>

Notizie nascoste

Oggi è l’11 di Apri­le. Tre gior­ni fa, un alge­ri­no plu­ri­pre­giu­di­ca­to per spac­cio, ris­sa, fur­to e atti con­tra­ri alla pub­bli­ca decen­za, già anda­to in gale­ra sia in Sar­de­gna che in Lom­bar­dia, con sul grop­po­ne sicu­ra­men­te un ordi­ne di espul­sio­ne, a quan­to dice qual­cu­no addi­rit­tu­ra due, mai ese­gui­ti natu­ral­men­te, ha vio­len­ta­to un disa­bi­le psi­chi­co di 17 anni nel sot­to­pas­sag­gio del­la sta­zio­ne cen­tra­le di Mila­no. Lo ha fat­to alla luce del gior­no, ed è sta­to arre­sta­to dai vigi­li in fla­gran­za di rea­to, vale a dire con anco­ra i pan­ta­lo­ni calati.

Il disa­bi­le in que­stio­ne era scom­par­so da casa da due gior­ni, ed è sta­to subi­to rag­giun­to dai geni­to­ri che era­no già disperati.

Io non so se qual­cu­no fos­se a cono­scen­za di que­sta noti­zia. Io no. L’ho sen­ti­ta per caso a radio 24, e sono anda­to a veri­fi­car­la in rete. C’è. E’ una noti­zia vera. La tro­va­te per esem­pio qui.
Non so, a me sem­bra una cosa abba­stan­za rac­ca­pric­cian­te. Non il fat­to in se, peral­tro abba­stan­za schi­fo­so, ma il fat­to che il soli­to extra­co­mu­ni­ta­rio, pri­vo di per­mes­so di sog­gior­no, delin­quen­te e figlio di buo­na don­na, con addos­so una mon­ta­gna di impu­ta­zio­ni di rea­to, e che sul suo­lo ita­lia­no non dovreb­be nem­me­no ave­re l’om­bra, sia in giro inve­ce a fare dan­ni, men­tre gli orga­ni di infor­ma­zio­ne si occu­pa­no con tito­li a dir poco ecla­tan­ti del­l’in­con­tro tra Vel­tro­ni e Geor­ge Cloo­ney, o del­le stron­za­te che Ber­lu­sco­ni rie­sce a dire a “por­ta a porta”.

D’al­tron­de sot­to ele­zio­ni, si sa che fun­zio­na così. La vita vera, quel­la rea­le, vie­ne dimen­ti­ca­ta, per fare anco­ra più spa­zio del soli­to alle bal­le dei nostri politici.

Non scri­vo que­sto per mora­li­smo o altro, soloo per met­te­re come al soli­to l’ac­cen­to su qua­le incre­di­bi­le devia­zio­ne si sia ormai infil­tra­ta in que­gli ambien­ti che dovreb­be­ro infor­ma­re i cit­ta­di­ni, e che inve­ce sem­pli­ce­men­te pren­do­no par­te atti­va alla cam­pa­gna elet­to­ra­le in corso.

Dimen­ti­can­do­si di dare il giu­sto risal­to a noti­zio­le come quel­le che ripor­to in bre­ve qua sotto:

1) La Cor­te di Giu­sti­zia euro­pea ha boc­cia­to l’I­ta­lia per la gestio­ne del­le disca­ri­che, con­dan­nan­do­la per aver appli­ca­to male e in ritar­do la nor­ma­ti­va euro­pea sui rifiu­ti tesa a tute­la­re l’am­bien­te. La Cor­te si è espres­sa oggi, acco­glien­do il ricor­so del­la Com­mis­sio­ne Ue sui i decre­ti attua­ti­vi del­la diret­ti­va euro­pea sul­le disca­ri­che, 1999/31, vara­ti in modo non con­for­me dal Bel­pae­se nel 2003 e nel 2005.

2) Indi­vi­dua­to un nuo­vo gene lega­to al mor­bo di Par­kin­son, una pato­lo­gia sem­pre più dif­fu­sa che non sem­pre dipen­de dal­la vecchiaia.

3) Un ope­ra­io maroc­chi­no ha segre­ga­to in casa la gio­va­nis­si­ma moglie (17 anni) per set­ti­ma­ne, sot­to­po­nen­do­la a ripe­tu­te anghe­rie, per otte­ne­re dai suo­ce­ri un risar­ci­men­to di tre­mi­la euro per le spe­se soste­nu­te sia per le noz­ze che per il viag­gio dal Maroc­co in Ita­lia. I cara­bi­nie­ri lo han­no arre­sta­to, e ora rispon­de­rà di seque­stro di per­so­na, lesio­ni e vio­len­za sessuale.

4) Il gip di Roma deci­de­ra’ il 5 giu­gno sul­la vicen­da denun­cia­ta da una don­na, a cui fu nega­ta la pil­lo­la del gior­no dopo, per obie­zio­ne di coscien­za, da tre medi­ci in due ospe­da­li diver­si di Roma. Il giu­di­ce dovra’ pro­nun­ciar­si sul­la oppo­si­zio­ne all’ar­chi­via­zio­ne per il rea­to di omis­sio­ne di atti d’uf­fi­cio per i tre sani­ta­ri del Poli­cli­ni­co Umber­to I e del San Giovanni.

E così via. Sono tut­te noti­zie che si tro­va­no in giro, sia sul­la car­ta stam­pa­te che su quel­la onli­ne, ma biso­gna andar­se­le a cer­ca­re, som­mer­se come sono nel­la mon­ta­gna di caz­za­te che imper­ver­sa­no in que­sti gior­ni di bat­ta­glia mediatico-politica.

Un buon modo è quel­lo di anda­re ogni tan­to a dare un’oc­chia­ta ai siti del­le agen­zie di stam­pa, ad esem­pio quel­lo del­l’ANSA, o di ADN-KRONOS. Oppu­re usa­re i moto­ri di ricer­ca. Nota­re che ho det­to “i moto­ri”, non solo goo­gle. Esi­sto­no anche Yahoo, Lycos, Arian­na, solo per citar­ne alcu­ni. Oppu­re anco­ra visi­ta­re i siti dei mag­gio­ri quo­ti­dia­ni este­ri onli­ne, Washing­ton Post, New York Times, Herald tri­bu­ne, Lon­dond times, Le Mon­de, anche qui solo per citar­ne alcu­ni. Cer­to, occor­re sape­re alme­no qual­che paro­la in un’al­tra lin­gua, ma anche solo guar­dan­do le figu­re, qual­co­sa si capi­sce tra le righe, e si può anda­re in giro a cer­car­la in altre fon­ti del­la rete. La rete ser­ve, ma occor­re non usar­la come sur­ro­ga­to di ciò che sia­mo abi­tua­ti ad uti­liz­za­re. Se si va sul sito del Cor­rie­re del­la Sera, dif­fi­cil­men­te tro­ve­re­mo qual­co­sa di diver­so dal­l’e­di­zio­ne stam­pa­ta. Insom­ma, occor­re fare mol­ta atten­zio­ne di que­sti tem­pi, a quel­lo che ci acca­de intorno.

Anzi, è essen­zia­le. Ser­ve ad evi­ta­re che quel­lo che acca­de attor­no, ci acca­da addosso.


Con­di­vi­di

1 Comment

  1. Noraa66 ha detto:

    hai per­fet­ta­men­te ragio­ne! ora­mai “cer­ta” infor­ma­zio­ne, soprat­tut­ta quel­la del­la tv è tal­men­te devia­ta e con­cen­tra­ta sul­le bana­li­tà che mi dà vera­men­te fasti­dio. Sen­za par­la­re poi di quan­te cose che vedo e devo subi­re in pri­ma per­so­na viag­gian­do sui mez­zi pub­bli­ci a Mila­no… ma que­sto è un altro discor­so. un abbraccio