Nel post precedente abbiamo visto che esiste una grossa difficoltà nell'uso della propria testa per tutta una serie di motivi. Abbiamo analizzato cosa accada nelle generazioni di persone più giovani, ma abbiamo detto che c'è un'altra classe che subisce lo stesso problema:
si tratta della classe dei "principianti" della ricerca interiore. Oggi c'è un fiorire incredibile

E' logico, e fa parte dei processi naturali: a volte è necessario distruggere qualcosa per poter poi ripartire da zero e ricostruire. Vale in tutti i campi, dalla filosofia alla politica, dalla didattica all'educazione, al commercio etc. etc.

Tuttavia, quello che secondo me troppo spesso si osserva, sui social, sulle testate online, ma anche e, soprattutto,

La Verità. La cerchiamo ma non sappiamo in effetti se esista una Verità. Tuttavia, per fortuna, "sapere" non è tutto quello che possiamo "noscere" e quindi qualcosa al nostro interno spinge tutti, vuoi in questa vita, vuoi nella prossima o a partire da una già trascorsa, a cercare la Verità.
La realizzazione della verità è progressiva,

Credo sia una delle frasi più comunemente riportate sostanzialmente ovunque: "Il vero maestro è dentro di noi". Con il significato secondo cui al nostro interno si trova tutto quello che ci serve per risvegliarci. La frase in sé è perfettamente esatta ma... c'è un piccolo problema: intesa nel modo sbagliato (cioè quello comune), è anche

Per provare a comprendere (anche se farlo con la mente non significa, ovviamente, risvegliarsi davvero) cosa sia il risveglio, usiamo un sistema che ho trovato essere estremamente efficace: portiamo tutto in giù di un gradino.

Tutto quello che possiamo sperimentare nella materia è di fatto una sorta di "eco", un riflesso di quello che possiamo sperimentare

Il pensiero realizzativo può essere il risultato di un processo intuitivo che ci fornisce una quadro di una qualunque cosa. Ma è pensiero realizzativo, il che significa che si basa sulla realizzazione. Quando il pensiero è invece speculativo, allora si basa su un processo mentale, senza una conoscenza oggettiva, ed è da qui che nasce l'opinione,

Siamo diventati dei divoratori di contenuti, ma non in senso positivo. Siamo bulimici nel consumare i contenuti che troviamo, complici, da un lato, la nostra superficialità, dall'altro i social la cui forma si presta (ovviamente in modo del tutto calcolato) proprio a questo.

Facciamoci caso: quante volte ci soffermiamo davvero a leggere completamente un contenuto (ovviamente

Page 1 of 372 1234371372
25/09/13

Il sottile fascino del male: opposizione e tenebre

Alzi la mano chi non ha mai subito il fascino di un’azione maligna. Non ho detto chi l’ha fatta, ma chi ne ha “subito il fascino”. […]
13/05/13

Acido in faccia: quando i media creano l’emulazione

Improvvisamente, nell’arco di più o meno un mese, tre casi di donne aggredite con sostanze acide. I casi ovviamente sono tre: o succedeva anche prima ma […]
21/05/12

Bomba a Brindisi: siamo alla follia, ma non basta incazzarsi…

Qualcuno ha messo una bomba davanti a una scuola: questo è un fatto di per se’ agghiacciante. Quella bomba ha colpito due ragazzine di 16 anni: […]
08/02/12

Forza e Violenza sono due cose diverse. Violenza implica violazione

Tante volte assistiamo a scene miserrime, dove il politico di turno “si rifiuta di rispondere” ad argomenti di vario tipo perchè “esposti con violenza”. E’ una […]
18/02/11

A proposito di Israele, di donne e di violenza…

Queste foto mi arrivano da Google Buzz. Sono state postate e poi ripostate un certo numero di volte, per cui non posso citare direttamente l’autore. Non […]
19/01/11

Sos racket e usura: distrutto il chiosco del presidente Frediano Manzi

“Sos racket e usura” è un’associazione che si occupa di denunciare questi reati e di attivismo in questo campo. Il presidente, Frediano Manzi, ha avuto il […]
29/09/10

Sequestrata e menata dal marito marocchino.

La notizia è sul Corriere. Da prendere con le molle come al solito, perchè ormai non si capisce più quanto i media ci siano e quanto […]
15/11/09

Lombardia e Basilicata: le uniche due regioni a non avere una legge contro la violenza sulle donne

Ieri gironzolavo per le vie della città e mi sono imbattuto in un banchetto dell’ A.i.d.a., una onlus che si occupa della violenza sulle donne. Ho […]
09/11/09

Stefano Cucchi: l’avvocato smentisce che Stefano avesse chiesto di non vedere i familiari.

Lo leggo qui sul Corriere. Addirittura, secondo l’avvocato di Stefano, i documenti mostrati ai media e quelli in suo possesso sarebbero differenti e quello in suo […]
20/10/09

Violenza: smettiamola di fare gli ipocriti.

Nel caso qualcuno non se ne fosse ancora accorto, la vita è un continuo atto di violenza; veniamo al mondo con grande dolore fisico, sia nostro […]