Fa troppo freddo per il freddo che fa... - Franz's Blog

Fa troppo freddo per il freddo che fa…

E’ da un paio di giorni che ho un freddo esagerato. Sarà… ma mi pareva davvero troppo esagerato per la temperatura che, di fatto, non è per nulla così rigida.

E allora ho provato a chiedere: un mio amico che sta in Veneto sta sperimentando la stessa sensazione. Un altro di Macerata, idem. Non credo quindi si tratti di qualcosa di particolarmente legato al clima (che, per quanto stagionale, non può di certo essere paragonato tra tre regioni così diverse tra loro come la Lombardia, il Veneto e le Marche).

Mi pare sia qualcosa di più legato ad una “condizione” di altro tipo (ma non chiedetemi quale). Magari si tratta del periodo, magari dell’influenza, o magari di qualcosa d’altro che poi è tranquillamente comprensibile, basta sapere di cosa si tratta.

Ma magari si tratta d’altro. Una condizione, appunto, una sorta di “stato” in cui, bene o male, tutti quanti ci troviamo nostro malgrado in questi giorni, e che si sta in qualche modo mostrando in questo modo, con il freddo

E allora mi son chiesto… chissà quanti tra quelli che leggono queste righe stanno sperimentando le stesse sensazioni? E magari qualcuno, un po’ meno rinco del sottoscritto, ha anche capito di cosa si tratta.

Quindi, se vi va, dite la vostra, in libertà, avete freddo anche voi? E secondo voi, perchè?

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta con il tuo nome Facebook

20 risposte a Fa troppo freddo per il freddo che fa…

  • la cosa che ho osservato negli anni in tutte le persone che ho conosciuto,e che spesso dei sintomi di malessere” (freddo, dolori articolari, fiacchezza e malesseri vari) si manifestano contemporaneamente in più persone, particolarmente nelle tipologie di persone con caratteri simili.da qui ho dedotto che le influenze a cui siamo sottoposti sono veramente tantissime. ci sono le influenze climatiche, quelle terrestri, quelle planetarie,quelle cosmiche, e per finire, le peggiori che sono quelle della nostra (bella civiltà). è molto difficile determinare la causa di un malessere, bisogna innanzitutto conoscersi almeno un pò.(psicofisicamente parlando)parlo in generale, attraverso il proprio tipo,la sua carta astrologica,e anche la sua condizione ereditaria.insomma con un pò di “lavoro”qualcosa, anche se non tutto, possiamo scoprire. p.s. non escludendo che in questo anno ci siano forze in movimento a noi completamente sconosciute, e che stiano modificando il nostro fragile equilibrio.(cambiamento climatico aumento vibrazionale della terra)o più prosaicamente qualche nuovo inquinamento del cazzo. da napoli bye bye. :devil:

  • Potrebbe dipendere dallo stato di preoccupazione generale che aleggia nell’aria? Ho notato in passato che quando personalmente ero preoccupato per qualcosa o ero in condizioni di ristrettezze economiche o rincorrevo il tempo (nel senso che correvo sempre appresso agli impegni che sembravano anticiparmi) non avevo la stessa percezione “climatica” degli altri… Non so se per gli altri vale la stessa cosa. Mi interesserebbe sapere….

  • “ognuno pensa a sé… È il giorno piú normale… Ma io sto male, male” cantavano i Pooh… Manca un “cuore comune”, cerchiamo di scaldarci le mani e il cervello e abbiamo perso il contatto con il cuore. Non comunicando piú col calore del cuore, il respiro è più freddo… <3

  • forse un desiderio preconscio di intimità nella tua calda casa con le coccole della tua donna…

  • A me sta succedendo la stessa cosa ma da più di 20 giorni (anch’io ho associato alla mia età ) . Ieri sera la stessa impressione del freddo di quest’anno me l’ha confidata un’amica. Ma qualcuno in questo blog potrebbe associarlo a qualcosa d’altro che prima stava in alto a destra. Ciao

  • io pensavo che era normale, venendo da Roma, patire di più il freddo.. ma vedo che non è così. Però non saprei dargli una spiegazione. Ma mi piace leggere cosa ne pensano gli altri…

  • io sono pugliese della provincia di Bari e ho provato quella stessa sensazione quando sono entrato in macchina.. tremavo dal freddo ma c’erano 11°C.. cosa strana anche perchè non sono un tipo freddoloso…

  • Meno male… pensavo fosse la mia fantasia… e mi piacerebbe capire il motivo di questa sensazione che, a questo punto, comincia ad incuriosirmi… :out:

  • Condivido il post….anchio sento più freddo, anche se ricordo le parole di un caro amato Maestro che diceva che quando sentiamo freddo è perchè siamo in “chiusura”…
    un saluto a tutti…

    • Si, vabbè… però qui la faccenda è piuttosto sparsa, come copertura geografica… o no?

      • Si è vero….
        è un momento particolare non solo qui in Italia, dove la precarietà e l’incognita del domani si fa più sentire…
        dove si fa fatica a vedere un orizzonte soprattutto per chi è più identificato nelle problematiche attuali della nostra società…
        e forse si ha più paura inconsciamente e naturalmente ed attraverso il freddo cerchiamo più calore e protezione…
        probabilmente comunque si tratta di un freddo più legato alle emozioni….
        o no ?

  • allora vi racconto anche la mia esperienza……quando mi capita di sentire questo freddo ( apparentemente ingiustificato ) dopo qualche giorno arriva la neve, nella mia città, bologna.
    un mese fa mi è capitato, ma la neve è arrivata in un altro luogo, quindi…….. lol3: lol3: lol3:
    ciao a tutti!!!!

  • freeeeeeeeeeeeee dd dd dd dd ddddd oo

  • in autunno..freddo cane..ma era rotto il riscaldamento ..19 ..gradi..in casa..e allora borse dell,acqua..calda e piumini..ma avevo sempre freddo…non riuscivo a caricarmi…adesso che il risc. và ..caldo boia e riesco a uscire ..anche con sottozero..mezza nuda x poco tempo . stò in montagna…ciao…

  • Eccomi qua….
    “il 13mo commento”…!
    Secondo me, malanni a parte, stiamo sentendo più freddo del freddo che fa, perché il clima globale, inteso come sensazione emotiva, è la “contrazione preoccupata” di chi sta per riceverlo prepotentemente nel culo.
    E 4 o 5 miliardi di persone che stringono le chiappe influenzeranno l’ambiente, no?
    Vi saluto, vado a mettermi la vaselina………… :kissmyass:

  • …una cara amica ce l’ho,La Morte.E un’ amica nobile e fedele.Ed io personalmente,la rispetto moltissimo.A proposito del freddo,piu freddo dal freddo chè fà, è stata Lei ,la mia amica,a farmelo comprendere.”IL FUOCO!”dice…”lo stai lasciando spegnersi!LO stai lasciando!Tu!Nessun’altro lo puo accendere!Non hai motivo di NON accenderlo,salvo,se SCEGLI di non farlo”.E perche mai,le chiesi io,sceglierei di non accendermi il fuoco con quell freddo che fà?!…Lei mi risponde,sempre gentile ,piena di…amore:”Oh,ma perchè ti illudi di scappare!”Non c’ho messo molto di comprendere,il freddo infernale che’ invade la Terra(anche l’Australia,l’Africa…)mi spaventa a morte.Infatti,è la Paura(un’altra mia ospite che,ammetto,non amo per niente)mi terrorizza da molto,molto tempo-mi accompagna quasi ogni giorno ed in quasi tutti i posti in cui vado-per le strade delle citta-negli occhi degli animali abbandonati;negli ospedali-negli occhi dei morenti di tumori;i bambini affamati;le donne sopraffatte di uomini brutali;gli anziani.oberati di lavoro estenuante per i loro corpi;…nei loro occhi VEDO la sofferenza,una sofferenza lacerante ,perchò silenziosa,non accusatrice,ma che grida nel mio cuore e rimbomba nella mia testa con QUELL ODIOSO P_E_R_CH_E?perche gli umani ammettono questo?E non potendo risponderli,cosa altro mi rimane?!Cerco di ..scappare,perche comincio di accettare,che IL MALE E IL PIù forte…se io non posso aiutare,se io non posso sfamare,se io non posso salvare…e quindi,lascio spegnersi pian-pianino il fuoco…illudendomi che posso gioire,non vedendo la sofferenza altrui…

    • Nessuno, e dico nessuno, può dire a se’ stesso di non avere qualcosa da dare. Fosse solo una carezza o un sorriso, tutti possiamo dare qualcosa a chi incontriamo. Poco importa perchè. L’importante è continuare sulla strada, senza arrendersi al gelo e al freddo.
      E se te lo dico io… puoi credermi.
      Un abbraccio! :embrace:

      • Si,Franz,hai ragione.Si puo dare sempre.Il difficile è…continuare sulla strada…senza badare al gelo…E a te…credo!

  • Sì, vero, capita anche a me (zona Milano).
    La mia prima ipotesi è la progressiva perdita di capacità di adattamento alle condizioni climatiche. Dai riscaldamenti a palla agli impianti di condizionamento dell’aria d’estate, anche nelle macchine, ovunque… Ci stiamo abituando a vivere tra i 17 ed i 22 gradi. Se esce da questo range non ce la facciamo. La seconda ipotesi ha a che fare con qualcosa di mostruosamente più “oscuro” e “complottistico” e riguarda temi ben noti come il progetto HAARP, le scie chimiche ed i rumori provenienti dal cielo che occupano forum, blogs e siti di tutto il pianeta, con testimonianze video ed audio.
    O magari le due ipotesi in realtà potrebbero essere una sola.
    Mah…

  • interessante…. pensavo fosse solo una mia inspiegabile reazione… ma vedo bene che non sono il solo…

    ho sempre avuto mani e piedi caldi, e non sono mai stato particolarmente freddoloso ….da quest’inverno, invece, sento il freddo in maniera diversa, e l’ho notato proprio a partire dalle mie estremità …

    alludi al fatto che possa esserci una qualche variabile “energetica”?

    Catherine che dice?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostieni Franz’s Blog

Se vuoi aiutarmi a tenere vivo questo blog, puoi fare una donazione. Non ci sono limiti, ne in basso ne in alto.

In ogni caso, Franz’s Blog resta a tua disposizione come per tutti.

Grazie infinite, qualunque sia la tua intenzione!





Newsletter:

Cosa aspetti... una pacca sulla spalla? Iscriviti! Metti la tua mail e clicca su submit. Io non faccio spam!


Cerca nel sito
Solo corrispondenza esatta
Cerca nel titolo
Cerca nel contenuto
Cerca nei post
Cerca nelle pagina
Professionals

Catherine Bellwald

Fisiatra, Agopuntrice, Esperta in Medicina Tradizionale Cinese

Iscriviti ai podcast
Su FB…
Guardiani

Guardiani

Guardiani

- Romanzo -

Sullo sfondo della millenaria guerra con i Kerberos, razza dedita alla conquista ed al dominio, i Guardiani, guerrieri antichissimi dotati di straordinari poteri e le loro bellissime compagne, le Donne di Razza, anch’esse dotate di poteri e percezioni sottili e in grado di tramutarsi in enormi pantere, sono alla ricerca del futuro Guardiano Imperiale, disincarnato a forza dai Kerberos e del tutto inconsapevole su un pianeta sconosciuto. La sopravvivenza di milioni di razze e pianeti dipende da una corsa contro il tempo per ritrovare Kirshan prima che lo facciano i nemici.

Kesa – Alla Fine della Solitudine

Kesa
Alla fine della solitudine.

Kesa Alla fine della solitudine

- Romanzo -

Una storia dolce e intensa, ambientata in una Milano moderna, ma che spesso ritorna ai ricordi di altre vite vissute da Mira, in tempi antichi in cui straordinari poteri le consentivano di influire sul destino di interi popoli. Una trama avvincente che guida il lettore con dolcezza in una dimensione spirituale di amore, passione e sacrificio, sullo sfondo del percorso interiore di un essere eccezionale.

La Magia del Cuore

La Magia del Cuore.

La Magia del Cuore

- Saggio -

Una sintesi di un cammino di ricerca interiore con suggerimenti, tecniche e metodiche per lo sviluppo personale.

Pensiero Lucido

Pensiero Lucido.

Pensiero Lucido

- Saggio -

Esposizione e metodi per una progressiva affinazione delle proprie capacità cognitive.

Antaratman Yoga

Antaratman Yoga.

Antaratman Yoga

- Saggio -

La descrizione delle tecniche vocali e dei contenuti alla base del metodo Antaratman Yoga.

Istruzioni d’uso del blog
Leggi prima di sparare cazzate! Leggi prima, poi spari cazzate