header-object

Ricerca della Verità e Tecnologia Interiore

Articoli sulla Ricerca della Verità, Meditazione, Yoga e argomenti spirituali in genere

Perdersi

labirintoOsservo i passanti per strada. Mi sembra stiano seguendo con lo sguardo immagini proiettate dalla propria mente.
Mi domando se si sono accorti che oggi c’è il sole che riempie di luce il cuore.

Per un istante mi guardo le mani.
Se lo sguardo è impegnato altrove, allora le ascolto.
Non so perché, guardarle o anche solo sentirle mi richiama alla presenza.
Eccomi, ci sono, esisto, respiro, annuso l’aria, io sono.

Quando ero bambina spesso, in momenti di calma e solitudine, mi stupivo del fatto che “io sono io”. Provai un giorno a comunicare questa grande scoperta ai miei genitori ma rimasi delusa nel constatare che in loro queste parole non produssero alcun effetto.

Forse si trattò di un’incomprensione dovuta al limite del linguaggio, oppure un diverso modo di percepire e sperimentare la vita. Non saprei.

Il mantra AUM eseguito come un’onda continua.

Mi è capitato di sentirlo qualche settimana fa. Ci ho messo un po’ a capire come veniva eseguito, ‘stavolta.

In questo caso invece di praticarlo all’unisono, alcune vocalizzazioni iniziano mentre le altre finiscono. Il risultato è un ritmo sinusale che ricorda quello di un’onda lunga sulla spiaggia. Questo tipo di esecuzione ha la peculiarità di produrre una quantità di armonici spontanei davvero ragguardevole.

Come per tutti gli altri di questa serie l’ho inciso personalmente con parecchio lavoro, perciò se lo usate in un vostro sito web o blog, vi prego di citare la fonte.

Se vi interessa lo potete ascoltare o scaricare qui.

Mi scuso con chi finora non è riuscito a scaricarlo dal link…

Bellissime ragazze… peccato che non esistono!

20th_hollywood_lighting

Ho inserito queste tre immagini. Sono tutte generate tramite software di Computer Graphics.

Le prime due sono completamente virtuali, nel senso che non partono da un essere umano realmente esistente.

8730_1200948282_medium

La terza invece riproduce le fattezze di una nota attrice coreana, ricostruendola dal nulla.

Ora immaginate che la stessa tecnica venga utilizzata per riprese televisive.

Non è difficile far dire a chiunque qualsiasi cosa, sia che si tratti di persone realmente esistenti che completamente inventate.

398912568_c1200cf8a0_o

E’ questo il sistema migliore per nascondere la verità; rendere impossibile il distinguerla dalla menzogna.

Ed è proprio quello che sta accadendo in questo mondo, con la rete, con la televisione, il cinema e tutti i media.…

Essere e personalità, Dott. Jekill e Mr. Hyde in autostrada.

angeli-e-demoni-mxPochi giorni fa, in autostrada, appena finito di fare il pieno, un rumore strano mi ha fatto voltare. C’era una donna, una motociclista, riversa tra le due colonne di distribuzione. Accanto a lei un marito in stato semicatatonico la guardava senza abbozzare un minimo di reazione.

Ho sistemato la moto al volo e mi sono avvicinato per vedere cosa stesse accadendo, insieme a me uno degli addetti della stazione che, afferrata la situazione al volo, ha preso una sedia per tenere in alto le gambe della donna.

Quell’essere, sdraiato a terra in evidente stato di collasso, aveva due occhi azzurri color del cielo, di una limpidezza straordinaria, in un viso da bambina, nonostante tutto il resto denunciasse un’età di almeno quarant’anni. Incrociando quello sguardo nel portare i primi soccorsi, ho visto un grandissimo stupore, insieme a un’enorme paura.

La donna ha iniziato a bofonchiare, le parole che uscivano inintelliggibili, un po’ per lo stato di shock, un po’ perchè tentava di parlare italiano ma non sapeva una parola.

Quello che mi è arrivato addosso come un treno in quel momento sono stati sofferenza e spavento. Ma nonostante ciò, quegli occhi rimanevano puliti come quelli di un neonato. Non ho mollato quello sguardo nemmeno per un secondo, mentre le slacciavo il giubbotto e la cintura lombare. Qualche secondo e già un po’ di colore le tornava sulle guance. Un paio di minuti ed è arrivata l’ambulanza, il personale paramedico ha prestato tutti i soccorsi del caso e la donna ha iniziato immediatamente a riprendersi.

Evoluzione e Etica

darth-maulHo qui di fronte a me una bella foto in bianco e nero
Mi domando che cosa sia l’evoluzione. Certo una scimmia penserebbe ad una sua simile evoluta come a quella che si sposta più rapidamente da un ramo dell’albero ad un altro raccogliendo più banane.
Un uomo probabilmente penserebbe a qualcuno che sa sviluppare foto tridimensionali.

Evidentemente è impossibile anche solo immaginare le reali potenzialità di chi è maggiormente evoluto.

Ma mi domando anche se un Essere più “completo sia necessariamente anche un Essere che ha una visione etica più “completa.
Perché, se così non fosse, il male che sarebbe in grado di produrre potrebbe essere di gran lunga superiore alla capacità di infierire di un essere meno sviluppato. Per analogia basti pensare che le scimmie non costruiscono bombe atomiche

E dunque, la sua evoluzione, a cosa gli sarà servita?
Ma soprattutto quella è evoluzione?
Io sono del parere che tutto ciò che è elevato segua un principio di libertà: libertà di pensiero, libertà creativa ed espressiva, libertà di relazionarsi agli altri. Non libertà di sottomettere altre persone e di non piegarsi al volere delle persone che ci circondano.

Pieghe nella notte.

pieghe nella notteLa strada si snoda sul fianco della gola, tortuosa e infida.

Non riesco a sentirmi tranquillo su questa strada. Forse è colpa della notte che falsa le distanze, che non ti fa capire bene quanto ti puoi spingere.

E allora mi fermo. Nello spiazzo, la luce argentea e fredda della Luna piano piano si rivela all’iride che si abitua all’ombra notturna.

In montagna questa luna è molto più luminosa che in città e guardandola non posso fare a meno di considerarla un minuscolo sole. Ne ha persino il colore!

Allora mi chiedo: cosa succederebbe alla luna se non ci fosse il sole? Nulla! Esisterebbe comunque, continuerebbe a generare le maree e tante altre cose…

Un oceano d’amore.

Il desiderio è amoreDesiderio e oggetto dello stesso. Desiderare l’oggetto del desiderio non è che un atto figlio di qualcos’altro. Una sorta di “riduzione” materiale di qualcosa che muove pienamente tutto l’universo.

Se il desiderante riconosce una separazione dal desiderato, non vuol forse dire che è in qualche modo cosciente di una precedente condizione di unicità?

Altrimenti come potrebbe sentirsi separato? Se una cosa non è stata intera, come può accorgersi di non esserlo più?Il riconoscimento della separazione non è altro che il figlio, il frutto dimentico di una condizione di unità.

E il desiderio di quacosa a questo punto non può essere altro che la cieca conoscenza dell’unità tra desiderante e oggetto del desiderio.

Dal…

Sotto le stelle

pleiadi-stelleDurante la propria esistenza si può leggere e studiare moltissimo, riflettere e giungere a molte diverse conclusioni, vivere molte esperienze, gioire e soffrire.

Ma alcuni giorni fa durante una limpidissima notte estiva, mentre tutti erano addormentati, mi sono seduta in mezzo al verde; ero completamente circondata da un piacevole silenzio estivo, leggero, interrotto ogni tanto solamente dal frinire di qualche grillo.

Il cielo sembrava tirato a lucido, fitto fitto di stelle più piccole e più grandi e Giove era sorto da un pezzo.

Ho alzato lo sguardo e al cospetto di quello spettacolo non ho potuto fare a meno di pensare che tutto per me è ancora da capire, praticamente nulla è stato compreso.

Tecnologia interiore: un mantra che sentivo.

Non ha un nome. Non so dirvi nulla. Io lo uso per entrare all’interno.

Come per tutti gli altri articoli di questa serie, il mantra l’ho registrato personalmente mediante diverse (molte) sovraincisioni, perciò non cercatelo in giro perchè non lo trovate.

Se a qualcuno interessa, può scaricarlo direttamente dal link qui sotto (click destro e “salva destinazione con nome” o simili). Se lo usate sul vostro sito o blog, per favore vi chiedo solo di citare la fonte.

Mantra Senza nome 1

Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate