>

Sudan come Roma: vietato andare in giro con vestiti provocanti

E’ sul Gior­na­le: in Sudan la poli­zia ha fer­ma­to (è un eufo­ri­smo) 35 don­ne per­chè anda­va­no in giro con pan­ta­lo­ni trop­po ade­ren­ti minac­cian­do la sicurezza.

A Roma arre­sta­no le don­ne se van­no in giro in mini­gon­na lun­go la strada.

Effet­ti di un DDL (quel­lo di Maro­ni) che ha dato ai sin­da­ci (in que­sto caso Ale­man­no) car­ta bian­ca su qual­sia­si por­ca­ta gli venis­se in men­te, gra­zie anche a un altro DDL (quel­lo del­la Carfagna).

Ecco a voi Roma come il Sudan.

Non c’è pro­prio nes­su­na ma nes­su­na differenza.

Cer­chia­mo di ren­der­ce­ne conto.

Con­di­vi­di

2 Comments

  1. federico leopardi ha detto:

    Stò cam­mi­nan­do per stra­da e ad un cer­to pun­to vedo un uomo in atto di demo­ni­co stu­pro su una don­na in gra­vis­si­mo sttra­zio fisi­co emo­ti­vo e men­ta­le: cre­do ke potrei ucciderlo!!!

  2. Umberto Veronesi ha detto:

    Cre­do che ti strin­ge­rei la mano e mi sen­ti­rei in debi­to con te. Però avreb­be stu­pra­to due vol­te. La pove­ra vit­ti­ma e la socie­tà civi­le. Que­st’ul­ti­ma che si costrin­ge ad ope­ra­re con­tro i pro­pri valo­ri (omi­ci­dio) per annul­la­re una fon­te di male. A quel pun­to il male subi­to dal­la socie­tà sareb­be dop­pio. Però alme­no fini­reb­be lì…