Silenzio Archives - Franz's Blog

Silenzio

Fratelli e sorelle… buonasera!

La frase di esordio del nuovo Papa, che tra nome scelto (Francesco) e semplicità di autopresentazione mi ha colpito. Per una volta, parlando di uomini di chiesa, ho una speranza.

Una speranza alimentata più che altro dal silenzio. Il silenzio che quest’uomo ha richiesto e ottenuto, come forma di preghiera per lui stesso.

Ho ascoltato la sua frase in diretta, alla radio, e devo dire che il silenzio che è seguito mi è arrivato addosso come una cannonata; la potenza di centinaia di migliaia di persone che di colpo tacciono pregando per colui che per la loro fede rappresenta il Padreterno in terra è stata incredibile.

Tutte le trasmissioni che sono seguite hanno accuratamente evitato di parlare di questo, in…

Se qualcuno ti risponde col silenzio… meglio stargli alla larga.

Ci sono quelle persone che tu fai una domanda… e loro non ti rispondono; li chiami… e non ti rispondono; gli scrivi… e non ti rispondono. Alcuni sono sordi e vabbè non è colpa loro. Altri sono idioti e vabbè ancora… non è colpa loro.

Poi ci sono quelli che si prendono il tempo per rispondere: qualche minuto, qualche ora magari o qualche giorno… ma prima o poi qualcosa te lo dicono. Persone che usano il cervello di solito, magari un po’ lentamente, d’accordo, però nella gran parte si tratta veramente di un silenzio costruttivo, che uno si prende per pensare (il che è solo segno di equilibrio, di questi tempi davvero difficili) e che prima o poi interrompe.

E…

Quel luogo sotto i pensieri…

Si legge spesso che nella meditazione si osservano i pensieri dall’alto, come se fossero la superficie di uno specchio d’acqua che, sotto di noi, si muove increspato.

Ed è vero: è possibile elevarsi al di sopra del pensiero meccanico, uscendone e ritrovandosi in un punto da cui è possibile osservare i pensieri come se, appunto, si muovessero sotto di noi.

Ma esiste anche un altro luogo, caratterizzato da un silenzio anch’esso meraviglioso, che sta al di sotto di quella superficie immaginaria.

Non è difficile accedere questo spazio: occorre solo calmarsi e lasciarsi andare proprio a quella corrente di pensieri automatici che costituiscono il normale chiacchericcio mentale.

In questo caso però, al posto di osservare i pensieri, bisogna lasciarli fare, liberarli,…

Di sorpresa

Non è che servano sempre tecniche complesse, respirazioni complicate e svolgimenti particolari. C’è il momento della tecnica e quello del silenzio.

Se devi produrre un effetto preciso, uno stato definito, magari spostare la consapevolezza in qualche antro di te stesso… beh, allora lì la tecnica è indispensabile.

Ma esiste anche il momento in cui, semplicemente, potresti aver voglia di silenzio.

Allora la tecnica non serve. Basta sedersi, magari con la schiena dritta, e stare immobili, senza sforzo, in uno stato semplicemente naturale.

Dover per naturale si intende quello che si crea da solo nel momento in cui ti rilassi. Non parlo di stare sdraiati o svaccati in poltrona, mi pare ovvio. Parlo dello stare semplicemente come natura vuole.

Allora può…

I Sussurri del Lama: raccogliersi in silenzio

La pratica, la meditazione, e tutte le altre attività pregnanti in un cammino spirituale, dovrebbero sempre essere considerate come mezzi, non come il fine. La meditazione non è il fine, ma il mezzo tramite cui ottenere la liberazione, l’illuminazione.

Ma l’illuminazione stessa, oltre che rara, per quanto sia un evento straordinario nell’esistenza di un essere e di tutti coloro che ne sono a contatto, non può essere il fine ultimo.

Illuminarsi, crescere in saggezza, realizzare se’ stessi dovrebbero essere valori universali, destinati al bene di tutti gli esseri senzienti.

In realtà è questo lo scopo: che tutti gli esseri possano liberarsi dalla sofferenza, non solo uno (cioè “io”).

A volte si perde di vista tutto questo, ed è allora che…

Il silenzio spaventa perchè ti tocca ascoltarti…

Una simpatica notizia sul Corriere Online, in cui si descrive come molte persone, immerse in un silenzio assoluto in una camera apposita (dicesi “anecoica”), normalmente usata per scopi di ricerca, dopo massimo tre quarti d’ora non ne possono più.

La cosa non stupisce e non dovrebbe, in effetti. Siamo talmente adusi ad un livello di inquinamento acustico che trovarci immersi nel silenzio risulta essere un’esperienza sconvolgente.

Ma davvero è solo una questione legata al rumore “fisico”, a quello sperimentabile con le orecchie?

Io credo che ci sia ben altro, sotto. Quando si parla di silenzio, si parla di assenza di suoni. Ma il suono, come ho detto molte volte, è un caso particolare della vibrazione.

Trovarsi senza suoni esterni…

Armonia e disarmonia: entrambe contagiose

Armonia: per definizione si parla di proporzione, disposizione. Per provenienza partiamo dal greco (Armozein) con il significato di connettere, collegare. L’armonia è qualcosa che investe i sensi (non solo quelli materiali) con un impatto che potremmo definire “estetico” ma anche sostanziale.

Una cosa armonica in se’ è in genere proporzionata (al di là del gusto comune o del senso estetico). L’armonia è qualcosa di oggettivo che può essere sperimentato anche solo con la sensibilità

Quando una casa o un qualunque altro luogo sono “armonici”, ce ne accorgiamo subito. Da cosa?

Dal semplice fatto che ci influenzano, rendendo armonici anche noi. Non è difficile accorgersene. Basta andare in un bosco. Man mano che ci addentreremo tra gli alberi, avvertiremo le nostre…

Dalle nebbie del tempo: ascoltare le pause

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel novembre 2010

Oltre alle parole, ascoltare i silenzi

Pubblicato originariamente il: 13/11/10.

Una cosa che molti non sanno fare: ascoltare il silenzio tra una frase e l’altra.

Eppure è questione di capitale importanza. La cosa più importante di una forma è il contorno che la delinea. Senza contorno non vi è una forma. Ma nella realtà le linee di contorno sono molto spesso estremamente sfumate.

La cosa non vale solo per ciò che vediamo ma, soprattutto, per cià che ascoltiamo.

Un rumore, una musica, una frase, sono circondati dal silenzio. E’ il silenzio che da volto al suono. Senza di esso il suono non potrebbe esistere.

Ecco allora che, quando si ascolta qualcuno…

A nanna con calma…

Parti al mattino per andare al lavoro (ammesso che te ne sia rimasto uno) ti sbatti come un lenzuolo tutto il giorno, arrivi a casa e mangi, dedichi un po’ di tempo ai figli, al partner… magari fai anche qualcosa in casa ed è arrivato il tempo di andare a nanna.

Sei disfatto a tal punto che quando ti sdrai parti immediatamente tra le braccia di Morfeo… portandoti dietro praticamente tutta la giornata.

Niente di cui stupirsi se al mattino ti svegli quasi ringraziando il cielo di doverti alzare: incubi, sogni assurdi, magari risvegli nel cuore della notte, con il pensiero che va ai problemi, ai casini…

No, questo non è riposare. Decomprimere: parola d’ordine! E per decomprimere intendo passare…

Ci fu un tempo in cui…

…cominciava con questa frase Conan il barbaro.

Ci fu un tempo in cui le cose non andavano così. E non parlo di tanto tempo fa: forse poco più di cent’anni.

Non c’eravamo, ne chi scrive ne chi legge, ma almeno di quei tempi abbiamo molte testimonianze scritte, e persino qualche immagine.

Erano tempi peggiori per alcuni versi, migliori per altri. Una tempesta solare in quei momenti non è stata neppure notata, ma se avvenisse oggi fermerebbe l’intero pianeta.

Un’influenza poteva uccidere con molta più facilità di oggi e le comunicazioni correvano ad una lentezza per noi insopportabile.

Eppure, ci fu un tempo in cui la “non raffinatezza”, paradossalmente, era la garanzia di una vita molto più sana di quanto non…

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate