Il nesso tra potere e responsabilità

Potete ascoltare o scaricare il podcast qui sotto

Spessissimo nei fumetti dell’Uomo Ragno, si sente la frase “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità”. E’ una frase molto vera.

Di fatto, maggiore è il potere, maggiore è la responsabilità per l’uso che se ne fa. Una banalità se vogliamo, se non fosse per il fatto che la responsabilità non esiste solo sul modo in cui si usa un potere, ma anche su quello in cui NON lo si usa.

Mi spiego meglio: se abbiamo il potere di fare del bene a qualcuno e usiamo quel potere per i nostri scopi personali… beh, è evidente: siamo degli stronzi. Ma se non lo usiamo quando potremmo, per motivi egoistici, perchè ad esempio preferiamo goderci una vita che magari è agiata per motivi vari… allora siamo degli stronzi lo stesso!

E onestamente non sono certo in quale caso siamo più stronzi…

Però non serve fare discorsi sui massimi sistemi, dato che in realtà il potere di cambiare le cose ce lo abbiamo tutti, almeno per quanto ci concerne. Certo, occorre rendersi conto che possiamo e dobbiamo cambiare le cose al nostro interno se non vogliamo passare una vita di sonno. E poi accorgerci che all’inizio non abbiamo proprio il potere di cambiare un tubo… ma abbiamo la possibilità di metterci le gambe in spalla ed andare a cercare gli strumenti per avercelo questo potere.

Che poi nel cercare questi strumeti, a ben vedere… lo stiamo già esercitando!

Ma se noi continuiamo a preferire il sonno di una vita normale, dedita ai soliti valori di basso rango, basata sul nulla, allora stiamo evitando di usare quel potere, e questo ci mette di fatto nella posizione della responsabilità di cui abbiamo parlato prima. Con una differenza: chi potrebbe fare il bene altrui e non lo fa per motivi egoistici, presumo che prima o poi la pagherà in qualche modo.

Ma se noi rifiutiamo di fare quello che possiamo per cambiare noi stessi… rimaniamo fottuti due volte: la prima perché non abbiamo fatto quello che potevamo fare e la seconda perchè chi continua a dormire siamo sempre noi, grazie alla nostra inazione.

Quindi, in ultima analisi, la sintesi è: sveglia! Se continuiamo a dormire come abbiamo sempre fatto, se continuiamo a dare le priorità più sbagliate a tutto quello che non ha senso che le riceva, prima o poi saranno cazzi amari. E basta pensare a come stanno andando le cose nel mondo in questo periodo per rendersene conto!

Ci si vede in giro!

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.