Quelle notizie che non stanno mai in evidenza

Tipo quella che ieri ha gironzolato in rete, e che riguarda da vicino Standard & Poor’s, l’agenzia di rating attualmente sotto inchiesta da parte della procura di Trani.

In buona sostanza quello che si sostiene è che S&P emanò dei report erroneamente allarmistici che potrebbero aver avuto una qualche influenza sulla fine del governo Berlusconi.

Vero o no che sia, la questione è, da un lato, l’importanza della presenza e continuità di una simile inchiesta. Dall’altro la visibilità che questioni come queste non riescono ad ottenere dai media.

Per quanto riguarda il primo fattore, credo sia importante osservare come la presenza dell’inchiesta su S&P con le specifiche ipotesi di reato, rappresenti un segnale (per quanto estremamente labile) di quali e quante cose accadano sotto i nostri occhi senza che noi si possa vederle.

Per quanto attiene invece al “cover up” mediatico ormai praticamente totale, credo che siano già state dette tutte le parole del mondo.

Osservando entrambi i fattori tuttavia, ritengo che valga sempre la pena di parlare. Di dire che dobbiamo svegliarci, smettere di prendere tutto per oro colato e di accontentarci di quelle poche briciole (sempre di meno, peraltro) che questa società ci concede.

Non sto parlando da complottista: non serve. E’ giusto però dire che esiste una perversione della società, uno snaturamento completo dei concetti stessi di libertà, amore, conoscenza e umanità che diventa sempre più pesante, sempre più invasivo.

Una perversione che si camuffa da falso benessere, che cavalca la superficialità, che si nutre di quella distanza che separa ogni essere umano dalla sua vera natura, una distanza che non è mai stata così grande come in questo periodo.

Ma la cosa più importante è che una cosa simile non può essere combattuta se prima non se ne accetta l’esistenza.

Dopo… il resto arriva da sé.

 

Condividi

Commenta con il tuo nome Facebook

1 Comment

  1. Donatilla ha detto:

    Ciao Franz, l’umanità deve risvegliarsi e rendersi conto che siamo all’interno di un sistema falso e corrotto.
    Si deve ritornare ad essere semplici e onesti.
    Non c’è più tempo,s :hammer: i deve cambiare rotta.

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.