Quelli che parlano con la bocca degli altri... - Franz's Blog

Quelli che parlano con la bocca degli altri…

NEWS_62243Accade. Accade che uno o più “Opinion Leader” parlino (spesso dicendo delle cazzate abnormi) e che gli idioti cerebrolesi che li seguono parlino di conseguenza.

Capita sempre più spesso di incontrare “pareri” di gente che non ha l’abitudine di collegare il cervello, ma abdica la propria autonomia di pensiero a questo o quel personaggio.

Si fa prima, sono d’accordo: delegare il pensiero a qualcun altro è molto comodo. Tu non pensi: pensa lui o lei per te. Così non hai da preoccuparti, informarti, ricercare, esserre responsabile.

E questi sono personaggi che spesso si definiscono “ricercatori di verità”, quando in realtà sono solo ricercatori di scuse per non far lavorare il proprio cervello, per schivare la responsabilità di vivere la propria vita.

Li vedi, li riconosci al fiuto, per il tanfo che le loro opinioni emanano: un lezzo stantìo, di roba vecchia, di pensiero scontato, di opinione costruita da altri. Un fetore di settarismo, di meccanicità percettiva e cognitiva. Un puzzo di mancanza di libertà, di chiusura al mondo, di ego sparato ai massimi livelli senza un solo motivo che ne giustifichi l’espansione.

Ecco, queste sono le persone da cui guardarsi, da cui stare alla larga, da fermare senza pietà.

Gente senza nerbo ne vena, senza storia ne futuro, che sa solo sposare l’opinione altrui, possibilmente quella più comoda per il momento, salvo poi cambiare verso di sbattimento appena l’aria fa girare la bandiera.

Graveolenti che si riempiono la bocca con la bile del capo, senza nemmeno chiedersi se il suddetto non si sia bevuto il cervello nel frattempo, magari dietro a qualche gonnella di passaggio.

No, loro insistono, riverberano la minchiata a tutti i costi, senza palle ne spina dorsale.

Il che non sarebbe grave se non fosse che a lungo andare fanno “effetto gruppo” e quindi qualche altro idiota iposenziente lo raccolgono per strada.

E poi, tutti insieme, vanno a votare, per quel poco che ancora gli compete, oppure partecipano a qualche assemblea decisionale. E così, senza parere, influiscono sulla vita di quelli che invece pensano da soli, magari anche male, ma almeno lo fanno nel proprio.

Questa è la gente che andrebbe fermata, bloccata. Gente che non pensa ma riverbera il pensiero di qualche personaggio più o meno bacato che, non si sa per quale merito, hanno eletto a loro “magister mentis”.

Gente marcia che non si rende conto che nessun “magister” ti dirà “cosa” pensare ma, al limite, “come” farlo.

Non è il capo a dover essere fermato; sono gli idioti che lo seguono che dovrebber essere messi a tacere, con fermezza e decisione, tramite una vera parola e una vera consapevolezza, una volta per tutte.

Perchè sono loro a creare il danno.

Certo, il karma gira, si sa. Ma nel frattempo questa putrida schiatta rovina tutto quello che tocca quando potrebbe trasformarlo in cristallina bellezza.

Ed è questo il vero peccato!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Una risposta a Quelli che parlano con la bocca degli altri…

  • Quanto è vero…non è il capo che fa danni, almeno lui qualcosa di originale lo ha fatto se no non sarebbe lì, almeno cerca a modo suo di andare avanti (magari sbagliando tutto) ma i discepoli che invece di fermarlo, di moderarlo, di volergli bene davvero, lo usano per fargli pensare al posto loro (perché di uso si tratta), lo adoperano come una testa di (…) ariete per fare le cose che loro non vogliono fare per pigrizia, vigliaccheria o pura avarizia (vedi borghesia italiana) …quelli sono da condannare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate