>

Omeopatia: polemiche sull’efficacia. Ma chi era il medico?

E’ da un po’ che sul­la rete e sui gior­na­li si leg­go­no un sac­co di pole­mi­che sul­l’o­meo­pa­tia, gra­zie a que­sto arti­co­lo del Lan­cet, la “pre­sti­gio­sa rivi­sta” del­la medi­ci­na ufficiale.

In sin­te­si, l’ar­ti­co­lo com­men­ta i risul­ta­ti di un sin­go­lo stu­dio, che dimo­stre­reb­be­ro come gli effet­ti del­l’o­meo­pa­tia non si disco­sti­no da quel­li dei pla­ce­bo di controllo.

Lo stu­dio cita­to sul Lan­cet, non è nem­me­no uno stu­dio vero. E’ pub­bli­ca­to da un pir­la qua­lun­que, che non ha nem­me­no fat­to espe­ri­men­ti di suo, ma ha sem­pli­ce­men­te mes­so insie­me un cen­ti­na­io di stu­di fat­ti da altri. Dopo aver scar­ta­to quel­li secon­do lui “fat­ti male”, que­sto figu­ro, ha deci­so che i risul­ta­ti rima­sti dimo­stra­no che l’o­meo­pa­tia non funziona.

Le case far­ma­ceu­ti­che la dovreb­be­ro fini­re di pren­de­re le per­so­ne per il culo.

L’o­meo­pa­tia fun­zio­na. Io ne ho le pro­ve, per­chè mol­te vol­te mi sono cura­to con quel­la, anche se più spes­so con l’a­go­pun­tu­ra. E non ho dub­bi in meri­to all’ef­fi­ca­cia di nes­su­na del­le due.

Il fat­to è che non è faci­le cura­re con l’o­meo­pa­tia, e non è che se hai una lau­rea in medi­ci­na allo­ra auto­ma­ti­ca­men­te sei un buon omeo­pa­ta, o un buon agopuntore.

Non diver­sa­men­te dal­l’a­go­pun­tu­ra, anche nel caso del­l’o­meo­pa­tia, occor­ro­no mol­ti anni di stu­dio e di pra­ti­ca, per arri­va­re ad uti­liz­zar­ne effi­ca­ce­men­te i rime­di, essen­do mol­tis­si­mi i fat­to­ri da tene­re pre­sen­te per una cor­ret­ta dia­gno­si ed un’al­tret­tan­to cor­ret­ta pre­scri­zio­ne. Non si può pen­sa­re di usa­re un rime­dio omeo­pa­ti­co come si usa­no i far­ma­ci ordi­na­ri, i prin­ci­pi sono total­men­te diver­si, e non si può pen­sa­re di pre­scri­ve­re un rime­dio omeo­pa­ti­co come un nor­ma­le far­ma­co, dato che nel­l’o­meo­pa­tia il sin­to­mo da cura­re è spes­so l’ul­ti­mo fat­to­re tenu­to in conto.

Mi sem­bra quin­di assur­do e anche pro­va di evi­den­te mala fede, anda­re a dire che una cosa non fun­zio­na sul­la base di un sin­go­lo stu­dio, pro­dot­to met­ten­do insie­me altri stu­di, ovvia­men­te fat­ti nel passato.

Per­chè il Lan­cet e tut­ti quel­li che lo cita­no, non pro­va­no a pren­de­re dei veri omeo­pa­ti, non dei medi­ci prez­zo­la­ti, e gli fan­no con­dur­re un trial serio, maga­ri su un miglia­io o più di pazienti?

Mi sem­bra ovvio… per­chè se poi vie­ne fuo­ri che l’o­meo­pa­tia fun­zio­na, tut­to il siste­ma far­ma­ceu­ti­co attua­le dimo­stre­reb­be la pro­pria fal­si­tà, crol­lan­do miseramente!

Con­di­vi­di

10 Comments

  1. the_highlander ha detto:

    Io sono sem­pre sta­to cura­to con l’o­meo­pa­tia, ho pre­so anti­bio­ti­ci una vol­ta quan­do ave­vo la den­gue (una spe­cie di mala­ria) … non so dire se ha sem­pre fun­zio­na­to dato che non sono un medi­co ed i tem­pi del­l’o­meo­pa­tia sono più lun­ghi, però in un caso di epi­stas­si (san­gue da naso cro­ni­co) ne ho la cer­tez­za pra­ti­ca­men­te scien­ti­fi­ca dato che per due mesi basta­va che mi sof­fias­si il naso per cau­sa­re san­gue; ho pre­so un rime­dio mono­do­se ed in due gior­ni è spa­ri­to; le con­di­zio­ni ambien­ta­li era­no iden­ti­che ai due mesi pre­ce­den­ti. In effet­ti quel rime­dio era indi­ca­to come il più velo­ce ad agire.

    Il pro­ble­ma non è l’al­lo­pa­tia, ma l’u­so che se ne fa spin­ti da inte­res­si com­mer­cia­li. In ulti­ma ana­li­si pen­so che non sia nean­che col­pa del­le dit­te far­ma­ceu­ti­che, che sono azien­de e devo­no ven­de­re i pro­dot­ti, ed è inu­ti­le che ce la menia­mo con l’e­ti­ca che dovreb­be­ro adot­ta­re; è chi dovreb­be con­trol­lar­li che sono da bia­si­ma­re. Se azien­da A deci­de di adot­ta­re un’e­ti­ca e di non lan­cia­re nel mer­ca­to un far­ma­co inu­ti­le ma “golo­so” – tipo una pasti­glia che ras­so­da il seno e appiat­ti­sce la pan­cia ma fa veni­re cal­co­li ai reni, è svan­tag­gia­ta rispet­to ad azien­da B che se ne fre­ga e ha uti­li mag­gio­ri che rein­ve­ste abbas­san­do i prez­zi e schiac­cian­do azien­da A. Se tut­to fun­zio­nas­se a dove­re azien­da B dovreb­be esse­re mul­ta­ta in modo sala­tis­si­mo… inve­ce le mul­te sono solo una per­cen­tua­le degli uti­li effet­ti­vi e quin­di all’a­zien­da spes­so con­vie­ne rischia­re. E noi di più…

    • franz ha detto:

      No, ti sba­gli. Le case far­ma­ceu­ti­che non sono più con­trol­la­bi­li, trat­tan­do­si di multinazionali.
      In più il pote­re eco­no­mi­co che deten­go­no è tale che nes­sun gover­no potrà mai fare qual­co­sa con­tro di loro.
      Ulti­mo ma non per que­sto meno impor­tan­te fattore:
      Le case far­ma­ceu­ti­che fan­no di tut­to per scre­di­ta­re qua­lun­que cosa non sia pro­dot­ta da loro. E que­sto pro­du­ce una sof­fe­ren­za imma­ne in milio­ni di per­so­ne in tut­to il mon­do. E in ciò i gover­ni han­no l’u­ni­ca (anche se pesan­te) respon­sa­bi­li­tà di non fare nul­la contro.

  2. Francesca ha detto:

    Ciao Franz,

    mi rial­lac­cio, anche se indi­ret­ta­men­te, al discor­so su Far­ma­ci & Co., per segna­la­re un arti­co­lo che ho appe­na let­to sul nume­ro odier­no (19÷9÷08) di Repub­bli­ca. Il titolo: 

    “Arri­va il bat­te­rio invin­ci­bi­le, è la scon­fit­ta degli antibiotici.
    L’al­lar­me degli scien­zia­ti su Lan­cet: la medi­ci­na rischia di tor­na­re indie­tro. Più si usa­no i far­ma­ci, più dimi­nui­sce l’ef­fi­ca­cia e si svi­lup­pa­no cep­pi resistenti.…”

    Ora se la sbri­ghe­ran­no a modo loro, ovvia­men­te, ma guar­da un po’ che bel­la scoperta!

    Salu­ti e com­pli­men­ti per il tuo blog.

  3. flavio ha detto:

    L’o­meo­pa­tia fun­zio­na, anche con­tro l’o­stra­ci­smo del­le mul­ti­na­zi­na­li far­ma­ceu­ti­che. Dico que­sto per­chè ho cura­to per anni mia figlia con que­sta medi­ci­na alter­na­ti­va, gua­ren­do­la. Con­tra­ria­men­te alla medi­ci­na “nor­ma­le” che, curan­do con il cor­ti­so­ne, ave­va gene­ra­to la distru­zio­ne del­la flo­ra bat­te­ri­ca a mia figlia. Con l’o­meo­pa­tia abbia­mo risol­to il problema.
    Cito un esem­pio signi­fi­ca­ti­vo. Mia figlia, col­pi­ta da larin­gi­ti e feb­bri mol­to alte fu visi­ta­ta dal medi­co di base il qua­le pre­scris­se medi­ci­na­li tra­di­zio­na­li e cor­ti­so­ni­ci. Noi abbia­mo cura­to nostra figlia con l’o­meo­pa­tia e risol­to il pro­ble­ma, quan­do il medi­co l’ha rivi­si­ta­ta e con­sta­ta­ta la gua­ri­gio­ne, ci deri­se, dicen­do­ci in pom­pa magna “Ave­te visto che la gua­ri­gio­ne è avve­nu­ta sen­za la vostra medi­ci­na da “stre­go­ni”. Lui fu mol­to sod­di­sfat­to, non imma­gi­nan­do che le medi­ci­ne che ci ave­va pre­scrit­to non le ave­va­mo nean­che comprate.
    E’ anche vero che ti devi avvi­ci­na­re a omeo­pa­ti seri e non a cial­tro­ni, e di cial­tro­ni mil­lan­ta­to­ri ne è pur­trop­po pie­no il set­to­re. E l’o­stra­ci­mo da par­te dei medi­ci di base pro­ba­bil­men­te è dovu­to alla non cono­scen­za di que­sta medicina.

  4. Zione ha detto:

    Per pra­ti­ci­tà; segna­lo il sito di Pano­ra­ma (su Salu­te) : Forum “Omeo­pa­tia e Ago­pun­tu­ra”; che riten­go pos­sa esse­re uti­le a que­sta discus­sio­ne. Ciao; da Zione.

  5. vera ha detto:

    Ciao a tut­ti! Sono con­ten­ta che qual­cu­no nel vec­chio mon­do met­ta in discus­sio­ne gli inte­res­si del­l’in­du­stria far­ma­ceu­ti­ca! Nel­la mia spe­rien­za e di tan­tis­si­mi in Bra­si­le che usa­no l’a­go­pun­tu­ra e omeo­pa­tia vi dico che se il mon­do non fos­se pie­no di inte­res­si ai sol­di e meno ai beni altrui, la coo­pe­ra­zio­ne fra la medi­ci­na e l’omeopatia/agopuntura ci por­te­reb­be tut­ti ad una vita più sana e con qua­li­tà. Comun­que vor­rei chie­de­re se qual­cu­no cono­sce a Mila­no un buon ago­pun­to­re che non costi tan­to, maga­ri nei quar­tie­ri cinesi??

    Gra­zie mille,

    Vera

  6. franz ha detto:

    Ciao Vera, gra­zie del tuo inter­ven­to, sul qua­le ovvia­men­te non pos­so che con­cor­da­re in pie­no. Io sono con­tro la medi­ci­na “clas­si­ca”, ma non tout-court. Nel sen­so che, come dici tu, se gli inte­res­si del­le case far­ma­ceu­ti­che non fos­se­ro alla gui­da del­la medi­ci­na, mol­to pro­ba­bil­men­te vivrem­mo in un mon­do mol­to miglio­re. Per quan­to riguar­da l’a­go­pun­to­re, se mi dai il per­mes­so te lo man­do pri­va­ta­men­te via mail.
    Non è nei quar­tie­ri cine­si, ma ti garan­ti­sco che è vera­men­te in gamba.