L’ennesimo spiderman… devo dire che forse è il migliore

Si, lo devo ammettere… tra tutti gli aracnidi cinematografici, alla fine questo è quello che convince di più.

Diciamocelo chiaro: personalmente trovo la zia May una bigotta, moralista e scassacazzi di prima scelta. Mi è sempre stata sulle croste con la sua pedanteria da brava donna del Midwest, al punto che a volte compravo i fumetti dell’Uomo Ragno con la segreta speranza di sapere che avevano deciso di farla fuori.

E anche spiderman… mai stato particolarmente simpatico: bigotto come sua zia, piagnone e finto ribelle… anche qui speravo sempre che qualche supercattivo gli facesse provare l’effetto Raid, soprattutto nelle ultime versioni cinematografiche, con un Tobey Maguire pompato di palestra ma a cui anche il workout più pesante non riusciva mai a togliere la faccia da imbecille.

Invece quest’ultima versione mi convince molto di più, meno tormentato e più diretto, più “adolescente”, spontaneo e senza troppe menate.

Il cast aiuta di certo: il ragnetto è interpretato da Andrew Garfield (già visto, e bene anche, a fianco di Robert Redford in Leoni per Agnelli e in una mezza dozzina di altri lavori di rispetto, tra cui The Social Network), che gli da una veridicità contemporanea di rilievo, mentre Gwen Stacy è interpretata da Emma Stone, ragazza dagli occhi davvero strani, anche lei con un bel pedigree.

Martin Sheen è semplicemente fantastico nella parte dello Zio Ben, mentre Sally Field propone finalmente una Zia May con i controcoglioni (e con una classe attoriale di altri tempi).

Sulla regia non c’è molto da dire, se non che fa tranquillamente dimenticare Raimi, mentre è ottimo il 3D. Le scene di volo di Spiderman la fanno davvero da padrone questa volta, con una veridicità impressionante (c’è addirittura una memorabile sequenza girata in POV, come se l’arrampicamuri avesse una webcam in mezzo agli occhi), ma senza stufare.

Insomma… da vedere.

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.