>

Che bello fare gli spioni con Google

Mol­ti, pri­va­ti e azien­de, si met­to­no in casa o in uffi­cio una tele­ca­me­ra di sor­ve­glian­za. Alcu­ni anche più di una. Ma qua­si tut­ti ormai mon­ta­no le cosid­det­te “net­work came­ra”, ovve­ro del­le tele­ca­me­re che per­met­to­no con un sem­pli­ce bro­w­ser tipo fire­fox o Explo­rer, di gestir­ne tut­te le fun­zio­ni, e di poter vede­re in tem­po rea­le cosa ripren­de il loro obiettivo.

Tro­var­le in rete non è faci­le. Ci vie­ne in aiu­to Goo­gle, con le sue fun­zio­ni che pochi cono­sco­no. Per esem­pio, se digi­ta­te nel­la casel­la di ricer­ca il testo: “inurl:view/index.shtml”(ma sic­co­me sie­te pigri come dei bra­di­pi, pote­te anche clic­ca­re qui) vi usci­rà un elen­co di siti web dal tito­lo stra­no. Un po’ len­ti da cari­ca­re, dipen­de dal traf­fi­co del­la tele­ca­me­ra che ave­te scel­to, sono al 99% gli indi­riz­zi dei web­ser­ver inter­ni a que­ste tele­ca­me­re. Basta clic­ca­re sul link… et voi­là, vi potre­ste tro­va­re a Toron­to, o a Tokyo o Milano.

Se vi va male potre­te vede­re solo le imma­gi­ni in tem­po rea­le. Se inve­ce è il vostro gior­no for­tu­na­to tro­ve­re­te anche i coman­di per spo­sta­re a vostro pia­ci­men­to la telecamera.

E’ un modo per dare un’oc­chia­ta al mon­do, maga­ri in una pau­sa caf­fè. Non costa nul­la, e può esse­re diver­ten­te, un po’ come guar­da­re dal buco del­la serratura.

Enjoy!

Con­di­vi­di

1 Comment

  1. Janus ha detto:

    Acci­den­ti a te! Ci ho pas­sa­to tut­to il pome­rig­gio su quel­le cam! E’ qua­si una droga!