>

In Arabia vietati gli animali da compagnia. Marina Ripa di Meana presa a ceffoni.

Vie­ne bat­tu­ta da diver­se agen­zie di stam­pa, ma la noti­zia è rin­bal­za­ta nel­la blo­go­sfe­ra, oltre che su mol­ti (ma non tut­ti) i quotidiani.

A.Saudita/ Vietate passeggiate con cani e gatti, “esca” per flirt. Il divieto da ieri a Riad.

Riad, 31 lug. (Ap) – In un ecces­so di zelo, Riad met­te al ban­do le pas­seg­gia­te, ma anche la ven­di­ta, di cani e gat­ti, per­chè – secon­do la poli­zia reli­gio­sa sau­di­ta – sem­pre più spes­so gli uomi­ni li usa­no come “esca” per even­tua­li flirt. 

L’in­ten­to di tene­re sepa­ra­ti i ses­si non sen­te ragio­ni. Il divie­to è entra­to in vigo­re ieri nel­la capi­ta­le sau­di­ta Riad e la auto­ri­tà han­no pro­mes­so che faran­no di tut­to per far­lo rispettare. 

Nien­te mul­te ai tra­sgres­so­ri, ma qual­co­sa di disu­ma­no: il seque­stro del loro ani­ma­le da com­pa­gnia da par­te del­la Com­mis­sio­ne per la pro­mo­zio­ne del­la vir­tù e la pre­ven­zio­ne del­l’im­mo­ra­li­tà, che altro non è che il nome uffi­cia­le del­la poli­zia reli­gio­sa del Regno. 

Il respon­sa­bi­le del­la com­mis­sio­ne, Oth­man al-Oth­man, ha spie­ga­to che il divie­to è sta­to deci­so per argi­na­re “il feno­me­no in cre­sci­ta di uomi­ni che usa­no cani e gat­ti per ade­sca­re o impor­tu­na­re don­ne o fami­glie” e per le “vio­la­zio­ni dei com­por­ta­men­ti ade­gua­ti da tene­re nel­le piaz­ze e nei via­li pubblici”. 

Inve­ce l’al­tro ieri Mari­na Ripa di Mea­na, pas­seg­gia in costu­me da bagno su una spiag­gia tuni­si­na e pen­sa bene di “anda­re a fare quat­tro chiac­che­re” con del­le don­ne in spiag­gia, com­ple­ta­men­te vela­te. Risul­ta­to: i rela­ti­vi con­sor­ti sbu­ca­no dal mare e la gon­fia­no di sberle.
Ovvio che se l’è cer­ca­ta, ma l’ac­co­sta­men­to del­le due noti­zie è uti­le per far capi­re chi, o meglio cosa, ci stia­mo con­ti­nua­men­te tiran­do in casa. E non solo in Ita­lia, ma in tut­ta Europa.
Non stia­mo accet­tan­do una popo­la­zio­ne, ma una reli­gio­ne. E anche una del­le più repres­si­ve, ma soprat­tut­to una del­le più “sen­ti­te” e dai pre­cet­ti più osser­va­ti. Un cat­to­li­co, per quan­to inte­gra­li­sta, è meno di un’e­du­can­da, se para­go­na­to al meno fede­le dei musul­ma­ni. L’im­ma­gi­ne tra­smes­sa da film come “Robin Hood” (quel­lo con K. cost­ner) dove Mor­gan Free­man inter­pre­ta il muslim sag­gio, nobi­le ed eroi­co, è qual­co­sa che quan­d’an­che esi­sti­ta, appar­tie­ne solo al passato.

Oggi il musul­ma­no in Euro­pa, met­te al pri­mo posto i coman­da­men­ti del­la pro­pria reli­gio­ne. Poi, ma solo poi e for­se, quel­li del­la leg­ge del pae­se che lo ospi­ta. E’ qua­si gior­na­lie­ra la pub­bli­ca­zio­ne di noti­zie e tra­fi­let­ti su casi di vio­len­za pri­va­ta su don­ne (ita­lia­ne o meno) nel nostro ed in altri pae­si, da par­te di uomi­ni ara­bi (o maroc­chi­ni, o ira­nia­ni, o tur­chi, o afgha­ni, o paki­sta­ni, o…, o…,o…). Occor­re che ci ren­dia­mo con­to che il buo­ni­smo del­la demo­cra­zia occi­den­ta­le non è quel­lo di qual­cu­no che ha il pote­re, e deli­be­ra­ta­men­te sce­glie di eser­ci­tar­lo o meno. E’ quel­lo di chi non ha scel­ta. Ovve­ro tut­to tran­ne che pote­re. La socie­tà euro­pea, intri­sa di mora­li­smo cat­to­li­co, non si ren­de nem­me­no lon­ta­na­men­te con­to di qua­le sia per con­tro la deter­mi­na­zio­ne di chi la pro­pria reli­gio­ne la vive come par­te inte­gran­te del­la pro­pria vita. Noi non ci sogne­rem­mo di pren­de­re a sber­le qual­cu­no che per la stra­da esplo­des­se in un fra­go­ro­so “Por­co dio!”. Pro­va­te ad anda­re in una stra­da di Riad e a non dico bestem­mia­re, ma anche solo chie­de­re un’in­for­ma­zio­ne ad una don­na. Pro­va­te! Vi tro­ve­re­ste la poli­zia reli­gio­sa al culo in meno di un amen, come è suc­ces­so alla mana­ger Usa che si è per­mes­sa di bere un caf­fè con un col­le­ga (clic­ca qui per la noti­zia). Il pro­ble­ma è pro­prio que­sto. Per un musul­ma­no inte­gra­li­sta, le leg­gi del pae­se in cui si tro­va non con­ta­no un caz­zo. Con­ta­no solo le leg­gi cora­ni­che. Ovun­que sia. Comun­que viva. Anche in Italia.

Con­di­vi­di

1 Comment

  1. Steven ha detto:

    Sono degli ani­ma­li! Quel­la defi­cien­te è anda­ta a far­si del male di sua ini­zia­ti­va e han­no fat­to bene a pren­der­la a sber­le. Ma a casa loro. Io qui ho vota­to Lega, per­chè spe­ro che così qual­co­sa que­sto gover­no farà, ma ho pau­ra che si caghi­no trop­po addos­so per fare quel­lo che andreb­be fatto.