>

Carfagna vs Guzzanti. La querela al posto di raccogliere la sfida.

Una vol­ta, quan­do ero ragaz­zo, se c’e­ra un pro­ble­ma con qual­che coe­ta­neo, si face­va una bel­la liti­ga­ta. Maga­ri anche una sana scaz­zot­ta­ta. Poi, sfo­ga­ta la fac­cen­da, si anda­va al bar, ci si beve­va un bir­ra (spes­so con qual­che den­te don­do­lan­te da ambo le par­ti) e la fac­cen­da fini­va lì.

Il gior­no dopo, ami­ci come pri­ma. O maga­ri nemi­ci per la vita… per­chè no?

Sabi­na Guz­zan­ti attac­ca Mara Car­fa­gna in un suo spet­ta­co­lo. Glie­ne dice di tut­ti i colo­ri. A tor­to o a ragio­ne. Sta di fat­to che le arri­va una que­re­la con richie­sta di dan­ni da un milio­ne di euro, e poi la Car­fa­gna va in tv e la defi­ni­sce “insta­bi­le”.

E’ una cosa assur­da. Il calen­da­rio di Mara lo cono­scia­mo tut­ti. Che sia una bel­la don­na e anche mol­to sexy è di domi­nio pub­bli­co. Ma lei segue qual­che con­su­len­te d’im­ma­gi­ne, si fa taglia­re i capel­li, e va in giro con que­gli occhio­ni sgra­na­ti e l’e­spres­sio­ne atto­ni­ta che spes­so esibisce.

Caz­zo! Ma que­sta don­na è gio­va­ne, potreb­be fare tan­to in un gover­no inta­sa­to da ultra ses­san­ten­ni dal­le idee a dir poco anti­qua­te. E inve­ce rin­ne­ga una par­te di lei, come se non esi­stes­se, e ne esi­bi­sce un’al­tra, che potrà anche esse­re sua, ma di fat­to non le ren­de alcu­na grazia.

Se inve­ce di cer­ca­re di cam­bia­re un’im­ma­gi­ne, aves­se fat­to le stes­se cose con la sua soli­ta grin­ta, con la sua nor­ma­le espres­sio­ne, sareb­be sta­ta più cre­di­bi­le. Avreb­be avu­to lo stes­so nume­ro di cri­ti­che, ma sicu­ra­men­te mol­ta più gen­te dispo­sta ad ascol­tar­la. Per­chè sareb­be sta­ta più vera.

E se inve­ce di que­re­la­re Sabi­na le aves­se rispo­sto per le rime, maga­ri con gli stes­si stru­men­ti, avreb­be avu­to un con­sen­so bestia­le. Inve­ce no, sce­glie la via del­la bat­ta­glia lega­le. E’ più como­da, non ci si spor­ca le mani, e da lo stes­so l’i­dea di aver reagito.

Anche se alla fine non si è fat­to pro­prio nul­la, se non parar­si die­tro il codi­ce civile.

Con­di­vi­di

4 Comments

  1. anna ha detto:

    esattamente..ed io il codi­ce civi­le e pena­le lo cono­sco bene…ad un’a­zio­ne deve cor­ri­spon­de­re una rea­zio­ne ade­gua­ta e continente…la que­re­la? uno stru­men­to spro­por­zio­na­to per una lite tra le più bel­le del rea­me. Ciao Frà

  2. anna ha detto:

    sì, caro, ormai t’ho aggiun­to ai miei pre­fe­ri­ti. Buo­na gior­na­ta, vado a pren­de­re la picci…ovviamente in jeans e scar­pe da tennis.…