Ricerca della Verità e Tecnologia Interiore

Articoli sulla Ricerca della Verità, Meditazione, Yoga e argomenti spirituali in genere

Tecnologia interiore: informatica mentale e meccanica emotiva.

Francesco Franz Amato Tecnologia interiore: informatica mentale e meccanica emotiva.(Continua dal post precedente) Tanto si può paragonare il funzionamento della mente a quello di un computer, quanto molto spesso si può fare quasi la stessa cosa con le emozioni.

L’emotivo, così come sperimentato nella maggior parte dei casi, è qualcosa di estremamente superficiale, automatico e non molto raffinato. 

Per fare un esempio: se la domenica e il lunedi fioriscono i programmi che parlano di calcio, non è un caso, o una questione di vicinanza temporale con le partite. 

L’italiano medio considera il calcio un argomento di cui veramente vale la pena di parlare e discutere, anche per giorni e giorni, mentre se cercate di farlo parlare di qualcosa che riguardi le sue emozioni… vi parlerà di quanto si è incazzato per la perdita della partita da parte della sua squadra!

Il problema è che, oggi come oggi, la sensibilità, la profondità emotiva e il culto del bello sono stati sostituiti da valori molto, molto più superficiali. E il numero di persone che cerca nella vita qualcosa di più elevato, di diverso dalla semplice sopravvivenza, è in costante calo

Esistono quindi due aspetti da indagare: il perchè di questa superficializzazione e come opporvisi.

Ricerca della Verità: Matrix ne dice tante… e tutte giuste!


Riguardando l’altra sera Matrix, il film diretto dai fratelli Wachowsky, mi sono reso conto di quanti concetti estremamente importanti vengano enunciati in quel lavoro.

Dal punto di vista di un ricercatore, Matrix compendia diversi aspetti fondamentali.

Francesco Franz Amato Ricerca della Verità: Matrix ne dice tante... e tutte giuste!Tanto per iniziare il protagonista, Neo. E’ un uomo che passa tutto il suo tempo alla ricerca della vera essenza delle cose. Anche se in modo vago, Neo segue il suo sentire che lo spinge a cercare ciò che si nasconde sotto le apparenze. Questa è una qualità essenziale per un ricercatore: l’inossidabile curiosità e volontà di andare oltre l’illusione.

Morpheus. E’ colui che, uscito da Matrix tempo prima, rivelerà a Neo la strada per uscirne a sua volta. Il paragone è con la figura di colui che, una volta uscito dal sistema, ci si rimmerge volontariamente per  portare fuori altri. Certo, nel film è molto facile, una pillolina e via. Questo è forse un neo, perchè nella realtà uscire dal sistema della meccanicità è molto, molto più difficile.

Sovvertire per castrare: le sette.

Francesco Franz Amato Sovvertire per castrare: le sette.Su tutti i dizionari in cui ho cercato, il termine “setta” viene definito così:

insieme di persone che seguono una dottrina filosofica, religiosa, politica che si distacca e dissente da una dottrina già diffusa e affermata [anche spregiativo]

Vedendo scritta questa definizione credo che apparirà chiaro a chiunque che il significato oggi attribuito a questo termine non ha nulla a che vedere con la lingua italiana.

Nell’accezione comune di questo termine infatti le cose cambiano, e pur facendolo di poco, il risultato invece cambia parecchio.

La setta è da qualche anno intesa come gruppo di persone succubi di uno o più leader religiosi, spirituali o filosofici. Questo gruppo di persone  si viene a trovare in una condizione di dipendenza psicologica totale nei riguardi del gruppo, del suo leader, ma soprattutto in quelli della filosofia o credo del gruppo in una condizione di cecità completa e di totale avulsione da qualsiasi contesto sociale. Gli scopi dei leader vanno dal lucro al potere personale, passando per tutta una serie delle più nefaste sfumature dell’abiezione umana

Tecnologia interiore e informatica: meccanica mentale.

Francesco Franz Amato Tecnologia interiore e informatica: meccanica mentale.Quando avevo 12 anni, mio padre mi mise davanti ad un terminale remoto (per l’epoca all’avanguardia) collegato con un mainframe IBM. E’ stato lì che mi ha rovinato, perchè da allora non ho mai smesso di studiare i computer

Qualche anno dopo, quando iniziai a studiare la natura interna del sistema umano, mi resi conto di quanto fosse in realtà stretto il parallelismo tra sistemi informatici e la mente umana. Cosa logica peraltro, considerato che i primi sono stati e vengono tutt’ora modellati proprio sugli schemi meccanici umani.  

La nostra psicologia, le nostre reazioni emotive, quando non strutturate o dirette con cognizione di fatto, rispondono agli stimoli esattamente come un computer: meccanicamente. La mente umana è binaria, tanto quanto quella informatica. Poco importa che il nostro cervello possieda una struttura tridimensionale; la mente ordinaria non può fare a meno di funzionare in termini di “si” o “no”

Fortunatamente però l’uomo ha qualcosa in più rispetto alla macchina. Peccato che, nonostante quello che la maggioranza di noi ritiene, questo qualcosa sia solo a livello potenziale. Una possibilità che, se non adeguatamente sviluppata, rimarrà tale senza speranza. 

La vera furbata del diavolo: convincere tutti che Dio esiste.

Francesco Franz Amato La vera furbata del diavolo: convincere tutti che Dio esiste.Come dice il saggio:

la cosa più furba che ha fatto il diavolo è stato convincere tutti che non esiste. 

In realtà, la cosa più furba che ha fatto è stata convincere tutti che Dio esiste.

Ovviamente non parlo di un vero dio, quella che potremmo definire la Verità, ma del simulacro antropomorfico su cui si basa la visione di un essere divino da parte di circa un miliardo di persone

C’è un bel passaggio in Zeitgeist, non so in quale versione, che più o meno dice così.

Tecnologia Interiore: a Salsomaggiore conferenza di Andrea Di Terlizzi

Domenica 17 Maggio alle ore 15,00 si terrà al Palazzo dei Congressi di Salsomaggiore Terme una conferenza sulla tecnologia interiore.

Il relatore è Andrea Di Terlizzi, uno dei massimi conoscitori della materia in Europa e nel mondo, autore del libro “L’ultimo Segreto“.

L’ingresso è libero e gratuito.

Francesco Franz Amato Tecnologia Interiore: a Salsomaggiore conferenza di Andrea Di Terlizzi

Tecnologia Interiore. Una prima definizione.

Francesco Franz Amato Tecnologia Interiore. Una prima definizione.Con il termine di tecnologia, grazie alla superficialità cui spinge l’attuale sistema socio-culturale, si intende quasi esclusivamente ciò che ha a che vedere con l’elettronica; informatica, trasmissioni, internet, multimedia, comunicazioni etc. etc.

Il termine “Tecnologia” implica però una definizione più estesa, riferendosi di fatto allo “studio e conoscenda della tecnica“. Il termine “Tecnica” ha a  sua volta  un’accezione comune abbastanza ristretta, se confrontata con il reale significato di “insieme delle regole pratiche da applicare nell’esecuzione di un’attività manuale o intellettuale“.

La “Tecnologia” è quindi lo studio delle regole da applicare per eseguire un’attività manuale o intellettuale. In sintesi potremmo definire la “Tecnologia” come lo studio delle regole che occorre applicare per fare qualsiasi cosa.

Per “Tecnologia Interiore” intendiamo quindi una cosa molto semplice (dal punto di vista della definizione): l’insieme di regole (o “tecniche”) da applicare per interagire con ciò che sta al nostro interno.

Vuoto e Forma. By Ilia

Francesco Franz Amato Vuoto e Forma. By Ilia

A volte la vita ci mette alla prova ponendoci in situazioni in cui, per essere veramente onesti, dobbiamo fare delle scelte difficili, decisamente controcorrente.

Situazioni in cui l’ emotivo si ribella e la mente, sempre duale, non trova una soluzione, perché il compromesso sarebbe una menzogna. Cerchi di fare di tutto per raccontartela e sentirti legittimato a fare la scelta più comoda, ma non ce la fai, perché qualcosa al tuo interno, che ti chiede di essere onesto fino in fondo, si fa sentire e ti dice che così non va, non funziona, è solo un escamotage per rimandare.

Accade a volte di dover rinunciare a qualcosa di speciale che ti sta a cuore, che sebbene per molti aspetti ti riempie la vita, nel tempo diventi consapevole che non può funzionare. Succede quando un rapporto, sebbene caratterizzato da grande passione e intensità, non abbia lo stesso desiderio su come e perché stare insieme, non vi sia sintonia sugli obbiettivi nella vita.

Nasce quindi sempre di più la consapevolezza di dover fare ancora altre esperienze prima di sentirsi pronto a darsi ad una donna in maniera totale, donarsi al punto tale da fare di tutto per rendere l’altro felice, anche a rinunciando a se stessi. Vi è la necessità di avere tempo e spazio affinché alcuni lati della propria personalità possano compiersi, armonizzandosi ad un sentire più interno che sempre di più cerchi di ascoltare e conoscere.

Pubblici divorzi e privati sposalizi: de occulta virtute

Francesco Franz Amato Pubblici divorzi e privati sposalizi: de occulta virtuteIl mollo mediatico. Così lo definirei ormai il vizio, del tutto occidentale, squisitamente Defilippiano, di dare aria ai fatti propri sul media di turno.

Sarà per accordo economico o forse anche per un mal celato e poco comprensibile bisogno di condivisione, sarà per quello che si vuole, ma il vizio di lavare i propri panni in piazza sembra aver ormai invaso il costume. 

E il trombereccio? Quello invece rimane falsamente occulto, portato sempre sui media ma con l’apparente disaccordo…

Nick Vujicic. Quando hai un cuore, finisci per essere forte. By Ilia

Vale la pena di imparare l’inglese solo per capire cosa dice quest’uomo. Ma siccome lo trovo tremendamente importante vi traduco in sintesi le sue parole, nel punto in cui sta sdraiato sul palco.

Quando ti trovi a terra, e non riesci a rialzarti, continua a provare. Continua. Perchè quando alla fine ci riesci, finisci per essere veramente forte.

Ascoltate bene come lo dice, perchè al di là dell’inevitabile commozione, quest’uomo ha realizzato qualcosa nella vita. E si sente dalla qualità della sua voce: quest’uomo ha un cuore.

Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!

Testi pubblicati

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.


Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Istruzioni d’uso del blog

Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate

Articoli random