Antaratman Yoga: perchè praticare Meditazione

NW-Monk-Hands-TibetViviamo in un mondo che sembra l’antitesi della Verità, e proprio per questo la tocca da vicino ma, comunque, si tratta di un mondo in cui sempre di più le uniche cose che contano sono le meno importanti.

La Meditazione stessa, per trovare un minimo di spazio nel cuore e nella mente dei sempre più materialisti tempi moderni, ha dovuto essere in qualche modo rinominata, rivisitata, ovviamente perdendo sempre di più parte della sua natura e, di conseguenza, della sua capacità di portare noi esseri umani… “oltre”.

Stare meglio, sentirsi meglio, rilassarsi… ormai sembra che sia l’unico scopo capace di muovere le persone ad intraprendere una pratica, anche se il più delle volte non seria e neppure profonda.

In questo articolo, uscito ieri sul sito di Antaratman Yoga approfondisco proprio questo tema e le motivazioni che invece dovrebbero portare ad una più profonda e interiore esperienza di pratica.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.