit­to quin­di per fare le mie scu­se uffi­cia­li a Chia­ra ed al Blog per i toni spes­so acce­si che ho usa­to nel­la discus­sio­ne con Chia­re che mi fan­no poco onore.
      Vole­vo fare anche un erra­ta cor­ri­ge per Chia­ra per­chè rileg­gen­do il tut­to mi sono accor­ta di nn esser­mi espres­sa cor­ret­ta­men­te, nn inten­de­vo dire che chi nn è ita­lia­no nn si deve espri­me­re sull’ Ita­lia ma vole­vo dire che chi nn è ita­lia­no ed in Ita­lia nn si tro­va a suo agio nes­su­no lo sco­strin­ge a restarci.
      Per quan­to riguar­da poi i diver­si pun­ti di vista e l’ inco­mu­ni­ca­bi­li­tà di cui par­la Franz è giu­sto che ci sia­no poi­chè demo­cra­zia e liber­tà di espres­sio­ne vuol dire anche que­sto, quel­lo che a mio pare­re nn dovreb­be esi­ste­re è ben spie­ga­to nel nostro dialogo.
      Un calo­ro­so salu­to a tut­ti voi
      Veronica
      Ps per Alber­to pos­so pre­su­me­re che Chia­ra inse­gni la sua lin­gua che potreb­be­re esse­re il francese.

      • franz ha detto:

        Cara Vero­ni­ca, spe­ro comun­que vor­rai pro­se­gui­re la fre­quen­ta­zio­ne anche dal­la tua nuo­va location.
        In ogni caso il mio piu’ gran­de “In boc­ca al lupo!” per la tua nuo­va vita.

        • Veronica ha detto:

          Gra­zie Frank, se avrò la pos­si­bil­tà cer­ta­men­te anche da fuo­ri nn man­che­rò di fare qual­che pas­sag­gio… comun­que man­ca anco­ra un po’ e nel frat­tem­po que­sto blog reste­rà comun­que tra i miei preferiti.
          V.

  6. Umberto Veronesi ha detto:

    Chia­ra Chia­ra… Che fati­ca… Non neces­si­to rilet­tu­re, cre­di­mi. Io mi rivol­ge­vo a te, espres­sa­men­te. Non mi inte­res­sa il tono uti­liz­za­to da Vero­ni­ca o da altri. Il pun­to è che tu pro­fes­sa­vi la tua supe­rio­ri­tà mora­le per il fat­to che eri con­tro la vio­len­za e la xeno­fo­bia (che per altro era­no assen­ti dal­le paro­le di Vero­ni­ca), ma allo stes­so tem­po lo face­vi con una vio­len­za già com­men­ta­ta nel mio pre­ce­den­te. Non cre­do che la que­stio­ne meri­ti ulte­rio­ri aggiun­te. Det­to que­sto vole­vo salu­ta­re Vero­ni­ca, augu­rar­le buo­na for­tu­na ed augurarmi/ci che rie­sca a tor­na­re a tro­var­ci, in quan­to ser­ve gen­te così, cre­do che un forum di discus­sio­ne qua­le que­sto blog cre­sca gra­zie alle dif­fe­ren­ti opi­nio­ni espres­se, pur­ché die­tro vi sia un cer­vel­lo e non pura emo­ti­vi­tà. Buo­na not­te a tutti.

    • Veronica ha detto:

      Ciao Alber­to, scri­vo innan­zi­tut­to per rin­gra­ziar­ti degli augu­ri che mi fai per il mio viag­gio e per l’ invi­to a con­ti­nua­re a fre­quen­ta­re il blog. Che tro­vo sem­pre mol­to aggior­na­to e ric­co di arti­co­li di Franz che dan­no otti­mi spun­ti di rifles­sio­ne, mol­to bel­lo l’ ulti­mo di oggi sull’ impor­tan­za del silenzio.
      Vole­vo anche pre­ci­sa­re che anche se dal mio bot­ta e rispo­sta con Chia­ra nn è emer­so io nn sono nè a fovo­re del­la vio­len­za nè tan­to meno xeno­fo­ba, anzi chi mi cono­sce dav­ve­ro bene mi defi­ni­sce esterofila.
      Nel­la mia vita ho aiu­ta­to tan­ti stra­nie­ri lavo­ra­to­ri per esem­pio a sbri­ga­re le pra­ti­che del per­mes­so di sog­gior­no (dato che il nostro mini­ste­ro degli inter­ni pur sapen­do che i modu­li sono desti­na­ti astra­nie­ri con­ti­nua a stam­par­li solo in italiano)ultimamente l’ ho fat­to per la ragaz­za era­smus tur­ca che reste­rà a casa mia per svol­ge­re que­sta espe­rien­za cul­tu­ra­le che tro­vo mol­to for­ma­ti­va, ora che par­ti­rò con­ti­nue­rò comun­que a paga­re la mia colf filip­pi­na anche se la casa avrà biso­gno di meno cure, ma nn ho pen­sa­to nean­che per un atti­mo a lasciar­la per stra­da o a dimi­nui­re le sue ore, oltre a lei paghe­rò una ragaz­za rume­na che si pren­de­rà cura solo dei miei gat­ti… che per ora pur­trop­po reste­ran­no qui.
      Come vedi gli stra­nie­ri comu­ni­ta­ri e nn fan­no par­te del mio quo­ti­dia­no ed io li ado­ro tut­ti per­chè sono venu­ti qui con l’ inten­zio­ne di si di cam­bia­re vita ma in modo one­sto e basa­to sul­la voglia di lavo­ra­re e di inte­grar­si, per que­sto tipo di per­so­ne casa mia è sem­pre aperta.
      Gli atteg­gia­men­ti, e le situa­zio­ni che com­bat­to sono altre e li ho ben spe­ci­fi­ca­ti nel dia­lo­go con Chia­ra( la qua­le spe­ro che con­ti­nui a fre­quen­ta­re comun­que il blog anche se la vede in modo com­ple­ta­men­te diver­so dal mio).
      Come hai anche det­to tu la mag­gior par­te dei cri­mi­na­li rume­ni è sul nostro ter­ri­tor­rio e par­la­re di que­stio­ne rume­na nn è sba­glia­to, pen­so solo che a mali estre­mi occor­ro­no rime­di estre­mi.. con que­sto nn voglio inneg­gia­re nè alla vio­len­za nè alla xeno­fo­bia, lo stes­so natu­ral­men­te vale per i cri­mi­na­li nostra­ni. Ci voglio­no leg­gi nuo­ve ade­gua­te alle nuo­ve situa­zio­ni e dina­mi­che che si stan­no crean­do( sia in fat­to di emi­gra­zio­ne che per quel­lo eco­no­mi­co tan­to per dir­ne una), ci voglio­no modi­fi­che alle vec­chie leg­gi per ade­guar­le alle pro­ble­ma­ti­che attuali.
      Ciao V.