>

Alitalia, Sabelli molla il tavolo delle trattative: i sindacati lo hanno esasperato

airplanecrossing-1.jpgE’ sul Gior­na­le di oggi:

Sabel­li, AD del CAI, nel­la not­te si è rot­to i maro­ni dei con­ti­nui ostru­zio­ni­smi dei sin­da­ca­ti, e suc­ces­si­va­men­te ha anche rot­to la trattativa.

I sin­da­ca­ti con­ti­nua­no ad opi­na­re su per­mes­si, ferie, e quan­t’al­tro gli pas­si per la testa in meri­to di moti­vi per non lavo­ra­re. Poi si incaz­za­no se Sabel­li rispon­de no alle loro richie­ste. Appun­to, richie­ste. Non ordini.

I sin­da­ca­ti in Ita­lia devo­no capi­re che fare richie­ste è leci­to, ma la natu­ra stes­sa di una richie­sta impli­ca la pos­si­bi­li­tà di una rispo­sta negativa.

Inve­ce le par­ti socia­li insi­sto­no a voler ave­re un posto a tavo­la e pote­ri deci­sio­na­li, cosa che da che mon­do è mon­do non sta (o non dovreb­be sta­re) nel­le loro caratteristiche.

Ali­ta­lia non è più una com­pa­gnia aerea, ma un cam­po spor­ti­vo per par­ti­te di pote­re, dove da una par­te c’è il CAI che vuo­le pren­de­re la com­pa­gnia e far­la ren­de­re un mini­mo (for­se), dal­l’al­tra i sin­da­ca­ti pre­oc­cu­pa­ti di per­de­re il pro­prio pote­re, in rap­pre­sen­tan­za di dipen­den­ti a loro vol­ta pre­oc­cu­pa­ti esclu­si­va­men­te di non dover­si stan­ca­re troppo.

Pren­dia­mo Ali­ta­lia, but­tia­mo­la via e fac­cia­mo­ne una nuo­va. Ci costa di meno.

Con­di­vi­di

6 Comments

  1. chand ha detto:

    avrei volu­to com­men­ta­re poi mi sono accor­ta de” La gnoc­ca del momen­to” ed ho per­so inte­res­se alla cosa.…tsè
    ciao ciao
    avrei volu­to com­men­ta­re poi mi sono accor­ta de” La gnoc­ca del momen­to” ed ho per­so inte­res­se alla cosa.…tsè
    ciao ciao
    http://blog.libero.it/GARANDE

    • franz ha detto:

      Fam­mi capi­re… quel­lo che hai scrit­to come lo chia­mi? Fam­mi sape­re… poi ti dico come lo chia­mo io… 😉

    • franz ha detto:

      Ok. Visto che non ritor­ni a com­men­ta­re te lo dico io come lo chia­mo: caz­za­ta! Se tan­to ti fa schi­fo il blog… come mai hai lascia­to il link al tuo sito? Guar­da che qui non sia­mo sul por­ta­le di “libe­ro”. Qui sei a casa mia!

      • anna ha detto:

        Bra­vo! Anche a me non aggra­da­no tan­to quel­le figu­ri­ne sfuo­ca­te, sai…però hai ragio­ne que­sta è casa tua…e poi hai dav­ve­ro una bel­la casa…proprio come pia­ce a me bace­ti Anna

  2. Nereo ha detto:

    Godo! E rido!
    Dedi­co a que­sta serio­sa pru­gna la seguen­te mia inter­pre­ta­zio­ne di una vec­chia con­zo­ne di Dalla.
    http://letterapertallagdf.splinder.com/media/16397029
    Ciao a tutti
    Nereo