Perchè occorre imparare a cambiare la propria qualità?

unknown-qualityQuando ci rapportiamo con il mondo esterno, non passano solo le nostre parole, il nostro linguaggio, la nostra mimica e le nostre espressioni.

In realtà, quello che gioca la parte del leone in tutti i rapporti tra noi ed il mondo, siano essi con esseri umani ma anche con l’ambiente e le situazioni, è la nostra qualità.

In questo caso parliamo della qualità globale, una sorta di messaggio composito che interagisce con l’ambiente in cui ci troviamo a tutti i livelli.

La qualità che vibra al nostro interno è quella che di fatto ha il maggior impatto, sia sulle persone che sulle cose, gli animali… ma anche (e questo non è affatto qualcosa da sottovalutare) con tutto il resto del mondo, dove per mondo si intende la somma di ciò che risuona con il nostro campo di esperienza.

Avete mai provato ad entrare, per fare un esempio, in un ufficio e realizzare all’istante un’atmosfera di ostilità nei vostri confronti? Non sono le vostre parole perchè non avete ancora aperto bocca, non è il vostro aspetto perchè le persone non hanno ancora avuto il tempo di analizzarlo… dunque che cos’è che ha generato quell’effetto?

La qualità!

Si tratta di un campo vibratorio che circonda ognuno di noi e che cambia ad una velocità impressionante, di solito in accordo con l’emotivo il quale, se non correttamente gestito, ha la pessima abitudine di cambiare ancora più velocemente.

Il rapporto tra qualità ed emotivo è di solito bidirezionale e strettissimo. A tale emozione coincide tale qualità e viceversa.

Essere consapevoli del proprio emotivo non significa rinunciare a provare emozioni. Anzi, esattamente il contrario: significa molto più spesso imparare a direzionarle, a fare in modo che non interferiscano con la nostra vita e, in ultima analisi, con la nostra qualità.

Imparare a cambiare la propria qualità significa di fatto apprendere un nuovo linguaggio. Una forma di comunicazione che, all’inizio, può addirittura neppure sembrare tale o apparire aliena. Ma a tutti gli effetti è la prima e più importante forma di comunicazione di cui facciamo uso, anche se nella normale vita quotidiana non ci accorgiamo di usarla.

Non accorgersi della propria qualità equivale a parlare nel sonno: non abbiamo il minimo controllo su quello che diciamo.

Ecco quindi che imparare a gestire la qualità con cui ci presentiamo al mondo costituisce un importante passo per arrivare ad avere rapporti umani e sociali più veri, profondi e sinceri.

Ma non finice qui: gestire la propria qualità influisce anche su campi molto più estesi che non quelli strettamente personali o umani. Noi attraiamo ciò che ci assomiglia. Quindi, per fare un esempio, con una qualità sempre negativa, finiremo per attrarre maggiormente eventi di questo tipo.

Per fare un esempio, nel brano che trovate qui di seguito, ho usato la voce per “spostare” la mia centratura dal secondo al quarto chakra. Questo, ovviamente, equivale a cambiare in modo profondo la propria qualità.

Imparare a cambiare la nostra qualità significa, in buona sostanza, imparare a interagire con il mondo con una comunicazione estremamente più raffinata, precisa ed efficace.

Una modalità di interazione che sta all’uso della parola quanto un moderno schermo digitale al disegno sulla pietra di un uomo di Cro – Magnon.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=dqu_vsYh7zE

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.