>

Calcolo degli interessi per mutui

Dato il gran par­la­re che si fa intor­no ai mutui in que­sto perio­do, ho pen­sa­to di con­di­vi­de­re un pic­co­lo stru­men­to secon­do me uti­le per capi­re, car­ta alla mano, in cosa ci si imbar­chi quan­do si acqui­sta un immobile.

E’ un sem­pli­ce foglio di Excel. Una vol­ta inse­ri­ti i valo­ri di rife­ri­men­to, impor­to, dura­ta e tas­so d’in­te­res­se, ela­bo­ra una tabel­la che mostra con chia­rez­za, mese per mese, quan­ti sol­di stia­mo dan­do alla nostra ban­ca in interessi.

Inserendo il valo­re attua­le del­l’af­fit­to paga­to, il cal­co­lo lo detrae auto­ma­ti­ca­men­te dal­la cifra fina­le, con­sen­ten­do così di con­fron­ta­re la spe­sa per il mutuo con quel­la del­l’af­fit­to. L’ultima colon­na mostra infat­ti a qua­le cifra mini­ma, in rap­por­to al tem­po, occor­re­rà ven­de­re il nostro immo­bi­le per anda­re alla pari con le spe­se sostenute.

Da tene­re pre­sen­te che il cal­co­lo si basa sul­l’i­po­te­si di un tas­so che non varia nel tem­po (e di un affit­to che si com­por­ta allo stes­so modo), ed è per­tan­to abba­stan­za alea­to­rio, ma quan­to­me­no da’ un’i­dea di come si muo­ve­ran­no i nostri soldi.

Potete sca­ri­car­lo qui: cal­co­lo-pre­sti­ti1

Enjoy!

Condividi

5 Comments

  1. enrico ha detto:

    Dato il gran par­la­re che si fa in que­sti gior­ni di mutui… fate atten­zio­ne alla pro­po­sta di Tremonti!!!
    Il decre­to pro­po­sto pre­ve­de in sin­te­si che tut­ti i sog­get­ti che han­no con­trat­to un mutuo pri­ma del 2007 pos­so­no chie­de­re alla pro­pria ban­ca di paga­re una rata fis­sa a par­ti­re dal 1/1/2009 per ridur­re l’im­pe­gno mensile.
    Tale rata è pari alla rata media paga­ta nel 2006.
    Il minor impor­to paga­to dovrà esse­re rim­bor­sa­to alla ban­ca al ter­mi­ne del mutuo. ATTENZIONE però per­chè que­sto “minor impor­to” vie­ne adde­bi­ta­to su un con­to ipo­te­ca­rio che matu­ra per la ban­ca un inte­res­se pari al tas­so IRS a 10 anni più lo 0,5%.
    In sol­do­ni: se pago 150 euro al mese in meno per 2 anni e la sca­den­za del mutuo dovreb­be esse­re tra 25 anni, il mio mutuo SI ALLUNGA DI 13 ANNI!!! cioè se ho fat­to un mutuo che sca­de quan­do avrò 80 anni dovrò con­ti­nua­re a paga­re fino a 93!
    Peggio anco­ra se voglio ven­de­re la casa pri­ma dovrei aumen­ta­re il valo­re del 30% ogni 2 anni per riu­sci­re ad estin­gue­re il debi­to con la banca!
    C’è da dire a favo­re del mini­stro che ha fat­to il pos­si­bi­le per risol­ve­re un pos­si­bi­le rischio: un ecces­so di immo­bi­li in ven­di­ta con un con­se­guen­te crol­lo del valo­re degli immo­bi­li. Le con­se­guen­ze di que­sto sareb­be­ro estre­ma­men­te dan­no­se e sareb­be simi­le per effet­ti alla cri­si dei mutui sub­pri­me americani…
    Allora che fare? Rinegoziare il mutuo o sur­ro­gar­lo con quel­lo di una ban­ca che mi fa con­di­zio­ni migliori.

  2. myway ha detto:

    gra­zie Enrico dei pre­zio­si consigli

  3. Mauro ha detto:

    Oggi sono sta­to in ban­ca per effet­tua­re un ver­sa­men­to aggiun­ti­vo e dimi­nui­re cosi la quo­ta capi­ta­le del mio mutuo, il dipen­den­te del­la popo­la­re di bari mi rispon­de che non può cal­co­la­re in nes­sun modo di quan­to mi risul­te­rà la rata.….….se non con con­to fat­to a mano appros­si­ma­ti­vo non uffi­cia­le bor­bot­tan­do mi dice che­la rata risul­tan­te nei rima­nen­ti 14 anni al tas­so fis­so del 5.85 dei miei 40.000€ restan­ti sarà cir­ca 440.00€ al mese,dubbioso fac­cio una pic­co­la ricer­ca che mi por­ta qui e con la tabel­la xls qui sca­ri­ca­ta mi vie­ne una rata di 348.25€.…che dite,posso dir­gli che è un cojio­ne secon­do voi?
    gra­zie per la tabel­la Franz.….. mol­to utile

    • Franz ha detto:

      Certo che puoi dir­glie­lo, anzi diglie­lo anche da par­te mia! Felice di esser­ti sta­to utile.

  4. Umberto Veronesi ha detto:

    Mi pare d’uopo…