Molto spesso si sente parlare del fatto che sapere e conoscenza sono due cose distinte. E’ sostanzialmente vero: il sapere attiene alla mente, mentre la conoscenza attiene alla nostra parte vera. Conoscere significa da un lato sperimentare, dall’altro comprendere, nell’accezione più profonda del termine: portare dentro.

La comprensione arriva quando qualcosa, un’esperienza, un atto, una legge,

La questione è semplice: ognuno di noi pensa all'interno della propria testa. Questo ci da la sensazione di essere delle "unità" che elaborano i propri pensieri, le proprie emozioni, le proprie idee.

Bene: non è così! O meglio lo è in minima parte. Inizia a diventare così quando si porta avanti un intenso lavoro particolare. Ma

Ho conosciuto Luigi Silvestri qualche anno e... parecchi chili fa. Oggi posso affermare senza esagerare che è un esperto di digiuno. E questa sua esperienza ha voluto trasporre nel testo di cui vi parlo, un piacevole volume che parla del suo primo, lunghissimo digiuno.

Per chiunque volesse accostarsi a questa pratica, un testo semplice, senza pretese

Durante le ultime feste, come d'altronde ad ogni fine anno, molti canali hanno riproposto i classici film di Natale, spesso vecchi di decenni.

Una vera noia in molti casi, ma in molti altri no, e questo perchè in molti vecchi film era rappresentato qualcosa che oggi sembra essere davvero sparito dalle nostre vite: parlo del garbo

Questo nostro mondo è ormai così completamente sbagliato, talmente rovesciato e illusorio che per le persone è diventato praticamente impossibile anche solo immaginare che potrebbe essere migliore. Non è rassegnazione; quando uno si rassegna significa che sa come potrebbe essere una situazione ma si arrende a quello che invece è. Qui siamo ben oltre la

Facebook non è un'istituzione di beneficenza, questo credo dovrebbe essere chiaro a tutti. Quello che forse è meno chiaro è il modo in cui il social network più popolato al mondo introita denaro in cambio dei suoi servizi.

Innanzitutto sfatiamo un mito: il core business di FB non è la pubblicità (gli Ads, come ormai vengono

Libertà: il fondamento di ogni crescita. Ma libertà non significa per forza "fare quello che si vuole", come molti credono e confondono. La libertà, tanto per cambiare non è "libertà di..." ma "libertà punto". Nello stesso istante in cui pronunciamo la frase "Voglio essere libero di..." o "Voglio essere libero da..." stiamo facendo due cose,

Si dice spesso che il nostro pensiero è energia e dunque, come tale, può interagire con la materia. Vero ma non troppo: per fortuna infatti la materia non è così responsiva al pensiero focalizzato (men che meno a quello casuale), altrimenti tutti gli ipocondriaci sarebbero già morti di qualunque malattia purchè orribile.

Ma se il pensiero

Intanto grazie all'amico Roberto Rini per la foto di copertina!

Poi... parlare del silenzio può sembrare una contraddizione in termini e per molti versi lo è davvero. Tuttavia c'è qualcosa che credo vala la pena conoscere su di esso, qualcosa che spesso viene limitato nelle spiegazioni, per motivi di cui non vale la pena parlare.

Il silenzio,

Page 2 of 370 12345369370
15/01/12

Dalle nebbie del tempo: lascia il bene lascia il male

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel marzo 2011. I Sussurri del Lama: lascia il bene, lascia il male Pubblicato originariamente il: 31/03/11. L’eterna lotta tra […]
08/01/12

Dalle nebbie del tempo: i pensieri dei nostri vecchi

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel Luglio 2009 I pensieri dei nostri vecchi Pubblicato originariamente il: 23/07/09. Potete ascoltare o scaricare il podcast direttamente qui […]
18/12/11

Dalle nebbie del tempo: stare in piedi da soli

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel Marzo 2009. Ricerca della verità: stare in piedi da soli. Pubblicato originariamente il: 10/03/09. E’ dura, molto dura. Stare […]
11/12/11

Dalle nebbie del tempo: dubbio e sospetto

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nell’Ottobre 2009 Essere o non essere. Questo non è un problema Pubblicato originariamente il: 05/10/09. Recita il bardo. Essere o […]
20/11/11

Dalle nebbie del tempo: strane illuminazioni

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata in Novembre 2010. L’attimo fuggente… è proprio veloce! Pubblicato originariamente il: 05/11/10. PREMESSA:  per coloro che pensano di conoscere già […]
13/11/11

Dalle nebbie del tempo: tette rifatte, chador e schiavitù

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nell’Aprile 2009 La gnocca perfetta, le tette rifatte, il chador: trattasi sempre di schiavitù! Pubblicato originariamente il: 17/04/09. Il numero […]
06/11/11

Dalle nebbie del tempo: alfa privativo

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel Marzo 2010. Alfa privativo. Quel che resta del giorno. Pubblicato originariamente il: 27/03/10. Alfa privativo, ovvero quell’ “A” che […]
30/10/11

Dalle nebbie del tempo: dialoghi mentali di un praticante

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel Dicembre 2007. I dialoghi impossibili: nella mente di un praticante Pubblicato originariamente il: 07/12/09. Dialogo faceto ma non troppo […]
16/10/11

Dalle nebbie del tempo: magia e nome

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nell’Ottobre 2010 La magia del nome. Pubblicato originariamente il: 01/10/10. Tutti hanno un nome. Quasi tutte le tradizioni hanno una […]
25/09/11

Dalle nebbie del tempo: mettere assieme le informazioni

La nebbia di oggi, originariamente pubblicata nel settembre 2008 Usare internet: le informazioni ci sono, ma bisogna metterle assieme Pubblicato originariamente il: 24/09/08. Troppa informazione uguale […]