>

Veltroni: Italia a rischio “autoritarismo”. Buongiorno e ben svegliato!

In Ita­lia non si può più nean­che piscia­re sen­za incor­re­re in qual­che san­zio­ne, e Vel­tro­ni spa­ra la sua: rischio autoritarismo.

Ma va? Ben sve­glia­to… E ovvia­men­te par­la di con­tro­rea­zio­ne a que­sto sta­to di cose…Eccolo lì, sta già pre­pa­ran­do­si la pol­tro­na al pros­si­mo governo.

Ma su una cosa ha ragio­ne: se non ci sarà una rea­zio­ne, la stra­da è abba­stan­za ovvia. Il pro­ble­ma è che la rea­zio­ne di cui par­la, se venis­se dal­le fila del­la poli­ti­ca, alme­no per come è mes­sa oggi, non fareb­be altro che cam­bia­re gli atto­ri del­lo stes­so spet­ta­co­lo. Cam­bia la com­pa­gnia, ma il copio­ne rima­ne lo stesso.

For­se però, se per una vol­ta la rea­zio­ne venis­se dal­le per­so­ne, e sot­to­li­neo per­so­ne, per­chè la gen­te è la som­ma del­le rea­zio­ni mec­ca­ni­che, idio­te e tele­gui­da­te del­le per­so­ne, una spe­ran­za ci sarebbe.

Quel­la di qual­cu­no con del­le idee abba­stan­za chia­re da non far­se­lo pian­ta­re nel culo a ogni passo.

Con­di­vi­di