Privatizzazione dell'acqua: opera al nero - Franz's Blog

Privatizzazione dell’acqua: opera al nero

Ascolta il podcast direttamente qui sotto:

Oggi parliamo della privatizzazione dell’acqua, e di come questa privatizzazione sia a tutti gli effetti, una grandissima puttanata.

Cominciamo a parlare dell’acqua, molto rapidamente: l’acqua la conosciamo tutti, sappiamo tutti che cos’è, sappiamo tutti che l’elemento essenziale per la vita. Non può esserci vita senza acqua, quantomeno la vita come la intendiamo noi, quella organica. Qualunque essere vivente, senz’acqua semplicemente… muore.

Quindi l’acqua è a tutti gli effetti un bene primario, ed è qualcosa che non può, non deve, essere controllato da nessuno. Ma fosse solo per questo, sarebbe il minimo. Il problema è che noi esseri umani ragioniamo sempre in termini limitati alla nostra esperienza di vita, materiale, su questo pianeta. L’acqua infatti, presenta un problema: corrisponde a un principio. Il principio dell’acqua è universale e genera moltissime qualità, come la capacità di mutare per adattamento, solo per citarne una che implica la capacità di trasformarsi, di adattarsi. Ma ce ne sono molti altri: la purificazione, la pulizia e la benedizione, solo per citarne alcuni. L’acqua è un principio di vita; quando nasciamo siamo immersi nell’acqua. E prima, quando siamo immersi nel sacco amniotico, di fatto siamo ancora immersi nell’acqua.

Per questo, ma anche per tantissimi altri motivi che non possiamo enumerare in questo spazio, potremmo definire tutto quello che ha a che vedere con l’acqua, come sacro. Quindi tentare di privatizzare l’acqua, ovvero bloccarne l’utilizzo da parte dell’essere umano, o comunque cercare di gestirlo nei confronti dell’umanità in genere, non è solo una puttanata, non è solo un delitto, è un’autentica opera al nero. Per questo non va fatto.

Nonostante questo vogliamo parlare degli aspetti pratici legati alla privatizzare l’acqua? Dare in mano la l’acqua ad un’azienda privata, solo per fare un esempio, significa che quella stessa azienda non risponderà più al cliente, ma solo ai suoi azionisti. Quindi il cliente (cioè noi) perde la capacità di dire qualunque cosa se, per esempio, l’acqua non gli viene erogata o è di pessima qualità. Il diritto all’acqua è un diritto fondamentale. Tagliare l’acqua un essere umano, o dare l’acqua in mano ad un’azienda privata che farà pagare l’ira di Dio senza che nessuno ne controlli le tariffe, è una puttanata, un’opera al nero, è una schifezza che non va fatta.

Tra le altre cose, nel giugno 2011 più o meno metà degli italiani (quindi 26 milioni di persone), hanno votato un referendum in cui hanno detto: “Col cazzo! L’acqua non si privatizza”.

Ecco, Renzi e il suo governo prendono il referendum 2011 e lo buttano nel cesso, sbattendosene altamente i maroni e privatizzando l’acqua. Aspettiamoci quindi primo o poi il monopolio o la tirannia dell’acqua, perché quando un’azienda privata assume il controllo diretto della distribuzione e della gestione di qualcosa, toglierglielo diventa quasi impossibile, perché abbiamo di mezzo degli accordi legali, delle penalità tali per cui anche per un governo (per giunta inetto come quello italiano) diventa impossibile recedere da un accordo in cui si è conferito il potere sull’acqua a un’azienda privata, senza incorrere in grandissimi casini sia logistici che organizzativi che legali; ma soprattutto economici.

Qual è la soluzione? Beh… molto semplice: non privatizzare l’acqua. Non ce n’è bisogno: il governo racconta che deve privatizzare perché non ha soldi sufficienti a gestire le infrastrutture dedicate alla distribuzione ed alla gestione del patrimonio idrico.

Balle! Bastava comprare due F35 in meno ed ecco che i soldi saltavano fuori; bastava tagliare gli stipendi a quei (lasciamo perdere cosa) che stanno al governo, per trovare i soldi.

Quindi che non mi vengano a raccontare balle. La realtà è che dare il dominio dell’acqua ad aziende private non è altro che un’opera al nero, un’opera contro l’umanità; noi dobbiamo opporci a questa cosa. Come farlo? Non è difficile: basta scendere in piazza, per esempio, basta non stare zitti.

Qual è il problema? Perché non riusciamo a farlo? Perché noi non abbiamo più l’energia per opporci in modo sistematico, pratico, reale alle decisioni inique prese da un governo iniquo, che peraltro nessuno ha mai votato? Lo vedremo prossimamente!

Ci si vede in giro!

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate