India Archives - Franz's Blog

India

Se incontri Brahma… – By Giuseppe

BrahmaIn Oriente c’è un detto: “Se incontri il Buddha uccidilo!”.

Questo credo stia ad indicare che non bisogna fermarsi all’apparenza esteriore del Grande Illuminato, ma cercare ciò che sta oltre la manifestazione fenomenica.

E se incontri Brahma?

Secondo me, se incontri Brahma inchinati con la fronte sino a terra (ma non in pubblico, non facciamo ridere la gente) e ringrazialo dal profondo del cuore per tutto ciò che sta facendo per te. Perché Brahma è l’aria che respiri, i pensieri che ti rimbombano nella mente, le emozioni che provi, il cibo di cui tu nutri…il primo tra tutti gli Illuminati, il più antico di tutti.

Ma andiamo con ordine: chi è Brahma?

Dicono gli antichi testi indiani che prima che l’universo fosse, quando non vi era nient’altro che Maha Purusha (l’Assoluto indifferenziato, il Brahman Nirguna, detto anche Turiya, il Quarto, Quello) e la Prakriti (l’Etere primordiale, l’Oceano di Fuoco, la Materia non ancora vivificata, l’Eterna Energia Inferiore del Divino), Maha Purusha depositò un germe d’oro sull’oceano della Prakriti.

Da questo germe d’oro nacque Brahma.

Nulla esisteva ancora, tutto era solo in potenza.

Brahma, non vedendo nulla attorno a sé, e non sapendo chi fosse o cosa fare, sedette in meditazione per mille anni.

Dalla sua meditazione scaturì l’Illuminazione che lo portò a comprendere chi fosse stato in precedenza, in un Universo precedente (perché i cicli di creazione e dissoluzione sono infiniti), e quale fosse il compito che gli spettava in questa vita.

Divenuto Maestro e Signore di ogni conoscenza Brahma guardò nelle quattro direzioni, e sviluppò quattro teste. Da ognuna di queste teste emanò la conoscenza di tutto il Sapere, sotto forma dei quattro Veda: lo Yajur, il Sama, l’Atharva e il Rig Veda.

Si dice anche emanò una quinta testa, sopra le quattro, dalla quale promanò la Conoscenza Suprema, la Scienza dell’Illuminazione, ma questa gli fu mozzata giusto in tempo da Shiva (forse perché non era ancora tempo per offrire la liberazione dal neonato universo, quello era tempo di creazione).

Plasmando così la Materia indifferenziata con la Forza del Suono, della Luce e del Pensiero Illuminato, Brahma cominciò a forgiare le prime forme di vita, i primi Dei, i primi Archetipi.

Da questi, come in un gioco di scatole cinesi, emanarono gli dei minori e gli Archetipi minori, ognuno Signore di una branca del sapere e con specifici poteri.

Così, per “precipitazione” com’è detto in chimica, la sottile materia primordiale divenne sempre più densa, sino alla fredda materia conosciuta e sperimentata da noi.

Ogni piano cosmico ha perciò differenti densità e differenti qualità vibratorie.

Ma non finisce qui.

Brahma è definito l’Architetto dell’Universo, il Grande Viaggiatore, il Grande Tessitore…il Creatore.

Egli non si limitò a creare le prime forme, ma egli stesso cominciò ad assumere svariate forme e iniziò a viaggiare nei mondi via via creati (di solito in incognita), continuando a dare il suo contributo e a raddrizzare le cose dove ve n’era necessità. Ecco perché lo si può definire il Grande Tessitore e il Viaggiatore.

Da infinite ere Brahma viaggia tra gli dei, tra gli uomini (e in chissà quali altre dimensioni), sempre senza lasciare traccia di sé.

Naturalmente esistono anche Vishnù e Shiva (il Mantenitore e il Distruttore) ma questo complicherebbe le cose, perciò non ne parliamo.

Diciamo solo che noi viviamo nell’Universo di Brahma, e che Brahma, con la sua opera, ha reso il Brahman Nirguna (cioè senza i Guna, senza attributi) come Brahman Saguna (con i Guna, attributi).

I Guna, spiega Sri Krishna nella Baghavad gita, appartengono alla Prakriti, sono inerenti alla Prakriti, nell’Assoluto non v’è traccia di Virtù, Passione e Ignoranza.

Brevettare lo Yoga: ma vi rendete conto?

092339932-85d29e0c-6d85-4036-b921-b6a2d0534b95Lo Yoga è una Scienza Sacra. Esiste da migliaia di anni e conta un corpus di insegnamenti mastodontico. Un patrimonio per tutta l’umanità, dunque.

Ma ecco che la perversione del mondo moderno cerca di portare la privatizzazione anche in questo.

Gli americani ci stanno provando in tutti i modi. E il bello è che il primo a farlo è proprio un indiano, tal Bikram Choudhury, che nel 2004 ha pensato bene di mettere il copyright su 26 posture da eseguire “al caldo”, come se fossero opera sua.

Da lì… apriti cielo! E’ partita la corsa al brevetto.

Il rischio, per quanto assurdo, è spaventosamente reale: quello di non poter più praticare Yoga senza dover pagare le royalties a qualcuno.

E…

Flash del giorno: InduPAD, l’iPad da 35 dollari

induPadLo vuole realizzare il governo indiano, sfruttando teconologia a basso costo e software open-source.

L’idea è quella di diffondere la cultura informatica tra i giovani indiani, le cui possibilità economiche sono quasi nulle.

Speriamo che questa volta ci riescano.

Primo perchè così dimostreranno quanto siano enormi i ricarichi delle grandi case produttrici, secondo perchè se lo meritano.

Se ci riescono, sai che schiaffo per quelli come Steve Jobs?


India contro il digital divide: computer a 8 dollari!

L’iniziativa di Negroponte è stata affondata. Il suo notebook costava troppo: 100 dollari. Il 3 Febbraio invece a Tirupati, India, è stato presentato il nuovo prototipo di pc per la distribuzione di massa: hard disk, Wi-Fi, e due Gbyte di Ram, non esattamente un catorcio, quindi. Il costo previsto, grazie alle economie di scala è di circa 8 dollari. Qualcosa di abbordabile per molti. Il governo cerca in questo modo di abbattere il digital divide all’interno del paese, dove la maggior parte della popolazione fatica a trovare da mangiare. 

Ovviamente sono piovute le critiche, da parte di aziende che hanno fatto i conti in tasca al govero, e che sostengono essere praticamente impossibile con una cifra simile costruire anche solo uno…

In India il governo traduce gli antichi testi e fa saltare 2000 brevetti abusivi delle multinazionali farmaceutiche

Un bellissimo articolo su La Stampa che potrebbe far capire all’occidente quanto fa schifo.
Molti farmaci infatti sono basati su proprietà di piante, radici ed erbe naturali. Queste proprietà vengono sfruttate per produrre farmaci che poi le multinazionali del settore vendono a prezzi più o meno stratosferici.

A parte il fatto che spesso questi principi vengono isolati dal loro contesto e riprodotti con procedimenti di sintesi, annullandone o alterandone gli effetti benefici, il peggio è che queste multinazionali hanno pensato bene, nel corso degli anni di porre addirittura un brevetto sulle suddette proprietà, rivendicandone l’esclusivo utilizzo.

Due di queste piante sono la Curcuma e il Neem.

Grazie al cielo ieri il governo Indiano, dopo dieci anni di lavoro e dopo aver speso oltre 3 milioni di euro, è riuscito a presentare la traduzione di antichi testi, originariamente in sanscrito, in cui si dimostra che i principi terapeutici in questione sono a conoscenza del popolo indiano da molto prima che esistesse anche solo la medicina europea.

In questo modo, l’India è riuscita a far decadere qualcosa come 2000 brevetti farmacologici. Ma non si è fermata lì: con un lavoro che non stento a definire contemporaneamente santo e monumentale, il governo indiano ha costruito una mega-bancadati in cui ha inserito oltre 200.000 proprietà terapeutiche di origine naturale, che ha poi dichiarato di pubblica proprietà, e messo a disposizione gratuita della comunità internazionale, in primis dell’ufficio brevetti europeo, che ha cominciato subito a scandagliarla.

Ogm: il gene Terminator non è un film 5 – Vandana Shiva

E’ un personaggio controverso, ma sicuramente una grande testa. Laureata in fisica negli Stati Uniti, si occupa a lungo di ricerca interdisciplinare in scienza, tecnologia e politica ambientale all’ Indian Institute of Science e in altre istituzioni indiane.

E’ una tostona che da anni denuncia i danni prodotti in India dalle multinazionali dell’OGM, che continuano a fregare i contadini locali promettendo miracoli dai loro prodotti (miracoli prontamente non mantenuti) e rendendoli in passato dipendenti dalle sementi con tecnologia Terminator inclusa.

Trovate qui un’interessante intervista con lei (in Italiano, contenti?), e qui un link al sito della sua organizzazione.

Questa donna, come pochi altri cerca di spiegare i disastri prodotti dalla vendita dei prodotti OGM nel suo paese ed in altri…

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate