Nel post precedente abbiamo visto che esiste una grossa difficoltà nell'uso della propria testa per tutta una serie di motivi. Abbiamo analizzato cosa accada nelle generazioni di persone più giovani, ma abbiamo detto che c'è un'altra classe che subisce lo stesso problema:
si tratta della classe dei "principianti" della ricerca interiore. Oggi c'è un fiorire incredibile

E' logico, e fa parte dei processi naturali: a volte è necessario distruggere qualcosa per poter poi ripartire da zero e ricostruire. Vale in tutti i campi, dalla filosofia alla politica, dalla didattica all'educazione, al commercio etc. etc.

Tuttavia, quello che secondo me troppo spesso si osserva, sui social, sulle testate online, ma anche e, soprattutto,

La Verità. La cerchiamo ma non sappiamo in effetti se esista una Verità. Tuttavia, per fortuna, "sapere" non è tutto quello che possiamo "noscere" e quindi qualcosa al nostro interno spinge tutti, vuoi in questa vita, vuoi nella prossima o a partire da una già trascorsa, a cercare la Verità.
La realizzazione della verità è progressiva,

Credo sia una delle frasi più comunemente riportate sostanzialmente ovunque: "Il vero maestro è dentro di noi". Con il significato secondo cui al nostro interno si trova tutto quello che ci serve per risvegliarci. La frase in sé è perfettamente esatta ma... c'è un piccolo problema: intesa nel modo sbagliato (cioè quello comune), è anche

Per provare a comprendere (anche se farlo con la mente non significa, ovviamente, risvegliarsi davvero) cosa sia il risveglio, usiamo un sistema che ho trovato essere estremamente efficace: portiamo tutto in giù di un gradino.

Tutto quello che possiamo sperimentare nella materia è di fatto una sorta di "eco", un riflesso di quello che possiamo sperimentare

Il pensiero realizzativo può essere il risultato di un processo intuitivo che ci fornisce una quadro di una qualunque cosa. Ma è pensiero realizzativo, il che significa che si basa sulla realizzazione. Quando il pensiero è invece speculativo, allora si basa su un processo mentale, senza una conoscenza oggettiva, ed è da qui che nasce l'opinione,

Siamo diventati dei divoratori di contenuti, ma non in senso positivo. Siamo bulimici nel consumare i contenuti che troviamo, complici, da un lato, la nostra superficialità, dall'altro i social la cui forma si presta (ovviamente in modo del tutto calcolato) proprio a questo.

Facciamoci caso: quante volte ci soffermiamo davvero a leggere completamente un contenuto (ovviamente

Page 1 of 372 1234371372
31/03/12

Pausa artistica: graffiti che passione!

Grazie a Walter per l’invio di questi incredibili graffiti, raccoltii in giro per il mondo! httpvh://www.youtube.com/watch?v=fO4b700gxKE
25/03/12

Buona serata con Sarah Brightman in This Love

Una buona serata dolce dolce… da Franz’s Blog!
18/02/12

Buona serata: con Enya in Angel

Come sempre… niente da dire su questa voce, no?
18/02/12

Pausa Sorriso: occhio alla copia

22/12/11

Come si racconta una storia…

Con poche, semplici ma incredibilmente dolci immagini.
26/03/11

Buona serata: con i Pink Floyd in Run Like Hell Live

Eccheccazzo! Così si suona! Buona serata da Franz’s Blog!
26/03/11

Pausa sorriso: effetto photoshop

Non che sia particolarmente buffo… ma può darsi che, prima o poi, le donne (e gli uomini) dei nostri tempi, vedendo questo filmato e altri come […]
26/01/11

Buona serata: con Antonio Banderas in un tango… bollente!

Lei è una bastarda totale, ma… “tiene el fuego”. Lui è totalmente imbranato. Però l’insieme è da urlo! Il film è “Ti va di ballare?” ed […]
31/12/10

Uno strano makeup per Capodanno: il cigno nero

Può essere un’idea per le ragazze… una cosa davvero strana ma molto intrigante, dato che disegna di fatto una maschera sul volto… Qui Michelle Phan lo […]
04/09/10

Una tempesta di delfini…

E’ proprio il caso di dirlo. E se vedere un delfino porta fortuna, allora l’equipaggio di questa barca cosa deve dire? Che meraviglia! (grazie a Walter […]