Cibo liquido: boom di ordini. Quando l’ignoranza supera ogni livello

soylent-blendedPare che negli Stati Uniti (ma sono pronto a scommettere che l’Europa ben presto non sarà da meno), stia spopolando un composto, completamente chimico, che permette di sostituire i normali pasti.

Ora, a parte che non è di certo una novità, dato che i beveroni dietetici esistono più o meno dagli anni ’50, la cosa che mi interessa puntualizzare è che l’ignoranza (ma anche l’idiozia, perchè no) dietro il successo di questa nuova porcata alimentare, dimostra che stiamo davvero superando ogni limite.

Presentato come la nuova manna, questo preparato fornisce l’apporto calorico desiderato a costi bassissimi o giù di lì.

Al di là di ogni, per quanto ovvia, considerazione sull’utilità sociale, emotiva e psicologica, di un pranzo ben fatto, per quanto dietetico, la cosa che stupisce, ma a questo punto neppure tanto, è come ci si dimentichi costantemente del fatto che il cibo non è solo proteine, grassi, carboidrati etc. etc.

Non mangiamo solo materia, ma anche energia. Un cibo vivo, porta al nostro corpo un  contributo indispensabile tanto quanto la parte materiale. Ingurgitare una manciata di sostanze chimiche non può e non potrà mai sostituire in alcun modo quello che la natura ci può fornire in termini energetici.

Dimenticarsi di questo (cosa alquanto evidente, visto il successo commerciale che sta avendo la porcata in questione) significa essere di una ignoranza talmente enorme, di una idiozia così pronunciata da far perdere quasi le speranze per un’umanità che non sia a livello inferiore a quello animale.

Posso capire l’emergenza, la razione “estrema” per situazioni particolari… ma farne un regime alimentare come potrebbe accadere grazie alla stupidità umana è una cosa assurda.

In un mondo evoluto, una schifezza simile non troverebbe nessun acquirente.

Ma trattandosi di questo incredibilmente involuto pianeta… ovviamente l’inventore ne sta vendendo a tonnellate.

Mah… contenti loro…

 

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.