>

Vaticano: la pillola inquina e causa aborti anche in chi non la assume

E’ sul Cor­rie­re.

Sul­l’Os­ser­va­to­re Roma­no il Vati­ca­no sostie­ne la tesi che la pil­lo­la, i cui resi­dui orga­ni­ci ven­go­no espul­si con le uri­ne come per tut­ti i far­ma­ci, inqui­na il mon­do e gli effet­ti aggra­va­no la situa­zio­ne eco­lo­gi­ca già allarmante.

Sic­co­me sul­la pil­lo­la sono anco­ra lì che discu­to­no se cau­sa abor­to oppu­re no (eh già… biso­gna sta­re atten­ti a que­ste cose, dato che non abbia­mo nes­sun altro pro­ble­ma al mon­do), si inven­ta­no que­sta fre­gnac­cia, così, tan­to per dire qual­co­sa con­tro la contraccezione.

Ma per­chè non van­no a dire quan­ti anti­bio­ti­ci sca­ri­chia­mo in mare gra­zie agli alle­va­men­ti inten­si­vi e alla mania di usa­re que­sti far­ma­ci per ogni cazzata?

Oppu­re per­chè non denun­cia­no l’in­qui­na­men­to elet­tro­ma­gne­ti­co pro­dot­to dal­le sta­zio­ni tra­smit­ten­ti di Radio Maria (se ne sono occu­pa­te anche le iene in diver­se trasmissioni).

O anco­ra per­chè non si occu­pa­no del­l’in­qui­na­men­to sul­le col­tu­re “nor­ma­li” da par­te degli OGM, cosa che sta pro­du­cen­do il fio­ri­re di ban­che gene­ti­che per pre­ser­va­re il DNA ori­gi­na­le di tut­te quel­le spe­cie che tra poco saran­no irre­ver­si­bil­men­te compromesse?

No… loro si pre­oc­cu­pa­no che a cau­sa del­le don­ne che pren­do­no la pil­lo­la e poi fan­no la pipì, gli ormo­ni resi­dui che fini­sco­no nel­l’ac­qua del­lo sca­ri­co, vada­no ad inqui­na­re le fal­de acqui­fe­re e pos­sa­no pro­vo­ca­re aborti.

Ma che stron­za­ta! Non ci sareb­be nem­me­no da per­de­re tem­po a con­fu­ta­re, ma tan­to vale:
i dive­si tipi di pil­lo­la anti­con­ce­zio­na­le in com­mer­cio oggi, con­ten­go­no quan­ti­tà di ormo­ni tal­men­te ridot­te all’os­so, che assu­men­do­ne un’in­te­ra con­fe­zio­ne, in alcu­ni casi non si arri­va più ad otte­ne­re la con­cen­tra­zio­ne suf­fi­cien­te a pro­cu­ra­re un abor­to. E secon­do loro quel­la pic­co­la per­cen­tua­le resi­dua che si per­de nel cir­co­lo idri­co inve­ce rie­sce a rag­giun­ge­re con­cen­tra­zio­ni terapeutiche?

Per favo­re… anda­te a can­tar­la a qual­cun altro!

Tag Tech­no­ra­ti: , , , ,

Con­di­vi­di

4 Comments

  1. Kendra ha detto:

    Ciao Franz, vole­vo segna­la­re a tut­ti che oggi sul­l’an­sa com­pa­re una noti­zia, in cui Sil­vio Via­le defi­ni­sce quel­la del­l’Os­ser­va­to­re Roma­no “Disin­for­ma­zio­ne Ter­ro­ri­sta”. Via­le pro­se­gue defi­nen­do il vati­ca­no come miso­gi­no, dicen­da che “ha per­so il sen­so del­la misura”.

    Meno male… cre­de­vo fos­si­mo rima­sti solo in due a com­men­ta­re que­sto fatto. 

    http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/italia/news/2009–01-04_104310411.html

    • franz ha detto:

      Gra­zie del­la segna­la­zio­ne, Ken­dra (a pro­po­si­to… bel­lo pseu­do­ni­mo!). Comun­que, per que­sta vol­ta for­tu­na­ta­men­te non sia­mo rima­sti in due. A giu­di­ca­re dai tito­li del­le varie testa­te in que­sti gior­ni, direi anzi che l’Os­ser­va­to­re Roma­no ha fat­to una vol­ta in più la sua figuraccia.
      Ma va bene così… più stron­za­te dico­no, più ci sono pos­si­bi­li­tà che le per­so­ne la smet­ta­no di andar die­tro a que­ste idee miserabili.

  2. Alessandro ha detto:

    Ciao Franz, ed a tut­ti colo­ro che leg­go­no il tuo blog.
    Del pro­ble­ma dei con­trac­cet­ti­vi chi­mi­ci si era gia’ sen­ti­to par­la­re qual­che anno orso­no in Gran Bretagna.
    Gia’ allo­ra ave­va­no veri­fi­ca­to che una ‑ridot­ta- per­cen­tua­le era riscon­tra­bi­le nel­le fal­de acqui­fe­re, e vero­si­mil­men­te vi giun­ge­va per effet­to del ciclo del­le acque.
    Allo­ra nes­su­no ave­va fat­to affer­ma­zio­ni (anche a mio avvi­so) ter­ro­ri­sti­che, ma si era comun­que sot­to­li­nea­to che l’ef­fet­to di que­ste sostan­ze, ine­vi­ta­bil­men­te, era “con­trac­cet­ti­vo” per colo­ro che poi le avreb­be­ro assun­te con l’ac­qua, in ragio­ne, ovvia­men­te e comun­que, del­la bas­sa con­cen­tra­zio­ne e del­la ‑per con­tro- sen­si­bi­li­ta’ e “dif­fi­col­ta’” sog­get­ti­va alla gravidanza.
    Insom­ma, come rima­ne l’ef­fet­to anti-con­ce­zio­na­le, soprat­tut­to per i sog­get­ti piu’ sen­si­bi­li o con pre­e­si­sten­ti distur­bi, e che quin­di pos­so­no assu­mer­ne inconsapevolmente.
    -
    Per il resto, riguar­do l’u­so stru­men­ta­le del­l’in­for­ma­zio­ne, al qua­le si aggiun­ge il com­por­ta­men­to “inqui­nan­te” in altre for­me, bhe’… sono dac­cor­do che ci sareb­be mol­to da discu­ter­ne, con loro.

    Ne appro­fit­to: Buon Anno, a tutti,
    AleX

    • Franz ha detto:

      Ciao a te, Ales­san­dro. Ricor­do quan­do se ne par­lò; si face­va rife­ri­men­to ad uno stu­dio fat­to pro­prio a Lon­dra e din­tor­ni. Ma i dati si rife­ri­va­no ai tar­di anni 70 e pri­mi ’80 se non erro. A quel­l’e­po­ca la pil­lo­la anti­con­ce­zio­na­le era anco­ra mono­fa­si­ca (vale a dire la dose ormo­na­le era la stes­sa per tut­te e 21 le pil­lo­le del­la con­fe­zio­ne). Il dosag­gio ormo­na­le era altis­si­mo, e pro­du­ce­va anche effet­ti col­la­te­ra­li mol­to forti.
      In que­gli anni vi fu un “boom” nel­l’u­so di con­trac­cet­ti­vi ora­li, ed effet­ti­va­men­te le con­cen­tra­zio­ni riscon­tra­te pote­va­no, in alcu­ni casi, rag­giun­ge­re livel­li tera­peu­ti­ci (ma con­trac­cet­ti­vi, non abor­ti­vi di certo). 

      I dati del­l’Os­ser­va­to­re Roma­no inve­ce, ammes­so che sia­no rea­li, fan­no rife­ri­men­to ai tem­pi odier­ni. Per que­sto li con­fu­to. Non cre­do pro­prio sia­no rea­li, anche con­si­de­ra­to il calo nel­l’u­so del­la pil­lo­la, e il ridot­tis­si­mo dosag­gio che la con­trad­di­stin­gue da die­ci anni a que­sta parte.