Kit online per la modifica del DNA. Ecco dove porta l’inconsapevolezza

Potete ascoltare/scaricare il podcast qui sotto oppure iscrivervi al canale Telegram: 

Stamattina ho letteralmente fatto un salto sulla sedia quando ho letto l’articolo di Milena Gabanelli sul Corriere (lo trovate qui), e mi sono convinto di essere praticamente un profeta (scherzo… ma non troppo).

Nell’articolo si spiega come ci sia un’azienda (The Odin, fondata da Josiah Zayner) che, senza la benché minima consapevolezza (o forse proprio con l’intenzione più totale) sta vendendo online kit di Cripr-Cas9, una tecnologia capace di intervenire sul codice genetico di batteri, virus, animali e esseri umani, consentendo una manipolazione completa del DNA, in modo sostanzialmente semplice ma, soprattutto, a basso costo.

Solo che non ci sono solo i kit pronti, già terribilmente pericolosi a prescindere, ma anche le singole attrezzature, componenti e materiali necessari a farsene di propri.

In buona sostanza, esattamente come avevo previsto, chiunque oggi può mettersi a giocare con il DNA di qualunque specie animale, dai batteri agli esseri umani, senza il minimo controllo a cui normalmente sono sottoposti i laboratori di ricerca.

Ad esempio, è possibile acquistare un ceppo innocuo di E. Coli con tutto il necessario a renderlo geneticamente resistente agli antibiotici.

Oppure ti arrivano a casa sei rane vive, in gabbia, e il necessario per alterarne genticamente la taglia facendole crescere a dismisura.

Ora, se già questa è più che scelleratezza in sé, la follia è che a poter acquistare tutto ciò sono persone qualunque, non laboratori sterilizzati e protetti. Quindi il suddetto batterio di E. Coli, una volta modificato dal kit CRISPR finirà nella tazza del water, da lì nella rete fogniaria e quindi, in buona sostanza, sarà libero di moltiplicarsi senza controllo. Il fatto che fosse innocuo in partenza non deve far pensare che non ci siano rischi: non serve essere un ingengnere genetico per rendersi conto che, nell’istante in cui questo ceppo mutasse, avremmo un nuovo superbatterio impossibile da uccidere, in grado di generare danni spaventosi.

E le autorità? Faranno ben qualcosa, direte voi… col cazzo! Le uniche autorità che si sono mosse finora sono quelle tedesche, che hanno emanato una legge per cui chiunque conduca esperimenti di ingegneria genetica al di fuori di laboratori autorizzati va incontro ad una multa di 50.000 euro e tre anni di reclusione.

In tutto il resto del mondo invece, chiunque può non solo acquistare un kit di quelli descritti sopra, ma anche il materiale necessario a produrre qualunque manipolazione genetica gli venga in mente.

All’inizio dell’articolo ho detto che mi sentivo profetico: il motivo è che avevo previsto tutto questo (ma non servivano possibilità medianiche per arrivarci) in un articolo del 2015 che trovate qui:

CRISPR/Cas9 il sistema a basso costo per la modifica del DNA

Perchè non lo fermano? Non lo so, ma qualunque motivo ci sia sotto non può che avere un risvolto economico. Avidità, come sempre.

Perchè Josiah Zayner sta facendo tutto questo? Per i soldi, ovviamente, ma anche con quella che secondo me non può che essere definita follia cosciente. Zayner si definisce un “biohacker” e propala un credo personale per cui l’ingegneria genetica dovrebbe essere alla portata di tutti gli esseri umani nel nome di una delirante possibilità evolutiva in cui ognuno sia libero di fare quello che vuole con il codice genetico umano, animale, virale etc. etc.

Ma come detto nell’ultimo post, se qualcuno vende è perchè qualcuno compra. E perchè le persone comprano da lui? Nel migliore dei casi perchè sono completamente inconsapevoli delle conseguenze di quello che fanno, ma nel peggiore è perchè sono non solo inconsapevoli ma così perverse da voler usare questa tecnologia assurda per scopi bellici, terroristici o peggio…

Qui naturalmente non parliamo solo di inconsapevolezza ma di qualcosa di molto, molto più oscuro e terribile che è realmente in grado di far saltare per aria questo pianeta come una pentola a pressione e che nessuno, ne esseri umani, ne governi ne organismi di sorveglianza o controllo sta anche solo tentando di fermare.

Ci si vede in giro (ma non so per quanto).

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.