Il Papa che respinge il Dalai Lama ma accoglie Erdogan

Potete ascoltare/scaricare il podcast qui sotto oppure iscrivervi al canale Telegram: 

Lo hanno fatto notare in pochi sui social e, ovviamente, nessuno sulle testate giornalistiche, ormai così degenerate che sarebbero da chiudere per legge.

Qualche giorno fa, secondo una nuova tradizione da far venire i brividi, c’è stato l’ennesimo accoglimento in Italia con i più grandi onori di un personaggio che, a mio personale parere, sarebbe da bandire dalla razza umana ed esiliare dal pianeta.

Tempo fa è stato accolto con tutti gli onori quel Soros di cui più o meno tutti sanno quanto sia dedito alle peggiori e più spregiudicate manovre di potere (ovviamente al negativo).

Qualche giorno fa siamo arrivati al peggio, con papa Bergoglio che, dopo aver da poco negato l’udienza al Dalai Lama, è riuscito ad accogliere a braccia aperte quel mostro di Erdogan, subito dopo.

Si nega il contatto a chi da anni si batte senza violenza e con profonda conoscenza e compassione per la libertà del proprio popolo e si accoglie a braccia aperte chi si rende protagonista dei più orrendi delitti contro la libertà, reprimendo nel sangue e senza la minima esitazione qualunque atto politico contrario al regime dittatoriale da lui stesso eretto.

Si nega il contatto ad un esule il cui unico “crimine” è quello di stare sulle palle ai cinesi e si accoglie a braccia aperte un uomo che non esita a sparare per reprimere nel sangue la protesta popolare.

Si nega il contatto a chi difende la libertà propria e dell’intera umanità ma si accoglie a braccia aperte chi censura non solo la parola, ma qualunque atteggiamento di libero pensiero, con il carcere o con pene ancora più dure, non ultima la tortura e la morte.

E non parlo della classe politica italiana, della quale ormai non si può più dire nulla di quanto non si sia già detto in termini di cialtroneria, inettitudine, corruzione e iniquità, ma della persona che dovrebbe fare di libertà, amore e compassione la propria stessa ragione di vita e che invece sprofonda nella più profonda, colpevole e negligente iniqua indolenza e mancanza di umanità.

Abbracciare i demoni e cacciare i santi: la chiesa proprio non si smentisce mai, vero Bergoglio?

Condividi
  • 104
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.