Nel post precedente abbiamo visto che esiste una grossa difficoltà nell'uso della propria testa per tutta una serie di motivi. Abbiamo analizzato cosa accada nelle generazioni di persone più giovani, ma abbiamo detto che c'è un'altra classe che subisce lo stesso problema:
si tratta della classe dei "principianti" della ricerca interiore. Oggi c'è un fiorire incredibile

E' logico, e fa parte dei processi naturali: a volte è necessario distruggere qualcosa per poter poi ripartire da zero e ricostruire. Vale in tutti i campi, dalla filosofia alla politica, dalla didattica all'educazione, al commercio etc. etc.

Tuttavia, quello che secondo me troppo spesso si osserva, sui social, sulle testate online, ma anche e, soprattutto,

La Verità. La cerchiamo ma non sappiamo in effetti se esista una Verità. Tuttavia, per fortuna, "sapere" non è tutto quello che possiamo "noscere" e quindi qualcosa al nostro interno spinge tutti, vuoi in questa vita, vuoi nella prossima o a partire da una già trascorsa, a cercare la Verità.
La realizzazione della verità è progressiva,

Credo sia una delle frasi più comunemente riportate sostanzialmente ovunque: "Il vero maestro è dentro di noi". Con il significato secondo cui al nostro interno si trova tutto quello che ci serve per risvegliarci. La frase in sé è perfettamente esatta ma... c'è un piccolo problema: intesa nel modo sbagliato (cioè quello comune), è anche

Per provare a comprendere (anche se farlo con la mente non significa, ovviamente, risvegliarsi davvero) cosa sia il risveglio, usiamo un sistema che ho trovato essere estremamente efficace: portiamo tutto in giù di un gradino.

Tutto quello che possiamo sperimentare nella materia è di fatto una sorta di "eco", un riflesso di quello che possiamo sperimentare

Il pensiero realizzativo può essere il risultato di un processo intuitivo che ci fornisce una quadro di una qualunque cosa. Ma è pensiero realizzativo, il che significa che si basa sulla realizzazione. Quando il pensiero è invece speculativo, allora si basa su un processo mentale, senza una conoscenza oggettiva, ed è da qui che nasce l'opinione,

Siamo diventati dei divoratori di contenuti, ma non in senso positivo. Siamo bulimici nel consumare i contenuti che troviamo, complici, da un lato, la nostra superficialità, dall'altro i social la cui forma si presta (ovviamente in modo del tutto calcolato) proprio a questo.

Facciamoci caso: quante volte ci soffermiamo davvero a leggere completamente un contenuto (ovviamente

Page 1 of 372 1234371372
02/12/14

Sanzioni alla Russia: con lo stop al gasdotto South Stream l’Italia perde 3,6 miliardi di euro.

Quanto è costato finora all’Italia assecondare le sanzioni volute dagli USA? Nessuno lo sa davvero, tantomeno io. Ma, a quanto pare, al governo non frega assolutamente […]
01/10/14

Embargo alla Russia: Putin ride e noi affondiamo sempre di più

Se dichiari un embargo contro qualcuno come ritorsione, o come misura coercitiva per fargli cambiare agire, almeno assicurati che la tua leva abbia un minimo di […]
29/07/14

Ebola non si ferma: attenzione, perchè la faccenda è molto seria

In Africa Occidentale l’epidemia di Ebola è sempre più grave: da Marzo sono morte 672 persone, più o meno il 50% degli infetti. Rispetto alla mortalità […]
12/04/14

Ebola? Prego… si accomodi

Nel silenzio generale (come dice Grillo, probabilmente dovuto al fatto che non ci sono vaccini o altre porcate da vendere), c’è un’epidemia di Ebola in corso […]
17/02/14

Il governo automatico. Ma… e le elezioni?

Siamo al terzo governo il cui rappresentante nessuno ha eletto. Prima Monti, designato da Napolitano, poi Letta, ancora designato da Napolitano e ora Renzi, designato… da […]
14/11/13

L’INPS non lascia tranquilli… eufemismi da politico

Il presidente dell’Inps: «Ho scritto ai ministri Saccomanni e Giovannini, il bilancio può dare segnali di non tranquillità» Così sul Corriere Antonio Mastrapasqua viene citato in […]
30/10/13

Nokia sta a Microsoft come Italia sta a X

Non molto tempo fa scrissi un post in cui evidenziavo come la decisione di Nokia di sposare il sistema operativo Windows Phone anzi che Android per […]
10/10/13

Metodo Stamina: in Italia bloccato con la scusa del metodo scientifico

Che l’Italia fosse la roccaforte di Big Pharma si sapeva già. Ma qui stiamo superando i limiti di ogni decenza: il ministro Lorenzin definisce “pericoloso per […]
09/10/13

Prosegue la svendita dell’Italia: tra poco toccherà alle spiagge…

La manovra di svalorizzazione degli assets dell’azienda Italia prosegue e continua: tra poco potrebbe toccare alle spiagge italiane, che lo Stato sta pensando di “de-demanializzare” e […]
08/10/13

Le conseguenze ovvie degli atti geniali di un governo inetto

Aumentano le tasse, ne inventano di nuove, ne tolgono una per sostituirla con altre due (più alte). Il risultato? Pateticamente prevedibile quanto ovvio: il gettito fiscale […]