Tesla Motors rinuncia al copyright sulle auto elettriche.

morgan-stanley-declares-tesla-is-americas-4th-automakerLo vedete che prima o poi qualcosa cambia? Tesla Motors è stata la prima produttrice di auto sportive con motore esclusivamente elettrico, già da parecchi anni.

Oggi, con una dichiarazione decisamente sorprendente, il CEO di Tesla, Elon Musk, ha annunciato che renderà open-source i progetti e le soluzioni tecnologiche adottate dalla compagnia, per tutti coloro che si impegneranno a non avocare a sé in futuro la proprietà intellettuale dei progetti e quindi ad evitare eventuali battaglie legali. (eh si, fanno bene a premunirsi…)

E’ un passo estremamente importante, anche se per ora solitario, perchè dimostra che nel mondo c’è anche qualcuno che pensa agli altri. E non l’ha compiuto un produttore di nicchia, ma il quarto produttore di auto degli Stati Uniti.

Elon Musk infatti ha dichiarato, tra le altre cose: “Se tracciamo un percorso per la creazione di veicoli elettrici e poi lanciamo mine dietro di noi per inibirlo ad altri, stiamo agendo in modo contrario al nostro obiettivo

L’obiettivo di Tesla Motors si trova nel loro blog:

“Our goal when we created Tesla a decade ago was the same as it is today: to accelerate the advent of sustainable transport by bringing compelling mass market electric cars to market as soon as possible.”

(il nostro scopo quando abbiamo creato Tesla più di un decennio fa era lo stesso di oggi: accelerare l’avvento di metodi di trasporto sostenibili, portando sul mercato auto elettriche competitive al più presto possibile)

Ora, questa a casa mia si chiama “coerenza”. E non solo: ritengo che, se più “business men” si comportassero in questo modo e abbracciassero una capacità di visione più dilatata, il mondo diventerebbe rapidamente un posto molto migliore.

E dato che almeno uno l’ha fatto, significa che un po’ di speranza c’è!

Condividi
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

1 Comment

  1. www.alke.it ha detto:

    Pienamente d’accordo con l’autore dell’articolo; non serve creare cose importanti se poi non si lascia agl’altri la possibilità di condividerle e magari di migliorarle.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.