>

Lehman, Aig, Goldman Sachs. Ma se si mettono d’accordo?

Ormai ne par­la­no qua­si tut­te le testa­te gior­na­li­sti­che. Il model­lo eco­no­mi­co occi­den­ta­le sta mostran­do tut­ti i suoi lati peg­gio­ri. La leg­ge del­la doman­da e offer­ta, regia ammi­ni­stra­tri­ce del­l’e­co­no­mia odier­na, sta tiran­do le cuo­ia. E mi sem­bra anche nor­ma­le. Solo che ades­so il casi­no deve anco­ra veni­re. Io non capi­sco qua­si una maz­za di eco­no­mia, per­ciò tiro a indovinare.

In Euro­pa abbia­mo poche ban­che d’af­fa­ri “pure”. In Ita­lia pra­ti­ca­men­te nes­su­na (sal­vo la Ban­ca d’I­ta­lia, for­se). Il mec­ca­ni­smo per­ver­so del­le ban­che che si assi­cu­ra­no pres­so altre ban­che sta tiran­do giù l’Aig, e in un bel casi­no di effet­to domi­no, i super­sti­ti si tol­go­no rapi­da­men­te dal­le navi che affon­da­no, e van­no a far­si pro­teg­ge­re da quel­le ban­che che han­no anche le atti­vi­tà retail, cioè che non si limi­ta­no a fare da spal­la e garan­ti per megain­ve­sti­men­ti, ma han­no anche atti­vi­tà al det­ta­glio, di spor­tel­lo, per così dire.

Quin­di le ban­che “nor­ma­li” si tro­ve­ran­no a dover fare quel­lo che i colos­si ormai dece­du­ti han­no fat­to per decen­ni. Ma… c’è un ma. Dei sud­det­ti colos­si ne avan­za anco­ra qual­cu­no. Logi­ca vuo­le che se non voglio­no tira­re le cuo­ia, pure loro fac­cia­no for­za del­l’u­nio­ne, e si fon­da­no in un uni­co mega-isti­tu­to di cre­di­to e garanzia.

Vuoi vede­re che tra qual­che mese vedia­mo spun­ta­re una ban­ca uni­ca a copri­re le garan­zie per gli inve­sti­men­ti di mez­zo pia­ne­ta? E dopo chi la fer­ma più?

Con­di­vi­di