>

Spu(n)ti di riflessione

L’at­mo­sfe­ra rare­fat­ta e ovat­ta­ta del­l’a­go­sto metro­po­li­ta­no, mi ha lascia­to tem­po per leg­ge­re alcu­ne noti­zie sul­le qua­li riflet­te­re un po’..

1) Dal­l’a­gen­zia Reuters:

http://it.reuters.com/article/entertainmentNews/idITDIA05668220080730

Nano-cibo: il pros­si­mo ter­ro­re dei consumatori?

Ovve­ro, non basta spar­ge­re per il mon­do DNA modi­fi­ca­to da appren­di­sti stre­go­ni inco­scen­ti del­le con­se­guen­ze sul medio/lungo perio­do, ades­so ci voglio­no far ingo­ia­re mole­co­le “dopa­te” che agi­sco­no nel­l’or­ga­ni­smo secon­do moda­li­tà diver­se da quel­le che test di milio­ni di anni di evo­lu­zio­ne, han­no mes­so in atto, così diven­te­re­mo tut­ti come Vero­ne­si, l’uo­mo sintetico!

Di bene in meglio.

2) Su tut­ti i TG ed i giornali:

Da mesi i petro­lie­ri con­ti­nua­no a stron­car­ce­lo nel didie­tro; è scop­pia­ta una guer­ra che può ave­re svi­lup­pi deva­stan­ti per tut­ti i pel­le­gri­ni che abi­ta­no que­sto fosco pia­ne­ta, e gli ita­lia­ni, for­se per­chè sono al penul­ti­mo posto in euro­pa per la “cor­ru­zio­ne percepita”

(vedi alle­ga­to e http://www.transparency.org/policy_research/surveys_indices/cpi/2007) si sen­to­no ripe­te­re noti­zie di indub­bio valo­re e uti­li­tà quali:

“In esta­te fa cal­do”; “c’è sta­to un for­te tem­po­ra­le, ma for­te for­te!”; “non si arri­va più alla fine del mese…”; “i fine set­ti­ma­na d’a­go­sto la gen­te va al mare e sul­le stra­de c’è la fila”.

Dal por­tie­re del palaz­zo di fron­te sen­to noti­zie più gusto­se e non devo paga­re il cano­ne… di ser­vi­zio pubblico!

3) Capi­ta­to ad una mia ami­ca, 3 gior­ni fa a Mila­no, Par­co Solari.

Ore 20 si por­ta il cane a “fare i biso­gni”, si nota una zin­ga­ra che estrae e spo­sta con fare cir­co­spet­to da un cesti­no dei rifiu­ti all’al­tro, una bor­sa mol­to pesan­te dal con­te­nu­to ignoto.

Altri zin­ga­ri, una deci­na, da lon­ta­no, ten­go­no d’oc­chio il cesti­no con la bor­sa e con­fa­bu­la­no al cel­lu­la­re. Una signo­ra del grup­po deci­de di fare una tele­fo­na­ta al 113 (tan­to è aggra­tis) per segna­la­re i movi­men­ti sospetti.

Dopo 20!! minu­ti di ripe­ti­zio­ni e l’in­vi­to da par­te del­l’­cen­tra­li­ni­sta del 113 ad anda­re a con­trol­la­re il con­te­nu­to del­la bor­sa (in mez­zo al par­co con i com­pa­ri che ti luma­no.. ma vac­ci tu!) l’o­pe­ra­to­re comu­ni­ca che la que­stio­ne non è di loro com­pe­ten­za ma del­la poli­zia muni­ci­pa­le e con­clu­de con un cor­te­se: “glie­la passo”.

Dopo 10 minu­ti di non com­pre­se spie­ga­zio­ni la poli­zia muni­ci­pa­le con­clu­de con un diver­ten­te “non è di nostra com­pe­ten­za, ma del­la Poli­zia di Sta­to” (ma vaa??)

La signo­ra vie­ne richia­ma­ta sul cel­lu­la­re dal­la Poli­zia di Sta­to che ammet­te la com­pe­ten­za (va be’, si era­no sba­glia­ti, può capi­ta­re) e avvi­sa che man­de­ran­no una pat­tu­glia, che arri­va dopo altri 30 minu­ti, giu­sto per lascia­re il tem­po al grup­pet­to di zin­ga­ri di recu­pe­ra­re la bor­sa, spar­tir­si il con­te­nu­to ed andar­se­ne tranquillamente.

Mora­le: Ruba­te, spac­cia­te, ricat­ta­te, maga­ri se ne ave­te voglia vio­len­ta­te, tan­to è un mira­co­lo se vi pren­do­no, e comun­que poi l’av­vo­ca­to ed il giu­di­ce vi rimet­to­no in stra­da a far­vi i caz­zi vostri!!

4) Per finire..

Lo sape­te che tra gli aggeg­gi che la poli­zia piaz­za sul­le stra­de per tute­la­re la nostra sicu­rez­za (ma vaf­fan..!!) c’è il sor­pas­so­me­tro?

Alle­ga­to l’elen­co dei sor­pas­so­me­tri..
Buon rien­tro dal­le vacanze ;-))

Con­di­vi­di