>

Stupro di Capodanno: La vittima vuole farsi giustizia da sola. Come non darle ragione?

E’ impos­si­bi­le! Pro­vo a pen­sa­re cosa pos­sa ave­re spin­to il GIP ad agi­re come ha agi­to, ma l’uni­ca cosa che mi vie­ne in men­te è che abbia in qual­che modo avu­to il dub­bio che la natu­ra del col­pe­vo­le, peral­tro reo con­fes­so, non sia vio­len­ta in se’, ma che a pro­vo­car­ne l’at­to vio­len­to sia­no sta­ti gli stu­pe­fa­cen­ti.

Ora, a par­te il fat­to che se uno arri­va a far­si così tan­to da per­de­re il con­trol­lo in que­sto modo, già solo per que­sto biso­gne­reb­be chiu­der­gli la fac­cia in un sac­chet­to di schiaf­fi e tirar­la fuo­ri dopo un anno, se il GIP ha repu­ta­to di agi­re così, può aver­lo fat­to solo per tene­re il ragaz­zo fuo­ri dal­la gale­ra, dove sicu­ra­men­te ver­reb­be mas­sa­cra­to dagli altri car­ce­ra­ti.

Ma se vole­va que­sto per­chè non lo ha mes­so sem­pli­ce­men­te in iso­la­men­to?

Capi­sco che da un pun­to di vista fred­do e distac­ca­to, la rab­bia del­la vit­ti­ma pos­sa esse­re con­si­de­ra­ta un male mino­re di quel­lo che potreb­be avve­ni­re al reo con­fes­so, ma caz­zo… dar­gli i domi­ci­lia­ri signi­fi­ca solo spu­ta­re in fac­cia alla ragaz­za, la qua­le mi sem­bra ovvio e sacro­san­to che pos­sa a que­sto pun­to solo desi­de­ra­re di spa­rar­gli in boc­ca.

Se fos­si al posto suo, di suo padre o del suo com­pa­gno la pen­se­rei esat­ta­men­te nel­lo stes­so modo.

In più, oltre all’assur­di­tà di una deci­sio­ne come que­sta, vari poli­ti­ci si sono lan­cia­ti come fal­chi sul­l’en­ne­si­ma pos­si­bi­li­tà di fare faci­le dema­go­gia, dan­do addos­so al GIP sen­za nem­me­no pen­sa­re a quel­lo che dice­va­no e sof­fian­do così sul fuo­co di una vicen­da che rischia di anda­re ben oltre il pro­ces­so per stu­pro, ma di esse­re stru­men­ta­liz­za­ta per mesi, se non per anni, per sco­pi pura­men­te poli­ti­ci, altro spu­to in fac­cia alla vit­ti­ma.


In real­tà, quei signo­ri che tan­to fan­no gli indi­gna­ti dovreb­be­ro ren­der­si con­to che una don­na oggi non può anda­re in giro sen­za rischia­re con­ti­nua­men­te di esse­re vio­len­ta­ta, sen­za poter­si difen­de­re, per­chè in Ita­lia un delin­quen­te può anda­re in giro arma­to ma un cit­ta­di­no one­sto gra­zie a loro no. 

Inve­ce di tro­na­re gon­fi del loro ego, dovreb­be­ro ren­der­si con­to che se si è arri­va­ti a que­sto pun­to, se le for­ze del­l’or­di­ne sono total­men­te insuf­fi­cien­ti a garan­ti­re qual­si­vo­glia dife­sa al cit­ta­di­no ita­lia­no, è gra­zie a loro e al loro­sbat­ter­se­ne i coglio­ni di quel­lo che sta suc­ce­den­do in Italia.

E che è sem­pre gra­zie alla loro inet­ti­tu­di­ne che un ragaz­zo di 22 anni può arri­va­re a far­si ad un pun­to tale da vio­len­ta­re una don­na in un ces­so pub­bli­co.

Tag Tech­no­ra­ti: ,

Con­di­vi­di

4 Comments

  1. veronica ha detto:

    nn ho paro­le ma la rab­bia mi lace­ra augu­ro a que­sto giu­di­ce (per altro don­na quin­di anco­ra più gra­ve) che le sue figlie pas­si­no quel­lo che ha pas­sa­to que­sta ragaz­za… vor­rei pro­prio vede­re se poi lo stu­pra­to­re fini­reb­be ai domi­ci­la­ri, in quan­to a lui maga­ri per ora l’ ha pas­sa­ta liscia ma pri­ma o poi dovrà capi­ta­re tra le mani di un pede­re­sta da tem­po in asti­nen­za.… poi dav­ve­ro gli stu­pe­fa­cen­ti gli ser­vi­ran­no per dimenticare.

    • franz ha detto:

      Cre­di­mi vero­ni­ca, capi­sco l’in­caz­za­tu­ra, ma se ti può con­so­la­re, il fat­to che la per­so­na sia agli arre­sti domi­ci­lia­ri non signi­fi­ca che l’ab­bia fat­ta fran­ca. Sem­pli­ce­men­te signi­fi­ca che aspet­te­rà il pro­ces­so chiu­so in casa inve­ce che in una cel­la. Il che non è del tut­to sba­glia­to, dato che il pro­ces­so non ha anco­ra avu­to luogo.

      Per quan­to riguar­da il tuo augu­rio al GIP, non mi sem­bra che abbia mol­to sen­so, dato che non ha assol­to il ragaz­zo, ma ne ha sem­pli­ce­men­te dispo­sto, come det­to sopra, l’at­te­sa del pro­ces­so in un luo­go diver­so dal car­ce­re. Cer­to non ha fat­to una fur­ba­ta, ma non ha nem­me­no rila­scia­to la persona.

      Al di là del­la logi­ca e direi anche sen­sa­ta incaz­za­tu­ra di un popo­lo di don­ne che si sen­to­no minac­cia­te e per nul­la dife­se da que­sta socie­tà, il GIP non può per sua natu­ra ne com­mi­na­re ven­det­te, ne come d’al­tron­de i suoi col­le­ghi al pro­ces­so, dare esem­pi. Il GIP non cre­do pos­sa nep­pu­re dire alcun­che. Deve sem­pli­ce­men­te deci­de­re se la per­so­na accu­sa­ta deb­ba esse­re rin­via­ta a giu­di­zio (cioè man­da­ta a pro­ces­so) oppu­re no. A pro­ces­so ce l’ha man­da­to, quin­di direi che il suo dove­re l’ha fat­to. Maga­ri con pes­si­mo, anzi orri­bi­le cat­ti­vo gusto nel­la moda­li­tà e gran­de man­can­za di rispet­to nei con­fron­ti del­la vit­ti­ma, ma l’ha fat­to. Ades­so piut­to­sto occor­re sta­re a vede­re cosa com­bi­ne­ran­no al pro­ces­so, per­chè col casi­no che han­no pian­ta­to poli­ti­ci e media, non so che cosa potrà veni­re fuori.

      L’u­ni­ca cosa che spe­ro è che fat­ti come que­sto, abbia­no mol­to pre­sto a ces­sa­re. Non per pau­ra del­la puni­zio­ne, ma per­chè que­sta socie­tà avrà impa­ra­to a rispet­ta­re le don­ne, che nel frat­tem­po saran­no diven­ta­te, spe­ro altret­tan­to for­te­men­te, sem­pre più tali. 

      Buo­na not­te e gra­zie del tuo pas­sag­gio su que­sto blog.

  2. ANDREA ha detto:

    ita­lia e sta­to italiano :
    gli stu­pra­to­ri non ven­go­no trat­ta­ti dal­la leg­ge come dovreb­be­ro esse­re trat­ta­ti e a chi da fuo­co alle per­so­ne ven­go­no­no dati arre­sti domi­ci­lia­ri e appog­gio ai cen­tri di assistenza.
    inve­ce per chi alza il gomi­to a piu di 1.5 vie­ne distrut­to e pri­va­to del­la pro­pie­ta’ del­l’au­to con mul­te supe­rio­ri ai 2500 euro e da 6 mesi a 2 anni di sopen­sio­ne paten­te sia in pri­mo rea­to e sia che nn sia sta­to leso nes­sun terzo .
    la modi­fi­ca sul­la leg­ge 186 e’ uno schi­fo e por­ta alla distru­zio­ne com­ple­ta gli indi­vi­dui sen­za alcun appel­lo e sen­za alcu­na distinzione.valutate che alcu­ni nn han­no anco­ra fini­to di paga­re l’au­to­mo­bi­le valu­ta­te che altre per­so­ne han­no solo un’au­to a nucleo famigliare .
    leg­ge pla­ce­bo e ingiu­sta solo x rim­pin­gua­re le cas­se del­lo sta­to e non risol­ve­re alcun problema.

    se sie­te con­tro anche voi a tut­to que­sto schi­fo firmate
    PETIZIONE ON LINE NO ALLA CONFISCA DELL’AUTO

    http://firmiamo.it/sign/list/noallaconfiscadellauto

    GRAZIE a chi fir­me­ra’ e a chi dif­fon­de­ra’ l’informazione
    ANDREA

    • franz ha detto:

      Io ho fir­ma­to… spe­ria­mo che la peti­zio­ne abbia suc­ces­so! Gra­zie del­la segnalazione!