>

Antibiotici: funzionano sempre meno… lo dice anche il Lancet

Grazie Francesca per la segnalazione!

L’articolo su Repubblica è qui per chi lo vuol leggere.

In sin­te­si a furia di usa­re gli anti­bio­ti­ci per ogni caga­ta, e non solo quan­do vera­men­te sono indi­spen­sa­bi­li, final­men­te si vie­ne a sape­re “uffi­cial­men­te” (ma la cosa è nota da anni) che lo svi­lup­po di cep­pi bat­te­ri­ci e microor­ga­ni­ci in gene­re, resi­sten­ti agli anti­bio­ti­ci è più rapi­do di quan­to non sia la pro­du­zio­ne di nuo­vi antibiotici.

E per forza!
Una marea di gen­te ha l’a­bi­tu­di­ne (ovvia­men­te fomen­ta­ta dai medi­ci) di pren­de­re anti­bio­ti­ci in qua­lun­que momen­to si ritro­vi con un pro­ble­ma fisico.

Hai l’in­fluen­za? Vai col­l’an­ti­bio­ti­co, hai il raf­fred­do­re? Giù bot­te! Il bam­bi­no ha mal di gola? Et voi­là, come te lo farcisco…

Gli anti­bio­ti­ci dovreb­be­ro esse­re con­si­de­ra­ti far­ma­ci di emer­gen­za, non qual­co­sa da trat­ta­re alla leg­ge­ra. Oltretutto, con­tro le infe­zio­ni vira­li sono TOTALMENTE inef­fi­ca­ci, anzi, con­tro­pro­du­cen­ti, per­chè mas­sa­cran­do inte­sti­no e fega­to, debi­li­ta­no ulte­rior­men­te le dife­se naturali.

Ma se lo dici a quel­li che li usa­no nei casi sopra cita­ti, ti rispon­do­no “Eh, ma ser­ve per pre­ve­ni­re le sovrain­fe­zio­ni batteriche”

Ma qua­li sovrain­fe­zio­ni… e poi basta con ‘sta caz­zo di pre­ven­zio­ne esa­spe­ra­ta. Fra un po’ ti spa­re­ran­no nel­la cul­la per pre­ve­ni­re la tua mor­te! Se ver­rà la sovrain­fe­zio­ne sta­re­mo a vede­re, se l’in­fluen­za dure­rà quat­tro gior­ni inve­ce di due chissenefrega…

Invece stia­mo tut­ti qui, a far­ci di far­ma­ci, col risul­ta­to che fun­zio­na­no sem­pre di meno, e anche i n quei limi­ta­ti e rari casi in cui sareb­be­ro indi­spen­sa­bi­li… non fan­no più un cazzo!

Condividi

2 Comments

  1. SimilarDynamis ha detto:

    Recenti stu­di scen­ti­fi­ci dimo­stra­no che lo stu­dio di Lancet sull’omeopatia è pri­vo di fon­da­men­to scien­ti­fi­co. Trovate le spie­ga­zio­ni di que­sto scan­da­lo scien­ti­fi­co in:
    http://www.similardynamis.it/word/index.php/2008/11/17/150/