Angeli e dintorni - Franz's Blog

Angeli e dintorni

Potete ascoltare/scaricare il podcast qui sotto oppure iscrivervi al canale Telegram: 

Ormai la moda degli angeli è dilagata, inarrestabile come uno tsunami. E c’è una marea di gente che li ascolta, ci parla, si fa consigliare. In buona fede oppure no.

Volevo dire la mia sulla questione ma, per farlo, devo obbligatoriamente passare da un minimo di cosmogonia esoterica, perchè da qui dove siamo noi, a dove stanno gli angeli… c’è un minimo di strada. L’esposizione che segue è volutamente presentata su toni “leggeri” ma prego chi legge di mettere un po’ di attenzione e di entrare nel contenuto al di là delle parole, dato che quello che seguirà è qualcosa che non si trova su Tex Willer e nonostante il tono da me usato, quando si parla di alcuni aspetti… beh, il rispetto dovrebbe essere comunque tenuto presente.

Ad ogni modo… partiamo dal nostro universo, che nella sua parte osservabile misura all’incirca 93 miliardi di anni luce. Un numero inimmaginabile, che rappresenta un’estensione fisica inconcepibile per la mente umana, specialmente se si considera che la parte osservabile è una piccola frazione della dimensione reale.

Ma come molti sanno, il nostro universo materiale è solo una parte di ciò che davvero esiste. Quello che forse non tutti sanno è “l’estensione” (ammesso che di tale si possa parlare) di tutto il resto. La realtà è che l’universo è composto da 7 piani, di cui quello più “basso“, vale a dire quello in cui l’energia vibra più lentamente, è quello materiale. Ogni piano successivo è 7 volte più espanso di quello precedente.

Abbiamo quindi in successione i 7 piani (in realtà i nomi variano da cultura a cultura, da tradizione a tradizione, ma sta di fatto che sempre quelli sono!): Materiale, Astrale (7 volte quello materiale), Mentale (7 volte quello astrale), Causale o Buddhico (7 volte quello mentale), Atmico (7 volte il causale), Monadico (7 volte l’atmico), Adico (7 volte il monadico). Impossibile, almeno per me, immaginare l’estensione di cui stiamo parlando. Se dovessimo fare due conti e davvero si potesse ragionare in termini spaziali per dei piani di esistenza che non hanno nulla di materiale, pensate a quale cifra incredibile arriveremmo moltiplicando ogni volta per 7 l’estensione del piano precedente fino ad arrivare all’ultimo!

Ebbene, ogni piano non è altro (scusate se è poco) che il corpo di manifestazione di un essere conosciuto come Deva, un Essere in evoluzione che al suo interno contiene una miriade di razze a loro volta in evoluzione, tra cui quella umana.

Questo Essere inconoscibile, enorme, vastissimo, è il Creatore di tutte le vite e di tutte le razze che si evolvono al suo interno. In una parola, è quello che noi umani chiamiamo… Dio. E’ il limite oltre il quale è impossibile andare per evoluzione; si può trascendere ma, che mi risulti, in tutta la storia dell’Universo solo pochi esseri ci sono riusciti; appartenenti alla razza umana credo ce ne sia stato soltanto uno: Gauthama Shakyamuni detto il Buddha. La dimensione Devica rappresenta la linea di divisione tra le cosiddette “acque inferiori” (dentro il Deva) e Superiori (oltre il Deva).

Orbene, questo Deva, insieme ad altri sei suoi Fratelli, costituisce un gruppo di 7 Esseri (riuscite a immaginare l’enormità di cui stiamo parlando?) in cui ognuno costituisce a sua volta uno dei 7 Chakra di un Essere incommensurabilmente più grande (un Essere che rappresenta Dio per il Deva, tanto quanto il Deva rappresenta Dio per gli esseri umani) chiamato Logos Solare (non è finita qui ma a questo punto lo spazio è poco e lo scopo di questa trattazione non è fornire la spiegazione dell’intera cosmogonia).

Ora, i 7 Deva, che come abbiamo visto sono i 7 Chakra di questo essere, non costituiscono ovviamente tutto il Logos Solare, il quale contiene al suo interno, sopra i 7 Deva e tra le altre cose, una Comunità di Esseri che sono deputati alla Direzione Evolutiva dei 7 Deva e di tutte le vite contenute in ciascuno di essi. Personalmente trovo impossibile anche solo immaginare l’incredibile livello evolutivo e l’inconcepibile dilatazione coscienziale di questi Esseri, che stanno al di fuori ed al di sopra dei 7 Deva.

Ecco, questo Gruppo di Esseri, chiamato a seconda dei casi Grande Fratellanza, Loggia Bianca etc. etc. sono quelli che noi umani chiamiamo… Arcangeli. Ecco… l’ho detto!

Ora ditemi, in tutta sincerità, davvero pensate che questi Esseri, che stanno al di là dell’evoluzione di Colui che chiamiamo Dio, abbiano voglia di venire a rompersi i maroni per dire le scemenze di cui si legge ormai così spesso, oltretutto a dei puntini infinitesimi come gli esseri umani? Non che non possano, volendo, ma il fatto è che non lo fanno, perchè hanno ben altro di cui occuparsi (tipo 7 universi per esempio).

La realtà è che quello che molti (alcuni in buona fede, tanti di più purtroppo in mala fede) credono sia un messaggio angelico, al massimo è qualcosa che arriva (ma stiamo parlando davvero di casi particolari, come quelli di H. P. Blavatsky o A. Bailey) da quel gruppo di Maestri costituenti quella Shanga chiamata Gerarchia, e non è affatto direzionato verso un singolo essere umano, fatti salvi appunto casi particolari come quelli citati sopra.

In altri casi (un po’ più numerosi ma non troppo) non si tratta di questo ma di qualche aiuto, sempre ammesso che sia tale, da parte di un qualche essere disincarnato, desideroso di aiutare e che, proprio grazie alla sua condizione non materiale, può vedere un po’ più in là di quanto non possiamo fare noi uomini confinati in un corpo fisico.

Nella stragrande maggioranza dei casi invece sono stronzate, magari perfettamente plausibili, provenienti o da qualche buontempone trapassato oppure, ovviamente cosa peggiore anche se purtroppo molto più frequente di quanto non si creda, da parte di qualcuno che vuole sviare, superficializzare, ingannare gli esseri umani per portarli sempre più lontano da quella dimensione interiore da cui, già per loro tendenza, si stanno sempre più allontanando; a questo punto fate uno sforzo di immaginazione e provate a indovinare di quale dimensione sto parlando…

Volete un aiuto? Volete davvero qualcosa per gli altri, o per la vostra vita interiore? Pregate! E per “pregare” intendo farlo davvero, non nel modo inefficace e dal nullo effetto cui siete abituati, ma nei modi veri in cui questo può essere fatto.

Lasciate perdere le minchiate sugli e degli angeli e pregate! E se non sapete come farlo davvero… cercate! Cercate chi ve lo può insegnare, cercate sui testi sacri della spiritualità dove si trovano insegnamenti di grandissimo valore e non nella religione, la cui capacità di portare alla vera preghiera è quasi totalmente perduta. Si, perduta! Perchè anche quei religiosi che sanno davvero pregare, alla fine vi diranno che sono usciti dalla religione per entrare nella spiritualità.

Altro che Angeli, Portali e tutte queste idiozie a cui vanno dietro le persone che non hanno voglia di fare nulla per crescere, a cui nel 99% dei casi interessa solo sentirsi dire quello che fa loro piacere o che conferma le loro esigenze egoiche ed egoistiche e non quello che gli servirebbe davvero per uscire dalla gabbia neppure troppo dorata in cui vivono!

Ci si vede in giro!

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate