Mission Impossible 4 – Protocollo Fantasma By Giuseppe

L’agente speciale Ethan Hunt è tornato sugli schermi in un’altra delle sue missioni rocambolesche, mozzafiato…impossibili. Sempre al limite delle possibilità umane. Ed è adrenalina allo stato puro.

Non delude questo quarto appuntamento con Missione Impossibile in cui Tom Cruise, assieme alla sua squadra speciale, ci porta a vivere l’ebbrezza di essere un agente speciale con l’incarico di salvare il mondo da un geniale pazzo terrorista che vuol distruggere l’umanità.

L’agente Hunt rappresenta il classico eroe moderno (guarda caso americano) che passando da Mosca a Dubai, fino in India, è costretto ad affrontare, a ritmi incalzanti e serrati, difficili prove fisiche e psicologiche. E senza neanche ricevere un “grazie”.

Film ricco di scene d’azione, combattimenti corpo a corpo, corse a piedi e in auto, scalate di grattacieli, armi sofisticatissime, tecnologia d’avanguardia, auto sportive di lusso, jet, missili nucleari e lusso sfrenato (bellissime le scene del ricevimento in un palazzo in India), con un pizzico di sensualità e sentimentalismo, e anche una buona dose di comicità, in questo capitolo un po’ più sviluppata che in altri, grazie probabilmente all’esperienza di Brad Bird nella direzione di film d’animazione. Sono infatti diverse le situazioni in cui l’azione non va esattamente come previsto…

Insomma: gli ingredienti del film d’azione stile “Missione Impossibile” ci sono tutti, anche se con una strizzata d’occhio verso un po’ di autoironia.

Se piace il genere non c’è che da andarlo a vedere.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

Lascia un commento

Inserendo un commento acconsenti al trattamento dei tuoi dati. Per maggiori informazioni consulta la nostra Informativa. I campi seguiti da "*" sono obbligatori. La tua email comunque NON viene pubblicata.